La Soluzione di Advance Wars: Dark Conflict  0

Capitolo 1: Days of Ruin

La prima missione costituisce praticamente solo un tutorial per ciò che verrà in seguito. Vi verrà indicato tutto il necessario su schermo in maniera chiara.

Capitolo 2: A Single Life

Sparate alla fanteria utilizzando il vostro tank, per poi mandare l'artiglieria in supporto. Attendete il suicidio dei soldati contro i tank per muovere quest'ultima con agevolezza. Il tank dovrà essere usato dalla corta distanza, l'artiglieria dalla lunga.

Capitolo 3: Freehaven

Come prima cosa dovrete spostare i mech verso nord, dove vi attendono delle unità nemiche che dovranno essere distrutte. Ci sono ancora altre unità procedendo avanti. Muovete l'artiglieria fuori dalla gittata della pattuglia di recognizione, salvate, e distruggete l'unita di ricognizione con un tank. Guardate il buco tra le montagne, è li che dovrete mettere l'unita di artiglieria, in modo da tenerla lontana dai nemici, nonchè in una locazione dove può essere facilmente sfruttata. Usatela per distruggere i tank nemici, prestando attenzione quando muovete i vostri: anch'essi saranno bersaglio dell'artiglieria nemica.

Capitolo 4: Moving On

Farete il primo incontro con la fog of war. Ricordatevi che le alture vi permettono di vedere più distante, e anche che avete a disposizione una delle vostre unità speciali (flare) per illuminare aree nascoste. La prima cosa che dovrete fare è rimuovere lo scout dalla posizione di pericolo, quindi colpire la bici nemica a nord-ovest. Le successive unità sono eliminabili in maniera piuttosto lineare.

Capitolo 5: New Allies

Inizierete qui a costruire nuovi tank, servendovi dell'aiuto delle fabbriche. Nonostante la numerosità dei nemici superi di molto la vostra, essi non hanno a disposizione fabbriche. Catturate subito la fabbrica vicina alla posizione di partenza. Fate anche prendere la città alla vostra fanteria. Alla fine del turno cercate di posizionare i vostri tank in maniera da non renderli facile preda dei nemici. Costruite un nuovo tank il terzo giorno. Continuate nella loro costruzione, attuando una strategia di attesa, distruggendo i mech nemici mentre arrivano nei vostri paraggi.

Capitolo 6: Fear Experiment

Il primo giorno dovrà essere devoluto completamente alla conquista di tutte le città e fabbriche possibili. Successivamente, cercate di attirare i tank nemici nei pressi delle vostre città, luogo dove li potrete attaccare vigorosamente. Distrutti tutti i nemici, subirete un contrattacco nemico, il quale vi lancerà contro due Tank Md ed un Tank W. Il secondo non sarà particolarmente ostico, dunque concentrate la vostra attenzione sui primi due. Un buon metodo consiste nel creare un cerchio con i tank a protezione sul suo perimetro, e l'area coperta da unità di artiglieria. Di quest'ultima, dovrete specialmente fare incetta di unità anti-tank per uccidere i nemici. I tank md infatti son in grado di distruggere facilmente l'artiglieria, per questo essa dovrà essere protetta.

Capitolo 7: A Kind of Home

Prendete subito possesso di tutte le città che si trovano attorno a voi. Distruggete le unità aeree con il vostro armamentario anti-aereo. Evitate di mandare l'elicottero verso il centro della battaglia dato che sarebbe facilmente fatto a pezzi. Attirate le unità aeree nemiche nel raggio d'azione della vostra antiaerea, e la missione sarà un gioco da ragazzi, dato che il nemico non ha una vasta gamma di mezzi tra i quali scegliere.

Capitolo 8: A New Threat

Nonostante la presenza della fog of war, sarete beneficiati dalle fiamme in grado di illuminare parzialmente la mappa. Usate gli elicotteri trasportatori per arrivare aldilà del fiume, ove vi attende una grande quantità di basi da fare vostre. Attaccate la fanteria con l'elicottero d'attacco, così da spianare la strada per l'arrivo del resto dei soldati. Il quarto giorno dovreste essere in grado di costruire le unità, catturando anche la seconda fabbrica a nord. Data la presenza di molte unità anti-aeree nelle file del nemico, l'utilizzo di tank è indicato: vi rende molto meno vulnerabili. Distruggete l'artiglieria a sud, quindi conquistate un po' di città con la mera forza bruta del vostro (si spera) ora numeroso esercito, per poi procedere alla facile conquista del quartier generale una volta che il nemico sarà stato decimato.

Capitolo 9: The Beast

Iniziate con la cattura delle città tramite l'utilizzo di unità di fanteria. C'è un solo aeroporto tra gli svariati che è in grado di costruire le unità, gli altri servono unicamente a ripararle. Attaccate subito le forze aeree presenti nell'angolo a nord-est della mappa. Evitate di perdere tempo cercando di impedire la costruzione dell'aeroporto, dato che probabilmente non servirà loro a nulla. Ricordate sempre di prestare attenzione al range delle unità antiaree nemiche prima di sparare, cercate di spaziare almeno due quadretti lontani da esso. Fortunatamente l'eliminazione delle unità anti-aeree è sufficiente a rendere il resto della mappa piuttosto facile.

