La Soluzione di Iron Man  0

La Soluzione è basata sulla versione americana per X360 del gioco. Alcuni termini potrebbero non corrispondere con la versione italiana.

Escape

Chiaramente, essendo uno dei primi livelli, non vi verranno richiesti particolari show di abilità tattica - il tutto si svolge su percorso piuttosto lineare. Eliminate la prima fastidiosa ondata di nemici (ma che non vi darà nessun problema), per poi procedere lungo la collina. Attenzione ai contenitori di gasolio poichè saranno il covo del successivo gruppo di nemici; chiaro che ciò vi viene parzialmente in aiuto poichè basterà sparare verso il contenitore per causare una grande esplosione ed uccidere tutti quanti in un colpo solo.
Probabilmente sarete chiamati a svolgere un piccolo tutorial ad un certo punto, tutorial che vi chiederà di combattere contro dei carri armati, mentre voi avrete come unica arma le vostre mani. L'unico problema potrebbe essere il vostro battito cardiaco, che nei combattimenti serrati tende ad elevarsi molto velocemente. In questi casi la soluzione ottimale consiste nel cercare velocemente un nascondiglio nei paraggi e riposare per qualche secondo.
Ricordate che il tutorial può apparire in qualsiasi punto del livello. Comunque, non appena avrete superato la collina, cercate di distruggere i puntini segnati in arancione sul vostro display, che corrispondo a dei cargo nemici. In questi frangenti è sempre consigliabile non lesinare e cercare di decimare completamente le file nemiche poichè lasciando qualcuno in libertà rischierete di essere assaltati da ogni lato al momento del combattimento contro il boss finale.
Infatti, non appena scenderete dalle due tettoie, incontrerete proprio il primo boss del gioco. Subito, distruggete tutti i suoi assistenti, sotto forma di elicotteri e soldatini. Dunque, cercando di effettuare strafe circolari, continuate a riempire di piombo il boss, sempre cercando di rimanere ad una certa distanza così da dissolvere parzialmente i colpi che cercherà di infliggervi.

Corsa contro il tempo
Completare il livello in meno di 5 minuti e mezzo. Si consiglia principalmente di evitare una dettagliata distruzione di ogni nemico presente nell'area di gioco, focalizzandosi invece sull'arrivare il più velocemente possibile ai piedi del boss.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 90 nemici. Importante ricordare di distruggere tutti gli sniper che potrebbero non essere subito apparenti; nonostante non siano visibili sulla schermata principale, saranno sempre ben segnati in blu sul vostro radar.

Obiettivo-eroe:

Distruggere le riserve di armi Stark.

First Flight

Completare il livello sotto i 7 minuti e 30. Per questo obiettivo, si consiglia di concentrasi sulle truppe segnate in arancione, e dunque considerate essenziali ai fini della vittoria; si consiglia anche di evitare di distruggere tutti i droni del boss di fine livello, concentrandosi qui solo sulla nave madre. Subito noterete che la vostra armatura è cambiata, giustamente seguendo le linee guida del film. Meno fortunatamente, anche per questa armatura vi attende un tutorial piuttosto tedioso. Notate i puntini lampeggianti sul vostro radar? Dovrete riuscire a centrarli in volo - impresa tutt'altro che impossibile. Meno facile invece risulta la "caccia al missile" - si tratta in pratica di catturare/agganciare un missile mentre siete in volo. Dovrete avvicinarvi un po' al missile, quindi cercare di fluttuare attorno ad esso e prenderlo con le mani per distruggerlo.
Eliminate il drone, quindi dovrete cominciare ad occuparvi delle truppe di terra. Noterete che esse vengono differenziate in base al colore; differente colore significa differente priorità: le truppe colorate in arancione dovranno forzatamente essere uccise, mentre quelle colorate in blu vengono considerate opzionali, utili più specificamente ai fini di ottenere il bonus finale.
In possesso di questa armatura la tattica migliore consiste nel fluttuare in aria mentre sparate un po' di missili, in questo modo quantomeno riuscirete ad evitare i combattimenti corpo a corpo, spesso troppo onerosi in termini energetici.
Ad un certo punto dovrete fronteggiare una specie di boss di metà livello, sotto forma di una nave spaziale Stark. Non è un avversario insidioso, tuttavia è molto resistente dunque ci vorrà un po' di tempo per riuscire ad eliminarlo. La principale arma in possesso della nave sono dei piccoli droni che verranno verso di voi lanciati in gruppetti di tre. Come precedentemente descritto la tattica migliore consiste nell'elevarsi in volo e distruggerli con dei missili inseguitori.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 90 nemici. Per questo obbiettivo invece la strategia dovrà essere opposta rispetto alla corsa contro il tempo, e dunque si consiglia addirittura di attendere che la nave madre rilasci quanti più droni possibili così da aumentare il conteggio.

