CrysisLa Soluzione di Crysis 

La Terra viene invasa, ma noi cercheremo di riportare tutto alla normalità!

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi è possibile trovare delle divergenze nella versione italiana.

CONTACT

Nuotate verso la spiaggia avanti a voi, quasi subito la vostra tuta tornerà a piena funzionalità. Superato il tutorial, uccidete il primo KPA vestendovi con il mantello nanosuit, che vi permetterà di non essere localizzati, neppure quando sarete praticamente sotto la luce di una flashlight. Uccidendo la guardia sulla destra, procedete avanti usando le rocce come copertura, per poi andare ancora avanti verso la spiaggia, dalla quale potrete vedere dei cespugli che vi serviranno come nascondiglio. A questo punto verrà visualizzato nella vostra mappa il vostro bersaglio.
Seguite Jester, quindi guardate la cutscene. Usate la nanosuit per superare le rocce davanti a voi quando lo ritenete necessario. Dopo qualche turbolenza vi ritroverete in vetta ad un dirupo sotto al quale si può notare una bellissima spiaggia, sfortunatamente piena di soldati. Mascheratevi all'uopo, e preparatevi ad affrontarli. Subito verso il camion, uccidete il soldato che si occupa della torretta e prendetene il controllo, così da agevolmente uccidere anche il resto dei presenti. Corretevene via a massima velocità verso il GPS portatile e spegnetelo (si trova nei pressi della base marina), per poi prendere la pisola prima di potervene andare. Superate i due camion, per poi gettarvi nei due cespugli alla vostra sinistra, uccidendo le due guardie dopo averle depredate di tutti gli oggetti in loro possesso. Dovrete correre verso la strada attivando la massima velocità, così da arrivare sulla spiaggia per poi superare le grandi rocce, rimanere sulla destra sempre sotto copertura fino ad arrivare al camion. Qui ci saranno dei soldati da eliminare, ed una torretta che potrete usare per facilitarvi il compito. Il vostro successivo obiettivo sarà un altro camion, il quale si trova lungo la spiaggia nei cespugli sulla destra. Dovrete anche avere un po' di pazienza per poter eliminare tutti i soldati dato che ci mettono un po' ad uscire dal loro nascondiglio.
Attivate "cloak" per evitare di essere visti mentre vi avvicinate alla base, usando le rocce come al solito per avere una copertura. Procedete dunque avanti, uccidendo tutti i soldati nei vostri paraggi, quindi salite la collina ove vi verrà fornita una torretta, perfetto mezzo per uccidere tutti gli incombenti senza sforzi. Nella base, date un'occhiata allainformazioni tattiche Nord Koreane. Prima di salire le scale, attivate "cloak", per poi uccidere tutti i soldati nella stanza alla loro fine, nella quale troverete anche delle utili granate frag. Tornate alla collina, ascoltando il messaggio radio che vi attende. Quindi via per il sentiero distruggendo i soldati con le granate. In cima, aprite il fuoco su tutti i presenti, vi sarà un barile esplosivo che vi sarà di particolare aiuto nell'aumentare il conto dei danni. Quindi avrete un appuntamento a Distress Signal. A massima velocità tornate giù lungo il sentiero, saltando dentro il crepaccio sulla destra, per poi usare immediatamente la massima forza così da non cadere all'interno del precipizio. Guardate la cutscene. Seguite Prophet e Psycho all'interno della giungla, dove vi attenderà una spiacevole scoperta.

