Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory (Splinter Cell 3)La soluzione completa di Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory 

Multiplayer.it aiuta ancora una volta Sam Fisher a districarsi in queste avventure pericolose...

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi potrebbero esserci delle divergenze per la versione italiana.

Missione 1 – Il Faro

Selezionate il visore notturno e salite per il declivio sulla sinistra. Appoggiatevi al muro e proseguite lungo lo stretto passaggio e abbassatevi quando dovrete passare sotto la roccia. Strisciate dall'altra parte e tiratevi su. Salite sulle rocce alla destra della cascata. Mettetevi al coperto e aspettate che una delle due guardie in arrivo dall'altra parte del ponte rimanga da sola. Neutralizzatela come volete e osservate la parte sinistra della caverna per vedere un passaggio segreto formato da rocce sporgenti. Andate in quella direzione per arrivare dentro una cantina abbandonata. Salite la scala ed eliminate la guardia che si sta esercitando. Andate verso la cassa e, dopo la comunicazione, scansite il codice a barre con l'EEV. Continuate arrivando in fondo alla cantina, salite le scale senza essere visti, neutralizzate la guardia e scansite la seconda cassa sulla sinistra. Non andate a destra ma salite le scale davanti a quelle da cui siete venuti. Aprite la porta. State a sentire quello che accade di sotto. Appostatevi nell'ombra ed eliminate la prima guardia che verrà verso questa zona. Scendete le scale e infilatevi per il corridoio. Vi troverete nella stanza in cui stavano torturando Morgenholt (ora morto). Addormentate la guardia seduta e tagliate la fune che tiene sospeso il cadavere. Uscite dalla stanza passando per l'altra porta. Percorrete i corridoi per arrivare davanti alla porta che da su un grande cortile interno. Scassinatela (SU, SINISTRA, GIÙ) e passate. Aspettate che i due guerriglieri presenti nel cortile inizino a parlare e andate sul retro della tenda più vicina. Tagliate la tenda e aspettate che torni il capo dei guerriglieri e che si posizioni di spalle. Afferratelo, interrogatelo e mandatelo a nanna. Dirigetevi verso la seconda tenda eludendo la guardia rimasta entrate e scansite la terza cassa. Dirigetevi verso il passaggio che conduce in un cortile più piccolo (si trova sul lato del cortile opposto a quello da cui siete venuti). La quarta cassa si trova in bella vista. Scansitela senza farvi notare dalle guardie. Cercate di eliminarle tutte e due (sarà necessario per passare la passerella in alto) e andate verso le scale che si trovano accanto alle casse impilate. Salite e muovetevi silenziosamente per non far svegliare il guerrigliero addormentato. Andate dall'altro lato della stanza e infilatevi nel corridoio che da sulla passerella che si vedeva dal cortile. Attraversatela. Arriverete alla torre di sud ovest dove si trova l'uomo che ha torturato Morgenholt. Afferratelo, interrogatelo e addormentatelo. Accedete al computer sulla sedia, leggete le email e distruggetene i dati sparandogli. Uscite dall'altra parte della torre. Vi troverete in una stanzetta da cui potrete osservare il faro. Aspettate che le due guardie abbiano finito di parlare e uscite quando la strada e libera per scendere le scale subito sulla sinistra. Quando siete sul piano con i cannoni scansite l'ultima cassa, eludete le due guardie e scendete le scale. Proseguite fino al ponte del faro (stando attenti a non farvi vedere da un'altra guardia). Passate il ponte, arrivate alla porta del faro e apritela. Un uomo è seduto davanti a una radio. State a sentire quello che dice ed eliminatelo. Manomettete la radio sparandogli e salite le scale che portano in cima al faro. Facendo attenzione alla guardia, salite dove si trova la lampada del faro. Spegnetela sparandogli o premendo il pulsante che si trova su uno dei vetri. Uscite all'esterno e chiamate l'estrazione.

