Jak X: Combat RacingLa Soluzione di Jak X: Combat Racing 

Fondamenti


Turbo: sarà vostro interesse collezionare quante più icone blu possibile, passandoci sopra. Usando il turbo raggiungerete rapidamente le posizioni di testa per vincere la competizione. Attenzione, comunque, perché i nemici useranno il turbo a loro volta, quindi non sarà semplice assicurarsi la vittoria. Il turbo si esaurisce abbastanza in fretta, quindi tenete sotto controllo la barra di riferimento.

Missili e Mine: durante le vostre corse, potete equipaggiare dell’armamento passando sopra ai globi rossi e gialli. Quelli gialli vi forniranno armi per il lato anteriore, cose come missili e mitragliatrici per distruggere i nemici davanti a voi. Usateli all’inizio per ottenere rapidamente il comando, e negli ultimi giri per guadagnare terreno su un avversario, in contemporanea al turbo. I globi rossi indicano che avete raccolto un’arma per la parte posteriore, come delle mine, o dell’olio. Potrebbe trattarsi di strumenti di difesa attiva (utili magari per bloccare missili lanciati contro di voi) oppure passiva (per esempio, degli scudi).

Soldi: difficilmente vi ritroverete ad avere problemi seri: se le cose diventano difficili, partecipate ad alcune corse in cui ve la cavate, ottenete denaro e acquistate dei potenziamenti per il vostro veicolo. Ogni veicolo può essere potenziato con migliori corazzature o motori più potenti per affrontare al meglio una competizione.

Personalizzazione: tenete presente che potete modificare i veicoli a vostro paicimento. Ciò vi darà sempre un vantaggio, un veicolo personalizzato vi consentirà di essere il migliore. Potete vincere facilmente le corse modificando un veicolo in base al vostro stile di gioco. Provate a fare qualche esperimento se le scelte iniziali non vi aggradano. Ogni veicolo ha diversi slot in cui potrete investire denaro per effettuare miglioramenti.

Pazienza: una delle chiavi per la vittoria è ricordarsi che il gioco non deve necessariamente diventare molto più difficile della prima gara. Le corse in circuito possono sembrare incredibilmente difficili a prima vista, ci si potrebbe aspettare che se si è agli ultimi posti a metà gara, non ci sia speranza di rimontare. Il fatto è che i leader della corsa vengono costantemente superati da veicoli personalizzati, ed altri veicoli vengono sempre distrutti e ricompaiono molti posti più in basso, quindi si crea un ciclo continuo di ricambio, e potreste avere buone probabilità di chiudere la gara ai primi posti alla fine, in virtù di questo.

Occhio alle spalle: fate attenzione ai bersagli rossi che si avvicinano da dietro. Non appena diventano più piccoli, usate la vostra arma posteriore per evitare il missile in arrivo (a meno che non abbiate uno scudo, che vi proteggerà sempre) e rispedirlo al mittente. Ciò funziona al meglio in Modalità Turbo.

Frenate: se continuate a schiantarvi contro le pareti, usate i freni per avvicinarvi alla parete e usarla come supporto per correggere la traiettoria, invece che procurarvi troppi danni. Certo, a volte lo scontro è inevitabile, ma così facendo ridurrete notevolmente il numero di incidenti durante la gara.

Veicoli


Street Grinder Pro: Motore 5/8, Cambio 6/9, Corazzatura 4/7, Turbo 5/8
Street Grinder Rookie: Motore 2/8, Cambio 3/9, Corazzatura 2/7, Turbo 3/8

Boomer Pro: Motore 4/7, Cambio 4/8, Corazzatura 8/10, Turbo 4/7
Boomer Rookie: Motore 2/7, Cambio 2/8, Corazzatura 5/10, Turbo 1/7

Hammer Head Pro: Motore 5/8, Cambio 3/7, Corazzatura 7/8, Turbo 5/8
Hammer Head Rookie: Motore 3/8, Cambio 1/7, Corazzatura 4/8, Turbo 2/8