RECOVERY

Avanti quindi giù, lasciate fare tutto al profeta e non dovreste avere alcun problema. Proprio quest'ultimo vi dirà poco dopo che in un villaggio nei paraggi c'è un ostaggio che dovrete recuperare. Procedete lungo la strada, saltate nella camionetta ed andate un po' avanti, lentamente dato che tra poco entrerete in contatto con un tank nemico. Tutti i sentieri che conducono all'interno della jungla sono pieni di pattuglie nemiche, alle quali dovrete sempre sparare dalla lunga distanza, per poi usare cloak e muovervi più vicini subito dopo. Uscite dal camion, andate avanti, procedete lungo il primo sentiero che potete vedere alla vostra destra, il quale è pieno di soldati. Usate il clok saltando velocemente di roccia in roccia, oppure scendendo giù e poi procedendo avanti a gattoni. Attendete fino a che i Koreani si avvicineranno a voi, quindi uscite fuori improvvisamente e fate piazza pulita con la shotgun, posto che abbiate una sufficiente quantità di munizioni. Uccideteli tutti prima di procedere avanti. Attenzione che potreste incorrere in un piccolo camion nemico prima di uscire dalla base. Procedete velocemente giù per la strada non appena avrete la strada libera.
Evitate di uscire dalla sezione principale data la presenza di mine tutt'intorno. Uccidete tutti i nemici, prendete le munizioni, quindi andate nel municipio: al piano superiore potrete prelevare l'ostaggio oggetto della vostra ricerca. Potete vedere un camion davanti a voi. Uccidete tutti quanti, evitando però dopo di prendere il controllo della torretta, non servirebbe a nulla. Muovetevi verso il campo invece, per uccidere tutti e tornare alla strada, per poi procedere verso il camion nei pressi di una casupola, del quale vi dovrete impossessare, specialmente della sua torretta che è perfetta per uccidere tutti.
Tornate all'edificio che avete lasciato e guardate verso il centro per vedere il GPS. Dovrete ora localizzare la scuola con l'altro ostaggio, facile: si tratta dell'unico altro edificio grande. Correte verso la sua entrata principale, quindi salite le scale, guardate le cutscene. Dovrete distruggere i tank. Salite sul tetto della scuola e prendete le granate, uscite verso l'oceano, prendete i lanciamissili, uccidete i tank. Quindi andate verso il punto di incontro che vi viene indicato sulla mappa, nella giungla. Vicino ad una cascata troverete Prophet. Da lì, destra superando le rocce, quindi su per il sentiero della giungla. Dopo aver ucciso tutti, otterrete un messaggio dal profeta. Dovrete procedere lungo tutte le cave. Uccidete anche i nord koreani lungo la correte. Quando vi viene indicato specificamente da Prophet, evitate di farvi localizzare correndo nella corrente sulla sinistra. Usate sempre le shotgun a volontà. Entrate nel sentiero che conduce verso destra, quindi verso le cascate. La Soluzione di Crysis

RELIC

Prophet verrà subito preso da una delle "cose" che han preso anche Jester. Verrete subito salvati da Major Strickland. Dovrete come prima cosa distruggere il jammer GPS. Una base Nord Koreana si trova dritta davanti a voi. Usate cloak per evitare il camion davanti a voi. Muovetevi nel campo, uccidete le truppe, uscite dall'edificio nel caso in cui l'abbiate usato come copertura, uccidete tutti, distruggete il camion in arrivo con la torretta, tornate all'edificio, al centro del campo vedrete il GPS, disattivatelo per riportare online la mappa. Localizzate la base KPA nei pressi della spiaggia, quindi procedete verso sud fuori dalla città, scivolando sulla destra per evitare di essere colpiti dalle mitragliatrici, così da poi essere anche nella posizione adeguata per dare una botta a coloro che ne hanno il controllo e prendere voi posizione al loro posto così da poter distruggere i dintorni. Tornate quindi alla strada, sinistra, uccidete i soldati KPA, saltate nel fiume, procedete verso la base nemica.
Usate cloak lungo tutto il percorso per evitare di essere localizzati. Attenzione anche agli sniper. Prendete il controllo della torretta nel camion, con la quale potrete agevolmente distruggere l'elicottero, quindi acquisite le informazioni di cui avete bisogno tramite il PC. Dovrete andare al sito di escavazione, seguendo il comandante. Uscite dalla base sempre con cloak data la presenza di truppe. Non spaventatevi per la presenza di nuove armi laser a loro disposizione. Procedete fino alla prima curva lungo la strada, uccidete i KPA con il fucile da cecchino, usate cloak, sparate con la shotgun, superate la fattoria, via fino al torrente.
Nuotate fino al porto, uccidete i KPA con le shotgun. Proseguite fino ad arrivare alla cava, vi verrà immediatamente segnalato il vostro successivo obiettivo. Evitate i combattimenti nel sentiero seguente. Per quanto riguarda il sito di scavo, dovrete anche qui prestare attenzione alle torri sentinella che contengono dei cecchini, nonchè la mitragliatrici presenti un po' ovunque (che comunque potrete usare dopo aver disinfettato). La strategia consiste nel nascondersi fino alla rigenerazione della tuta, usare il fucile da cecchino sulle guardie delle torri, quindi procedere all'utilizzo dei container come modalità preferenziale di copertura dal nemico. Attenzione alle mitragliatrici.
L'utilizzo di cloak lungo tutto il percorso viene dato per scontato. Guardate la cutscene, quindi dovrete tornare alla barca che si trova prima dello scavo, la via sarà piena di nemici. Shotgun sulla prima ondata, assieme a cloack. Attenti al cecchino. Avanti per la giungla. Procedete lungo i cespugli sulla destra della strada. Attenzione sempre ai laser. Una buona tattica consiste nell'affacciarsi sulla spiaggia non appena sarà possibile dato che non è sorvegliata. Usate la barca per procedere verso il punto che vi viene indicato. Dovrete abbandonarla ad una cascata. Evitate di incorrere in combattimenti, usando cloak per tutto il tempo. Dovrete vedervela con l'elicottero. L'unica possibilità qui è correre, fino a che non arriverete ad un cimitero. Prima che vi possano venire a prendere dovrete però eliminare tutti i nemici. Attendete che l'AI non eccezionale faccia saltare i soldati sulle rocce, per colpirli agevolmente con la shotgun.