Missione 2 – La Nave da Carico

Eludete le guardie e spostatevi sulla parte destra della prua dirigendovi, quando la strada è libera (o quando l'avrete liberata), verso le scale che portano verso la stiva. Passate la guardia addormentata e aprite la porta scorrevole entrando nella stiva. Scendete le scale, fatevi strada fra le casse (attivate il visore notturno per vedere meglio) per arrivare dall'altro lato della stiva. Piazzate la prima microspia sulla cassa segnata. Andate verso l'altra scala e salite la scaletta. Aprite l'altra porta e proseguite lungo il corridoio. Muovetevi verso il rumore, aprite la porta, afferrate l'uomo e interrogatelo. Addormentatelo. Spegnete il macchinario e salite nel passaggio in alto a sinistra. Arrivate in fondo al condotto. Eliminate i due guerriglieri presenti nella sala macchine (sia quello sulla passerella in alto, sia quello sotto) e scendete. Manovrate il macchinario per attivare la pompa. Dirigetevi verso l'unica porta disponibile. Infilatevi nel corridoio e aprite la prima porta sulla destra. Salite sopra le casse per arrivare alla bolla di carico delle armi di Lacerda (attaccata su una cassa ben visibile anche da sotto). Scendete, fate attenzione ai guerriglieri in arrivo, proseguite lungo il corridoio per arrivare alla sala macchine. Qui non potrete sparare e dovrete raggiungere il piano più alto delle passerelle senza essere visti (visto che dovete fare in modo che non sparino nemmeno loro). Andate verso destra e salite la prima rampa di scala. Eludete le due guardie e arrivate dall'altra parte dove si trova un'altra scala. Salite e cercate di raggiungere la porta dall'altra parte il più silenziosamente possibile. Ricordate di utilizzare l'OCP per spegnere le luci e per distrarre le guardie così da non avere problemi. Passate la porta per trovarvi in un corridoio molto oscuro. Davanti a voi delle scale che salgono e un corridoio sulla destra. Dal corridoio arriverà una guardia, eliminatela e poi andate da quella parte. Superando una serie di porte troverete, dopo le cuccette dei marinai, la seconda cassa su cui dovrete piazzare una microspia. Tornate indietro e salite le scale. Andate verso la porta aperta e fermatevi nella prima stanza. Proseguendo finireste davanti a due guardie. Strisciate nel condotto in basso a sinistra e andate dall'altra parte. Uscite e rimanete accucciati. Arrivate alle spalle dell'uomo seduto ed esaminate il mobile dietro di lui per trovare i registri di carico. Andate verso la porta affianco all'uscita del condotto. Apritela e proseguite. La prima porta sulla sinistra è l'infermeria, entrateci solo se dovete curarvi. Andate invece verso la porta in fondo al corridoio e apritela per trovarvi all'esterno della nave. Prima di salire le scale, guardateci sotto per trovare la terza cassa su cui attaccare la microspia. Salite la scala fino al secondo ponte e passate la porta. Proseguite lungo il corridoio e posizionatevi al lato della porta in fondo. Aspettate il momento giusto per stendere le due guardie dall'altra parte. Entrate. Andate verso la porta a destra e dirigetevi dentro la cella frigorifera per la quarta cassa da tracciare. Uscite e andate dall'altra parte della mensa. Lungo il corridoio non arrivate in fondo ma salite le scale sulla sinistra. Arrivati al terzo ponte guardatevi intorno per vedere la quinta cassa messa in bella vista. Esplorate la zona e andate verso la cabina da cui proviene la musica. Passatela e salite le scale. Vi troverete nella sala del capitano. Aspettate che il Capitano si metta davanti alla plancia di controllo e strisciategli alle spalle. Afferratelo e portatelo di sotto. Interrogatelo e addormentatelo in una delle stanze. Andate verso la cabina indicatavi dal capitano dove dovrebbe esserci Lacerda. Non fate irruzione. Posizionatevi lateralmente alla porta che da sulla stanza con il frigorifero. Aspettate che Lacerda venga a prendere un drink e sparli per un po' in modo da ottenere un'informazione che vi serve di conoscere. A questo punto afferratelo alle spalle e portatelo in una delle cabine vuote. Interrogatelo ed eliminatelo. Uscite dalla cabina e chiudete la porta. Tornate alla sala di comando e dirigetevi verso la porta accanto all'aiutante del capitano. Apritela e uscite. Salite la scala per trovarvi sul ponte superiore, eludete le guardie e muovetevi lungo l'edificio centrale, passate il ponticello che collega le due zone superiori della nave, dirigetevi a sinistra e dirigetevi a poppa. Scendete nella parte bassa eludendo o eliminando le guardie e scansite l'ultima cassa. Salite e dirigetevi alla fine della passerella per chiamare l'estrazione. La soluzione completa di Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory

Missione 3 – La Banca

Passate il giardino eludendo le guardie e dirigendovi verso il lato destro della banca. Passate il cortile laterale facendo attenzione alla telecamera e salite sulla scala poggiata contro il muro. Salite fino al tetto. Superate la parte più spaziosa e dirigetevi dove c'è un capanno con la porta chiusa. Scassinatela (GIÙ, SU, DESTRA, SU). Entrate e premete il pulsante per far aprire la cupola che avete passato. Andate verso questa e attaccateci il cavo per calarvi nella banca. Finirete nella lobby principale protetta da raggi laser. Una volta a terra tirate fuori la pistola e utilizzate l'EEV con uno dei computer per manometterlo dopo averlo scansito. Uscite dall'ufficio e dirigetevi verso l'entrata della banca. Addormentate la guardia e inserite la prima mail fasulla nel computer. Tornate alla lobby principale e passate per la porta alla sinistra della guardia addormentata. Vi troverete in una stanza con una telecamera e tre passaggi. Sulla destra il bagno, sulla sinistra una stanza di controllo e più avanti un corridoio che porta alle scale per il secondo piano. Nella porta di sinistra c'è anche il secondo computer in cui inserire una mail fasulla. Entrandoci fate attenzione perché ci sono due guardie. Utilizzate il cavo ottico per vedere dall'altra parte e coordinate i vostri movimenti con i loro. Fatto questo andate verso il secondo piano. Salite le scale e state a guardare la guardia che passa tranquillamente sopra i laser: ha addosso un sensore che gli permette di passare! Aspettate che vi dia le spalle, afferratela e addormentatela. Prendetela in spalla per passare i laser senza far scattare allarmi. Infilate una mail fasulla nel computer subito a sinistra e dirigetevi verso il corridoio. Un'altra guardia con altri laser. Eliminatela e utilizzate uno dei due corpi per passare i laser. Dall'altra parte proseguite lungo il corridoio e svoltate a destra. Arrivate alla sala di controllo principale senza essere visti facendo l'hacking della porta. Atterrate tutte le guardie arrivandogli alle spalle di soppiatto. Attivate la prima autorizzazione per il caveau. Utilizzate il computer sulla sinistra selezionando tutte le opzioni per completare un altro obiettivo. Nell'altro computer inserite la quarta email fasulla. Uscite e andate verso la fine del corridoio principale dove si trova un'altra porta. Entrate. Scassinate la porta successiva nel piccolo ufficio (SINISTRA, GIÙ, SU) per poter entrare nella stanza del direttore. Sul fondo della sala si trova la seconda autorizzazione per il caveau. Inserite la mail fasulla nel computer e andate verso la finestra aperta. Calatevi fino al cortiletto interno, evitate la guardia e salite le scale ma non aprite la porta. Sulla sinistra delle scale c'è un condotto. Strisciateci dentro per arrivare nell'ufficio del tesoriere. Qui troverete il terzo pannello di accesso al caveau e il sesto computer in cui inserire l'email fasulla. Nei cassetti di destra della scrivania troverete anche dei documenti piuttosto importanti che vi faranno completare un altro obiettivo. Fatto tutto manomettete la porta con la serratura elettronica per ritrovarvi sul corridoio. Davanti a voi c'è una sala di controllo con dentro tre guerriglieri, passata questa c'è il caveau aperto. Manomettete la porta della stanza di controllo. Apritela quando la guardia in piedi si trova in fondo alla sala. Afferratela facendo silenzio e trascinatela fuori. Addormentatela e pensate agli altri due. Inserite la settima mail fasulla nel computer della stanza di controllo. Proseguite verso il caveau e passate per il passaggio di destra. Aprite l'armadietto 1024 per ottenere gli strumenti che vi servono per aprire la cassaforte principale. Leggete le mail nel computer nello stanzino e dirigetevi verso il caveau principale. Piazzate il picklock telemetrico su una delle maniglie e andate dall'altra. Interagiteci e scassinatela coordinando i vostri movimenti come spiegatovi dal vostro contatto. Una volta che avrete sbloccato la cassaforte piazzateci sopra la carica per aprirla. Entrateci dentro e arrivate in fondo passando a sinistra. Utilizzate l'OCP sulla telecamera e utilizzate il computer leggendo tutte le email. Inseriteci l'ultima email fasulla. Aprite la gabbia e rubate il contenuto. Dirigetevi verso l'uscita utilizzando l'OCP sui laser per passare senza far suonare l'allarme. Andate verso il punto d'estrazione (il giardino da cui siete arrivati) passando per l'ala di destra che vi farà finire direttamente nel cortile laterale.

