Star Wars Battlefront: Lo Squadrone dei Rinnegati - Soluzione  0

La soluzione è basata sulla versione americana per PSP del gioco. Alcuni termini potrebbero non corrispondere con la versione italiana.

ORD MANTELL

Dopo la sequenza d'intermezzo iniziale vi ritroverete subito in un posto di comando all'interno di un hangar. Il vostro compito, in questa missione, sarà proprio quello di conquistare posti di comando, motivo per cui vi conviene aumentare il più possibile la vostra Capture Rate nel menu Personalizzazione. Scegliete il Bowcaster come arma principale, ma portatevi dietro anche qualche granata a grappolo, che si rivelerà senza dubbio molto utile. Dirigetevi quindi verso il posto di comando più vicino, marchiato come al solito in giallo sull'HUD, e combattete finché non lo avete conquistato. Visto che Chewbacca necessita di un Power Converter, sbarazzatevi di tutti i nemici che si faranno vivi attorno alla pila di rottami in cui il vostro fido compagno sta mettendo le mani, utilizzando le granate a grappolo nel caso la situazione dovesse complicarsi. Queste armi vi serviranno per sbarazzarvi anche dei carri armati, come accaduto nella prima missione. Dopo aver portato a termine il primo obiettivo il vostro compito sarà quello di distruggere uno Ion Cannon. Procedete quindi verso il luogo indicato sull'HUD e fate quel che dovete fare per rivelare un altro obiettivo. Dovrete infatti far saltare in aria lo Shield Generator che ha fatto smettere di funzionare il vostro fucile laser. Conquistate quindi il posto di comando vicino al cannone, tentando nel frattempo di prendere il controllo di uno dei carri armati in prossimità. Usate poi il mezzo per distruggere da lontano lo Shield Generator e riportare così tutto alla normalità. Dopodiché, sbarazzatevi del cannone con le granate o con il carro armato, cogliendo l'occasione per eliminare anche tutti gli AT-ST che bazzicano in zona, rifornendovi di munizioni, nel caso ne abbiate bisogno, dal menu Personalizzazione accessibile dai posti di comando o da un Ammo Bot. A questo punto, uscite dal carro armato e recuperate il pezzo del Falcon indicato in giallo sull'HUD, procedendo a tutta velocità verso il posto di comando dov'era cominciata la missione, quello all'interno dell'hangar. Sparate quindi qualche colpo di Bowcaster contro IG-88, il cacciatore di taglie robotico che tenterà di rapire Han Solo, così da eliminarlo e completare finalmente la missione.

SPACE KESSEL

Saltate subito a bordo di un A-Wing o di un X-Wing e procedete verso lo Star Destroyer, distruggendo il Communications Array, situato sul lato più lontano, nella parte superiore del mezzo, come si può notare dalla consueta icona gialla sull'HUD, entro il limite di tempo di 90 secondi. Quando siete in prossimità del vostro obiettivo frenate e mirate, scaricando sull'apparecchio sia missili che laser, facendo molta attenzione a non sbattere contro la grossa astronave, cosa piuttosto plausibile considerando la velocità a cui vi state muovendo. Distruggete anche le torrette sulle ali dei Cruiser più piccoli, ma fatelo procedendo a velocità sostenuta, senza rallentare, visto che i loro colpi sono decisamente pungenti ed insidiosi. A questo punto dovrete far saltare in aria sei Tie Fighter, indicati tutti ovviamente sul vostro radar. Ricordate di usare il pilota automatico dopo aver bloccato la mira nel caso facciate fatica a stare al loro passo. Se sono invece i loro missili a tenervi sotto tiro, cercate di accelerare e di avanzare ad una distanza tale da essere al sicuro. Dopo averli distrutti, tornate all'hangar per salire a bordo della nave da trasporto LAAT, la grossa astronave contrassegnata dal consueto indicatore giallo, che vi servirà come posto di comando mobile per affrontare la nave madre nemica. Alzatevi quindi in volo e procedete a destinazione, inserendo l'Auto Dock non appena vi trovate nelle vicinanze dello Star Destroyer. Visto che non potete conquistare il posto di comando nemico nell'hangar del Destroyer, dirigetevi all'interno dell'astronave per trovare Ackbar. Portate il capitano dove necessario, recuperate le granate, quindi tornate a bordo del LAAT e procedete verso il vostro hangar per completare la missione.

