8.0

Redazione

8.2

Lettori (7)


  • 6
  • 0
  • 18
  • 1
  • Data di uscita: 20 maggio 2002
  • Piattaforme: pc
  • Tipologia di gioco: Adventure

Martin Mystére: Operazione Dorian GrayLa soluzione di Martin Mystére: Operazione Dorian Gray 0

Se non siete riusciti da soli ad aiutare il detective del mistero, ecco la soluzione per tutti i lettori di Multiplayer.it!

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi potrebbero esserci delle divergenze per la versione italiana.

Atto 1

Neanche il tempo di ambientarsi nella nuova avventura di Martin Mystére che suonerà il telefono: prendetelo dal comodino alla vostra destra. Dopo il dialogo con Travis che vi informerà di un avvenuto omicidio, per recarvi sul luogo del delito dovrete chiamare il vostro carrozziere (di cui vi siete persi il numero) per farvi riconsegnare la macchina e trovare la chiave dell'armadio (nascosta da Diana) per vestirvi. Scendete in soggiorno (al piano inferiore della casa), entrate nello studio che si trova alla vostra sinistra e prendete il pezzo di carta vicino al MAC. Adesso dirigetevi in cucina (prima porta in basso) e osservate il frigo. Nello zoom prendete il biglietto di carta sotto la calamita di Hulk. Combinate tra di loro i due pezzi di carta presenti nell'inventario e poi usate il biglietto ottenuto per parlare con il carrozziere. Dopo la sequenza andate all'ingresso e raccogliete dal pavimento le chiavi della macchina. Tornate nello studio e raccogliete la testa in pietra verde nella libreria. Date la testa a Java per ricevere la chiave dell'armadio. Automaticamente sarete riportati nella vostra stanza. Usate la chiave per aprire la vostra parte di armadio e finalmente, Martin è vestito da vero gentleman.A questo punto scendete nuovamente in soggiorno, usate il cordless e scegliete il numero di Martin per scoprire dove si trova il telefono cellulare. Esaminate il divano e raccogliete il cellulare. Raccogliete infine la cartina di New York sul mobiletto accanto la porta della cucina. Uscite di casa, usate la macchina e sulla mappa scegliete come destinazione la villa di Eulemberg. Atto 1 completato.

Atto 2

Dopo aver dribblato un'appariscente giornalista, entrate nella villa. Dopo il dialogo con Travis rispondete al cellulare che squilla. Andate al piano superiore e provate ad entrare dalla porta sorvegliata da un poliziotto che vi impedirà di proseguire senza avergli dimostrato che collaborate con la polizia. Usate quindi la mappa e tornate a casa. Entrate in cantina dalla porta dietro al divano in soggiorno. Osservate l'oblò della lavatrice. Ora andate in cucina e raccogliete il flacone sulla mensola superiore sotto il tavolo. Tornate alla lavatrice e usate il flacone sull'oblò. Aprite l'oblò ed esaminate il contenuto della lavatrice. Prendete i documenti. Ora potete tornare alla villa ed entrare nella porta sorvegliata dal poliziotto (a cui dovrete consegnare i documenti) al piano superiore. Osservate il fazzoletto stretto dalla mano del cadavere, esaminate poi le foto in alto a destra e provate a prendere la foto più grande. Tornate a casa e scendete nuovamente in cantina e prendete i guanti in lattice sulla scatola a sinistra in primo piano. Tornate di nuovo nella stanza del cadavere della villa. Usate i guanti, osservate le foto e stavolta potrete raccogliere quella più grande. Togliete i guanti, osservate la foto appena raccolta ed usatela per trovare una lettera che dovrete esaminare. Tornate nella vostra dimora e quindi in cucina. Prendete la teiera sul tavolo e usatela sui fornelli. Usate la lettera sulla teiera, troverete quindi un foglio: esaminatelo ed usatelo. Prendete quindi la mappa e dirigetevi all'aeroporto. Atto 2 completato. La soluzione di Martin Mystére: Operazione Dorian Gray