Capitolo 10: Almost Home

Muovete la moto verso ovest, prendendo possesso dell'aeroporto. Quindi usate il trasportatore per muovere il vostro mech, il quale dovrà essere usato per conquistare una delle tante proprietà nei pressi dell'aeroporto. Fate attaccare durante il secondo giorno l'unita di ricognizione, che dovrà mirare alla fanteria nemica che si trova sul lato est dello schermo. Il resto delle altre unità si dovrà muovere leggermente verso est, quindi create un'unita di fanteria nella vostra fabbrica. Catturate tutto il possibile durante il secondo e terzo giorno, continuando a rimpinzare di nuove entrate la già piuttosto cospicua armata che dovreste ora aver creato. I missili dovranno essere posizionati sulle montagne, locazione che permette una visione ed un range maggiore. Create tanti elicotteri, sono perfetti per eliminare i w-tank nemici. Al quarto giorno, usate i b-copter per uccidere i nemici al suolo, quindi le bombe anti-aeree, e i tank contro le anti-aeree nemiche.

Capitolo 11: A Storm Brews

Al primo turno, muovete i razzi nei pressi della spiaggia, quindi ancora verso la città a sud-est. Dovreste riuscire a posizionare l'unità di razzo un quadratino a nord della città, e nei suoi paraggi dovrebbe esserci anche il mech. Quindi buttate l'md-tank nella spiaggia, ed il resto dei tank verso la costa. Le vostre navi da guerra sono in grado di eliminare le navi da guerra nemiche in un battibaleno, due colpi. Colpite il nemico non appena avvicinerà le sue unità alle vostre. Prendete possesso della città con il vostro mech, quindi attendete che i nemici arrivino nei vostri paraggi. Rimanete sempre ben lontani dal fuoco dell'artiglieria nemica, che vi può danneggiare in maniera seria. Non ci saranno altri problemi, eccetto che dovrete far attenzione al probabile tentativo di fuga di una delle piattaforme.

Capitolo 12: History of Hate

La prima vera battaglia navale del gioco! Cercate subito, al primo giorno, di distruggere la nave da battaglia nemica evitando però che le vostre navi siano nel perimetro di battaglia dell'incrociatore. Muovete a destra il sottomarino, per poi farlo sommergere, così da intercettare il sottomarino avversario in arrivo da quella direzione. Il secondo giorno occupatevi delle unità aeree (nel caso in cui compaiano), ed usate il sottomarino per tentare di colpire la nave da battaglia nemica. Tenete sempre il resto delle vostre unità fuori dalla portata nemica. Il terzo giorno, finite anche il fighter nemico, che dovrebbe essere l'ultimo rimasto, per poi muovere il sottomarino e le navi verso est. Fate in modo di intrappolare il fighter tra le vostre navi, cosicchè esse possano finirlo in maniera definitiva.

Capitolo 13: Greyfield Strikes

Concentratevi sulla conquista del quartier generale nemico senza perdere tempo nella distruzione di tutte le sue forze. Muovete subito la fanteria verso le isole, che sono piene di fabbriche. Sparate al battello nemico con la nave di battaglia. Il resto della flotta dovrà essere diretto verso ovest, così da preparasi allo scontro con il nemico. Il secondo giorno costruite, fate andare sott'acqua il sottomarino, quindi fate alzare in volo l'aeroplano. Distruggete le unità a nord con la nave di battaglia, evitando di mirare a quelle interne alla città data la facilità con cui possono essere ricostruite. Il terzo giorno verrà bloccata a caso una tipologia di unità: non potrete muoverla. Distruggete la nave di battaglia con il sottomarino, mentre la vostra nave continua a distruggere le navi avversarie. Il quinto giorno fate attaccare il cargo nemico al sottomarino, cercando sempre di eliminare tutte le unità di acqua nei dintorni, e comunque rimpinzando le file delle unità di terra per poi procedere all'invasione. Quando pronti, andate all'assalto del quartier generale nemico.

Capitolo 14: A Hero's Farewell

Incontrerete per la prima volta i frammenti di meteora, che se uniti formano una barriera di plasma in linea retta tra loro. Il nemico possiede anche un discreto vantaggio in termini di unità disponibili. Dovrete in pratica mirare direttamente al quartier generale nemico, senza cercare di eliminare tutti i suoi protettori, si rivelerebbe un compito troppo arduo. Muovete subito il sottomarino, facendolo sommergere. Quindi cercate di catturare già tutto il catturabile. Evitate di distruggere la meteora per accedere all'aeroporto, preferendo circumnavigarla via montagne. L'armata dovrà essere spostata verso est. Al secondo, prendete possesso dell'aeroporto e della fabbrica, quindi iniziate a creare un blocco stradale contro il nemico. Esso dovrà impedire al nemico l'accesso alla città portuale. Fate muovere i rimanenti verso il ponte, dove inizieranno a costruire qualcosa con le fabbriche ivi presenti. Il terzo giorno cercate di attaccare il cargo con il sottomarino. Nel caso in cui l'accesso sia ostruito, ripiegate sulla nave da battaglia, che costituirà probabilmente la più probabile ostruzione. Per quanto riguarda le unità di terra, dovranno sempre essere impegnate nella conquista di tutto il conquistabile. Il quarto giorno distruggete il cargo nemico con il sottomarino. Quindi prendete possesso dell'aeroporto per costruire un fighter, prestando attenzione a non cadere nel range dei razzi nemici. Il quinto giorno vi troverete davanti all'assenza di pattern di attacco da parte del nemico, cosa che vi potrebbe confondere. Costruite sempre fighter ed elicotteri, nonchè m-tank. Salvate, dato che probabilmente questo è il punto in cui avrete il miglior equilibrio di forze con il vostro avversario. Le unità che avete appena costruito vi serviranno per distruggere la meteora. Quindi muovete il più velocemente possibile tutte le unità verso la base nemica, evitando di essere vittime di assalti.