Obiettivo-eroe:
Cercate di evitare morti civili. Successivamente cambierà in evitare che i droni Stark causino morti civili.

Stark Weapons

Si consiglia l'utilizzo di un Mark III, e per quanto riguarda le armi le migliori sono le Micro-Granate. Aggiungere i Core Thruster è anche consigliato. Noterete sulla mappa, segnate in arancione (dunque obiettivi essenziali), 7 scorte di armi in possesso del nemico. La strategia migliore sembra essere quella di approcciare il canyon in direzione antioraria, dal basso verso l'alto, partendo dalla prima riserva di armi posizionata giusto davanti al vostro punto di start. Attenzione particolare va riservata ai nemici aerei, dato che sono in possesso di armi in grado di fare abbastanza male.
Due accorgimenti particolari: gli avversari nei pressi del ponte vanno distrutti in via preferenziale con l'utilizzo di una granata, la quale vi consente di liberarvene in massa. Una delle scorte di armi che state cercando si trova all'interno di uno degli edifici, in un magazzino, dunque dovrete cercarla "manualmente". Sarà protetta da un gruppo di carri armati. Quindi la successiva sarà protetta da un lanciamissili, che dovrà essere distrutto prima di andare a prenderla (la locazione esatta è sottostante ad un edificio).
Ancora avanti alla ricerca delle scoret nemiche, verso la parte nord del canyon - attenzione ai tank nemici sul ponte. Arrivati quasi alla fine, una scorta sarà facilmente visibile, tuttavia una buona quantità di guardie ad essa preposte potrebbe mettervi in difficoltà. L'ultima della serie è visibile nella sezione sud del canyon. Non appena avrete completato il primo obiettivo - la distruzione delle casse - passerete al dover distruggere alcune carovane. Anche queste saranno chiaramente segnalata con un colore arancione sulla mappa, dunque non dovreste aver problemi a rintracciarle.
Data la loro velocità risibile, è possibile eliminarle sparando dalla distanza. L'ultimo insieme di veicoli che precederà il boss sarà localizzato nei pressi dell'inizio del livello, in cima al canyon. A questo punto apparirà il Dreadnought. La strategia migliore è la seguente: andate a nascondervi tra le collinette ad est rispetto al canyon. Ora non appena il Dreadnought si avvicinerà, balzate fuori e sparate velocemente a tutte le sue armi così da metterle fuori uso. Nel caso in cui spari, avrete sempre le colline attorno a voi da utilizzare come copertura. Colpite la sua parte centrale per farlo esplodere definitivamente. A questo punto sarete attaccati dalle forze aeree statunitensi, che non vi hanno ancora identificati.
L'obiettivo consiste nello sbalzare fuori i piloti dai loro cockpit, chiaramente senza ucciderli. E' facilmente raggiungibile attaccandovi letteralmente al cockpit e prendendo manualmente il pilota per poi tirarlo fuori. Chiaramente nel caso in cui non abbiate a cuore l'obiettivo eroico, potrete anche semplicemente distruggere i jet senza pietà.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello sotto i 9 minuti.Per aumentare la velocità si consiglia di non perdere tempo con gli aerei, distruggendoli invece di cautamente salvare i piloti.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 100 nemici. Data la grande quantità di nemici presente lungo il livello, questo obiettivo dovrebbe rivelarsi tutt'altro che problematico.