Missione 4 – L’Attico

Inizierete la missione in uno sporco vicolo. Andate in mezzo alla strada e salite sulla scala antincendio che porta sopra al palazzo. Salite e passate lungo il cornicione per arrivare dietro le prime guardie di sotto. Fate attenzione alle guardie con le torce e andate verso la porta aperta sulla destra. Entrate nel palazzo. State a sentire il dialogo fra il tecnico e la guardia. Nascondetevi aspettando che il tecnico finisca di riparare l'ascensore. Eludete entrambi e saliteci sopra. Arrivati in cima eludete la guardia che gira fra gli scaffali e andate verso il tetto. La zona del tetto è molto difficile da superare. Ricordatevi che dovete raggiungere una scala sotto l'insegna luminosa. Andate verso sinistra, distraete la prima guardia e addormentatela. Proseguite intorno all'eliporto fino alla capanna. Strisciate dietro di questa per arrivare alla scala. Utilizzate la carrucola per arrivare al palazzo di fronte scivolando lungo il filo. Arrivate in fondo al cornicione, passate sul balcone e saliteci sopra facendo attenzione alla guardia. Entrate nell'appartamento per l'unico varco disponibile, infilatevi nella stanza a destra tagliando il telo di plastica. Guardate nella parte in alto a sinistra della stanza ed infilatevi lungo il condotto. Arrivati dall'altra parte appendetevi sulla trave e soffocate il guerrigliero che vi passa sotto. Scendete e dirigetevi verso la cucina. Eludete il guerrigliero addormentato sulla sedia e interagite con il computer. Fate l'hacking e interagite con il contenuto per finire una missione bonus. Andate verso la porta chiusa, scassinatela (SU, SINISTRA, SINISTRA), osservate l'esterno con il visore a infrarossi (per vedere il fascio della telecamera) evitatelo e arrivatele sotto per manometterla. Salite le scale evitando e andate alla porta di destra. Arrivate in fondo alla stanza evitando di essere individuati e uscite sul balcone. Manomettete la seconda telecamera dopo aver eliminato la guardia. Tornate all'interno della stanza precedente e strisciate dentro lo stretto passaggio sul muro di destra. Vi troverete nell'attico. Eliminate la prima guardia. Avanzate lungo il corridoio fino a trovarvi una telecamera in un corridoio a destra e una davanti a voi alla fine di una grande stanza con televisore. Manomettete prima quella di destra, eliminate poi la guardia poggiata alla colonna e passate quindi dietro le tende per arrivare alla seconda telecamera e manomettere anch'essa. Salite le scale. Eludete la telecamera e dirigetevi verso il divisore di vetro arancione. Aprite la porta per arrivare alla stanza antipanico di Zherkezhi dopo aver percorso un breve corridoio. Interagite con il computer per scoprire chi è Dvorak. Tornate nella stanza principale e manomettete la quinta telecamera. Proseguite per il corridoio che conduce alla serra, proseguite fino all'entrata della serra, ascoltate il dialogo fra i due guerriglieri, tornate alla stanza precedente e appostatevi per afferrare alle spalle la guardia che uscirà dalla serra. Interrogatela per completare un obiettivo secondario. Tornate alla serra, aprite la porta e strisciate sotto la sesta telecamera per manometterla. Tornate indietro e, lungo il corridoio, calatevi per la finestra aperta. Tornate alle scale che avete salito dopo aver manomesso la prima telecamera a infrarossi e aprite la porta che prima avevate ignorato. Aprite la seconda porta di questa specie di sgabuzzino per trovarvi su un tetto. Salite sul tubo alla vostra destra, utilizzate la carrucola per arrivare al generatore che vi permetterà di spegnere la luce in modo da potervi muovere più agilmente. Per entrare nell'edificio del server evitate la porta ma passate per il tetto. Entrerete dal secondo piano passando per una finestra. Stendete le guardie e scendete le scale. Raccogliete tutti gli oggetti, risalite, uscite di nuovo sul tetto e andate alla porta principale. Entrate di nuovo nell'edificio, eliminate la guardia che vi da le spalle e proseguite fino alla stanza del server dopo aver scassinato una serratura elettronica. Parlate più volte con il vecchio per avere suggerimenti di come accedere al server e per farvi aiutare. Attivate quindi il server e premete i fusibili mano a mano che si scaldano emettendo fumo (potete utilizzare la visione a rilevamento di calore per aiutarvi). Una volta che ce l'avrete fatta tornate all'ascensore nell'attico di Zherkezhi per finire la missione. La soluzione completa di Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory

Missione 5 - Displace

In questa missione non potrete uccidere nessuno. Addormentare sì, uccidere no. Uscite da dietro il vicolo, eludete le guardie e accedete al computer dietro la grata. Tirate la leva per bloccare il sistema d'aerazione. Andate al centro del tetto, scassinate la serratura (SINISTRA, GIÙ, DESTRA, SU) e scendete. Avanzate lungo il condotto e, quando vedete la grata, utilizzate l'EEV per fare lo scan del computer sulla scrivania (avete poco tempo per farcela e poco spazio per inquadrarlo a dovere). Se non ce la fate non vi preoccupate, avrete altre occasioni per riuscirci. Quando gli uomini di sotto se ne sono andati, scendete. Aprite la porta doppia e proseguite lungo il corridoio e dirigetevi verso la sala operativa. Anche qui avrete la possibilità per fare lo scanning del laptop del manager. Se non lo avete fatto prima, fatelo ora. Inserite il virus fornitovi da Anna nel primo computer della sala. Scendete fino in fondo la sala eludendo le guadie e infilatevi in uno dei corridoi. Avanzando vi troverete in un piccolo corridoio con cinque porte (compresa quella da cui siete venuti). Andate nella prima porta sulla parete di destra e proseguite fino a una stanzetta dove c'è il manager con il suo laptop. Se non avete fatto prima lo scan del computer, questa è la vostra ultima possibilità. Ovviamente, se avete già ottenuto le informazioni che cercavate evitate questa stanza e, nel corridoio con varie porte, andate in fondo dall'altra parte ed eseguite l'hacking sulla porta. Arrivate alla porta dall'altra parte del corridoio, facendo attenzione alla telecamera e alla guardia che gira per la zona. Dopo aver appreso che la via è sbarrata dirigetevi verso le scale che portano al secondo piano. Dirigetevi verso la scrivania in fondo al corridoio, facendo attenzione alla telecamera e alla guardia stessa, sfruttando le ombre. Quando la guardia si alza e si dirige verso la porta di sinistra, seguitela. Aspettate che finisca il dialogo fra le guardie all'interno della loro zona cercando nel frattempo un condotto sul pavimento, per ora lasciatelo perdere e, quando una delle guardie esce, entrate voi nella stanza. Andate verso il computer in fondo al piano rialzato e, dopo averne fatto l'hacking, inseriteci il programma di tracciamento di Anna. Tornate indietro e infilatevi nel condotto che avete individuato in precedenza. Una volta arrivati dall'altra parte, mandate a dormire la guardia. Uscite nella sala piena di computer e addormentate i tre tecnici (uno potrebbe essere al piano superiore). Esaminate tutti i computer per completare un obiettivo. Salite le scale, addormentate il terzo tecnico se ancora non lo avete fatto, fate l'hacking della porta chiusa. Interagite con il computer all'interno e inserite il programma di tracciamento di Anna. Individuate il passaggio all'interno della stanza e strisciateci dentro. Proseguite fino a trovarvi sopra il server principale. Calatevi con la corda nella stanza del server. Interagite due volte con il server. Attenzione, sta per tornare la corrente. Correte verso le porte chiuse e, appena si aprono, schizzate verso destra. Aspettate che i due tecnici in arrivo siano distratti (o rendeteli inoffensivi) e raggiungete la parte opposta della stanza con gli armadi. Fate l'hacking della porta chiusa e passate. Vi troverete in un luogo che già conoscete. Evitate la telecamera e dirigetevi verso gli ascensori. Chiamatene uno, entrate e salite fino al terzo piano. Uscite dall'ascensore e prendete il passaggio che va verso destra. Quando siete ai divanetti, posizionatevi nell'ombra e, con l'EEV, zoomate verso le pareti opache della stanza chiusa dall'altra parte del corridoio. Registrate la conversazione in corso nella stanza per concludere un obiettivo. Facendo attenzione alle due guardie che girano per il piano (se riuscite, addormentatele, altrimenti sfruttate le pareti oscurate degli uffici per nascondervi) proseguite fino al corridoio in fondo alla zona, dove si trova una telecamera sopra una porta. Eludete la telecamera e fate l'hacking della porta. Passate ed entrate nella seconda porta sulla destra. Afferrate l'uomo e interrogatelo, accedete quindi al suo computer per ottenere un codice. Uscite dalla stanza e aprite la porta davanti inserendo il codice. Interagite con il computer subito alla destra dell'entrata per completare un obiettivo primario. Uscite dall'area vip eludendo la telecamera e recatevi verso la porta di sicurezza (girando l'angolo subito sulla destra). Salite fino in cima per completare la missione.