Capitolo 15: Icy Retreat

L'obiettivo della missione consiste nella scorta di una delle unità blu verso il bordo ovest della mappa. Ricordate che dovrete mirare sempre a mantenerla in vita. Problema: pare che a loro non interessi rimanere in vita tanto quanto interessa a voi! Il primo giorno attaccate i razzi a sudovest, spostando verso ovest l'unità antiaerea, e verso nord l'artiglieria. Caricate il mech sulla piattaforma, distruggete l'elicottero nei paraggi di Brenner con una delle vostre unità anti-aeree. Quindi il secondo giorno, con una delle stesse, distruggete il mech che tenta di rubarvi la città, quindi i razzi. Al terzo giorno probabilmente vi vedrete distrutta una delle unità blu. Cercate di muovere tutti verso ovest senza però far cadere nessuno sotto le falci nemiche. Distruggete la meteora con l'artiglieria. Usate la piattaforma per muovere i vostri uomini. Il quarto giorno sparate sulla meteora, sarà distrutta il quinto, potrete quindi procedere con l'artiglieria nemica, che sarà distrutta in via completa il sesto giorno. Superando il ponte, eliminate le unità di ricognizione, proteggendo il ponte dalle invasioni nemiche, facilitando dunque il passaggio dell'unità blu.

Capitolo 16: Hope Rising

Dato che il primo giorno vi troverete in pieno territorio nemico, cercate subito di uscirne. Spostate a sud la fanteria, il mech ad ovest. Si spostino a nord le unità di artiglieria, così da coprire lo stradone principale, e l'elicottero verso le unità nemiche sulle montagne. Quindi il trasportatore verso nord, fategli portare il mech alla fabbrica. Al secondo giorno colpite uno dei tank che sarà stato spostato dal nemico. Fate attaccare l'aeroporto alla fanteria, e prendete possesso della fabbrica, poi fate prendere il mech all'elicottero. Al terzo giorno fate tornare i w-tank alla fabbrica. Spostate con l'elicottero il mech verso nord-ovest, dove catturerà una fabbrica. Il quarto giorno dovrete portare il w-tank alla foresta, dopo aver caricato su di esso il Will. Prendete tutto il prendibile. Al quinto, fate uso delle unità anti-aeree per evitare di essere invasi dai nemici. Intrappolato il nemico nell'angolo a nord-est, costruite un sacco di w-tank per andare all'assalto della base nemica. Costruite dei bombardieri per distruggere le unità anti-tank nemiche, per poi procedere agevolmente con l'invasione.

Capitolo 17: The Creeper

Il vostro obiettivo è la distruzione della Talon Gun. Il primo giorno, locate alcun delle vostre unità a nord della mappa, vi sono alcuni terreni che fareste meglio a tentare di possedere, per sicurezza. Anche a sud ci sono delle fabbriche dello stesso tipo. Il secondo giorno, prendete possesso dell'aeroporto e della fabbrica a sud, quindi della cittadina ad ovest, che vi permetterà di avere un ampio raggio d'azione per controllare il nemico. Procedete con questo tipo di azione anche il terzo giorno, rimanendo sulla difensiva quando vedrete il nemico espandersi, attaccandolo solamente non appena si sarà a voi avvicinato. Il quarto giorno, distruggete con un'arma anti-aerea l'elicottero che arriverà verso le proprietà a nord. In contemporanea costruite i bombardieri, avendo cura di posizionarli all'esterno del range dei missili nemici. Tuttavia, dovrete anche cercare di collocarli in modo che riescano a colpire la Talon Gun; non sarà proprio facile, ma è questo anche il bello dei giochi di strategia! Ancora contemporaneamente, una volta costruiti i bombardieri mandate anche loro all'assalto della Talon Gun, così da avere una doppia capacità di fuoco a vostra disposizione, velocizzando il processo di distruzione.

Capitolo 18: Panic in the Ranks

Il primo giorno posizionate subito il w-tank verso sud-ovest, cosicchè si trovi tre spazi a nord della torre delle comunicazioni nei pressi della quale potete vedere un mech. Il resto dell'armata dovrà essere leggermente spostata verso sud-ovest. Il secondo giorno, muovete il w-tank verso la torre delle comunicazioni. Attaccate durante il secondo giorno utilizzando le unità anti-aeree. Generalmente la strategia sarà quella di usare le unità anti-aeree per combattere nei cieli, e quelle di terra per combattere beh, a terra. Non c'è molto altro da dire dato che la missione è corta.