Havoc V12 Pro: Motore 6/10, Cambio 5/10, Corazzatura 6/7, Turbo 3/6
Havoc V12 Rookie: Motore 4/10, Cambio 3/10, Corazzatura 1/7, Turbo 2/6

Firebat Pro: Motore 7/10, Cambio 7/10, Corazzatura 2/4, Turbo 4/6
Firebat Rookie: Motore 4/10, Cambio 4/10, Corazzatura 1/4, Turbo 1/6

Road Blade Pro: Motore 6/7, Cambio 5/7, Corazzatura 5/8, Turbo 4/9
Road Blade Rookie: Motore 3/7, Cambio 3/7, Corazzatura 2/8, Turbo 2/9

Roadhog Pro: Motore 6/7, Cambio 4/8, Corazzatura 7/9, Turbo 3/8
Roadhog Rookie: Motore 3/7, Cambio 2/8, Corazzatura 4/9, Turbo 1/8

Basher Pro: Motore 4/6, Cambio 5/8, Corazzatura 6/8, Turbo 5/9
Basher Rookie: Motore 2/6, Cambio 2/8, Corazzatura 4/8, Turbo 2/9

Javelin X Pro: Motore 5/8, Cambio 5/8, Corazzatura 6/7, Turbo 4/8
Javelin X Rookie: Motore 2/8, Cambio 3/8, Corazzatura 3/7, Turbo 2/8

Dragonfly Pro: Motore 7/9, Cambio 3/9, Corazzatura 3/7, Turbo 3/5
Dragonfly Rookie: Motore 3/9, Cambio 4/9, Corazzatura 2/7, Turbo 1/5

Anvil RTX Pro: Motore 5/8, Cambio 3/8, Corazzatura 8/9, Turbo 4/7
Anvil RTX Rookie: Motore 3/8, Cambio 1/8, Corazzatura 5/9, Turbo 1/7

Howler 99 Pro: Motore 5/9, Cambio 6/9, Corazzatura 5/8, Turbo 4/6
Howler 99 Rookie: Motore 3/9, Cambio 2/9, Corazzatura 3/8, Turbo 2/6

I veicoli segreti dovrete invece scoprirli sbloccandoli durante il gioco.

Gare su Pista


Circuit Race: corse generiche, aspettatevi qualche combattimento prima di tagliare il traguardo. Il vostro veicolo può essere distrutto dal fuoco nemico, preparatevi. La vostro auto si rigenererà in alcuni posti poco lontano da dove vi trovavate, se venite distrutti, nel giro di pochi secondi; proteggetela bene usando armi difensive per respingere gli attacchi dal retro. I circuiti variano per difficoltà e strategia.

Freeze Rally: dovrete finire la corsa nel minor tempo possibile, il tempo limite per la medaglia d’oro sarà mostrato sul lato destro dello schermo. Non affronterete avversari, è una corsa contro il tempo. Raccogliendo oggetti particolari (i time freezer) bloccherete lo scorrere del tempo per qualche istante. Ogni time freezer blocca il tempo per un periodo diverso: due secondi, cinque, dieci, etc. Una volta raccolto il time freezer che desiderate, non potrete raccoglierlo nuovamente nel giro successivo, quindi lasciatene qualcuno per dopo.

Turbo Dash: dirigendovi verso il traguardo, dovrete raccogliere delle celle energetiche. Poi potrete caricarle usando il pulsante R2. dopo averle caricate al massimo, riceverete una spinta propulsiva, e un punto. I punti si accumulano durante la corsa, e chi ne avrà di più al termine vincerà. Potete interrompere la propulsione di altri concorrenti attaccandoli con le vostre armi. Riceverete armi per la parte posteriore per ogni cella che avrete fatto vostra. Non è una corsa per arrivare primi, qui conta il numero di punti, accumulati secondo quanto appena detto.

Death Race: durante questo tipo di corse incontrerete veicoli che potrete distruggere facilmente. Esiste un tempo limite prima della fine della corsa, dovete distruggere più veicoli possibile prima che scada il tempo. Durante la corsa riceverete una torretta mitragliatrice che potrete usare per spazzare via i vostri avversari, anche se non avete trovato un globo giallo. Cercate di accumulare uccisioni: sembrerà quasi impossibile al primo giro, ma otterrete dei bonus man mano che proseguite.