Missione 6 - Hokkaido

Salite lungo il cortile eliminando la guardia se non riuscite ad eluderla. Entrate passando per la porta principale. Nella prima sala, aspettate il momento giusto per spostarvi per dirigervi verso l'angolo di destra del cortile così da avere una buona visione generale. Dovete ora riuscire a fare lo scan delle targhe delle due auto. Per quella libera è piuttosto semplice, basterà puntarci sopra l'EEV. Per la seconda dovrete riuscire a distrarre la guardia. Basterà fare rumore e puntare la seconda targa con l'EEV. Fare lo scanning delle targhe è inutile se avete scoperto l'identità di Nedich. Dirigetevi verso l'edificio dall'altra parte del cortile. Salite sul ponte ed entrate nella porta a destra. Infilatevi nel passaggio sulla parete di destra. Arrivati dall'altra parte seguite il corridoio a sinistra. Entrate nella stanza con la guardia dentro, neutralizzatela e cercate il primo microfono (individuabile come un cerchietto luminoso utilizzando la visione termica o quella EMF). Tornate indietro lungo il corridoio e dirigetevi dall'altra parte. Eludete le guardie, passate la stanza con il fuoco e imboccate il piccolo corridoio che sbuca su un balcone. Dopo che avranno finito di parlare, addormentate le due guardie ed entrate nella sala da pranzo, cercate il secondo microfono accanto al telefono. Arrivate al cortile interno passando per il condotto del bagno. In questo modo sarà più semplice eliminare le guardie. Eliminate la prima quando si avvicina. Attivate gli annaffiatoi per distrarre la seconda e passate dall'altra parte del cortile utilizzando la trave sul soffitto. Avanzate lungo il cortile eludendo la guardia e l'uomo che si sta allenando. Quando entrambi guardano dall'altra parte, imboccate il corridoio sulla sinistra e aprite la porta. Andate verso la camera da letto e cercate un altro microfono. Andate quindi fuori dalla porta dove Nedich sta parlando con i suoi uomini (la riconoscerete grazie alle sagome) e strisciate lungo il condotto sul lato destro. Non uscite dall'altra parte del condotto finché il colloquio non è finito. Quando questo avverrà e Nedich si recherà a telefonare, uscite dal condotto, afferratelo attraverso la porta di carta, interrogatelo ed eliminatelo con una coltellata per concludere un obiettivo primario. Nascondete il cadavere e passate per il condotto da cui siete venuti. Andate verso il passaggio sul muro davanti alla porta che conduce alla camera da letto (ci siete già passati sotto). Saliteci e arrivate dall'altra parte per raggiungere lo Shoin di mezzo. Eliminate la guardia e proseguite fino all'altra parte della zona dove vi dovrete inoltrare nei vecchi uffici. Al primo incrocio girate a destra, al secondo entrate per prima cosa nella stanza davanti a voi dove potrete trovare il quarto microfono accanto al comodino. Uscite e andate verso la vostra destra. Entrate nella stanza dove il guerrigliero sta guardando la televisione e cercate il quinto microfono sulla parete immediatamente a sinistra dietro al divano. Uscite, proseguite fino alla fine del corridoio ed entrate nella porta a sinistra. Nella nuova stanza andate verso la porta a vetro e uscite. Prima di andare a sinistra, dove troverete l'ultimo microfono, eliminate le guardie presenti nell'area (che sono molto fastidiose). Passate prima per le scale senza farvi vedere e sfruttate le ampie zone d'ombra per tendere agguati. Fatto questo tornate giù e andate a sinistra per trovare il sesto microfono. Risalite di sopra, passate per la porta subito alla destra delle scale, percorrete le stanze fino allo sgabuzzino e utilizzate il condotto per arrivare sul tetto davanti alla casa del tea. Dopo la scenetta raccontata attraverso le ombre, eliminate la guardia di sotto, entrate nella stanza in cui è avvenuto l'omicidio. Dirigetevi verso destra, passate i vari varchi fino a tornare nel cortile esterno. Non vi resta che dirigervi verso la zona da cui siete partiti, eludendo le ultime guardie rimaste. La soluzione completa di Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory

Missione 7 – La Batteria

Aprite la grata sul pavimento e calatevi di sotto con la corda. Passate nelle zone oscure, arrivate al tombino fra i camion e scendeteci. Passate per il condotto sotterraneo e risalite dall'altra parte. Eliminate la guardia alla scrivania, uscite dalla porta e andate verso sinistra. Vi troverete all'interno di un ufficio. Andate verso l'ufficio chiuso sulla destra. Aprite la porta con cautela, strisciate alle spalle del soldato, atterratelo e interagite con il suo computer per trovarci il primo registro. Uscite, andate verso la porta dalla parte opposta dell'ufficio. Passatela, proseguite lungo il corridoio per arrivare nei dormitori. Passateli strisciando e arrivate alla porta dall'altra parte. Arriverete nel magazzino. Afferrate alle spalle e interrogate il soldato presente nell'area, spegnete la luce per muovervi con più tranquillità, andate lungo il corridoio e scassinate la porta sulla sinistra. Eliminate il soldato che vi da le spalle e accedete al suo computer per ottenere il secondo registro. Uscite dalla porta e tornate al magazzino, cercate il condotto fra le casse, strisciateci dentro e arrivate dall'altra parte. Vi troverete sotto la baia di carico di uno dei missili. Andate verso le scale, eliminate le due guardie presenti nell'area per non avere problemi, manomettete la console con i pulsanti rossi, salite sul missile e attaccatevi alla rotaia in alto muovendovi fino alla parte opposta. Scendete fino al corridoio. Passate la botola tenendola a mente, andate verso il corridoio di sinistra dall'ascensore, cercate un condotto sulla destra e strisciateci dentro. Vi troverete in cima all'ascensore. Premete il pulsante rosso sulla plancia di controllo per farlo salire. Arrivati a destinazione cercate un altro condotto. Strisciateci dentro e uscite sul corridoio passando per le scale. Andate fino in fondo al corridoio (ignorando la porta a destra) e svoltate a sinistra nascondendovi nell'ombra. State a sentire il dialogo per completare un obiettivo primario. Una volta che il generale se ne sarà andato nel suo ufficio e vi sarà passata accanto un soldato, proseguito lungo il muro di destra arrivando fino in fondo. Dopo averlo ottenuto, continuate lungo la parte alta della sala fino ad arrivare alle scale. Scendete strisciando, arrivate alle spalle dell'uomo seduto alla plancia di comando, afferratelo e addormentatelo. Interagite con il primo computer a sinistra per ottenere il terzo registro. Andate davanti la porta d'entrata dell'ufficio del comandante, apritela silenziosamente, fischiate, e andate nella zona buia dall'altro lato. Quando il generale vi darà le spalle, afferratelo e interrogatelo per completare un obiettivo bonus. Mandatelo a dormire. Scendete di sotto percorrendo la strada a ritroso e passando di nuovo sopra l'ascensore. Tornate alla botola che avevate superato all'inizio di questa sezione. Entrerete in un cunicolo sotterraneo che va in due direzioni. Da entrambi i lati ci sono delle plance di comando che, se premute, aprono delle botole che conducono alle baie di carico. Prima di proseguire con gli obiettivi principali, salite in entrambe le baie di carico ed interagite con i missili con la punta aperta per finire un obiettivo bonus. Adesso fate in modo di stare nella baia dei missili ovest. Disattivate la telecamere e raggiungete la fine della zona per trovare il condotto che porta alla batteria ovest. Proseguite fino alla batteria, addomesticate il soldato che gira da queste parti, andate verso il lancia missili per sentire un messaggio di Anna, scendete le scale, aprite la porta silenziosamente, addormentate la guardia a destra, interagite con il primo computer per ottenere il quarto e ultimo registro, camminate verso sinistra, eliminate il tecnico, interagite con il pannello con cui stava lavorando. Tornate di sopra, interagite con il lanciamissili per completare un obiettivo primario. Scatterà un allarme: dovete correre alla batteria est, dall'altra parte della base. Manomettete il pannello di controllo che chiude il portellone di accesso. Non importa quanto sarete stati veloci: il missile partirà lo stesso. Avete 3 minuti per disinnescarlo. La batteria est è identica a quella ovest. Scendete le scale, aprite silenziosamente la porta, addormentate il tecnico sulla sinistra, andate al computer della scrivania libera e interagiteci per raccogliere le informazioni necessarie ad Anna. Correte quindi alla sala di controllo est (quella che da sulla baia di carico), accedete al computer di sinistra e cancellate il missile. Ora non vi resta che fuggire passando per una delle due batterie e andando verso la scala di sicurezza.