Capitolo 19: Salvation

Il primo giorno è essenziale per la riuscita della missione, dato che nel turno nemico sarete probabilmente colpiti da una certa quantità di missili direzionati verso di voi. Dunque muovete immediatamente la moto verso i vostri quartieri generali, ad est del silos pieno di missili, sparando al w-tank ed alla unità di fanteria nemica, cercando di colpire quanti più obiettivi possibili. Prendete la moto ad ovest, e portatela a sud del silos di missili. Quindi fate lanciare il missile alla fanteria nell'angolo a nord est della mappa. L'unita mech ad ovest dovrebbe procedere ad ovest di due spazi, per ritrovarsi sulla strada principale. Le due unità di fanteria dovrebbero iniziare a prendere possesso delle varie città, quindi l'unita di ricognizione dovrebbe essere mandata a nord-est. Muovete poi tutti i tank verso il quartier generale, posizionate anche la fanteria e l'unità mech ad est. Queste due dovranno essere l'esca per i missili nemici, cosicchè essi non vadano a colpire bersagli più succulenti. Attenzione al w-tank che arriverà nella vostra direzione. Distruggete il tank con la vostra unità mech, quindi procedete muovendo le moto verso est rispetto alla mappa, per poi sparare altri due missili, e colpire il w-tank nemico con uno di essi. A questo punto non vi dovrebbero essere più particolari pericoli all'interno della mappa e sarà un gioco da ragazzi finire i rimanenti nemici.

Capitolo 20: Waylon Flies Again

Dato che è una missione per nulla facile, dovrete cercare di fare vostre tutte le risorse possibili, quindi procedere lungo il bordo sud della mappa con il vostri tank, distruggendo il nemico mentre procedete con l'avanzata. La fine del gioco coincide con la distruzione completa di tutte le unità di colore blu. Ovviamente la loro IA sarà tutt'altro che eccellente...
Il primo giorno, muovete le unità di fanteria verso le montagne che potete locare ad ovest, quindi prendete possesso dell'aeroporto, e delle proprietà sparse lungo tutto il percorso. L'unità anti-aerea fungerà da blocco a tutto il resto delle unità in arrivo. Il secondo giorno, usate la moto per ottenereproprietà , quindi continuate a costruire l'esercito. Al terzo, preparatevi finalmente a dover impattare contro l'attacco nemico, non sarà facile ma comunque fattibile. Il quarto giorno, stazionate, lasciando che le unità blu si uccidano dandovi però il vantaggio di indurre alla ritirata le unità aeree nemiche. Sfortunatamente manca ancora un bel po' alla fine della mappa. Data la grande quantità di unità nemiche che dovrete successivamente eliminare, diciamo che la cosa migliore da fare consiste nella costruzione di una massiccia forza aerea con la quale contrastare l'altrettanto massiccia forza nemica in arrivo presso i vostri paraggi. Evitate l'attacco diretto, concentrandovi sulla costruzione di un tipico "muro" che dovrà essere centrato attorno alla formazione montuosa nei pressi della base amica. In linea generale tutta la missione sarà mirata all'accumulo di truppe per poi procedere a sferrare l'attacco finale verso la base nemica. Cercate di mantenere il possesso di tutte le città possibili, dato che dovrete "mungerle" per ottenere abbastanza soldi per le missioni, ed il modo migliore per fare ciò consiste nell'utilizzo dei razzi che potranno essere usati per distruggere chiunque si avvicini troppo. Alcuni elicotteri dovrebbero essere posizionati come protezione per i missili. Continuate poi con la costruzione di un'arsenale piuttosto ampio di forze, che vi consentirà diiniziare la marcia verso il territorio nemico; spesse volte gli avversari inizieranno a ritirarsi quando vedranno che siete in possesso di grandi quantità di tanke bomber. Mirate immediatamente alle fabbriche nemiche per evitare che la battaglia si trasformi in un ciclo continuo.

Capitolo 21: Lin's Gambit

Dovrete usare sia unità navali, che unità di terra. Cercate di bloccare immediatamente le unità navali nemiche, quindi quando le avrete eliminate avrete la strada spianata per l'utilizzo di quelle di terra. Portate la fanteria vicino alla fabbrica a sud, quindi fate sommergere i sottomarini, quindi portate il mech verso l'isola. Si tratta di una giornata di preparazione al combattimento che seguirà. Il secondo giorno, prendete i sottomarini e muoveteli verso il canale tra la penisola e l'isola, quindi distruggete le unità nemiche sui ponti usando i razzi. Evitate di rendere troppo vulnerabili vostri razzi. Cercate di distruggere durante il terzo giorno le unità navali nemiche con l'utilizzo dei vostri sottomarini. Usate i razzi ad est per evitare che qualcuno si avvicini alle vostre truppe in maniera eccessiva. Arrivati al quarto giorno, dovreste essere ormai quasi riusciti ad eliminare la presenza nemica sui mari. Evitate di rimanere troppo vicini alle vostre proprietà ad ovest, dato che a questo punto dovrebbero essere ormai vostre. Evitate che le truppe nemiche prendano possesso delle strutture presenti sull'isola centrale. Fate scendere l'unità anti-aerea sull'isola, distruggendo la fanteria ivi presente. Nel caso in cui non vi siate ancora riusciti, continuate ad attaccare le forze nemiche con l'aiuto dei vostri sottomarini. Le unità navali sono comunque la vostra priorità in questa mappa, dovrete cercare di conquistare i porti nemici con le vostre navi da battaglia ed i sottomarini. I porti nemici non sono conquistabili, semplicemente fate rimanere levostre navi nella baia, magari costruendo dei trasportatori per rifornirle di ciò di cui necessitano. Comunque una volta conquistata l'area portuale nemica, dovrete procedere verso il fronte est, caricando verso nord procedendo lungo il ponte, muovendovi in circolo lungo il quartier generale nemico. Cercate di costruire dei seaplane dato che sono anche in grado di distruggere delle unità nemiche a terra prima di rilasciare i tank che sono in essi contenuti. Distruggete i razzi con i vostri aeroplani, quindi muovendovi lungo ovest prendete possesso della fabbrica nemica sul bordo nord della mappa, procedendo ancora distruggendo tutte le forze nemiche nei paraggi.