Atto 3

Que viva Mexico! Ci siamo spinti infatti a sud per scoprire cosa si nasconde dietro l'omicidio del noto scienziato. Appena arrivati a destinazione, parliamo con la signora Rosalita. Passiamo quindi all'hombre Pedro e fategli tutte le domande (in particolare riguardo ai problemi con suo fratello e ai loro gusti musicali). Andate a sinistra quindi e usate il gancio a cui è attaccata la catena che blocca il cancello di legno, sopra il cofano del furgoncino. Osservate quindi lo sgabuzzino ora accessibile e prendete la scatola chiusa e la confezione di "MIX TANGO E SALSA". Date la confezione di "MIX TANGO E SALSA" a Pedro che la rifiuterà. Ora usate la scatola chiusa con il mulo e poi usate il mulo. Raccogliete il contenuto della scatola rotta e usate il disco di "MIX TANGO E SALSA" con la confezione. Date l'album completo di "MIX TANGO E SALSA" a Pedro per avere la chiave di casa di Alexander Uben. Usate la chiave per entrare in casa del professore: la porta è quella dietro al furgoncino. Adesso entrate all'interno della casa. Davanti a voi, troverete una libreria: esaminate il secondo scaffale dall'alto e troverete una mappa. Raccogliete la carta lucida in mezzo ai rotoli in fondo al cestino vicino la scrivania. Usate la carta lucida con la mappa. Ora uscite e provate ad usare il furgone che non partirà. Rientrate in casa, dirigetevi a destra verso la cucina e troverete ciondolante un tappo sotto la finestra che dovete prendere. Uscite nuovamente e andate verso il furgone: qui al centro del mezzo dovrete trovare un tubo. Esaminatelo ed usate il tappo sullo sfiato. Usate la valvola, uscite dallo zoom e questa volta il furgone partirà. Qui incontrerete il professor Uben: dopo il dialogo tornate indietro per tornare a casa. Atto 3 completato.

Atto 4

Dopo il lungo colloquio con Diana, recatevi di nuovo in villa. Finito il dialogo con Travis, tornate nella stanza del delitto (stanza in alto a destra). Qui esaminate il grande cassetto vicino alla finestra in cui troverete una lettera da leggere. Andate poi alla sinistra del letto in cui troverete un block notes. Esaminatelo e poi usatelo in abbinamento con la matita. Dopo aver scoperto degli intrallazzi sentimentali del povero ucciso, scendete e andate in bliblioteca ed entrate nello studio (porta a sinistra). Avvicinatevi alla scrivania e dalla scatola in legno, dopo averla osservata, prendete il pass del museo. A questo punto prendete la mappa di NY City e recatevi al museo. Qui per entrare dovete passare per la porta piccola a sinistra usando il pass con la parte superiore della porta che viene indicata con il termine centralina. Adesso entrate nell'ascensore. Nella sala con lo scheletro del dinosauro, andate in alto a sinistra e prendete l'altro ascensore. Ora dirigetevi sempre a destra ed entrate nella porta in cui troverete Erika, la "fiamma" del dottore deceduto... Finito il colloquio, tornate alla mappa e andate all'edicola di Barney a cui dovete chiedergli novità. In questo modo si sbloccherà un'altra locazione sulla mappa. Ora tornate a casa e andate nello studio (prima porta a destra come andate verso il soggiorno). Prendete il libro che si trova sullo scaffale in primo piano. A questo punto tornate da Burney e dategli il libro appena raccolto. Barney vi ha dato il biglietto per il night club presente nell'ultima locazione sbloccata. Andateci subito, sempre tramite la cartina, e provate ad entrare. Il buttafuori vi farà presente in modo sarcastico che il biglietto vale solo per le donne. A questo punto spostatevi alla sua sinistra dove trovate dei cartelloni pubblicitari. Esaminatele e usateli per prendere il bollino blu che vale come pass uomini ed usatelo insieme al biglietto. Tornate dal buttafuori che si accorgerà immediatamente del falso. A questo punto tornate al museo, salite di nuovo e recatevi all'archivio (dove prima c'era Erika). Qui andate verso la fotocopiatrice, usate il biglietto falsificato con quest'ultima. Ora tornata al night, il Blue Rose, e questa volta dando il biglietto al buttafuori, potrete entrare nel locale. Dopo il dialogo con l'avvenente giornalista, provata a prendere le rose che sono sul tavolo ma il barista vi fermerà. A quel punto scopriremo, parlandole, che l'eccitante spogliarellista è una vecchia amica di Martin. A questo punto chiedetegli di distrarvi il barista. Ora potete prendere le rose e potete uscire dal locale. Ed anche l'atto 4 è completato. La soluzione di Martin Mystére: Operazione Dorian Gray