Missione 8 - Seul

Uscite attraverso l'unica porta disponibile, percorrete il corridoio fino e utilizzate la corda su una sporgenza sulla destra per far calare Sam in strada. Passate il muro basso in alto a sinistra, avanzate nell'oscurità, state a sentire Lambert e i due soldati, afferrate il primo dei due che esce trascinandolo nell'oscurità e interrogandolo (per completare un obiettivo). Fatelo svenire. Uscite dal vicolo e dirigetevi verso sinistra, tagliate il cavo del primo megafono sulla destra, proseguite fino alla bomba inesplosa, salite sul tubo sulla destra, proseguite lungo la passerella e scendete per trovarvi in un vicolo prima del mercato. Dirigetevi a sinistra arrivando a vedere i soldati dietro il camion, quando una delle due guardie rimane sola, andate verso il retro del camion e, quando inizia a lavorare con il computer, afferratela, rendetela inoffensiva e interagite con il computer per completare un obiettivo (fatelo ora perché, altrimenti, dovrete farlo dopo avendo più complicazioni). Andate adesso a tagliare il cavo del secondo megafono, ben visibile all'interno della piazza. Andate quindi verso la porta dell'NDT ma non entrate. Proseguite lungo il muro fino al vicolo con il cassonetto, salite la scala sulla sinistra per trovare il terzo e ultimo megafono, oltre un comodo passaggio per arrivare all'interno dell'edificio NDT. Scendete le scale una volta che sarete arrivati in fondo. Andate a prendere il drive che vi serve dal computer in alto a destra e nascondetevi (ma non dietro il muro di sinistra che sta per scoppiare). Quando i due soldati fanno saltare il muro, aspettate che inizino a lavorare con il computer per sgattaiolare fuori. Salite le scale e proseguite lungo il corridoio frontale nascondendovi nella nicchia sulla sinistra per evitare un soldato. Se volete potete anche eliminarlo. Andate verso il fondo del corridoio e svoltate, ci sono due porte sulla destra. Avanzate fino a che non arriva l'ascensore. Quando succede correte indietro e tornate a nascondervi nell'ombra della nicchia. Eliminate il soldato che vi passerà affianco e dirigetevi, quindi, verso la parete con le due porte. Strisciate lungo la parete passando dietro il soldato davanti l'ascensore, entrate e premete il pulsante per salire in modo da finire questa parte della missione.