Obiettivo-eroe:
Non ferire i piloti dell'aeronautica.

Maggia Factories

Si consiglia l'utilizzo del MarkIII, delle Micro-Granate e dei Core Thruster. Equipaggiamento simile al livello precedente. Caratterizzato da alcuni magazzini civili dotati di buona protezione da parte delle forze militari, i quali sono a loro volta collocati nei pressi del vostro obiettivo primario, cioè dei satelliti di controllo. Come al solito i vostri obiettivi principali sono segnalati da un'intermittenza arancio sul radar. Volate verso il centro di controllo a nord-est, quindi ancora a nord-est per il successivo, vicino al primo. Subito dopo vi scontrerete con alcuni carri armati, che sorvegliano il ponte di accesso al successivo centro di controllo. Chiaramente eliminate anche loro prima di andare avanti.
Ora a sud, versto l'ultima fatica (per quanto concerne i centri di controllo). Tuttavia conviene non assalirla immediatamente. C'è infatti un magazzino ad est che è di vostro interesse. Infatti nel proseguio del livello sarete forzati a proteggerlo, dunque tanto vale anticipare il tutto: distruggete i due fastidiosi elicotteri immediatamente. Conviene poi nascondersi tra le colline per terminare tutti gli altri avversari che sciameranno verso di voi.
Tornate alla fabbrica per poi mirare ai bersagli che vi vengono indicati. Distruggete i tank uno ad uno, per poi andare al villaggio, e far esplodere le taniche di benzina, coinvolgendo in questo modo le fabbriche a loro adiacenti. Avvicinatevi ora ai magazzini, e di lì a breve apparirà Whiplash al centro del villaggio. Non sarà difficile da uccidere dato che non sarà neppure particolarmente aiutato dai suoi compagni. Avvicinatevi a lui, aggrappatevi ed uccidetelo.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 7 minuti. Non dovreste avere problemi, se evitate di infangarvi nella protezione del magazzino civile, preferendo invece procedere diretti alla distruzione delle taniche di benzina.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 75 nemici. Diversi metodi per stanare tutti i nemici durante le 3 diverse parti della missione; nella prima parte, cercate tutti i tank che sono localizzati tra i centri di controllo. Nella seconda, prestate particolare attenzione alle segnalazioni del vostro radar. Nella terza, attendete i rinforzi al boss intermedio.

Obiettivo-eroe:
Proteggere i magazzini civili.

Maggia Compound

Anche qui si consiglia l'utilizzo del Mark III, delle Micro Granate e dei Core Thruster. Volendo, è possibile installare anche il Converter Argumented per quanto riguarda il sistema di alimentazione. Il vostro obiettivo è circondato da una coltre di missili e torrette anti-aeree che vanno a comporre una specie di perimetro difensivo. Vi verrà chiesto di eliminare questi ostacoli prima di poterlo raggiungere. Il vostro HUD li segnalerà chiaramente in arancione dunque non dovrebbero esserci particolari problemi per quanto concerne la loro individuazione. Attenzione: la condotta di battaglia dovrà essere leggermente diversa nel caso in cui, rispettivamente, vogliate completare l'obiettivo eroico oppure la corsa contro il tempo. Nel secondo caso, infatti, dovrete minimizzare il numero di missili: distruggete solo chi è considerabile come uno stretto impedimento al vostro avanzamento. Nel primo caso invece, eliminate anche tutti i missili che attorniano il perimetro di cui stavamo prima parlando. Non appena comincerete il livello, potrete notare immediatamente a sud-est un contenitore di missili. Dovrà essere il vostro primo obiettivo. Dopo la sua distruzione il missile "Prometeo" verrà lanciato in aria, ed a questo punto potretedistruggerlo. Poi spostatevi verso est, dove è localizzato il successivo silos, eseguendo una manovra analoga per stanare il seguente missile Prometeo; l'ultimo della serie si trova a nord, tra i monti ivi localizzati; anche per questo la strategia da utilizzare non sarà altro che una reiterazione delle precedenti. Occupatevi dunque di tutte le postazioni missilistiche che vanno a formare il perimetro difensivo marchiato in arancione; si consiglia primariamente l'utilizzo del radar per la loro localizzazione, poichè in caso contrario potreste mancarne alcune. Quindi direzionatevi verso la vallata ad ovest. Notate il ponte? Sotto di esso troverete il power core; distruggendolo (si consiglia l'utilizzo di granate), completerete la missione.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 4 minuti e 30. Generalmente si consiglia l'utilizzo di una tuta di livello superiore (Classic Mark I), così da eliminare molto velocemente i nemici "essenziali" e dirigervi il più velocemente possibile verso il power core.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 66 nemici. Ogni contenitore (quelli che poi emetteranno i missili prometeo) è circondato da una certa quantità di nemici. Eliminarli tutti, così come eliminare tutte le postazioni missilistiche di perimetro (anche quelle considerate opzionali) è chiaramente il modo migliore per riuscire a distruggere quanti più nemici possibile.