ASSAULT

Davanti a voi vedrete un soldato, il quale dovrà essere seguito fino a che vi porterà dal luogotenente Bradley. Vi verrà assegnata la missione di distruggere le armi antiaeree nordcoreane. Tornate subito alla strada principale, dove dovrete come prima cosa mirare a fare scorta di munizioni dato che ne avrete di sicuro bisogno, evitando però di incorrere nell'errore di sostituire la vostra shotgun dato che sarà l'arma preferenziale per la sequenza che verrà subito dopo. Sempre sulla strada, procedete verso il cespuglio che vedere sulla sinistra, salite sul camion KPA, distruggete tutti, attendete l'arrivo di un altro camion che sarà anch nemica, usate il fucile da 'esso pieno di nemici da eliminare prontamente. Per il resto dell ciurmacecchino per sfoltire un po' le loro fila prima di procedere all'assalto diretto così da non dover sopportare un fuoco eccessivamente concentrato.
Il successivo obiettivo sarà la stazione del gas, quindi il cancello metallico nei pressi del segnale riguardante il limite di velocità. Attenti alla pattuglia che arriverà dalla giungla. Il retro della stazione di rifornimento contiene anche una buona quantità di rifornimenti in termini di armamenti, anche se sarà meglio accedervi solo in seguito all'eliminazione dei nemici così da non rischiare troppo. Comunque, tornando al percorso principale, dopo un po' arriverete ad una cittadina, la quale contiene una grande quantità di Nord Koreani, che non saranno un gran problema poichè vi è molta copertura nei dintorni. Attraversate la strada per arrivare finalmente al vostro primo obiettivo, e cioè la prima pistola AA.
I barili esplosivi che si trovano nei suoi dintorni sono l'unico modo per poterla distruggere dato che le granate non servono a nulla. Sempre lungo lo stesso percorso ci sarà la seconda postazione anti aerea - qui ci sarà qualche problema in più data la presenza di un elicottero nemico nonchè vari gruppi di nemici lungo tutta la strada avanti a voi. Usate il fucile da cecchino tutte le volte che lo riterrete possibile. In ogni caso il vostro secondo obiettivo si trova lungo il sentiero di terra in una trincea con una mitragliatrice. Per evitare di incorrere nel suo fuoco dovrete usare il fucile da cecchino e colpire i nemici che la controllano dalla distanza.
Quindi avanti dentro la trincea, prendete il lancia razzi al suo interno, fate esplodere l'elicottero, e anche la postazione antiaerea dato che i razzi sono abbastanza forti da consentire ciò. Per il vostro terzo obiettivo, dovrete mirare al centro di un cortile, nei pressi di un ponte, che al momento è occupato addirittura da un incrociatore nord koreano.
Avvicinatevi ad esso tramite la spiaggia, quindi entrate nei cespugli sulla sinistra, ora via lungo il recinto che circonda tutto il cortile, uccidete i due container KPA alla vostra sinistra, entrate nel casone alla vostra destra prestando attenzione alla grande quantità di KPA che vi accerchieranno. Muovetevi verso il ponte dove vi potrete coprire. Salite sul tetto del vostro ufficio ed uccidete le postazioni antiaeree sotto a voi. Uscite dal magazzino, superando anche l'edificio in fiamme, usate anche la shotgun per delle uccisioni singole nel caso in cui la quantità di munizioni ve lo permetta. Dunque preparatevi all'entrata nell'edificio, che dovrà essere effettuata lentamente, distruggendo tutti i vostri nemici al suo interno.
Salendo la scaletta ed entrando nell'ufficio a destra potrete fare davvero incetta di ogni possibile tipo di munizione. Prendete un lanciamissili, via verso il tetto, quindi andate sul bordo, mirando subito alla postazione antiaerea sotto, nonchè a tutte le possibili navi che si possono trovare nell'acqua a voi sottostante. Il prossimo passo consiste nella distruzione del sistema di telecomunicazioni nord coreano. Evitate assolutamente di procedere in linea retta e senza precauzioni verso l'edificio, dato che le apparenze ingannano ed è in realtà molto ben protetto. Scendete dal tetto, muovetevi verso il vascello, tirandovi però subito indietro non appena incontrerete qualsiasi forma di resistenza.
Salite le scale, fate esplodere il camion e tutti i nord koreani, prendete il lancia missili, uscite dall'entrata principale e via verso la nave. Usate max strenght per saltare sulla nave, quindi usate la shotgun per eliminare le forze nemiche che si trovano su per le scale, e quindi prendere possesso del sistema GPS. Usate i vostri occhiali binoculari per creare un disegno della nave che dovrà essere seguito dai vostri aerei per eliminare l'incrociatore tramite un airstrike.
Il tasto sinistro del mouse vi servirà per chiamare gli aerei. Tuttavia il vostro supplizio (o godimento, dipende dai punti di vista) in questo livello non è finito. Arriverà quasi subito un altro elicottero non appena l'incrociatore inizierà ad affondare, ovviamente un elicottero nemico, e vi verrà assegnato il compito di abbatterlo (nonchè generalmente di preservare libero lo spazio aereo a voi sovrastante). Fatelo esplodere con il lanciamissili, quindi dovrete andare a ritrovarvi con Major Strickland nei pressi del tunnel ferroviario, per fare ciò procedete verso destra rispetto al complesso di uffici, superando la staccionata con un bel power jump, per poi procedere lungo la ferrovia. Fate scorta di munizioni, quindi sinistra, fate un salutino a Strickland, e date un'occhiata alla cutscene. La Soluzione di Crysis

