VietcongLa Soluzione Completa Di Vietcong 

Sommario della Soluzione

Arrivo al campo base
Spedizione Medica
I tre Canyon - Inserimento
Il sentiero di Ho Chi MinH
Corri Charlie, corri
Villaggio dei Bahnar
Sorpresa di mezzanotte
Operazione lattina
Falso allarme
Topo da galleria
Il Torrente
La città sotterranea
Il fiume Khe Bana
Villaggio dei Bahnar
Prigioniero di guerra Pantano
Rastrellamento
Strada tortuosa
Avamposto
Ripetitore Radio
Volo sulla Po Tlong Karai Schianto nella giungla
Conquista della collina
Cattura della Collina
Rovine della Po Tlong Karai
Crollo
Fuga
Ruscello
Presso il villaggio dei Bahnar
Il ponte
Sotto assedio Arrivano
Troppi bersagli
L’ultimo bastione

Corri Charlie, corri

In questo nuovo livello dovete stare veramente molto attenti, infatti appena oltrepassate il ponte di legna, Nhut vi indicherà una squadra di Charlie che risale il fiume. Bene voi proseguite dritti e scandita al fiume, poi scendete, eliminate la resistenza e cercate un passaggio fra le rocce.
Seguite questo sentiero perchè vi porterà dritti, dritti al accampamento nemico. Qui troverete veramente una forza ostile incredibile, ci sono una miriade di Cong, nascosti nella vegetazione, quindi occhi aperti e soprattutto fatevi aiutare dai vostri compagni. Appena fatta piazza pulita recuperate le armi e piazzate le cariche di C4 nell’ accampamento.
Chiedete alla vostra guida di fare strada, dovete arrivare al villaggio. Seguite il sentiero e, come al solito eliminate i nemici piazzati sulle cascate. Infine salite sulla scala per finire questo livello.

Villaggio dei Bahnar

Siamo verso la fine della missione i Cong si sono rifugiati nel villaggio dei Bahnar, dovete stanarli ed eliminarli. Chiedete a Nhut di fare strada, appena passato il guado e risalito una parte di collina girate a sinistra e cercate un civile ferito.
Dopo averlo guarito di informerà che il villaggio è stato preso sotto assedio. Avviate il comando che vi manderà un elicottero come supporto. Raggiungete il villaggio e iniziate lo scontro a fuoco, occhio i nemici sono nascosti nella parte alta del villaggio, protetti dai tronchi tagliati. Comunque sarete aiutati dal elicottero e da i vostri compagni.

Sorpresa di mezzanotte

Durante la riunione con il capitano la base verrà attaccata, recuperate qualche arma e uscite, andate destra ed eliminate i Cong vicino ai camion, occhio ai vostri compagni. Poi proseguite subito a sinistra verso ovest ( seguite il capitano).
Dopo aver ascoltato gli ordini, insieme al mitragliere dirigetevi verso il tunnel scavato dai Vietcong Per arrivare all’ingresso del tunnel dovete eliminare tutti i nemici, poi cercate li mortaio e quindi a pochi passi il tunnel vero e proprio.
Comunicate al capitano la scoperta e chiedete al geniere di darvi una carica di C4. Entrate percorrete fino in fondo il tunnel ( attenzione al nemico) e piazzate il C4 nella cassa aperta e poi ritornate indietro per far esplodere la carica al vostro geniere.

Operazione lattina

Appena scesi chiedete alla vostra guida di cercare Cobra 1, poi insieme ai vostri e al fuoco di copertura cercate di passare il ponte pericolante, attenzione ai bunker francesi che brulicano di nemici. Recuperate più armi possibile e proseguite fino ai vecchi carri armati francesi.
Ora risalite la collina a sinistra dei carri e scoprirete una trincea nemica. Per eliminate i Cong usate l’artiglieria, studiate attentamente la vostra posizione sulla mappa e dirigete il fuoco lungo tutta la trincea nemica.
Poi dovete fare un’ operazione di pulizia perlustrando tutto il tunnel, arrivando fino alla fine dove c’è una postazione nemica coperta, usate la seconda uscita e camminate per finire il livello. Se dovreste essere bloccati dentro ad un tunnel da qualche vostro compagno usate il comando “ disperdersi” per far spostare i vostri soldati.