Rush Hour: il vostro obiettivo non è vincere la corsa normalmente, ma rovinare la carrozzeria a quanti più veicoli possibili prima che scada il tempo limite. Non avrete armi a disposizione in questa modalità. Affronterete molti veicoli: verdi (un punto), blu (due punti), e rossi (nessun punto) che procedono in senso di marcia opposto al vostro. Scontratevi con essi per accumulare abbastanza punti, e provate a colpirne quanti più potete in una singola sequenza per ottenere un bonus aggiuntivo.

Arena


Artifact Race: numerosi oggetti saranno sparsi per il percorso, il vostro compito è raccoglierli prima degli avversari. È consentito l’uso di armi, anche se non fanno molta differenza rispetto ad altre tattiche. Chi ha raccolto il maggior numero di oggetti prima dello scadere del tempo vince il match; un altro modo per vincere è raccogliere il numero di oggetti richiesto prima che scada il tempo. Fate molta attenzione alla mappa sullo schermo, in alto a sinistra. I punti verdi indicano gli oggetti da raccogliere, voi siete la freccia. Non cercate oggetti fuori della vostra portata, potreste perderne di più vicini per raggiungerli. Attenzione ai pilastri gialli luminosi, indicano gli oggetti.

Deathmatch: sconfiggete i nemici utilizzando un vasto arsenale di armi tra le più varie, molte delle quali potranno essere raccolte lungo il tracciato. Si può vincere sconfiggendo il più alto numero di avversari prima dello scadere del tempo, o raggiungendo prima dello scadere del tempo il numero limite di uccisioni. Questa modalità è pura e semplice guerra, inseguite i nemici e distruggeteli. Se state per morire, cercate di portare qualcuno con voi, o di essere uccisi da uno degli avversari con un basso numero di uccisioni.

Sport Hunt: dovrete dare la caccia a veicoli giganteschi e distruggerli. L’obiettivo è distruggere il maggior numero possibile di bersagli indicati prima che lo facciano gli avversari. Avrete un numero illimitato di torrette ed altre armi sparse sul campo di battaglia. Le torrette sono indicate per indebolire il nemico, ma una vversario potrebbe sottrarvi l’uccisione una volta che il bersaglio è indebolito; l’ideale è ottenere ed utilizzare anche armi pesanti.

Capture: il classico Capture The Flag, con veicoli. Sarete muniti di torrette. Esistono diversi modi per vincere. Il più ovvio è andare in attacco, correre verso la cella energetica e raccoglierla per riportarla alla base, possibilmente usando uno scudo. Otterrete punti uccidendo avversari, quindi potreste anche stare in difesa della base. Quando gli avversari si avvicineranno all’obiettivo, distruggeteli. Potete inoltre difendere i vostri compagni di squadra, eliminando i difensori avversari che inseguono il vostro “portabandiera”. In single player potrebbe essere raccomandato puntare a raccogliere la cella energetica, comunque.

Circuiti


Tours: si tratta di varianti di circuiti regolari, nel senso che invece di trattarsi di circuiti del tutto nuovi, affronterete un insieme di due o tre percorsi noti, combinati in uno solo. Aspettatevene uno per ogni direzione (nord, sud, est, ovest). La gara consiste in un singolo giro.

Kras City: inizierete entrando in una serie di tunnel con dei divisori al centro. In Freeze Rally, incontrerete alcuni time freezer vitali tra i divisori. Dopo il tunnel fate attenzione alle pareti in città, mentre proseguite nelle strade: alcune sono sporgenti e potreste urtarle. In modalità Rush Hour è un percorso abbastanza duro, provate a tagliare le curve e derapare. Esistono due direzioni da prendere una volta arrivati al centro città, entrambe molto simili. Prendete quella cui vi trovate più vicino, per risparmiare tempo.