ONSLAUGHT

Trattasi di una missione nella quale potrete andare in giro con i tank. Procedete lungo le rotaie alla massima velocità possibile, distruggendo l'armatura nemica che vi blocca l'accesso all'esterno.
Quindi uscite di strada verso destra. Ignorate i tank KPA, nonchè le truppe. Prima di procedere verso la stazione dei treni dovrete distruggere tutto, specialmente il ponte. Comunque, dopo aver eseguito, dovrete procedere avanti fino ad una collinetta che è segnata da alcuni KPA sulla destra. Uccidete il tank, continuate a sparare fino a che non avrete ridotto tutti i paraggi in fiamme. Attenzione chi vi può sparare con gli RPG si trova un po' ovunque nei vostri dintorni. Fate esplodere tutto, anche nel caso in cui abbiate bisogno di tempo non c'è problema. Infatti le truppe arrivano sempre e da tutti i lati, dunque dovrete essere sempre il più cauti possibile.
Specialmente la salitella nei pressi della piazzola dovrà essere ripulita completamente prima che pensiate di poter aver accesso alla stazione. Abbandonate dunque il vostro tank per prendere possesso di un suo analogo nord koreano, dato che ora vi dovrete infiltrare nei loro ranghi per poterli sabotare. Procedete verso il loro deposito di munizioni, il quale si trova sulla vostra mappa. Le rocce esplodono su tutti i lati della montagna.
Tornate alle rotaie, seguitele fino ai paraggi della prima arma antiaerea, uscite dal tank, salite la collina, quindi usate il binocolo per fare in modo che l'artiglieria americana miri alla discarica e la distrugga in maniera completa. Ora potete procedere verso la miniera, dato che non ci sono più ostacoli.
Procedete lungo la strada che esce dal deposito, distruggete il blocco stradale con il lanciamissili, superate il checkpoint dove potrete fare una bella carica di munizioni e di granate. Sarete di nuovo da soli subito dopo, poichè da qui in poi la strada è rotta causa terremoto.