Capitolo 22: The Great Owl

Anche in questo caso il nemico è messo meglio in termini di immobili rispetto a voi, almeno inizialmente. Il problema principale è costituito dal Great Owl, unità aerea in grado di far scendere le vostre unità ad 1 HP in un battibaleno. Non sarà però in grado di ucciderle in maniera definitiva, per fortuna. La parte positiva è invece che il nemico non dispone di aeroporti. Ciò significa che non dovrete preoccuparvi di costruire molte unità anti-aeree dato che i loro aerei cadranno non appena finiranno la benzina. Il primo giorno, usucapite quante più proprietà possibili, soprattutto mirando all'aeroporto unito ad una città, entrambi si trovano a nord. Il resto dell'armata dovrebbe essere riposizionata verso sud. Cercate di supportare le unità anti-aeree ed i fighter con le truppe di fanteria. Usate i razzi per colpire le unità nemiche che si avvicinano troppo. Il secondo giorno, posizionate i w-tank sulla strada a sud. Lin dovrà utilizzare proprio questi mezzi di trasporto per procedere verso la strada stessa. Il terzo giorno, prendete possesso della cittadina a nord, quindi costruite quanti più razzi possibili per fare vostra la strada a sud. A questo punto sarete arrivati ad un punto di sella, cioè vi basterà continuare a costruire le vostre unità così da ammassare un esercito di dimensioni rispettabili per riuscire agevolmente ad avere successo nella missione. Si tratta di una strategia che potrebbe richiedere del tempo, con conseguente diminuzione del vostro punteggio. Distruggete il bombardiere a nord per guadagnare completo dominio sulla zona. Evitate di inoltrarvi troppo in sezioni dove il range dei missili nemici vi mette in pericolo. La parte sud della mappa è dove dovrete concentrarvi nel miglioramento del vostro armamentario, distruggendo anche il razzi nemici con la complicità dei vostri bombardieri. Distruggete le unità anti-tank nei pressi dei quartieri generali nemici, quindi utilizzate i bombardieri per distruggere la fabbrica, per poi avere facile accesso al quartier generale nemico, che conquistato vi permetterà di completare la missione.

Capitolo 23: Sacrificial Limb

La strategia generale di battaglia consiste nel procedere dal porto verso la spiaggia e da qui verso i quartieri generali nemici, e dunque verso il vostro trionfo. Il vero problema è dato dalla presenza del Giant Owl. Evitate che le unità navali cadano vittima di questi agguanti, è la miglior cosa che possiate fare. Usate i missili sugli angoli della mappa, in congiunzione con le navi da battaglia, quindi colpite i razzi con i missili, per poi distruggerli in maniera finale con l'aiuto delle navi da battaglia. Fate scendere subito il mech e l'unità anti-tank verso nord-ovest, così da poter distruggere la meteora e prendere possesso di sezioni del territorio. Dividete in due la flotta di navi, una parte dovrà andare a sud, un'altra a nord, dove dovrà occuparsi delle navi da battaglia. Dopo aver causato un po' di distruzione, cercate di diciamo spargere le vostre unità navali così da diminuire l'effetto del Giant Owl, se non in intensità almeno in quantità totale. Costruendo una nave da battaglia potrete bloccare il canale a nord. Continuate a costruire w-tank e fanteria nei pressi del quartier generale. Il secondo giorno, posizionate le unità così da non essere eccessivamente vulnerabili nei confronti del Giant Owl. Prendete possesso delle varie proprietà presenti nelle isole a sud-ovest e sud-est. Usate dei tank e dei lander posizionati sulla costa come protezione dal possibile arrivo di unità nemica via acqua ed aria. Cercate ancora di spargere le vostre navi, specialmente evitando che diverse tipologie siano strettamente a contatto, dato che il Giant Own mirerà di solito ad uno specifico tipo di unità. E' meglio salvare prima di questo turno, e ricaricare nel caso in cui vi siano danni troppo ingenti alle vostre unità navali. Usate le navi da guerra ed il lander per evitare che i nemici arrivino dal passaggio a nord. Distruggete il sottomarino con un incrociatore. Quindi continuate nell'opera di costruzione e cattura durante il quarto giorno, evitando di concentravi in maniera eccessiva sui razzi. Quindi il quinto dirigete la maggioranza delle vostre navi nei porti a nord, dove è probabile che vengano costruite molte unità navali da parte del nemico. Qui dovrete dunque attaccare a massima forza. In questo modo basterà un minimo di protezione nei confronti della città sulla costa per evitare che i nemici entrino in loro possesso, dato che la maggioranza delle navi verranno bloccate dalla barriera a nord da voi creata. Costruite un po' di porti che vi potrebbero essere necessarie per rifornire le navi da battaglia, quindi quando lo scenario sarà finalmente scevro da eccessiva presenza nemica, dirigete la maggioranza delle vostre unità di terra verso il quartier generale nemico, che sarà così facilmente conquistato.