Obiettivo-eroe: Distruggere i Missili Prometeo.

Flying Fortress

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 7 minuti. Missione che dovrebbe mettervi naturalmente in condizione di soddisfare i requisiti di tempo; nel caso in cui così non fosse, rimediate utilizzando un'armatura di livello superiore.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 58 nemici. Volendo, è possibile evitare di concentrarsi sul grosso aereo, mirando invece alla miriade di nemici che molto probabilmente vi starà circondando mentre circolate attorno ad esso. Facilmente rintracciabili tramite il vostro HUD, sono i puntini in blu.

Obiettivo-eroe:
Evitare morti civili.

Anche qui il Mark III va benissimo; è meglio installare però i repulsori Gatling, nonchè i missili Vespide piuttosto che le Micro-Granate. Cercate di raggiungere la nave utilizzando il vostro reattore; per un utilizzo più efficace, si consiglia di dare corsia preferenziale al Life Support. Le flak andrebbero evitate, ma non è facile riuscire a tenere nel raggio visivo l'aereo ed al contempo non essere colpiti. Nella peggiore delle ipotesi, sarà necessario sacrificare una vita per raggiungere l'obiettivo.
Prima cosa, via verso la parte bassa dell'aereo. Qui saranno presenti 10 torrette anti-aeree che saranno il bersaglio al quale assegnare la priorità. 6 sono localizzate sulla parte bassa dell'aereo, mentre altre 4 si distribuiscono tra le sue ali. Sui bordi esterni dell'aereo sono localizzabili altri quattro hangar, in cima e sul retro di ogni ala. Jarvis vi segnalerà l'apertura degli hangar; a quel punto, sparate alle taniche di benzina al loro interno.
Altre quattro strutture rimangono, che vanno a comporre il sistema di raffreddamento; abbastanza visibili, sono posizionate tra la parte frontale e le ali dell'aeroplano. Una volta eseguite queste azioni, non rimarrà che dirigervi verso l'hangar nella parte frontale dell'aeroplano. Eliminate la strumentazione antiaerea, quindi procedete verso il reattore, giusto in cima all'aereo. Conviene uscire dall'aereo e volare verso la sua "pancia"; da qui entrare, e distruggere tutto quanto.