Spedizione Medica

Questa è la vostra prima vera missione, dovete scortate il capitano e il medico in un campo di montagnar per vacinare dei bambini è portare un po’ di cibo.
Subito dopo aver conosciuto il capo villaggio ci sarà un attacco dei charlie. Infatti c’è un cecchino nord/nord-ovest ( guardate il puntino rosso sulla bussola). Ora dovete seguire gli ordini del capitano, dirigervi verso il nemico sfruttando la copertura di fuoco del medico e capitano stesso.
Muovetevi verso ovest e appena il medico vi da il via risalite la collina che porta al nemico. Attenzione il charlie è piuttosto bravo ed è probabile che vi colpirà, se cosi fosse fatevi subito curare dal medico. Dovete risalite la collina nascondendovi dietro i massi e gl’alberi, e muovendovi solo quando avrete il supporto del fuoco amico.
Appena giunti nelle vicinanze il nemico sarà scappato. Aspettate il medico e appena finito la discesa preparatevi per lo sconto ravvicinato contro Tre gong. Scendete il il sentiero a sinistra e poi risalite a destra i nemici sono proprio là ad aspettarvi. Riparatevi dietro i tronchi ed eliminateli senza pietà. Bene ora potere ritornare dal capitano per concludere la vostra prima missione.

I tre Canyon - Inserimento

Dopo aver salutato “Pettirosso” chiedete alla vostra guida di cercare la pista dei cong. State sempre dietro di lui perchè il sentiero è pieno di trappole.
Per disinnescarle basta stendersi a terra e avvicinarsi ( parecchio ) alla bomba finchè il cursore non cambia forma e poi semplicemente premere invio. Dovete disinnescare due trappole e una terza sarà poco più avanti. Attenti all’imboscata. Attraversate i tronchi stando sulle rocce perché c’è una altra trappola.
Chiamate Nhut e seguitelo, ci solo altre trappole lungo il sentiero. A un certo punto avrete uno scontro a fuoco con il nemico, seguite il sentiero e poi chiamate il comando grazie al marconista.

Il sentiero di Ho Chi MinH

Appena caricato il livello muovetevi sulla sponda e non attaccate subito i Cong, seguite il sentiero e, stando attenti alla trappola, proseguite finchè non trovate l’accampamento nemico.
Eliminate tutta la resistenza e recuperate le armi, potete avvisare il comando della vostra scoperta. Infine mettete una bella carica di C4 nella buca con la cassa dentro ( basta caderci dentro e selezionare la cassa). Bene, ritornate verso il canyon e iniziate l’inseguimento dei nemici.
I bastardi si nascondono dietro le rocce e dietro gli alberi, state all’erta. Come impostazione di gioco consiglio di muoversi cautamente, e stare attenti alle rocce, soprattutto a quelle laterali, dove i cecchini possono nascondersi, come nelle vicinanze del ponte sospeso.
Appena arrivati al bivio proseguite a destra, salendo la collina, attenzione ai nemici appostati dietro le rocce. Giungete al ponte sospeso. Attraversatelo e subito dopo preparatevi ad un difficile scontro a fuoco, infatti ci sono parecchi cong appostati dietro la vegetazione, insieme agli altri dovete eliminarli tutti.