Loading Docks: i rettilinei all’inizio sono sufficienti a darvi abbastanza velocità per farvi evitare le casse, atterrerete all’interno dell’area di carico. In modalità Turbo Dash qui troverete forse delle difficoltà, a causa dei montacarichi, che comunque si muovono molto lentamente. Ad ogni ponte che conduce a una nuova area troverete pericolose interruzioni nel fondo stradale, state attenti. I tunnel non hanno nulla di particolare, in linea di massima. Poco prima del checkpoint dovreste accelerare al massimo e tagliare le curve.

Dethdrome: un circuito molto veloce, è la pista perfetta per Circuit Race, Rush Hour, Turbo Dash, e perfino per qualche Death Race. Avrete numerosi rettilinei a disposizione, accertatevi di mantenere una posizione centrale prima di accedere allo stretto tunnel e alla rampa subito dopo, per via delle rocce. Dopo di che, incontrerete una cascata e alcune curve.

Waterfront Loop: uno dei circuiti meno stimolanti, sotto il profilo delle corse pure. In Circuit Race o Turbo Dash dovrete abituarvi alle tempistiche per le varie curve (molte). Se riuscite a svoltare al centro rapidamente e usare le pareti per rientrare in carreggiata prima di sovrasterzare e schiantarvi, dovreste cavarvela. Dopo le curve strette e i ponti, vi attendono altre curve. in modalità Rush Hour, cercate di fare più punti possibile per ottenere il bonus. Incontrerete una biforcazione, simile a quella in Kras City, entrambi i percorsi sono simili. Il checkpoint è subito dopo.

Seaport Strip: il cargo all’inizio oscura la luce del sole, mentre curvate a sinistra e superate il tunnel. Presto incontrerete alcuni montacarichi che certamente si metteranno in mezzo alla strada in qualsiasi modalità, inclusa Death Race. Il tunnel che lampeggia in rosso dovrebbe consentirvi buone accelerazioni. Incontrerete alcuni tratti con curve dopo il tunnel. Troverete un altro tunnel simile poco prima del checkpoint.

Forbidden Jungle: fate attenzione nel tunnel iniziale. Ci sono tre curve pericolose ad aggiungersi alle altre difficoltà, e potreste finire per distruggere la vostra auto molto facilmente. A un certo punto dopo essere saliti dovrete saltare da un’altezza elevata per raggiungere un lungo rettilineo che conduce a un tratto di curve lungo la montagna, e poi alla discesa. Questa è una buona zona per Rush Hour o perfino Death Race, ma può essere più difficile in Circuit Race. Ci sono due percorsi possibili: quello più esterno, lungo l’oceano, e quello interno. La vista dell’oceano potrebbe essere preferibile. Questo percorso conduce a un tempio, e poi al punto di partenza.

Haven City: il percorso inizia con una svolta a destra che vi coglierà impreparati, cercate di non farvi sorprendere. In seguito, fate attenzione agli edifici lungo la strada; poi troverete alcuni tratti in cui accelerare per raggiungere i tunnel e i cavalcavia. Attenzione ad altri edifici ai lati del percorso, e poi ad alcune pericolose curve in sequenza, cercate di tagliarle il più possibile. Seguiranno altre curve, tra cui una a 360 gradi, e alcune indicate da frecce gialle lampeggianti, poi raggiungerete il traguardo. Questo eprcorso è difficile in ogni modalità, particolarmente in Rush Hour e Turbo Dash.

Sewer Raceway: all’inizio del percorso troverete tre pericolosi ostacoli, cercate di non schiantarvi. Poi attraverserete una serie di tunnel, cercate di evitare improvvise accelerazioni in questa zona, potrebbe volgersi a vostro danno. I tunnel conducono a un’altra area aperta con un altro ostacolo in attesa. C’è un time freezer strategicamente collocato sul lato sinistro dell’ostacolo, potrebbe farvi risparmiare alcuni secondi. Nel tunnel successivo incontrerete altri ostacoli, ed altri ancora vi attendono dopo che sarete scesi per attraversare il tunnel a sinistra in una perfetta replica della zona iniziale. Attenzione ai due divisori, poi premete sull’acceleratore. Non state al centro troppo a lungo, perché una volta atterrati potreste finire dritti contro un ennesimo ostacolo. Eppure, la parte più difficile del tracciato è verso la fine, specialmente se siete di fretta: dovete affrontare una insidiosa curva a sinistra, preparatevi.