Capitolo 24: Crash Landing

In questa missione manca la possibilità di costituire addizionali unità, vista la mancanza di risorse. La vera sfortuna è data dal fatto che il nemico chiederà i rinforzi, e per ben tre volte. Sparate con il w-tank nell'angolo a sud-est, cercando di farvi aiutare anche dall'altro tank standard presente nei paraggi. Quindi, usando l'artiglieria al centro della mappa, colpite il w-tank a sud, per poi eliminarlo del tutto con l'aiuto dell'antitank. Sparate i razzi all'unità antiaerea, quindi sparate alla fanteria con l'm-tank a nord. Usate la vostra unità antiaerea per distruggere la corrispondente nemica presente nell'angoletto a nord-ovest. A nord-est, usate i razzi per distruggere il tank a nord. A sud-ovest fate distruggere la motocicletta da una delle vostre unità anti-aeree. L'm-tank dovrà essere posto ad attaccare l'm-tank nemico sul bordo sud, quindi il w-tank dovrà attaccare ancora l'm-tank. Il ricognitore dovrà attaccare il mech. Il secondo giorno preparatevi a perdere alcuni razzi a causa dell'azione nemica. Cercate di tenere le vostre forze concentrate particolarmente sul lato ovest dello schermo; dovrete specialmente cercare di eliminare l'anti-tank qui presente, che si può rivelare davvero fastidioso. Usate i razzi e gli anti-tank per attirare i colpi nemici. In linea generale, avanzate il grosso della vostra armata verso ovest, si tratta della direzione nella quale è indicato progredire. La distruzione delle unità nemiche nella loro interezza causerà l'arrivo dei rinforzi. Cercate di usare questa strategia: usando le unità anti-aeree per distruggere gli ultimi razzi nemici, portate tutto il resto dell'armata verso sinistra. Infatti proprio da qui arriveranno i rinforzi. Ma il vostro posizionamento è perfetto per accoglierle senza problemi: le unità anti-aeree si occuperanno della distruzione dei razzi ad ovest, mentre il resto si occuperà dei tank in arrivo da est. La seconda ondata vedrà l'inversione delle direzioni di arrivo dei razzi e dei tank, ma dato che ora le vostre forze dovrebbero essere sufficientemente disperse, non avrete problemi ad annientarla. La terza ed ultima ondata sarà costituita interamente da razzi, molto facili da eliminare.

Capitolo 25: Lab Rats

Non preoccupatevi anche se la situazione pare essere molto ostica durante i segmenti iniziali di gioco, dato che nei momenti successivi verranno molti rinforzi ad aiutarvi. Il vero problema consiste nel fatto che i nemici possiedono già dall'inizio larga parte della totalità delle risorse della mappa. Dunque dovrete cercare subito di accaparrarvi le poche disponibili. Evitate attacchi diretti alle meteore, lasciando al vostro nemico l'oneroso compito di distruggerle mentre procede verso di voi. Iniziate subito a concentrare la vostra azione sull'apparato missilistico nemico, sia nel primo che nel secondo giorno, cercando anche di fare vostre le risorse più vicine. Il terzo giorno sarete assistiti da dei rinforzi. Correte verso la fabbrica, prendendo anche possesso delle varie proprietà. Posizionate i fighter in modo da impedire al nemico l'accesso da est, mentre voi distruggete la meteora a nord, così da poter iniziare a lanciare i missili. Continuate sempre l'opera di cattura delle basi. Cercate sempre di rimanere al centro della mappa, prestando attenzione a non finire nel range delle bombe nemiche. Tornando ad ovest, prendete possesso delle fabbriche. Distruggete la meteora a sud, sempre facendo procedere il resto dell'armata verso est. Cercate di distruggere i bombardieri nemici, se riuscite a farlo senza entrare nel range delle armi avversarie. I tank dovranno essere utilizzati come collo di bottiglia per l'arrivo del nemico, il loro sacrificio non è importante. Cercate di usare le vostre forze aeree come deterrente per l'arrivo del nemico. Continuate a prendere possesso di città nella sezione più bassa della mappa, così da costruire l'armata all'interno della vostra zona, mentre ammassate unità già attive lungo il confine. Ricordate sempre di tenere al passo i missili e razzi, anche se la loro velocità di movimento risulta più limitata. Il quinto giorno dovreste essere riusciti a far superare alla maggior parte della vostra armata il checkpoint a nord. Il sesto giorno costruite letteralmente una muraglia di bombardieri lungo il vostro confine per limitare l'accesso dei w-tank nemici: non dovrete avere pietà nei loro confronti. Prendete possesso delle città, quindi piazzate la fanteria nei t-copter, per poi mandare tutti verso la fabbrica ad est, che dovrà essere conquistata. Questo è il punto in cui le vostre forze dovrebbero essere arrivate ad un livello pressochè equivalente a quello nemico. Tenete possesso del checkpoint tra le due fabbriche, al centro della mappa. Bloccate il nemico che può arrivare dalle montagne, facendo utilizzo di tutto l'arsenale disponibile. Salvate ad ogni turno, posizionando anche le unità in maniera agevole. I bombardieri dovranno agire facendo pressione sulle unità nemiche mentre queste vengono infastidite dalle unità di terra, l'azione sinergica delle due dovrebbe stancare il nemico piuttosto velocemente. Fatevi strada con questa strategia fino alla successiva fabbrica. Da questo punto in poi, dovrete costruire unità in grandi quantità in ogni nuova fabbrica, per poi procedere ad attaccare la successiva con le unità appena create. Salvate sempre alla fine di ogni turno. Diciamo che seguendo una strategia molto cauta come sopra delineato riuscirete a superare la mappa senza problemi eccessivi, anche se il vostro punteggio calerà.