Arctic Battle

Si consiglia l'utilizzo di uno Striker come motore principale della vostra armatura, i missili Vespidi nonché i Core Thruster per il massimo dell'efficacia. La mappa è suddivisa in tre sezioni principale; lungo le quali sono sparse 10 postazioni aeree difensive, che saranno il vostro bersaglio. Subito ne incontrerete due, giusto davanti a voi, non dovrete neppure fare fatica per riuscire a distruggerle. Subito dopo incapperete in altre cinque, protette da alcuni piccoli lanciarazzi. Data la loro natura piuttosto fastidiosa, si consiglia di utilizzare i repulsori Gatling ed i missili Vespidi per occuparsene. Quindi aumentate velocemente di elevazione; qui incapperete in alcuni Jet che vanno a comporre le difese aeree presenti nella mappa di gioco. Anche qui i Gatling sono indicati. Dirigetevi poi verso le torri nucleari.
Mentre parlate con Bullski, cercate di distruggere i nemici piccoli ma fastidiosi presenti nei pressi dei reattori stessi. Ad un certo punto estrarrà l'arma definitiva. Fortunatamente la torre nucleare fungerà anche da protezione. Non servirà a nulla cercare di liberarsene; piuttosto, concentratevi sul successivo obiettivo che sarà distruggere i 3 centri potere. Chiaramente dato che la spada di damocle della pistolona è sempre sul vostro capo, dovrete attendere i momenti in cui essa si starà ricaricando per danneggiare i centri.
Dopo il primo, fatevi trasportare verso nord dai vostri reattori di volo. Distruggete i tank ed i nemici di terra presenti, e distruggete il centro - non dovreste essere troppo infastiditi dal pistolone. Nella sezione finale di gioco, ci saranno delle truppe lanciarazzi ad infastidirvi. Una bella montagnola nei paraggi fungerà da perfetta copertura per la vostra azione. Distrutto l'ultimo della serie di 3, dirigetevi verso Tatyana, il boss di metà livello. Dovrebbe essere sufficiente dirigere tutta la vostra potenza di fuoco verso di lei.
Subito dopo arriverà il boss di fine livello, Titanium Man. Nascondetevi dietro alle montagne localizzate a sud della torre, da questa posizione potrete pensare di costruire una specie di postazione difensiva. Attenzione particolare alle truppe che si trovano dietro di voi, dato che sono in grado di rigenerarsi, e potreste trovarvi vittime improvvise di un attacco da loro parte. L'attacco più potente a disposizione di Titanium Man non può essere considerato davvero pericoloso, poiché sarà facile notare il momento in cui si starà caricando.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 12 minuti. Si consiglia di usare una tuta di buona potenza al massimo livello, dato che Titanium Man, pur non essendo pericoloso, rimane sempre molto molto resistente.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 72 nemici. Anche questo è un livello naturalmente dotato di grandi quantità di nemici, dunque non dovreste aver problemi con questo obiettivo.

Obiettivo-eroe:
Distruggere il laser prima che colpisca il reattore.

Lost Destroyer

Si suggerisce l'utilizzo di uno Striker, dei missili Vespidi nonchè dei Core Thruster; installate anche i repulsori Gatling.
Noterete come la prima nave che vi troverete a fronteggiare, uno spaccaghiaccio, disponga di una specie di barriera. Per eliminarla, dovrete distruggere il controller che lo genera nell'edificio accanto. Prima però cercate di eliminare le unità d'aria che vi attorniano, dato che riescono gradualmente a distruggere le vostre riserve vitali senza che voi ve ne rendiate conto. Una volta distrutto lo spaccaghiaccio, concentrate la vostra attenzione su tutti i nemici che il vostro radar segnala in arancione.
La maggior parte di essi proverrà dal canyon. Jarvis vi comunicherà quando sarà ora di procedere avanti. Da qui, conviene dirigervi verso est, cercando di posizionarvi ad est della base, in modo da poter mirare agevolmente al controller, localizzato nel piccolo edificio posto tra i due carri armati. Cercate anche di eliminare la resistenza addizionale che a questo punto potrebbe essere ricomparsa, solitamente posizionata tra voi ed il canyon. E' possibile che siate infastiditi dalla comparsa di un sottomarino, il quale potrà essere facilmente domato sparando verso il suo cannone. Da qui, procedete verso ovest per il successivo controller.
Andate a cercarlo nel porto, è abbastanza visibile poiché posizionato giusto nel mezzo. Mentre cercate di distruggerlo, attenzione particolare a tutti i nemici che proverranno dal lago ghiacciato; attenzione proprio perché saranno in quantità davvero cospicua. Non cercate di distruggerli tutti a meno che questo non sia proprio il vostro obiettivo per il livello in questione. Si consiglia di dare priorità agli incrociatori, dato che se lasciati liberi di agire potrebbero organizzarsi in gruppi troppo numerosi, di difficile gestione. Ora via verso l'ultimo dei congegni di controllo.
Non sarà complicato localizzarlo poiché la sua sede è chiaramente riconoscibili dalla sua forma; si tratta infatti di un bunker plasmato ad A. Dopo che vi sarete occupati con successo anche di questa problematica, vi verrà richiesto un ultimo sforzo, consistente nell'andare a cercare un sottomarino ed un destroyer. Fortunatamente, dato un (probabile) bug del gioco, sarà sufficiente eliminare il sottomarino per completare la missione. Per distruggere il mostro acquatico meccanico, mirate direttamente al suo punto debole ignorando bellamente le sue armi; dovreste essere in grado di resistere al fuoco per il tempo necessario a farlo esplodere.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 14 minuti. Usate Mark I Classic, e ricordatevi di non pensare neppure al Destroyer. Probabilmente una delle corse contro il tempo più facili dell'intero gioco.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 108 nemici. Uno dei livelli più pregni di nemici, ciò vi consentirà di completare facilmente anche questo obiettivo opzionale. Entrambi gli obiettivi opzionali sono dunque facilmente raggiungibili.