Falso allarme

Incominciate subito con un bel bombardamento della zona. Infatti percorrendo il sentiero cadrete in un’imboscata, quindi vi consiglio di chiedere a Big Mama il fuoco di supporto, per conoscere le coordinate guardate la foto.
State attenti a non bombardare Cobra 3 altrimenti la vostra missione finirà precocemente!. Appena finito la pulizia raggiungete il ferito e richiedete al capitano un immediato recupero del ferito, ovviamente i Cong proprio in quel momento arriveranno all’ attacco, cercate di difendere il soldato e soprattutto voi stessi. Salite al bunker e, dopo averlo espugnato chiedete alla guida di fare strada alla ricerca dei soldati dispersi. Da li a poco troverete O’neil che purtroppo non c’è la farà.
Contattate il capitano per il recupero e continuate a cercare l’altro disperso. Appena più avanti la situazione si farà calda, infatti ci sono delle trincee nemiche. Usate il supporto aereo per distruggerle, poi la solita pulizia da punto a punto (Foto 19). Per eliminare la resistenza vi conviene entrare nella trincea da nord, poi colpire man mano tutte le unita nemiche. Purtroppo troverete un vostro compagno morto, informate il capitano per il recupero.

Topo da galleria

Nuht ha trovato l’ingresso ad un grande tunnel, quindi il capitano ti consegna una pistola silenziata e chiede di recuperare il compagno disperso. Perlustrate il primo tratto stando attenti ai vari Cong nascosti. Quando arrivate al buco profondo lasciatevi cadere per accedere al tunnel principale. Usate la torcia ( tasto L) per farvi luce.
Proseguite dritti fino alla prima stanzetta a sinistra, avvisate il capitano e poi continuate. Disinnescate la trappola ed ispezionate la stanza magazzino, prendete le bombe se non ne avete. Continuate, lasciate perdere la stanzetta a destra e raggiungete la stanza a sinistra. State attenti qui ci sono due Vietcong pronti a farvi fuori all’istante. Fatevi vedere e poi subito nascondetevi, aspettate che ricarichino per farli fuori.
Continuate dritti fino alla stanza a destra. Usate la stessa tecnica per eliminare il nemico. Se dovessero colpirvi usate il kit medico e poi rimpiazzatelo con quello trovate nei cadaveri ( nb: si può portare solo uno alla volta ). Andate avanti, eliminate il Cong che vi viene incontro e girate a destra al bivio. Colpite i due guardiani del magazzino e avvisate il capitano della scoperta. Ritornate al bivio e girate a sinistra aprite la prima botola ( occhio che la seconda è una trappola) e scendete in un nuovo ramo del tunnel. Giunti al bivio eliminate il muso giallo e girate a destra al bivio, recuperate le armi dal magazzino e uscite a prender una boccata d’aria.

Il Torrente

Appena sbucati fuori due Cong vi aspettano al varco, state attenti sono impegnativi. Continuando il sentiero vi ritroverete contro altri musi gialli appostati nei punti più disparati usate le bombe per eliminarli. Dopo la pulizia dovete cercare l’ingresso al tunnel da dove potere recuperare il mitragliatore pesante.
Ma l’ingresso al tunnel principale è molto ben nascosta, prima di trovarla subirete un altro contrattacco dei Cong, quindi state all’errata.