Capitolo 26: Sunrise

L'ultima missione vi richiede di mettere a pieno frutto le abilità manageriali che avrete sicuramente acquisito fino a questo punto. Si tratta di affrontare il rifugio di Caulder, all'interno della sua nuova casa super-tecnologia, costruita appositamente per non permettervi di accedere con facilità. Purtroppo ha la brutta abitudine di prendere possesso di una sua unità; in questi frangenti, la potenza ed i punti vita dell'unità stessa tenderanno a salire fino al massimo possibile, evento che ovviamente vi potrebbe portare ad avere qualche problemino, rendendo in pratica chiunque si trovi ad affrontarlo una specie diagnello sacrificale. Le Nest ed i Mortai sono anche in grado di fare dei seri danni a tutti i tipi di unità in vostro possesso; infatti infliggono ben 8 punti danno per ogni colpo, ed hanno un'area di azione piuttosto elevata, corrispondente ad un raggio di cinque mattonelle di gioco. L'unica fortuna, che probabilmente vi porrà in grado di scampare una fine che sarebbe in caso contrario certa, è che l'intervallo di tempo tra l'esecuzione di una abilità e della successiva tende ad essere predeterminato, dunque nondovreste avere particolari problemi a quantomeno conoscere il momento in cui potreste andare incontro a morte certa. Non che questo costituisca una grande consolazione ma tant'è, almeno saprete quando è il momento di rimpiazzare un'unita che non ha alcuno scampo. Data la complessità del livello, si è preferito costruire un walkthrough basato su una ricostruzione delle singole giornate e di come dovrete muovere le unità in queste giornate, piuttosto che delineare solamente in maniera generale. Come prima cosa, il primo giorno, prendendo come punto di riferimento il gruppo più a sud, muovete la fanteria a sud di 3 caselle versonord , e prendete possesso della fabbrica ivi presente. Muovete la fanteria a nord di 1, ad est di 2, e prendete possesso dell'aeroporto. Muovete l'Anti-tank di 2 ad est, di uno verso nord, arrivando dunque ad una città. Quindi muovete il tank da guerra di 4 verso est, ed il bombardiere di 1 verso ovest, e di 6 verso nord. Fate produrre delle moto alla fabbrica che si trova a sud-ovest, quindi muovete il gruppo a nord-ovest come segue: il razzo di quattro verso nord, la fanteria ovest di 3 verso est per poi prendere possesso della fabbrica, la fanteria est di uno verso sud, di due verso est, per prendere la torre delle comunicazioni. Il tank da guerra di uno verso nord, di 3 verso est, e l'unità anti-aerea di cinque verso est. Il gruppo a sud-ovest dovrà essere poi mosso come segue: il tank md di 3 verso nord, e di 2 verso ovest; i missili di 1 verso ovest, e di 4 verso nord, la fanteria più ad ovest di uno verso sud e di due verso est, così da arrivare ad un aeroporto, che potrete agevolmente fare vostro. La fanteria più ad est dovrà muoversi fino ad arrivare alla fabbrica nei suoi paraggi, quindi il fighter dovrà muoversi ad est di sei, e nord di 3, così da avvicinarsi al laser. Durante il secondo turno, prendete possesso delle varie proprietà che state per acquisire. Quindi muovete i vari gruppi come segue: a Nord-ovest, il razzo dovrà attaccare il laser, la moto dovrà muoversi di 3 verso nord e 2 verso ovest, ed il tank da guerra dovrà procedere di 1 verso nord, 1 ad est, ed attaccare il suo gemello avversario; l'aeroporto dovràoccuparsi della costruzione di un bombardiere; il gruppo a sud-ovest vedrà la bici muoversi di 3 verso est, e la costruzione di un md tank da parte della fabbrica a sud ovest; il gruppo a sudest dovrà muovere l'anti tank di due verso est, ed il w-tank di 3 verso est; infine il gruppo in mezzo dovrà muovere il bomber di 2 verso ovest, di 4 verso nord, attaccare l'm-tank, mentre il fighter si sposterà di 2 verso est, di 5 verso nord, attaccando il fighter. Il terzo giorno, iniziando dal gruppo a nord-ovest, fate attaccare i laser ai razzi, quindi muovete la moo di uno verso nord, di uno verso ovest, e prendete possesso della città. Il w-tank si dovrà muovere di 2 verso nord, di uno verso est, ed attaccare i missili qui presenti. L'unita anti-aerea dovrà procedere di uno verso ovest, di uno verso nord. La fanteria a nord dovrà procedere di uno verso nord, e prendere possesso della città. La fanteria a sud dovrà procedere di uno verso est, e prendere possesso dell'aeroporto. Il bombardiere dovrà procedere di sei verso nord, e di uno verso est. La fabbrica ad est si occuperà di costruire una unità anti-aerea. Il gruppo più a sud-ovest dovrà catturare la città sotto forma di moto, dovrà muoversi di uno verso nord, di uno verso est e prendere la città con la fanteria più a nord; la fanteria più a sud dovrà