TATOOINE

Entrate nel menu Personalizzazione ed aumentate sia il Capture Rate che l'energia, dopodiché preparatevi a conquistare il posto di comando che si trova all'interno della Cantina. Sbarazzatevi di tutti i Trooper che tentano di bloccare la vostra penetrazione all'interno del locale, poi tirate qualche granata per sgombrare il posto, quindi usate il Bowcaster o la pistola laser esplosiva per eliminare i Trooper rimasti. Dopo aver conquistato il posto di comando, fate fuori i nemici che proveranno a fermarvi, quindi parlate con l'alieno per attivare l'obiettivo successivo. Il personaggio in questione è il padrone del bar e non va assolutamente lasciato morire, visto che in tal caso la missione ricomincerà da capo. Evitate quindi di utilizzare delle granate attorno a lui e cercate di proteggerlo da eventuali attacchi dei Trooper. Dopo la conversazione, comunque, sul vostro HUD compariranno ben tre Shield Generator, vicino ai quali si trova il posto di comando che dovete conquistare. Raggiungete quindi la zona, recuperate un Orbital Strike per rendere le cose più facili e fate saltare il primo generatore, dopodiché utilizzate la pistola esplosiva laser per veder deflagrare da lontano il secondo scudo. Il terzo generatore è invece pesantemente sorvegliato e, per farlo esplodere, dovrete sparare il raggio dell'Orbital Strike contro il muretto che separa il marchingegno dal posto di comando nemico. Conquistate quindi il Sand Barge, fate scorta di munizioni recuperandole dai soldati morti oppure utilizzando gli Ammo Bot che compaiono vicino ai posti di comando. Una volta sul Sand Barge, fate in modo che Han Solo non muoia, quindi non avvicinatevi troppo ai nemici e cercate di colpirli da lontano. Se fossero invece gli AT-ST ad avvicinarsi, lanciate qualche granata a grappolo o sparate qualche missile con il lanciarazzi per farli in mille pezzi.

MODALITA' CAMPAGNA


YAVIN 4
Il tutorial iniziale fungerà da introduzione alla vera missione che si svolgerà su Yavin 4. Dopo aver conquistato il posto di comando, utilizzate il menu Personalizzazione per far salire la vostra energia, dotandovi anche di un Jetpack e di un Fusion Cutter, utilizzando il primo per volare fuori dal buco nel muro e seguire successivamente la freccia gialla mostrata sull'HUD fino all'obiettivo, indicato con un'icona dello stesso colore sul radar. Smanettate un po' con il pannello per aprire le porte ed accedere al posto di comando, così da avere sempre la possibilità di tornarvi per equipaggiare nuove armi ed utilizzare il menu menzionato in precedenza quando volete. Dirigetevi quindi verso l'obiettivo seguente, indicato sempre in giallo, ed utilizzate il Fusion Cutter per scogliere il metallo e realizzare una torretta, con la quale dovrete uccidere i Trooper in arrivo in zona. Vi basterà mirare verso di loro per vedere l'apposito reticolo colorarsi di rosso. Eliminateli tutti per assistere all'arrivo di un carro armato e del Comandante Colonnello Serra, il quale vi chiederà di recuperare un lanciarazzi per far saltare in aria il mezzo. Ci sono altri modi per distruggere i carri armati, come ad esempio quello di utilizzare le granate a grappolo, ma visto che è stato il comandante a chiedervelo, eseguite il suo ordine. Aprite quindi il menu Personalizzazione ed equipaggiate un lanciarazzi, mirate verso il carro armato e sparate per vedere il missile inseguire il mezzo nemico. A questo punto dovrete catturare il posto di comando a fianco del carro armato, ma vi basterà semplicemente avvicinarvi ad esso per ottenere il risultato che state cercando. Nel frattempo, tirate fuori il fucile laser ed usatelo per uccidere il Trooper che stava mettendo il naso nei vostri Data Log. Dopo averlo sistemato a dovere, recuperate i dati e procedete verso il solito indicatore, facendo saltare in aria tutti i terminali marchiati in giallo che trovate sul vostro percorso in modo da impedire ai Trooper di sottrarvi la vostra preziosa sfera.