La città sotterranea

Di nuovo nei maledetti tunnel .. Per cercare il disperso dovete percorrere un’ altro tunnel, che si rivelerà una vera città sotto terra. Proseguite fino al bivio, eliminando le due sentinelle, poi girate a sinistra eliminate i due musi gialli che sorvegliano il deposito, fate attenzione alla prossima stanza a sinistra perché ci sono due Cong armati di pistola e una con il mitragliatore.
Cercate di avvisare il comando, ma sarà tutto inutile. Proseguite attraverso la sala e fate attenzione alla prima stanza a sinistra, ci sono i dormitori con tre Cong infuriati. Andate aventi seguendo il tunnel principale e ci sarà un altro dormitorio con tre cong sulla destra, poi ancora, dopo la salita, sulla sinistra. Più avanti sulla sinistra troverete la latrina, che è un abile nascondiglio per le munizioni. Continuate a destra e al prossimo bivio ancora a destra perchè a sinistra c’è una trappola. Continuate dritti e dopo un paio si serpentine , sulla destra, eliminate il tizio che fa la guardia.
Al bivio scendete per arrivare alla stanze degli ufficiali, eliminate i tre che dormono e usate la radio. Ora lasciate un bel ricordino ai Charlie piazzando il C4 nella radio. Ritornate nel tunnel principale e camminate fino alla scuola, e poi girando a destra salite all’ospedale ( occhio al nemico che dorme), contattate il capitano e poi andate giù per il passaggio, ancora giù per esplorare nuovi tunnel. Sorpassata la latrina girate a sinistra al bivio a destra poi ancora a destra nelle cuccette ancora avanti nella piccola stanza. Al bivio a destra ancora al prossimo bivio a sinistra e, finalmente, dopo aver sorpassato le macerie raggiungete la prigione del vostro amico.
Ovviamente i Cong scapperanno con l’ostaggio, voi inseguiteli. Salite la scala e contattate il capitano, poi velocemente seguite le tracce di sangue e rifugiatevi in armeria, aspettate i musi gialli e eliminateli proprio in questa stanza. Continuate facendo attenzione alla trappola, usate il passaggio e al bivio girate a destra. Finalmente ARIA!.

Il fiume Khe Bana

Dopo aver contattato il comando e appurato l’impossibilità di un recupero da parte di pettirosso, proseguiamo facendo attenzione ai nemici disseminati lungo il percorso. Nel primo e secondo incontro sono due unità nel terzo invece c’è ne sono tre ( cecchini) e poi altri due poco più avanti. Cercate di usate meno possibile il salvataggio perché più avanti la situazione si fa complicata. Passate il ponte e raggiungete il villaggio, comunicate la vostra posizione e andate a nord, proprio in bocca al nemico.
Infatti ci sono due unità ben piazzate che bisogna eliminare altrimenti non si può raggiungere e oltrepassare il ponte fatto di legna.
Attenti l’atra sponda è ben difesa, prima di passare il ponte siate sicuri che il nemico sia eliminato. Subito vicino alla sponda dovreste vedere il motoscafo che vi riporterà a casa. Purtroppo a parole sembra tutto facile, ma in pratica dovete sparare con il mitragliatore pesante , difendendo voi stessi e il vostro equipaggio al fine di arrivare sani e salvi al prelevamento. Io vi consiglio di usare prima la pistola e poi il mitra, cosi risparmiate dei colpi. Usate anche le bombe soprattutto sulle barche nemiche. In bocca al lupo!

Prigioniero di guerra Pantano

Per arrivare all’obiettivo dovete farvi una bella passeggiata nella palude. Vi consiglio vivamente di chiedere a Nhut la strada, perché è facile perdersi. Lungo questo primo tratto troverete qualche postazione di controllo e un casolare abbandonato. Quando arriverete in prossimità di in ponte di carico, avrete lo sconto più duro. Infatti la zona è piena di Vietcong armati fino ai denti e soprattutto mimetizzati a dovere. Mandate la squadra all’attacco e cercate in tutti i modi di rimanere vivi, non è impossibile. Dopo lo sterminio chiedete alla guida di farvi strada in mezzo ai cespugli.
Bene siamo arrivati al dunque. Il campo base nemico è proprio lì davanti, il prigioniero è tenuto dentro una gabbia, spetta a voi il compito di salvarlo. Scendete al campo andando a destra, muovendovi accucciati avvicinatevi nella zona del fuoco/dormitori.
Aspettate che il giro di ronda passi e scattate verso la gabbia, parlate con il vostro amico e apriteli la gabbia. Scappate verso sinistra, nella vegetazione. Quando la situazione è calma ritornate indietro e salite la collina in modo da ricongiungervi con il gruppo. Contattate il capitano per finire la missione.