AWAKENING

Procedete lungo la strada sulla sinistra. Muovetevi verso la miniera, quindi iniziate l'assalto facendo esplodere i barili sul retro del camion per poi entrare nel complesso di edifici. Ora via dentro la foresta sul lato destro della strada, sparate ai soldati che han preso le mitragliatrici, quindi girandovi uccidete il KPA che è uscito fuori da dietro di voi. Usate cloak per poi entrare nella miniera. Rifornitevi di munizioni, si possono trovare nel primo edificio sulla destra.
Prendete un lanciamissili, potrà essere usato contro i tank Nord Koreani. Quindi da qui in poi il sentiero è completamente lineare, tuffatevi dietro gli edifici per ottenere un po' di copertura nei momenti di bisogno. Salite le scale, arrivando ad una sala del computer di grandi dimensioni dove potrete usare il portatile per scaricare le informazioni che dovete consegnare a Major Strickland. Tornate al retro della base per tornare sul sentiero della missione principale, usando max strenght per distruggere prima il muro, e poi il filo. Camminate lungo la jungla, lasciandovi dunque cadere all'interno di un complesso industriale di grandi dimensioni comprendente uno schiaccia rocce. Salite la collina davanti a voi, usare cloak e quindi il fucile da cecchino.
Uccidete almeno uno dei soldati nanosuit che si dovrebbe trovare nei pressi di un nastro trasportatore. Dovrete avere un po' di pazienza nell'attesa dei KPA, usando delle tecniche di cecchinaggio dalla lunga distanza per stanarli prima di poter procedere a combattere direttamente contro di loro.
La loro uccisione vi permetterà tranquillamente di andarvene dalla collina, la vostra successiva destinazione dovrà essere alla vostra sinistra. Qui potrete usare un gran numero di oggetti come copertura. Tentate di non avvicinarvi in maniera eccessiva ai barili esplosivi nonchè alla grossa tanica di propano causa loro propensione ad esplodere con facilità a contatto con qualsiasi cosa. Il vostro successivo obiettivo dovrà essere la raffineria.
La collina dovrà essere da voi usata come strumento primario di copertura. Vi è una serie di oggetti che sembra essere stata posizionata appositamente per permettervi di saltarli uno dopo l'altro così da arrivare alla raffineria senza problemi, mentre usate il fucile da cecchino per distruggere sia le mitragliatrici che i soldati sul tetto sulla sinistra. Usate la shotgun sul soldato del KPA. Salite le scale verso la mitragliatrice. Dovrete fronteggiare proprio in questo momento un altro elicottero d'assalto Nord Koreano. Distruggetelo con dei colpi ben piazzati di lanciarazzi. Può essere trovato anche dall'altro lato dell'edificio, salendo le scale.
Bene, dopo questo obiettivo vi attende il tentativo di infiltrarvi nella miniera. Prendete le munizioni ed i fucili dai VTO. La mappa vi segnalerà dove si trova la miniera che vi viene indicato di esplorare da Major Strickland. Subito incorrerete in dei nemici che dovranno essere da voi mitragliati tramite shotgun.
Dovrete subito sbrigarvela con un carro armato di pattuglia. Andate dall'altro lato della prima area della miniera rispetto a quello da dove arrivate; se vi lasciate cadere giù arriverete facilmente ad una sezione contenente una gran quantità di materiale che potete utilizzare come copertura. Eliminate il tank con il lanciamissili che si trova nei paraggi. Procedete avanti, arriverete ad una zona del tutto simile a questa, compresa la presenza di un tank.
Usate cloak così da uccidere senza problemi tutti i KPA. Prendete il lanciamissili dalle vostre vittime prima di andarvene via dalla scena del crimine. Uscite fuori scavalcando il confine composto da un filo spinato, dopo il quale vi attende una battaglia di dimensioni epica nei pressi delle fortificazioni Nord Koreane che si trovano all'entrata delle miniere. Usate le trincee come copertura per arrivare abbastanza vicini ai nemici così da poterli uccidere con la shotgun.
Dovrete ora andare in cerca degli ostaggi. Entrate nella miniera oscurata. Usate la visione notturna per poter visionare meglio i dintorni. Cloak per andare ad affrontare i nemici che vi attendono armati di una buona quantità di armi e di ostilità nei vostri confronti. Procedete lungo il tunnel fino ad un ascensore, quindi scendete giù di un piano, superate la luce, procedete lungo il tunnel, superate la caverna cercando di prendere velocità per evitare di essere colpiti dalle rocce che cadono dall'alto.
Saltate verso destra per evitare di essere colpiti brutalmente dalla valanga. Guardate la cutscene che coinvolge il Generale Kyong, il quale è anche ovviamente il vostro prossimo obiettivo. La camera verrà demolita da delle cariche elettriche ed il nemico prendere una minigun che gli servirà per attaccarvi.
Troverete una grande quantità di armi e di munizioni lungo tutta la zona, cosa che vi faciliterà di molto l'esecuzione del livello. L'SMG si trova proprio davanti a voi. Nascondetevi in uno spazio leggermente oscurato dietro Kyong, quindi uccidetelo con un fuoco costante rimanendo sempre posizionati lì. Dopo la sua morte dovrete occuparvi dell'evacuazione degli ostaggi. Vedrete Helena nei pressi di un ascensore - che purtroppo si fermerà a metà del suo percorso. Verrà chiamato un VTOL a soccorso, ma purtroppo riuscirà a prendere solo Helena, mentre voi vi ritroverete a...precipitare di nuovo verso il fondo del livello. La Soluzione di Crysis