Obiettivo-eroe:
Non attaccare il Destroyer.

On Defense

Anzitutto installate lo Striker, meglio se di livello avanzato; quindi i repulsori Gatling, anche qui meglio nel caso in cui siano in modalità Multi-fase; un generatore di potenza HEC, dei missili vespidi (magari avanzati, se a disposizione).
Livello velocissimo! I Gatling ed i Vespid vi verranno in particolare soccorso nel combattimento contro Titanium, e vi consentiranno anche di mantenere una certa distanza tra voi e lui, così da non essere coinvolti in maniera eccessiva nelle sue scorribande.
Adottare una tattica difensiva non è probabilmente la metodologia più efficace in questo frangente, si consiglia dunque di continuare sempre ad attaccare, preoccupandosi dei propri punti vita solamente nel caso in cui questi scendano a livelli davvero bassi. E' possibile che tenti di fuggire, ma in questi casi l'utilizzo della totalità della potenza a vostra disposizione verso le armi dovrebbe essere sufficiente a farlo desistere con una certa facilità.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 11 minuti. Il livello è talmente veloce che dovreste raggiungere questo obiettivo anche senza volerlo.

Obiettivo-nemici:
Disutruggere 35 nemici. Seguite Titanium Man, vi porterà nel covo dei suoi uomini. Saranno tanti, e dunque la loro uccisione non sarà facile. E' possibile che sia necessario riprovare la missione qualche volta prima di ottenere un successo.

Obiettivo-eroe:
Evitare l'esplosione delle centrali nucleari.

Save Pepper

Ormai dovrebbe essere dotazione standard lo Striker Avanzato; a questo vanno aggiunti dei repulsori Gatling, magari multi-fase, poi un sistema HEC potenziato, dei missili vespidi come solito. Il centro del livello, direzione verso la quale siete diretti, è sotto attacco praticamente da tutte le direzioni, e da tutte le elevazioni: sono coinvolte sia unità di terra che unità d'aria. Fortunatamente una gabola vi permette di accedervi senza dover combattere tanto: non appena uno dei "Tesla Coil" sparerà una specie di anello energetico, penetrate attraverso il "buco" che esso crea. A questo punto tuttavia le cose di cui preoccuparsi saranno tutt'altro che finite. Alcune navi trasporto inizieranno a rilasciare dei carri armati in quantità, ed alcuni incrociatori attraccheranno con intenzioni chiaramente bellicose. Il vostro radar mostra chiaramente in giallo le strutture che stanno venendo attaccate; si consiglia di concentrarsi sui nemici che stanno sferrando il loro attacco prima di dirigersi verso tutti gli altri. Noterete che comunque, se riuscirete a resistere per un po', i nemici batteranno in ritirata lasciandovi campo quasi libero. Rimane una piccola cosa di cui occuparsi. Alzatevi velocemente in volo, per osservare una specie di nuvola di missili che sta progressivamente "racchiudendo" la parte centrale del reattore. Conviene utilizzare i repulsori Gatling cercando di colpirne il più possibile. Se riuscirete a resistere per circa un minuto, riuscirete anche a completare il livello.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 25 minuti. Cercate di sfruttare immediatamente lo spazio concessovi dal Tesla.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 85 nemici. Cercate tutti i puntini lampeggiati blu sul vostro HUD, specialmente nei paraggi della città.