Atto 5

Scendete e tornate in cantina (e non vi fate distrarre dalla posa sexy di Diana). Prendete lo spray viola che si trova sopra la lavatrice ed usatelo con le rose blu (che chiaramente diverranno viola). Ora usate quest'ultime con la lettera. Tornate dal Museo e andate quindi da Erika (prendete i soliti due ascensori, poi entrate nell'archivio e dirigetevi in basso). Fategli tutte le domande possibili, poi consegnategli le rose e le lettere e lei vi darà il suo medaglione. Andate ora all'aeroporto per tornare in Messico e vi troverete direttamente al tempio. Avvicinatevi ed entrate nella costruzione azteca. Avvenuto il dialogo con il professor Uben, esaminate i geroglifici che si trovano sulla destra. A questo punto esaminate la colonna sulla sinistra in primo piano e risolvete l'enigma facendo girare i vari anelli seguendo l'immagine che trovate in questo articolo (si tratta dei simboli evidenziati nei geroglifici che avevamo esaminato in precedenza). Ora andate alla stanza che avete sbloccato e raccogliete la pietra deformata che troverete nella bocca del volto grande alla vostra sinistra. Usate la pietra appena presa con la colonna alta sulla riva dell'acqua. A questo punto Martyn diverrà un fantasma e si troverà a casa sua. Chiedete aiuto a Diana e così facendo l'atto è completato.

Atto 6

Vi trovate nei bellissimi panni di Diana. Rientrate in camera e aprite la finestra. A terrà vi troverete della polvere blu che dovrete esaminare. Diana si convince che quello della scorsa notte non era solo un sogno. A questo punto scendete in cucina ed osservate la lavagnetta che si trova dietro di voi. In automatico vi ritroverete anche voi in Messico a casa del professor Uben. Entrate più in profondità nella casa e raccogliete le noccioline che sono sulla mensola in alto a destra. Usate le noccioline con il lemure, il simpatico roditore presente nella stanza. Adesso usate le noccioline sulla poltrona facendo così spostare l'animaletto. Potete così prendere le mappe dalla scrivania. Uscite subito da casa ed in automatico salirete sul pullman che vi porterà agli scavi. Avvicinatevi al tempio ma prima di entrare, andate verso gli scavi a destra, esaminateli e ci troverete un macete. Prendetelo e dirigetevi ora verso il tempio. Dopo la sequenza, andate a sinistra dove ci sono dei rampicanti che coprono una testa gigante. Usate il macete con i rampicanti. Andate in basso e tagliate i rampicanti anche sulla struttura alla vostra destra. Ora osservate la testa di coccodrillo che si trova nelle vicinanze sulla sinistra. Parlate con Java che sposterà la testa sulla pedana. Parlate nuovamente con Java e finalmente sbloccherete i tasti presenti al lato dell'entrata. A questo punto premete i 4 "bottoni" nella sequenza che vedete nell'immagine qui presente nell'articolo. E così avete concluso anche l'atto 6. La soluzione di Martin Mystére: Operazione Dorian Gray

Atto 7

Torniamo nei panni del detective del mistero e avviciniamoci alla conclusione dell'avventura... Siamo di nuovo a casa nostra. Andate nello studio e raccogliete il pacco che si trova per terra. Adesso andate nella villa dove è avvenuto il delitto e dirigetevi verso la biblioteca in cui dovrete raccogliere un altro pacco. Per proseguire dovrete aver già svolto l'enigma della stanza di Eleanore e l'enigma dello studio di Eulemberg. A questo punto entrate nell'inventario: usate il medaglione sui tre scrigni per aprirli e per trovare tre pietre cilindriche di dimensioni diverse. Per lo scrigno legato servirà un codice che si trova sul retro della confezione del gioco e che voi troverete certamente nella vostra copia originale. Ora usate la pietra cilindrica media su quella grande e poi usate quella piccola sulle pietre unite per ottenere uno scettro azteco. Usate lo scettro con la porta segreta presente nello studio ed entrate. Dopo la sequenza avvicinatevi al computer. Esaminate gli appunti sulla sedia e godetevi il colpo di scena. Atto 7 completato.