City Outskirts: godetevi per un attimo il paesaggio, ma non troppo a lungo, visto che dovrete saltare. Non lasciatevi confondere dalle spiagge, dovrete farvi strada in città dopo un breve tunnel, e le prime curve saranno abbastanza pericolose. Dopo essere saliti in cima alle colline avrete tratti in cui accelerare, potrebbe sembrarvi di dover sterzare ma non è così. Dopo il tunnel, preparatevi alla discesa, seguendo le curve. la parte successiva è piuttosto scorrevole, accelerate tranquillamente o preparatevi a scontrarvi con più veicoli possibili in Rush Hour. Segue poi forse la miglior parte del gioco, quando attraverserete la lava. Non danneggia il veicolo, fortunatamente, e il percorso non è complicato. Dopo alcuni tunnel, tornerete alla zona di partenza.

Waterworks circuit: le pareti lungo il sistema di condutture saranno una grande sfida all’inizio del tracciato, che poi diviene leggermente più semplice. Una volta scesi, attenzione agli ostacoli. Entrate nel tunnel di sinistra e raggiungerete presto l’esterno. Qui potrete accelerare spesso, con un minimo di cautela per la cruva non indicata da frecce verso sinistra. Attraversate il tunnel rosso e le curve successive, diretti verso la rete sotterranea e la fine.

Spargus City: uno dei circuiti più complessi. Ironicamente, è il primo che proverete in modalità Adventure. All’inizio avrete diversi rettilinei, poi una divisione. Segue la parte insidiosa per i principianti, avrete diverse opportunità per finire fuori strada. Se riuscite a superare gli alberi, dovreste essere a posto. Ci saranno alcuni tratti in curva non troppo pericolosi, e una piattaforma sospesa. Un lungo corridoio pieno di divisori è collegato alla piattaforma, tenetevi su un lato e premete sull’acceleratore (ottima zona per Rush Hour e Death Race). Il tratto pianeggiante successivo conduce al checkpoint.

Canyon Run: l’inizio di questa corsa in due giri è abbastanza riposante. Troverete terreno di tipo diverso, ma nulla di pericoloso. Lo spazio a disposizione è vasto, avrete molte occasioni per dedicarvi alla pura distruzione degli avversari. Incontrerete un divisorio in posizione quasi verticale nell’area successiva, prendete la parte superiore o quella al fondo (quella superiore forse è preferibile), e attraversate la caverna rossa. Troverete rettilinei e qualche curva prima di arrivare al fondo.

Precursor Temple: superate diverse arcate prima di raggiungere il tempio. All’interno troverete pozze giganti d’acqua, seguono alcune curve insidiose. Un divisorio vi aspetta all’esterno, andate a sinistra se preferite un percorso leggermente più facile, e preparatevi a un secondo divisorio. Incontrerete due piccoli ascensori, entrambi al centro. Dopo aver superato il ciglio, tenetevi su un lato del percorso per evitare i divisori. Compariranno altri ascensori, due su un lato, uno al centro subito dopo. Seguite la strada ed evitate i divisori. Nella zona successiva evitate la lava a destra e dirigetevi verso la fine. Questo livello è difficile in Death Race nella fase delle pozze d’acqua, e ancor peggio per Turbo Dash.

Beachfront Drive: l’inizio è abbastanza ordinario, sinché non raggiungete il divisorio. A sinistra c’è il percorso più semplice, quello a destra vi rallenterà. In seguito troverete lo stesso tipo di divisori di Canyon Run, e la strada diverrà man mano più stretta mentre vi dirigerete alla caverna rossa. Le curve qui sono facili in qualsiasi modalità che richieda alta velocità, ad esempio Rush Hour o Turbo Dash. Avvicinandovi alla città le curve si faranno più difficili, siate pronti. Attraverserete un tunnel e troverete dei divisori simili a quelli di Spargus City, poi sarete in dirittura d’arrivo.