Obiettivo-eroe:
Proteggere le torri Tesla.

Island Meltdown

Si consiglia l'uso di uno Striker Avanzato, di un repulsore Multi-fase, di un HEC potenziato, di alcuni missili vespidi, e di un miglioramento di agilità. Il cannone a Protoni è Localizzato giusto al centro del livello; l'energia viene a lui fornita a partire da quattro generatori localizzati sui quattro punti cardinali. Chiaramente dovrete distruggere questi per riuscire a togliere l'energia al cannone principale, e distruggerlo. Si può iniziare da quello più ad est, protetto da alcune navi non molto difficili da eliminare. Dei nemici piuttosto fastidiosi (gli AIM-X) saranno qui presenti in dosi abbastanza massicce, e si consiglia, per il vostro bene, di usare i repulsori potenziati ed i vespidi avanzati per disfarvene. Distruggete il primo generatore, tenendo però a mente che hanno la capacità di rigenerarsi automaticamente; l'unico modo per fare sì che questo non succeda è quello di distruggere tutti e quattro i generatori. Il secondo che dovrete prendere di mira è il generatore nord, ignorando le torrette di guardia, concentrandovi invece sul distruggere i nemici dotati di jetpack. Il terzo obiettivo sarà il generatore ovest. E' protetto da alcuni lanciarazzi, che andranno sistemati prima di procedere all'eliminazione del bersaglio principale, effettuabile con una certa calma. Rimane a questo punto unicamente il generatore più a sud, protetto da truppe dotate di razzi; comunque a questo punto il vostro morale dovrebbe essere al massimo data la distruzione di tre generatori consecutivi, e dunque dovreste riuscire a spaccare tutto in men che non si dica. Ora dirigetevi verso la sezione finale, cioè il cannone. Volendo, qui si possono ignorare tutti inemici che non sono sulla via principale, velocizzando e semplificando la vostra missione in maniera piuttosto considerevole. Concentratevi subito sull'eliminazione di qualsiasi cosa possa spararvi e causarvi danni nell'isola, quindi mirate al Cannone, cercando di posizionarvi in un posto in cui Hogan non vi possa colpire.

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 12 minuti. Il consiglio qui è di utilizzare l'upgrade della vostra tuta, dato che è in grado di facilitare in maniera enorme il livello.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 80 nemici. Anche qui, come in altri livelli del genere, questo obiettivo è molto facile: la quantità di truppe è tutt'altro che risibile. Diciamo che questo obiettivo è di facile raggiungimento in quasi tutti i livelli finali.

Obiettivo-eroe:
Distruggere il cannone protonico prima che inizi a sparare.

Space Tether

Corsa contro il tempo:
Completare il livello in meno di 10 minuti. Per questo obiettivo si consiglia di utilizzare una diversa armatura rispetto a quella con cui avrete probabilmente affrontato la missione la prima volta; dato che in questo modo potrete eliminare inemici più velocemente.

Obiettivo-nemici:
Distruggere 55 nemici. Il livello minimo di nemici da uccidere per raggiungere questo obiettivo è 55; i nemici presenti lungo il livello sono molto di più, dunque non dovreste avere particolari difficoltà.