Non tutto è andato come doveva, a quanto pare. Non potete ancora andarvene da Seul. "Addormentate" l'UAV con l'OCP e mettete fuori gioco la guardia. Andate sotto la passerella dove c'è il primo radar da manomettere. Utilizzate la carrucola sul cavo a destra per arrivare dall'altra parte del palazzo. Scavalcate la rete, muovetevi fra i tetti fino ad arrivare al baratro che potrete superare aggrappandovi al tubo sulla sinistra. Calatevi nella zona buia fra le baracche, rendete innocuo l'altro UAV e destreggiatevi fra le quattro guardie. Salite la scala, manomettete il secondo radar e proseguite andando verso l'interno dei palazzi. Calatevi nella finestra aperta per ritrovarvi negli uffici. Andate verso destra, proseguite lungo l'androne e muovetevi, quindi, verso sinistra. Siete nei bagni distrutti. Facendo attenzione a un altro UAV, calatevi per i vari piani e, arrivati all'ultimo, prendete una bella rincorsa per saltare verso il cortile davanti a voi. Strisciate lungo il muretto per non essere visti dalla guardia in arrivo ed eliminate il soldato quando inizia a lavorare con il computer. Una volta che la strada sarà sgombra, andate a manomettere il terzo radar ed entrate nell'appartamento. Percorretelo fino ad arrivare alla zona distrutta. Aspettate che i soldati di sotto se ne siano andati e scendete utilizzando le travi come appigli. Arriverete nel ristorante. Eliminate il soldato che sta lavorando in cucina e quello che sta girando per il posto. Interagite con il computer in cucina per ottenere informazioni sugli UAV e completare un obiettivo. Uscite quindi dalla cucina, andate dietro il bancone e cercate un condotto in alto. Entrateci e strisciate fino a quando non sarete fuori. Vi troverete su un tettuccio. Calatevi quando sotto di voi sta passando il soldato Nord Coreano. Andate verso il muro illuminato e arrampicatevi sulla rete. Scavalcatela e scendete a terra per trovarvi in un altro vicolo. Imboccate il nuovo vicolo, disabilitate la mina attaccata al muro e preparatevi a raggiungere il campo di battaglia. Ricordando che non potete uccidere soldati Sud Coreani, anche se vi sparano contro aspettate che i due che si trovano dalla vostra parte avanzino per sparare e scattate verso destra sul retro della piazza. Prendendola larga raggiungete il vicolo dall'altra parte e utilizzate la scala per salire sopra. Avanzate lungo il bordo del palazzo fino ad un cavo da utilizzare per raggiungere l'altro lato della strada. Velocemente scendete nel vicolo subito sotto il cornicione per trovarvi al buio. Utilizzate una granata fumogena per arrivare dietro il carro armato e salite la lunga scalinata. Arrivati in cima tirate fuori una granata e lanciatela nello sportello aperto del carro per farlo saltare. Sulla destra del luogo in cui siete si trova, inoltre, il quarto radar da manomettere. Inoltratevi nel palazzo, lasciatevi cadere nel buco del pavimento e passate la finestra aperta per uscire fuori. Arriverà un nuovo UAV a darvi la caccia. Sapete come disattivarlo. Scendete di sotto scavalcando il corrimano. Muovetevi fra le ombre per annientare i soldati presenti nella zona. Passate nel lato più stretto del camion (se non ci siete entrati nella precedente missione, questo è il momento per farlo) e continuate lungo il vicolo per arrivare al sito dell'impatto. Facendo attenzione al carro armato con due soldati sulla sinistra, salite le scale a sinistra, lanciate una granata nel carro e una contro i soldati in modo da eliminare tutti i nemici e completare un obiettivo. Scendete e dirigetevi verso la cabina dell'aereo. Salvate i due piloti trascinandoli, uno per volta, dietro il vicolo da cui siete venuti (se le avete utilizzate le granate a gas per eliminare i soldati nemici in arrivo). Ritornate verso la cabina e salite sul tubo piazzato accanto ai secchioni per trovare il quinto e ultimo radar. Scendete e risalite le scale da dove avete colpito il carro armato per chiamare l'attacco aereo che farà finire la missione. La soluzione completa di Tom Clancy's Splinter Cell: Chaos Theory

Missione 9 – I Bagni

La missione inizierà con Sam dentro un vicolo. Avanzate e svoltate a sinistra. Ricordate che in questa missione non dovete fare del male ai civili. Atterrate il primo gorilla che viene verso il vicolo. Aspettate che il tecnico si metta seduto per andare verso il telefono e interagirci. Tornate dietro le case e andate dalla parte opposta del vicolo. Strisciate lungo la parete sinistra del vicolo e stendete la guardia che si trova nel mezzo. Andate verso il tombino e scendete nelle fogne. Proseguite fino alla scala successiva. Salite nella lavanderia. Correte nella zona sinistra della stanza così da essere al buio quando verrà accesa la luce. Eludete la guardia e passate per la porta da cui è venuta. Nella stanza successiva utilizzate l'OCP con il ventilatore al centro per poter passare dietro le lenzuola per arrivare alla porta nell'altro angolo. Salite e aprite la porta per trovarvi nel ristorante. Sistemate la guardia a sinistra e passate l'arco. Entrate nella porta a destra e cercate il passaggio in alto. Arriverete in uno sgabuzzino buio. Afferrate la guardia dall'altra parte (dopo il dialogo) e trascinatela nell'oscurità. Interrogatela e addormentatela. Uscite, interagite con il computer per disattivare la telecamera al piano di sopra. Salite le scale. Eliminate l'altra guardia. Scassinate la serratura elettronica della porta in fondo a sinistra. Vi troverete nell'ufficio del direttore dei bagni. Interagite con il computer per completare un obiettivo primario. Cercate il condotto sulla parete di sinistra. Strisciateci dentro e arrivate nella stanza a fianco (che da fuori era chiusa). Addormentate i due soldati dell'I-SDF e interagite con uno dei due computer per completare un obiettivo secondario. Tornate alle reception, rientrate nello sgabuzzino, passate di nuovo per il passaggio e andate ad aprire la porta chiusa. Nella grande stanza successiva c'è un operaio al lavoro e una guardia. Eludeteli per arrivare alla porta sulla sinistra. Entrate e dirigetevi verso gli spogliatoi dei bagni pubblici. Evitate la guardia (fate attenzione al fatto che può vedervi anche nello specchio) e raggiungete la toilette. Uscite fuori facendo attenzione a un'altra guardia e dirigetevi verso sinistra. Tagliate il telo e passate arrivando alla piscina in ristrutturazione. Eliminate o eludete le due guardie e andate a interagire con il telefono. Entrate nella porta alla sua destra e percorrete il corridoio fino ai bagni pubblici. Andate verso la valvola di destra e giratela per creare una cortina di nebbia. Utilizzate il visore termico per muovervi nel vapore freddo e dirigetevi verso i bagni di vapore. Entrate nella sala sgusciando verso sinistra, girate la valvola per ottenere vapore e fate il giro largo del perimetro per arrivare alla porta dall'altro lato (sulla strada potete anche neutralizzare la mitragliatrice, se volete). Vi troverete all'entrata dei bagni privati. Manomettete il telefono dietro il bancone per concludere l'obiettivo di opportunità, proseguite lungo il corridoio, infilatevi nella prima porta a sinistra, arrivati in fondo scegliete il momento giusto per entrare nel corridoio (ben sorvegliato) e passare nel cunicolo in basso. Arriverete in uno dei lussuosi bagni privati. Salite sul ponte e andate dietro la parete di vetro (dove sono le piante). Salite sul cunicolo in fondo e, arrivati alla fine, mettetevi in ascolto dell'incontro. Utilizzate l'EEV sul computer di Shetland poggiato sul tavolino. Completerete così due obiettivi. Tornate indietro per ritrovarvi in una zona di guerra. Ripassate per il condotto da cui siete venuti e schizzate fino a dove siete entrati in quest'area. Andate in fondo verso i bagni, passate rotolando l'altro corridoio. Passate la porta a destra, rendete innocua la mina sul muro e proseguite per le docce. Utilizzate le granate fumogene per passare questa locazione senza essere visti (spostatevi prima sulla destra e poi verso la porta... se non ci riuscite, comunque, sparate). Nel corridoio successivo disattivate un'altra mina e arrivate alla fornace. Partirà un timer: dovete disattivare tre bombe prima che il tempo finisca (per ogni bomba il tempo verrà azzerato). Trovare le bombe è molto semplice: si trovano nei luoghi dove è visibile una luce rossa lampeggiante. Una volta che le avrete disattivate tutte e tre, andate verso la porta in fondo all'area e salite la scala per il confronto finale con Shetland. Sparate quando potete per finire la missione.