Rastrellamento

Ben poche cose si possono dire di questo livello, dovete eseguire gli obiettivi e fare sempre riferimento alla guida. Cercate di rimanere bassi e di recuperare più munizioni possibile. Ho evidenziato le due zone in cui c’è un reale bisogno del supporto balistico.

Strada tortuosa

Anche questa missione non richiede nessun aiuto infatti dovete solo guidare per portare i vostri compagni al base attaccata dai Vietcong. Guidate con prudenza!

Avamposto

Ora la situazione è piuttosto complessa, contattare Aquila e avvisatela che siete arrivati, e che vi occupate dei mortai. Scendete e alla destra della casa colpite la prima postazione con il mortaio.
Continuate andando a sinistra e costeggiando la riva, vicino al tronco abbattuto c’è la seconda postazione. Occhio al Cong nascosto sulla collina. Eliminate tutti i nemici ed entrate nel avamposto. Ma la festa non è ancora finita, infatti verrete di nuovo attaccati dall’ultimo gruppo di musi gialli. Percorrete tutta la trincea difendendo tutto il perimetro. Bravi contattate il capitano e avrete finito anche questo livello.

Ripetitore Radio

Ok, la prima parte della missione è facile, dovete eliminare tutti i Cong che vedete strisciare sulla collina, c’è ne sono parecchi, ma con un po’ d’abitudine dovreste eliminarli tutti. E’ importante che colpiate il mortaio, altrimenti la partita fallirà.
Respingere l’attacco al ripetitore è duro. Dovrete recuperare subito il mitragliatore pesante e poi cercare di rimanere in vita respingendo l’assalto dei cong. Non fate gli eroi, i ragazzi riescono ad arrangiarsi da soli, fornite solo un fuoco di copertura. E’ molto importante che appena il capitano vi contatta rispondiate alla radio, infatti alla seconda volta verrete informati dell’ supporto aereo, un elicottero viene a prelevarvi . Appena “pettirosso” atterra saltateci sopra per lasciare la collina.

Volo sulla Po Tlong Karai Schianto nella giungla

Bella, questa si che è una vera ricostruzione delle missioni che gli americani hanno svolto in Vietnam. Dopo lo schianto fatevi guidare da Nhut perché ci sono delle trappole sparse sul percorso. Appena avvistato il primo avamposto nemico usate le bombe e dateci sotto con il mitra, ci sono parecchi nemici e due bunker da scoprire.
Appena fatta piazza pulita chiedete di fare strada alla guida,ma prima tentate di chiamare la base. Giunti nelle vicinanze delle rovine, tenete gli occhi aperti, e pieno di musi gialli. Dopo lo scontro continuate a seguire la giuda finchè non trovate la strada chiusa. Salite sul tronco e state attenti a non cadere tra i sassi, altrimenti dovrete rifare tutto dinuovo perché non non si riesce ad uscire una volta incastrati.

Conquista della collina

Bene adesso la situazione è veramente impegnativa. Dovete salire sulla collina ed espugnarla. Seguite Nuht e ricongiungetevi all’ altra squadra, poi insieme conquistate la collina.
E’ ovvio che dovete fare pochi passi alla volta stando sempre accucciati, tenetevi vicino il medico per le ferite e il geniere per le armi.

Fuga

Vi ritrovate ancora nelle gallerie, ma queste non sono un labirinto come le precedenti. Cercate la pozza sul pavimento e continuate finchè non raggiungete l’ingresso ad una capanna, ipercontrollata. Con calma sbucate fuori dal buco per colpire l’ufficiale in piedi, poi nascondetevi ed cercate di colpire quanti più potete senza sporgervi troppo. Poi passate all’altra uscita, quella che porta all’esterno. Fate la stessa cosa di prima.
Quando la situazione è piuttosto calma uscite e eliminate le rimanenti forze nemiche. Recuperate tutte le munizioni possibili dal magazzini e contattate il capitano. Dovete trovare le rovine per essere recuperati, non sarà molto facile. Entrate nel bosco e accendendo la luce fate attenzione al sentiero appena evidenziato sul terreno, quella è l’unica traccia per non perdervi nel bosco.
Ovviamente la zona è piena di musi gialli, se volete potete evitare gli scontri nascondendovi nella vegetazione. Dovete cercate un ponte di legno che delimita il bosco dal lago. Passato il ponte ed eliminato i nemici recuperate tutto il possibile dai due cadaveri, poi continuate sull’ altro ponte di legno. Quando siete arrivati alle rovine contattate il capitano e poi correte a rifugiarvi nelle rovine sulla sinistra, rimanendo nascosti tra la colonna e la trave dovreste farcela a respingere i nemici fino all’arrivo dei rinforzi.