Si consiglia di installare lo striker avanzato, i repulsori a ioni, il sistema HEC, le micro granate Gyges e i miglioratori di agilità. Fortunatamente qui di solito sarà effettuato l'upgrade a Mark III, per quanto concerne la vostra armatura. Ogni lato della locazione di gioco presenterà un obiettivo, e cioè un piccolo accumulatore.
Si consiglia di evitare un approccio forza bruta - che non andrebbe neppure ad utilizzare appieno le caratteristiche della nuova tuta - cercando invece di giocare sulla vostra migliorata velocità. Volate nei pressi degli accumulatori per poi sparare agli oggetti in arancione e sparire via velocemente. Il secondo accumulatore si trova a sud rispetto al primo; gli altri due seguono su percorso piuttosto lineare.
Non appena li avrete distrutti in toto, svolazzate verso la parte centrale del livello, ed andate a distruggere i centri di Controllo, ben segnalati in arancione sulla vostra mappa. Dopo di essi vi sarà fornito libero accesso alla sezione centrale, parte finale del livello. Qui il gioco si farà un po' più complicato. Diversi frangenti tra loro successivi presenteranno dei muri sui quali saranno fissati dei bersagli arancioni che voi dovrete prontamente colpire; volendo, è anche possibile trovare riparo tra le strutture ad arco, così da non correre alcun rischio.
Una volta distrutti tutti ed 8 i piccoli generatori, vi attenderà la battaglia finale. Volate verso la cima della torre, senza badare ai colpi che proverranno dai lati. Da postazione sopraelevata, sparate ai supporti della torre, muovendovi in cerchio così da poterli mirare uno ad uno. In poco tempo assisterete ad una gigantesca esplosione.

Showdown

Servitevi dell'Advanced Striker, dei repulsori Gatling multi-fase, dell'HEC Argumented, dei missili vespidi avanzati e del miglioramento di agilità - avrete sicuramente bisogno di tutto.
Il livello finale è occupato quasi esclusivamente dalla battaglia con il boss finale, Iron Monger. La sua caratteristica principale è la resistenza, infatti è dotato di 4 barre e mezzo di punti vita. Si consiglia inizialmente di concentrasi sull'utilizzo di Gatling e di Vespidi; infatti egli si muoverà saltando come una specie di cavalletta, dunque armi più potenti ma con tempo di carica maggiore non saranno in grado di colpirlo a dovere. Non appena lo sentirete iniziare a fare un verso corrispondente a quello di un "urlo", riparatevi dietro ad uno degli edifici disponbili, dato che in questo momento inizierà il suo attacco più pericoloso - oltretutto impossibile da fermare.
L'edifico vi servirà proprio come protezione in questi frangenti. Volendo potrete usare i Gatling nei momenti in cui lancerà un grappolo di missili: in questo modo li rispedirete al mittente, causando una buona quantità di danni. Quando cercherà di "abbracciarvi" (non proprio amichevolmente), cercate di scampare con un bel salto all'indietro (o in avanti, se lo spazio è maggiore). Tra una barra degli HP e la successiva, vi saranno dei momenti di interruzione in cui giacerà inerte, palesementa all'attesa di un vostro colpo.
Ad un certo punto vi verrà comunicato che il "cuore" di Iron Monger è visibile; si tratta del frangente in cui dovrete iniziare un attacco melee nei suoi confronti, per riuscire appunto a colpirlo corpo-a-corpo nel suo punto più debole. A questo punto tuttavia il livello non sarà ancora completo. Rimane da volare verso la cima dell'edificio (ben indicato dal radar), dal quale sparate ai bersagli che vengono indicati in giallo. Il tetto vi dovrebbe proteggere dai colpi nemici, ma la vostra barra degli HP a questo punto probabilmente starà già velocemente scendendo. Distrutti i quatto generatori, avrete completato il gioco!

Sommario della soluzione

Escape
First Flight
Stark Weapons
Maggia Factories
Maggia Compound
Flying Fortress
Arctic Battle
Lost Destroyer
On Defense
Save Pepper
Island Meltdown
Space Tether
Showdown