CORE

Immediatamente dopo essere usciti dall'ascensore iniziate a scavare tra le macerie, entrerete in questo modo molto velocemente in possesso di una grande quantità di munizioni. Data la presenza di molte battaglie che richiederanno una grande velocità, prendete l'SMG piuttosto che la minigun. Salite quindi le scale per uscire velocemente dalla cava tramite il portale, trovandovi in un luogo inospitale dal terreno scivoloso ed apparentemente organico. La gravità svanirà immediatamente e da qui capirete che non vi trovate più sulla Terra. Non sarà facile uscire da questo luogo, dato che non ci sono veri e propri punti di riferimento e/o coordinate come vengono comunemente intense, dato che si tratta dell'interno di una creatura nemica.
Una piccola indicazione può essere fornita da una luce gialla leggermente più intensa di quelle a lei attorno, nonchè un tubo elettrico giallo lampeggiante, il quale si avviluppa lungo tutto il percorso segnalandovi la direzione da prendere. Vi è comunque un portale entro il quale potrete entrare sul lato destro della camera; entratevi, e seguite il tunnel fino a trovare dei tentacoli di una creatura, uniti ad un oggetto di cui non si capisce bene la conformazione e la provenienza. Combattete la corrente come vi verrà indicato da Nomad, raggiungerete un punto in cui non ce la farete più e l'unico modo per procedere consisterà nello sparare ad una di quella macchine lampeggianti che si trovano dritte di fronte a voi. I problemi non calano con la prosecuzione del livello dato che le luci rimangono sempre molto basse e questo non vi consente di procedere con sicurezza.
Dopo aver ucciso un alieno che vi viene indicato chiaramente da una cutscene, vi ritroverete in un salone enorme al cui centro è posizionato un tunnel, che è però protetto dallo stesso meccanismo che avete incontrato in precedenza che coinvolge l'utilizzo di una corrente che si muove in senso opposto al vostro, ostacolandovi. Distruggete le macchine che costruiscono il perimetro della stanza per fare in modo che la correte diminuisca in intensità, sempre prestando attenzione a tutti gli alieni che vi attornieranno.
Potrete comunque a questo punto procedere all'interno del tunnel che sarà ora aperto. Arriverete ad una camera circolare di enormi dimensioni nella quale dei campi di forza vengono stabiliti ed esclusi tramite un grosso meccanismo piuttosto misterioso. Vi sarà sufficiente prendere confidenza con il corretto timing dei movimenti per superare questa sessione con agevolezza, similmente a quanto può succedere in molti plataform. Superata questa noiosa sessione, entrate nel portale sulla sinistra, che potete localizzare immediatamente sopra il tunnel lampeggiante.
Dopo un viaggio claustrofobico, vi ritroverete nell'ennesima enorme stanza. Ai vostri lati, all'esterno della stanza, potete vedere un sacco di macchine analoghe a quelle che, all'inizio del gioco, uccisero Jester e Prophet. Dando un'occhiata a tutta la camera, noterete facilmente dei raggruppamenti di spazzatura dall'isola che si trovano accanto a delle luci molto splendenti. Entratevi e prendete le munizioni per l'SMG e la shotgun. Procedete lungo la stanza fino all'uscita che conduce ad un corridoio spettrale. Uccidete le creature aliene presenti attorno a voi, cercando sempre di non farvi trovare con la schiena scoperta dato che esse sono sempre in grado di circondarvi quando vogliono ed un attacco da tutti i lati non è in questo momento sostenibile, nè mai comunque indicato. Purtroppo infatti un solo colpo da parte loro è sufficiente ad uccidervi. La shotgun è l'arma di scelta in questo caso dato che dei colpi a corto raggio sono in grado di far letteralmente esplodere i mostri. Dopo qualche minuto sui generis, le macchine in tutta la stanza inizieranno improvvisamente a produrre grandi quantità di elettricità e fumo. Potrete velocemente uscire e ritrovarvi in un tunnel che vi riporta fuori.