Cattura della Collina

Per accedere all’interno della collina/bunker dovete cercare l’ingresso facendovi aiutare dalla guida.
Una volta contattato il capitano entrate facendo attenzione ai nemici piazzati nelle varie stanze. Cercate bene dentro il bunker finchè non trovate la scala, poi uscite.

Rovine della Po Tlong Karai

Dopo aver steso i musi gialli che controllano la trincea, parlate con il medico e poi subito con il capitano. Cercate la postazione antiaerei nelle vicinanze e riempitela di c4, poi salite alle rovine.
Ascoltate bene questi consigli perché altrimenti è molto difficile finire questo livello. Entrate nel bunker ( dovete avere vicino il marconista) ed eliminate i due Cong, poi correte fino a metà tunnel per eliminare l’ufficiale giallo che vuole giustiziare un vostro collega, poi continuate fino alla fine del tunnel ed eliminate i quattro nemici ben nascosti dietro le rovine. Quando la situazione è calma salite sulla scalinata, saltate e, raggiungete il passaggio nelle mura.
Scendete le scale e dall’ apertura incominciate il massacro, colpite tutti i gialli che vi si avvicinano, occhi a quello alla vostra sinistra. Quando la situazione è piuttosto calma correte verso la postazione antiaerei e minatela con il c4. Ritornate all’apertura e uccidete tutti i nemici che vi si presentano davanti finchè non arriva l’elicottero di supporto.
Anche questa volta dovete fare gli eroi, scendete nella di fuga dei Cong e dopo il crollo e le vari uccisioni raggiungete il pozzo. Contattate il capitano e scendete. Altri tunnel. Eliminate i nemici e raggiungete il pozzo, attenti a non cadere. Subito verrete attaccati da dei Cong, scendete le scale fino alla stanza. Eliminate i nemici e raggiungete il passaggio sulla destra salendo le due rampe di scale. Percorrete i tunnel finchè non cadrete nelle fogne.

Crollo

Per uscire da questo labirinto intricato di gallerie seguite la strada principale verso Nord. Ricordatevi di non preoccuparvi di andare sott’acqua questa è l’unica via d’uscita.

Ruscello

Dopo esser scesi dall’ elicottero ordinate alla guida di far strada. Attenzione ci sono due trappole esplosive da disinnescare. Contattate sempre il capitano e continuate fino all’incontro con altre squadre nemiche. Eliminatele e continuate, fino a terminare il livello.

Presso il villaggio dei Bahnar

Anche qui la situazione è facile basta mandare avanti la guida che faccia strada lungo il bosco, ci sono delle piccole unità da eliminare ma niente di veramente impegnativo. Dovete arrivare alla base di un grande albero e vedere lo sterminio dei Montagnar.
Dovrete entrare nel villaggio, ormai distrutto per cercare i superstiti. Ma sono tutti morti, contattate il capo che vi ordinerà di eliminare tutti i musi gialli responsabili del massacro. Fate attenzione, c’è ne sono davvero tanti. Dopo aver steso tutti i nemici, chiedete a Nhut di portarvi al punto di recupero. Salite sull’elicottero.