Sommario della Soluzione


CAMPAGNA: YAVIN 4
CAMPAGNA: SPACE ALDEERAN
CAMPAGNA: ORD MANTELL
CAMPAGNA: SPACE KESSEL
CAMPAGNA: TATOOINE
CAMPAGNA: BOZ PITY
CAMPAGNA: HOTH
CAMPAGNA: SPACE HOTH
CAMPAGNA: KORRIBAN
CAMPAGNA: SULLUST
CAMPAGNA: ENDOR
I PIANETI: BOZ PITY
I PIANETI: ENDOR
I PIANETI: GEONOSIS
I PIANETI: HOTH
I PIANETI: ECHO BASE
I PIANETI: KASHYYK
I PIANETI: KORRIBAN
I PIANETI: MUSTAFAR
I PIANETI: MYGEETO
I PIANETI: NABOO
I PIANETI: ORD MANTELL
I PIANETI: SALEUCAMI
I PIANETI: SULLUST
I PIANETI: TATOOINE
I PIANETI: YAVIN 4
I PIANETI: SPACE ALDEERAN
I PIANETI: SPACE CORUSCANT
I PIANETI: SPACE HOTH
I PIANETI: SPACE KASHYYK/KESSEL/MYGEET/YAVIN 4

BOZ PITY

Massimizzate la Capture Rate nel menu Personalizzazione e, già che ci siete, dotatevi anche di un Det Pack, così da rendere le cose più facili. La prima cosa che dovrete fare è quella di salire a bordo del mezzo per raggiungere rapidamente il posto di comando Gatehouse e conquistarlo. Seguite le indicazioni per trovare il posto in cui dovrete usare il Det Pack, poi indietreggiate ed attendete che l'AT-AT si avvicini agli esplosivi per tornare sul luogo del delitto e far partire una sequenza di intermezzo. Dopodiché, prendete il controllo delle torrette oppure utilizzare le granate a grappolo o il lanciarazzi per sbarazzarvi degli AT-ST nemici. Le torrette sono molto potenti, ma i carri armati dei vostri alleati tendono purtroppo a smorzare i loro effetti, motivo per cui la migliore strategia da seguire è senza dubbio la seconda. A questo punto, il capitano Ackbar richiederà ancora il vostro aiuto, per cui seguite, magari saltando a bordo del mezzo già utilizzato all'inizio del livello, l'indicatore che porta al Bacta Tank, sbarazzandovi di tutti i Trooper che vi ritroverete sul percorso e giungendo a destinazione in men che non si dica. Dopo aver portato il Bacta Tank ad Ackbar, mettetevi a difendere il posto di comando della Sacrificial Chamber per 90 secondi, utilizzando le granate a grappolo sugli AT-ST ed i colpi di Bowcaster sui Trooper.

HOTH

Il primo posto di comando che dovete catturare si trova in un hangar pieno di Trooper, che potrete ripulire soltanto utilizzando un'arma con un'autonomia elevata a livello di munizioni, come la mitragliatrice. Prima di cominciare la missione, però, non dimenticatevi di aumentare la vostra Capture Rate, così da evitare che i nemici si rigenerino nei pressi del posto di comando complicandovi ulteriormente la vita. Dopodiché, avanzate verso la camera di controllo ed utilizzate qualche granata a grappolo per eliminare tutti i Trooper all'interno della stanza. Tirate invece fuori la pistola laser esplosiva per distruggere i due terminali indicati in giallo sull'HUD. Posizionate poi le tre cariche esplosive attorno alla base, ma fate attenzione alle decine di Trooper che proveranno a fermarvi. Non fatevi mai sorprendere senza munizioni e ricaricate tutte le volte che vi trovate in un posto di comando o nei pressi di un Ammo Bot. L'ultima carica dovrà essere sistemata in una situazione decisamente caotica, con un sacco di nemici pronti a mandarvi all'altro mondo. Prima di gettarvi in mezzo alla mischia, diminuite drasticamente la quantità dei Trooper presenti in zona lanciando una bella granata a grappolo. Dopo aver completato l'obiettivo, tornate al LAT per recuperare la Power Cell indicata in giallo sull'HUD. Riportatela nel bunker dove avete posizionato la terza carica, poi utilizzate la torretta per sbarazzarvi dell'AT-AT, mirando sul suo "volto" per vederlo saltare in aria. All'arrivo di Darth Vader, cercate di stare il più possibile lontani da lui ed usate un misto tra granate e pistola laser esplosiva per ucciderlo. Avete comunque ancora un obiettivo da portare a termine, che consiste nell'impedire ai Trooper di invadere l'ultimo posto di comando per 60 secondi. Lanciate granate a volontà ed usate il Bowcaster per tenerli lontani.