Atto 8

Siamo un pò invecchiati purtroppo e le cose si fanno difficili per il nostro detective del crimine... Andate a destra ed usate la leva vicino alla porta in fondo che accenderà le luci. Andate in alto a sinistra e raccogliete la spranga che si trova vicino alle scale. Tornate indietro a sinistra ed usate la spranga con la portiera del camion. Dagli sporchi sedili raccogliete le chiavi. Uscite dallo zoom. Analizzate la bottiglia di scotch e poi usatela con le chiavi. Andate a destra e aprite la porta proprio con le chiavi. Uscite e dopo il dialogo con un soggetto peculiare andate in alto a sinistra. Salite le scale e raccogliete gli scarponi che si trovano nell'angolo. Tornate giù ed entrate nella porta che vi trovate proprio lì davanti. Date gli scarponi allo squallido venditore che vi consegnerà una catenella dorata. Tornate indietro e dal cofano della macchina sfasciata prendete un cavo elettrico. Tornate alla porta del venditore ed usate il cavo elettrico con le centraline lì vicino. Risalite le scale e tra i rottami sulla sinistra troverete un orologio. Usate quest'ultimo con la catenella dorata, tornate dal venditore e dategli l'orologio per avere la chiave misteriosa. A questo punto tornate al camion (passate dalla porta in alto nello spiazzo). Analizzate la portiera, inserite la chiavetta nel cruscotto (chiamato scomparto) e prendete la medaglietta che troverete. Adesso tornate da Terry (il primo soggetto con cui avete parlato, non il venditore!) e consegnategli la medaglietta. Adesso raccogliete una mappa dalla portiera dell'auto demolita (segnalata come interno auto). Adesso nell'inventario esaminate la mappa e premete sulla zona cerchiata di rosso e così l'ottavo atto è completato. La soluzione di Martin Mystére: Operazione Dorian Gray

Atto 9

Siamo finalmente arrivati alla conclusione. Dopo aver sentito il colloquio fra i cattivoni di turno, entrate nella finestra che si trova in alto. Andate oltre fino alla stanza successiva dove troverete un assistente del professore ucciso. Andate in alto a destra e raccogliete il poster sexy attaccato al muro. Ora usate il poster con la porta metallica sulla sinistra. Usate la porta e uscite. Prendete da Feng (usando l'icona usa) le chiavi del furgone. Usatele con quest'ultimo. Si apriranno le porte anteriori, esaminate l'interno del furgone e prendete il foglio di un'agenda. Ora dirigetevi verso il porto (in basso a destra). Esaminate la cassetta di sicurezza che si trova fra le casse. Esaminata il foglio preso in precedenza ed usate il codice per aprire la cassetta. In tal mondo avete recuperato la pietra necessaria per tornare nel vostro corpo e tornate quindi dall'assistente del professore. A questo punto godetevi la sequenza finale. Nel colloquio con il vostro acerrimo nemico Jinx ditegli che gli consegnerete la pietra e finalmente arriverà l'agognato finale.

Enigmi supplementari

STANZA DI ELEANORE
(Questo enigma puo' essere indistintamente svolto negli ATTI 2, 4, 5 o 7)
Andate nella villa ed entrate nella stanza della governante Eleanore (la prima aperta al piano superiore. Osservate sotto il letto e raccogliete la chiave. Provate ad usare la chiave con il baule. Purtroppo rimarrà all'interno della serratura e non riuscirete ad usarla. Scendete quindi al piano inferiore e dirigitevi in biblioteca (alla vostra destra). Entrate ed Osservarvate la scrivania che si trova in altro a destra: raccogliete il tagliacarte a destra sotto le buste. Tornate nella stanza di Eleanore e usate il tagliacarte con il baule. Questa volta raggiungerete il vostro obbiettivo: ora non dovrete far altro che Osservare il quadro che avete trovato all'interno.

STUDIO DI EULEMBERG
(Questo enigma puo' essere indistintamente svolto negli ATTI 2, 5 o 7)
Andatei nella villa ed entrate nello studio di Eulemberg dopo la biblioteca. Osservate il dipinto sul soffitto, quello sul pavimento (indicato come tappeto) e dovete anche aver osservato il quadro nella stanza di Eleanore avendo risolto l'enigma precedente. Osservate la libreria (scaffale centrale) e quando Martin commenterà a riguardo del libro della Divina Commedia lo raccoglierà automaticamente e scatterà uno zoom. Uscite dallo zoom e raccogliete il telefono dalla scrivania. Osservate la libreria e nello zoom usate il telefono con lo spinotto. Uscite dallo zoom ed esaminate il quadro accanto alla libreria. Osservate di nuovo la libreria e battete il numero del passo della Divina Commedia a cui si rifaceva il quadro appena esaminato (4-1-3). A questo punto il quadro si aprirà lasciando spazio ad una porta segreta a cui accederete successivamente. La soluzione di Martin Mystére: Operazione Dorian Gray