PARADISE LOST

Sarete subito spettatori di una cutscene definibile non propriamente come confortante, per poi venire a conoscenza del fatto che è stato emesso un ordine di evacuazione, anche se ovviamente voi non ne siete coinvolti dato che prima di andarvene dovrete cercare e trovare dei marine che sono dispersi lungo l'isola.
Procedete lungo la montagna, c'è un sentiero che potete agevolmente localizzare sulla destra. Attenzione che sarete immediatamente vittime dell'inseguimento da parte di creature robotiche a forma di insetto. Riescono a sparare delle specie di pugnali di fuoco, dunque non pensate neppure di iniziare a combattere con loro dato che non ci riuscirete, più che altro verreste quasi sicuramente uccisi in malo modo.
Continuate la vostra corsa giù per la montagna a massima velocità possibile così da evitare tutti i nemici, specialmente quelli sopra descritti, cercando però di prestare sempre attenzione a prendere tutte le munizioni che si trovano sul vostro percorso. Quindi, una volta arrivati alla fine della vostra discesa, verrete esposti ad una cutscene che fa intuire la fine dei marine che siete venuti a recuperare: sono dei bocconcini per gli alieni. Fortunatamente non verrete anche voi ridotti allo stesso destino grazie al fantastico intervento di Prophet che vi salverà, anche se dovrete comunque affrontare alcune ondate di nemici.
Saltate nel fosso per prendere le munizioni e la shotgun, quindi uscendo fuori rimanete sempre con la vostra schiena verso l'uscita così da non essere mai accerchiati completamente dalla presenza nemica. Prima della fine della battaglia sfortunatamente l'input di Prophet viene a mancare e vi ritroverete ad essere soli nell'affrontare la battaglia.
Dunque l'ultima ondata di alieni dovrà essere da voi distrutta quasi completamente in solitaria. Dopo aver completato anche questo obiettivo, dovrete scortare Prophet fuori dall'area congelata aliena, cioè dall'altro lato della montagna. Vi sarà un punto sulla mappa che vi viene indicato, verso il quale dovrete condurre il vostro comandante, fermandovi in varie sezioni.
Gli octopus vi attaccano sempre da sopra, ma ciò non dovrebbe crearvi problemi eccetto nel caso in cui venite attaccati da un trio di insetti robot in un golfetto di piccole dimensioni. In quel caso sarà sicuramente una scelta più saggia il fuggire piuttosto che il combattere. Ricordate di tenere sempre Prophet abbastanza al caldo.
Dopo la distruzione dei ragni, superate la valle, arrivando al ponte distrutto, per poi salire la collinetta sulla sinistra, fermarvi per far aumentare gli HP di Prophet, proseguire fino alla cima della montagna, e guardare la cutscene. Quindi superate il ponte, la fine del livello arriverà pochi istanti dopo. La Soluzione di Crysis

EXODUS

Seguite Prophet, quindi correte verso il ponte non appena vi verrà segnalato l'arrivo di nemici. Concentratevi sugli octopus dato che gli insetti verranno presi di mira dai marines, i quali sono in grado di fare il loro lavoro. Tutta la battaglia potrebbe durare anche più di 10 minuti, quindi sarà un vero supplizio.
Dopo la sua fine, sarete mandati verso una nuova missione, dovrete tornare alla parte frontale dell'edificio, entrare nella torretta, distruggere gli octopus robot - evitando di farlo nel caso in cui la loro traiettoria li facci cadere direttamente sul vostro percorso, poichè in questo caso potreste avere dei problemi a rimuoverli a causa della scarsa IA del guidatore. Dopo un po', vedrete sulla sinistra Vulture 26 che ha qualche problemino, e cioè sta per schiantarsi al suolo. Dirigetevi verso il ruolo dello schianto. Uscendo dal veicolo, entrate nel crepaccio, uccidete i due octopus, quindi usate il crepaccio come copertura per iniziare l'operazione di uccisione.
Troverete Prophet dall'altro lato, andate assieme a lui a dare un'occhiata al luogo dell'incidente. Uccidete i due octopus che stavano effettuando un prematuro sopralluogo, usando la solita locazione come copertura nel caso in cui vi rendiate conto di non riuscire a tenerli con le vostre sole forze. Una volta uccisi, andate finalmente ad esaminare con cura il luogo dello schianto.
Come potete prevedere vi attenderà un'ondata di alieni! La nota positiva consiste nel fatto che avrete a disposizione un'ottima pistola AA. Sarete anche soli ad occuparvi della difesa, dato che il vostro compagno dovrà occuparsi del salvatagglio di Helena, intrappolata tra le macerie. Sfortunatamente non si possono dare molti consigli a riguardo di questa locazione: è probabile che dobbiate riprovare molte volte prima di poterla superare. Quando vedrete che state resistendo da una 20ina di minuti, vuol dire che siete vicini alla fine! Dovrete quindi andare a incontrare Strickland. Potete vedere dritto avanti a voi uno stradone che costeggia il fiumicello, seguitelo. Sopresa! Uscirà subito fuori un esoscheletro meccanico alieno gigante dalla giungla. Correte avanti senza neppure tentare di uccidere il mastondontico avversario, dato che Strickland è comunque vicino.
Aiutatelo, dato che non è in una posizione particolarmente vantaggiosa, dato che oltre al ragnone gigante è soggetto alla minaccia di animali volanti a forma tentacolare. Vi verrà dunque ordinato di procedere all'evacuazione tramite VTOL. Evitate di perdere tempo con il ragno, non può essere ucciso.