Badland Sanctuary: non fatevi distrarre troppo dalla lava all’inizio, non può raggiungervi. La partenza è semplice, questo è forse il tracciato più semplice in assoluto. Non state troppo a destra o finirete nella lava all’inizio della seconda metà del tracciato. Quando dovrete saltare, le rocce a sinistra una volta raggiunto l’aperto potrebbero rivelarsi un problema. Segue un divisorio, andate a sinsitra e quando scendete fate attenzione alla curva a 180 gradi verso destra. Seguite il percorso fino alla fine.

Frozen Speedway: accelerate fino a individuare una strada ghiacciata che curva a sinistra. Scoprirete che a sinistra vi attende un gelido pericolo, cercate di non cascarci. Affronterete alcune curve, non dovreste avere troppi problemi. Dopo una corta caverna tornerete verso il checkpoint. Il percorso è breve, ma dovrete compiere cinque giri.

Mountaintop Highway: all’inizio sarete sopra ad alcuni ponti innevati che conducono a una caverna ghiacciata. Incontrerete presto lo stesso genere di pericolo presente in Frozen Speedway, sulla sinistra. Evitatelo e attraversate i ponti in una caverna molto bassa. Superate il ponte successivo per lanciarvi dritti in un’altra caverna, con delle arcate. Vi attende una cittadina, usate il tunnel inferiore per superarla. Alcune gigantesche palle di neve cadranno sul percorso, mettendovi alla prova in Rush Hour, ma non saranno un grave problema in Circuit Race. In genere si trovano sul lato destro, e potete prevedere con ampio anticipo quando arriveranno verso sinistra, per evitarle. Superate l’ultima curva, abbastanza insidiosa, a sinistra, verso il checkpoint.

Icebound Citadel: poco dopo l’inizio troverete un breve rettilineo per accelerare. Dopo essere saltati verso l’esterno fate attenzione a sinistra. Saltate dalla collina verso l’altro lato del percorso, uscite da una caverna per incontrare gigantesche palle di neve, come in Mountaintop Highway. Le entrate al villaggio sono la parte pericolosa, evitate se possibile di schiantarvi contro i lati. Raggiungerete un’area con dei pilastri al centro della strada. Evitateli e raggiungete il doppio arco, prendete la strada che si trova dritta davanti a voi. Salite attraverso il villaggio e affrontate una insidiosa curva a sinistra, raggiungerete la fine dopo breve.

Glacier Alley: iniziate su una strada innevata che conduce a una biforcazione. Entrambi i percorsi vanno bene, e sono semplici. Affrontate questo singolo giro accelerando al vostro meglio, e preparatevi a saltare sulla strada al di sotto. Passate sotto l’arcata a destra alla seconda biforcazione per tagliare la curva e risparmiare tempo. Nella nuova parte del tracciato troverete un’altra biforcazione, ma funziona più come semplice divisorio che altro. Il percorso rimane rettilineo per quasi mezzo minuto, poi segue una caverna con alcune curve difficili. In seguito troverete alcuni rettilinei prima di potervi dirigere verso la vittoria.

Timberline Track: il percorso curva a destra, accelerate per raggiungere la caverna e preparatevi ad alcune curve pericolose. Non tenetevi a destra, rischiereste la morte. Tenetevi a sinistra fino a raggiungere l’esterno, e dopo breve un’altra caverna. Quando vedete neve sul terreno tagliate per la scorciatoia a destra per guadagnare tempo sugli avversari. Potete andare a destra anche più sopra, per trovare un’altra scorciatoia. La cittadina è abbastanza semplice da superare (a parte forse le entrate del castello), tra le mura del castello fate attenzione ai pilastri. Prendete l’arcata a destra sotto il soprapassaggio e seguite il percorso fino a raggiungere il checkpoint. Questo è un ottimo tracciato per Rush Hour e Death Race, pieno di rettilinei e di aree in cui potrebbe capitare ogni cosa.

Sommario della soluzione

1. Fondamenti
2. Veicoli
3. Gare su Pista
4. Arena
5. Circuiti

TI POTREBBE INTERESSARE