Missione 10 – Kobuko Sosho

Entrate nell'edificio passando per il garage. Aprite la porta e utilizzate le ombre per eludere le guardie (la telecamera sistematela con l'OCP). Scassinate la porta chiusa (DESTRA, DESTRA, SINISTRA, GIÙ, SU) ed entrate. Entrate, salite le scale e procedete lungo la passerella infilandovi, infine, nel condotto. Arriverete nei bagni. Eliminate la guardia nel gabinetto chiuso. Uscite dai bagni e dirigetevi verso l'entrata principale del palazzo. Atterrate la guardia facendo attenzione alla telecamera, accedete al suo computer, tornate verso la parete con la telecamera e strisciate nel breve condotto per trovarvi dietro un'altra guardia. Eliminatela e interagite con il suo computer. Scalate l'opera d'arte contemporanea sulla destra e camminate lungo le travi del tetto per arrivare a un cunicolo in fondo. Strisciateci dentro per arrivare sopra la sala stampa dove sono tenuti gli ostaggi. Scendete dalla passerella su cui vi trovate andando in fondo, avvicinatevi a uno dei prigionieri e parlateci facendo in modo da non essere scorti dalle guardie (che dovrebbero essere tutte girate... ma fate comunque attenzione). Dirigetevi verso l'armadio decorativo e passate per il condotto in alto. Vi troverete in una corridoio. Andate verso sinistra e scendete le scale che danno sull'androne con l'opera d'arte moderna. Arrivati sotto, passate per la via che prima era inaccessibile. Aspettate in cima il soldato in arrivo e stendetelo nell'ombra. Scendete lungo la scala mobile e fate attenzione alla telecamera a infrarossi a lungo spettro visivo. Andate per prima cosa verso sinistra in modo da poter eliminare agilmente una guardia. Dirigetevi quindi verso il fondo del corridoio (dalla parte opposta dei bagni) ricordando la grande porta sulla sinistra. Svoltate a destra e poi a sinistra. Troverete una porta elettronica di cui potete fare l'hacking per entrare. Passate, aprite la prima porta a destra (SU, SU, GIÙ, SU, DESTRA) dopo aver salito la rampa ed eliminate i nemici all'interno. Accedete al loro computer, uscite fuori e dirigetevi verso la porta in fondo al corridoio che si apre con il codice 1945. Spegnete la luce e attivate il visore notturno. Muovetevi coordinandovi con i fasci delle telecamere a infrarossi in modo da finire fra il primo e il secondo armadio, volendo potete utilizzare l'OCP contro le telecamere, ma siate veloci. Interagite con il computer per ottenere l'accesso alla Sala Operativa. Correte fuori dalla stanza e tornate alla grande porta di metallo che prima era chiusa e ora è aperta. Entrate. Passate in uno dei due corridoi laterali stordendo la guardia e facendo attenzione alla telecamera. Addormentate anche la guardia davanti alla porta della Sala Operativa. Guardate in alto a destra della porta per vedere una piattaforma. Saliteci e infilatevi nel condotto. Arrivati in fondo registrate Otomo con l'EEV e poi puntate l'EEV contro il computer portatile sulla destra. Tornate indietro, uscite dalla zona della sala operativa ed entrate nell'ascensore di sinistra subito davanti alla grande porta di metallo. Calatevi nella botola di sicurezza quando l'ascensore si sarà fermato e usate le sporgenze per arrivare in fondo. Partirà un timer di 3 minuti, tempo in cui dovrete riuscire a fermare Otomo. Avanzate per il corridoio, eliminate le guardie e passate la porta centrale dopo aver disattivato le mine. Nel corridoio successivo abbassatevi e passate sotto i laser lì dove sono più alti. Passate un'altra porta. Scavalcate il corrimano a destra e andate fino in fondo alla piattaforma elevata superando le guardie. Saltate il corrimano e dirigetevi verso il computer che dovete disattivare, ma solo dopo aver eliminato le due guardie appostate. Se avete abbastanza tempo (diciamo 40 secondi residui) fate l'hacking del sistema ed eseguite il backup dei dati prima di piazzare la carica, allontanarvi abbastanza e farla esplodere. Scendete verso dove erano appostati i due soldati, strisciate nel condotto laterale e proseguite fino a superare le due guardie ed esservi messi al sicuro. Salite le scale e svoltate a destra. Arriverete da Otomo che deciderà di fare Seppuku. Entrate nella porta della stanza dietro di voi, entrate nel condotto in fondo a destra, strisciate fino alla fine per arrivare sotto l'ufficio di Otomo. Salite, interagite con Otomo per curarlo e prendetelo in braccio. Andate a mettere una bomba contro il vetro che da sull'acqua, allontanatevi e fatela esplodere per concludere la missione e l'intero gioco.

Video della soluzione - Prima parte

TI POTREBBE INTERESSARE