muoversi di 2 verso nord e prendere possesso della torre delle comunicazioni. L'md-tank ormai preso malino in termini di HP dovrà essere mosso di una unità verso ovest, mentre l'md-tank dovrà procedere di uno verso nord, ed i missili di uno verso ovest. La fabbrica a sud-ovest dovrà occuparsi di costruire un Md Tank. Il gruppo più in mezzo dovrà procedere a muoversi di due e distruggere il laser per quanto riguarda il bombardiere, e dovrà attaccare il fighter con il fighter amico. Il gruppo sudest dovrà muovere la fanteria ovest di uno verso sud, di uno verso est, e poi prendere possesso della città; la fanteria est dovrà muoversi di 2 verso sud e prendere la torre delle comunicazioni; l'anti-tank si dovrà muovere di 2 verso est, arrivando ad una città, ed il war tank di due verso est, così da impossessarsi di fabbrica. Il quarto giorno il gruppo a nord-ovest dovrà distruggere il laser tramite razzi; il bombardiere dovrà muoversi di 2 verso sud, di cinque verso est, ed attaccare il tank; il tank da guerrà dovrà muoversi di uno verso sud, di due verso est, ed attaccare il tank da guerra nemico; i due gemellini anti-aerei dovranno muoversi di uno verso ovest, di quattro verso nord ed attaccare l'artiglieria (il primo); di 3 verso est e di 3 verso nord il secondo. Il gruppo a sudovest, nella forma della fabbrica di tank, dovrà procedere a muoversi di uno verso ovest; la fabbrica a sudovest dovrà creare un tank md; il gruppo a sudest dovrà, sotto forma di unità anti-aerea, uno a nord, uno ad est, attaccando l'elicottero da battaglia. La fabbrica dovrà costruire l'anti-aerea. Il gruppo in mezzo dovrà distruggere il laser (il bombardiere), ed il fighter dovrà attaccare l'elicottero da battaglia. Durante il quinto giorno, il gruppo a nord-ovest dovrà prendere tutto il possibile, mentre i razzi si muovono di 3 verso est, e far attaccare l'artiglieria; il bombardiere dovrà muoversi di 3 volte verso est, di due verso nord, ed attaccare il laser in mezzo. Il gruppo a sud-ovest dovrà muoversi di sud ad uno per quanto riguarda il tank-fabbrica, poi dovrà costruire un md tank nella fabbrica a sud-ovest. Il gruppo a sud-est, nei termini dell'antiaerea dovrà attaccare l'elicottero da battaglia, quindi muoversi di 2 verso est con l'artiglieria, quindi costruire un'unità anti aerea con la fabbrica. Il gruppo in mezzo dovrà: con il bombardiere ovest, muoversi di 2 verso est ed attaccare il laser ad est; con l'unità antiaerea, muoversi di 3 verso est, di due verso nord, ed attaccare il Duster. Con il tank da guerra, muoversi di uno verso ovest, di due verso nord, ed attaccare i razzi. Il sesto giorno, il gruppo a nord-ovest: con l'antiaerea dovrà attaccare l'artiglieria; con i razzi dovrà attaccare il tank da guerra, con entrambi gli aeroporti a nord costruite i bombardieri. Il gruppo a sud-est gruppo: l'antiaerea dovrà muoversi verso nord di cinque, ed attaccare Duster; l'altro anti-aereo dovrà muoversi verso nord di cinque, di uno verso ovest, attaccando Duster. Il gruppo in mezzo, per quanto riguarda i bombardieri dovrà distruggere il laser in mezzo, entrambi. Le unità anti-aeree dovranno attaccare l'aereo sul mare, ed il tank da guerra dovrà distruggere il suo omonimo. Il settimo giorno, il gruppo a nord-ovest dovrà muovere il bombardiere aeroportuale di uno verso est, di cinque verso nord, e distruggere un anti-tank sono. Il bombardiere ad ovest dovrà muoversi di 2 verso nord, e di 4 ancora verso est. Tutti dovranno continuare ad attaccare l'artiglieria in blocco. Il gruppo in mezzo si dovrà occupare di distruggere il seaplane (con le unità anti aeree), muovere di due verso est il w-tank, di uno verso sud e di due verso est il bomber, e di due verso sud e di 3 verso est l'altro bomber. L'ottavo giorno dovrete attaccare con il bombardiere il laser ad est, con l'antiaereo ad est il duster, con l'antiaereo a sud il fighter. Il bombardiere ad ovest dovrà muoversi di due verso est, di uno verso nord, e distruggere il laser.

Sommario della soluzione

Capitolo 1: Days of Ruin
Capitolo 2: A Single Life
Capitolo 3: Freehaven
Capitolo 4: Moving On
Capitolo 5: New Allies
Capitolo 6: Fear Experiment
Capitolo 7: A Kind of Home
Capitolo 8: A New Threat
Capitolo 9: The Beast
Capitolo 10: Almost Home
Capitolo 11: A Storm Brews
Capitolo 12: History of Hate
Capitolo 13: Greyfield Strikes
Capitolo 14: A Hero's Farewell
Capitolo 15: Icy Retreat
Capitolo 16: Hope Rising
Capitolo 17: The Creeper
Capitolo 18: Panic in the Ranks
Capitolo 19: Salvation
Capitolo 20: Waylon Flies Again
Capitolo 21: Lin's Gambit
Capitolo 22: The Great Owl
Capitolo 23: Sacrificial Limb
Capitolo 24: Crash Landing
Capitolo 25: Lab Rats
Capitolo 26: Sunrise