Il ponte

La missione comincerà a bordo dell'elicottero. Dovrete eliminare, usando il mitragliatore, tutti i musi gialli lungo il sentiero; sparate anche alle jeep che dopo un po' di colpi esploderanno uccidendo tutti i soldati attorno. Dopo il fallimento dei caccia dovrete andare a piazzare le cariche di C4: scendete dall'elicottero e incamminatevi verso il ponte.
Lungo il sentiero troverete qualche resistenza ma poca cosa se prima avete sparato bene dall'elicottero. Una volta al ponte ripulite la zona dai Vietcong e poi andate a piazzare una carica di C4 per ogni pilastro alla base del ponte: due da una parte e due dall'altra. Piazzate tutte e quattro le cariche, e ritornate all'elicottero che si troverà nello stesso punto dove vi ha lasciato. Fate però attenzione perché ci saranno nuovi nemici ad aspettarvi.

Sotto assedio Arrivano

Dovete difendere a tutti i costi la base. Avvicinatevi al mitragliere della zona ovest e sparate ai cong. Quando il mitragliere morirà prendete il suo posto e sparate a più non posso verso i nemici, concentratevi sui cong che portano la tavola per passare il fossato. A un certo punto il capitano vi ordinerà di ripiegare. Scappate e raggiungete i vostri compagni al cancello.
Ora correte alla postazione anche qui aspettate che il mitragliere venga colpito per prendere la mitragliatrice. Resistete finche il capitano non vi ordina di ripiegare. Ricordatevi che potete far esplodere le cariche nel fossato usando i detonatori che sono sparsi lungo la trincea.

Troppi bersagli

Purtroppo il nemico ha avuto la meglio preparatevi a ripiegare al perimetro interno. Ora è ancora più difficile perché sono scese le tenebre, ma comunque voi concentratevi sempre sui nemici che portano la tavola. Dopo dovrete ripiegare di nuovo, troverete dei soldati americani che vi daranno una mano al cancello.
Ovviamente i Cong avranno la meglio e quindi non vi resta altro che far esplodere il bidone di benzina in modo da uccidere tutti i nemici; il detonatore assomiglia a quello delle mine e si trova appena dopo il cancello sulla sinistra.

L’ultimo bastione

Ok, siamo alla resa dei conti, il nemico ha avuto la meglio, dovete filarvela alla svelta, ma prima dovete distruggere il carro armato posizionato all’ingresso del campo. Andate subito a destra nella trincea ( non preoccupatevi se non avete il c4 nell’inventario) rimanete sempre bassi.
Eliminate i Cong usando anche il lancia granate. Girate subito a destra al primo incrocio. Eliminate i nemici e avvicinatevi all’ carrarmato. Quando ha il cannone rivolto dalla parte contraria alla vostra, fate un baldo felino e posizionate la bomba proprio sotto il ponte. Bene, anzi male avete finito questo meraviglioso gioco, non vi resta che godervi il filmato finale.

Arrivo al campo base

Subito dopo l’atterraggio al campo base di Rapa Rui giratevi a destra e cercate il comando generale ( lo riconoscerete facilmente dalla bandiera esposta all’esterno, sul pennone).
Entrate e fate conoscenza col capitano Rosefield. Dopo le solite chiacchiere vi mostrerà il vostro alloggio ( bunker ) da dove potrete organizzare la vostra permanenza al campo, consultando i briefing e i de-briefing, oppure leggere importanti informazioni su tutta la guerra svolta in Vietnam.
Raccogliete la pistola dalla vostra scrivania e uscite per cercare il poligono di tiro per far un po’ di pratica non le armi che avrete in dotazione. Il poligono si trova subito a sinistra appena uscite dal vostro bunker. Ciccate sul mitragliere per iniziare la pratica. Dopo qualche buon tiro ( ricordatevi di usare il mouse destro per migliorare la vostra mira) arriverà il medico del campo, seguitelo perché il capitano vi vuole parlare.

TI POTREBBE INTERESSARE