ASCENSION

Si tratta di un livello sullo stesso stampo di quello del tank tuttavia ovviamente, come è facilmente intuibile dal nome, il vostro obiettivo consiste nel volare. Inizialmente è buona cosa posizionarvi in formazione assieme agli altri VTOL, per poi procedere verso sinistra, rimanendo sempre il più bassi possibile ma tenendo sempre d'occhio l'altitudine sulla sinistra evitando di andare TROPPO bassi dato che la presenza di venti lungo la valle potrebbe crearvi problemi proprio per questo motivo. Tenete gli alieni volanti sulla parte frontale del vostro VTOL. Avrete due obiettivi secondari qui che potrete seguire, ma quello principale consiste nell'arrivare all'USS Constitution, raggiungibile procedendo lungo la valle per poi uscire fuori nell'oceano.
Evitate di tentare il combattimento con gli alieni, sono troppo forti per voi a questo punto del gioco. Arrivati all'ultimo villaggio lungo il fiume, usate l'afterburner e correte il più velocemente possibile per raggiungere il vostro obiettivo. Di seguito vi vengono elencati alcuni consigli. Subito dopo la svolta a sinistra del fiume, c'è un'altra sezione di venti alti che vi possono creare dei problemi, evitateli. La seconda parte problematica è un'apertura che segue una cittadina, contenente una grande quantità di octopi che vi colpiscono alla testa. L'unico modo per evitare che ciò accada è rimanere attaccati al confine con la jungla. Comunque, continuate poi a viaggiare dritti, otterrete poco dopo un messaggio che vi dirà che arriverete preso alla costituzione.

RECKONING

Dopo la cutscene (piuttosto lunga), dovrete andare verso il ponte. Altra cutscene, quindi dovrete difendere il ponte dagli alieni in arrivo. Spaccate la porta per potervene andare dal ponte, dato che qui troverete delle armi utili, quindi giù per le scale per altre, spaccate un'altra porta, superando i cadaveri per arrivare al ponte di decollo. Troverete molte munizioni nei pressi dei veicoli distrutti. La battaglia sarà piuttosto scocciante dato che, nonostante non sia difficile, sarete ogni tanto vittime di colpi dall'alto che sono quasi impossibili da evitare e che vi uccidono all'istante.
Comunque, una volta che ce l'avrete fatta, dovrete preoccuparvi di andare a cercare il capo ingegnere. Scendete con l'ascensore, quindi procedete verso gli scompartimenti sommersi, prestando attenzione a non essere coinvolti nell'esplosione. Il capo vi dirà che il reattore nucleare sta per esplodere e voi siete incaricati di disattivarlo. Superate la stanza con la luce rossa rotante. Usate la visione notturna, quindi salite le scale, usate il pannello per spegnere i circuiti, quindi via ancora lungo tutte le camere piene d'acqua - attenti al pannello rotto ed al buco, usate max strenght - salite poi la scaletta, la quale conduce ad un condotto, il quale vi farà arrivare alla sala di controllo del reattore. Procedete verso il computer principale.
Entrate nella saletta con le barre radioattive, premetele fino ad arrivare al bottone rosso. Quindi nella sala di controllo delle barre, dovrete farle abbassare. Una alla volta dato che in caso contrario il vostro corpo non riuscirà a reggere le radiazioni. Dovrete avere sempre Max Strenght attivato. Dovrete quindi tornare all'aeroporto. Dato che non potete usare la via più corta a causa di un'esplosione, dovrete andare di forza contro i robot.
Prima di entrare nello stanzone con l'ascensore, uccidete i due robot sopra di esso così da evitare di essere buttati giù. Le stanze successive sono analoghe. Arrivando all'ultima, attenzione all'insetto alieno che vi sorprenderà, usate la shotgun per eliminarlo. Vi verrà ordinato di abbandonare la nave. Dovrete andare a recuperare il cannone TAC per cercare di avere qualche speranza contro gli alieni. Non ci saranno problemi a recuperarlo, si trova nel'armeria. Salite sul ponte, uscite dalla nave, ed incontrerete un mostro di dimensioni considerevoli. Il vostro lanciamissili, tuttavia, è in grado di friggerlo per bene. Attorno a voi ci sono minigun e lanciamissili a volontà.
Non dovreste aver problemi ad ucciderlo anche se ci vorrà qualche minuto. Attenzione all'esplosione. Purtroppo non sarà l'ultimo boss del gioco: preparatevi ad affrontare la nave da guerra nemica. Il mezzo distrutto sulla vostra sinistra dovrà fungere da copertura, mentre fate fuoco sui cannoni con la minigun fino a che non saranno esplosi. Rimanete sempre coperti dato che un colpo dalla nave aliena vi ucciderà. Distruggete il portale sulla sua sezione inferiore, e da lì infilatele un colpo di cannone TAC per farle molto male. La distruzione dei cannoni darà il via ad una procedura, eseguita da Helena, che serve a distruggere gli scudi dei nemici. Non appena ciò succederà, basterà un colpo di cannone TAC sui due lati della nave. Essa si avvicinerà a voi, in questo momento dovrete prendere il lanciarazzi e sparate al portello giusto sopra di voi, e via di cannone TAC al suo interno, per dare luogo alla grande esplosione finale!

Video della soluzione - Prima parte