SPACE HOTH

Il vostro primo obiettivo di questa missione sono le torrette situate sulle ali dei piccoli Cruiser, identiche a quelle che avevate distrutto a Kessel. Salite a bordo di un mezzo veloce, come l'A-Wing o l'X-Wing e cercate comunque di stare il più possibile lontani dai nemici mentre sparate, usando il pilota automatico soltanto se la situazione dovesse farsi troppo complicata. Tenete premuti contemporaneamente i pulsanti L ed R per rimettere in sesto il velivolo nel caso doveste finire a testa in giù. Il secondo obiettivo prevede invece l'inseguimento di sei Tie Defender, marchiati anch'essi in giallo sull'HUD. Cercate di seguirli sfruttando il pilota automatico e sparate in continuazione quando non sono loro a lanciare missili. Quando la LAAT arriverà sullo Star Destroyer dovrete cercare di conquistare il posto di comando situato sulla gigantesca astronave. Raggiungete l'indicatore giallo e fate in modo di non saltare in aria durante questo tentativo di conquista. Saltate quindi a bordo del Tie Fighter segnalato dall'indicatore ed uscite dall'hangar, preparandovi per la battaglia contro il Tie Advanced Starfighter di Darth Vader, che potrete distruggere seguendo la stessa strategia adottata con gli altri, ossia lanciando qualche missile ben assestato contro il mezzo. Eliminatelo per completare la missione.

KORRIBAN

Anche in questo livello il primo obiettivo sarà la conquista di un posto di comando, che dovrete fare vostro nel solito modo. Cominciate a sbarazzarvi dei Trooper lanciando una granata a grappolo, poi eliminate quelli rimasti con le "normali" armi mentre concludete la conquista del luogo. Dovrete poi resistere per 60 secondi all'arrivo di un nuovo gruppo di nemici, per cui non fatevi sorprendere e tenete duro per quel minuto. Dopodiché, dirigetevi verso il posto di comando Sith Tomb seguendo le frecce gialle, portandovi dietro un'arma potente a distanza ravvicinata, come ad esempio un bel lanciafiamme. Dopo aver conquistato il posto di comando, entrate nel menu Personalizzazione e dotatevi di un Det Pack. A questo punto dovrete attirare l'attenzione dell'Imperatore e l'unico modo per farlo è quello di distruggere alcuni dei suoi possedimenti preferiti. Distruggete i manufatti più piccoli utilizzando armi come il Bowcaster o la pistola laser esplosiva, poi posizionate le cariche esplosive attaccate alla grande statua e fatela detonare poco dopo mentre fuggite verso l'ingresso principale per evitare di essere colpiti dai fulmini lanciati dall'Imperatore. Non vi rimane altro, per completare la missione, che recuperare il Data Pod contenuto all'interno dell'astronave dell'Imperatore, un compito che non dovrebbe costituire un grosso problema, considerando che avete sepolto il vostro acerrimo nemico sotto una tonnellata di macerie.

SULLUST

Prima di cominciare la missione, entrate nel menu Personalizzazione e dotatevi sia di granate a grappolo che di un Blowcaster, portandovi magari dietro anche un utilissimo Det Pack. Conquistate il posto di comando della guarnigione Imperiale facendo piazza pulita dei Trooper, poi resistete come al solito per 60 secondi tenendo sempre d'occhio i puntini rossi visualizzati sul radar. Distruggete il generatore di fulmini, che comparirà sull'HUD sotto forma di un'icona gialla, utilizzando una carica esplosiva, poi alla comparsa di IG-88, sfruttate quelle che vi sono rimaste per eliminarlo. Cercate di stare sempre a distanza di sicurezza da questo fastidioso nemico e continuate a sparare con il Bowcaster o la pistola laser esplosiva finché non l'avete fatto fuori. A questo punto dovrete invece sbarazzarvi di un ufficiale dell'Impero, compito che dovrebbe rivelarsi abbastanza semplice, per recuperare i codici contenuti nella sfera luccicante ed inserirli nella console presente sul vostro HUD. Vi rimangono quindi quattro Shield Generator da distruggere, per cui guardate il radar e dirigetevi nella zona dove si trovano i marchingegni. Siate sempre mobili in modo da non dare punti di riferimento agli AT-ST che li difendono, sbarazzatevi di questi nemici utilizzando delle granate a grappolo ed usate le potenti cariche esplosive per far saltare in aria i generatori e concludere il livello.

ENDOR

Massimizzate subito la Capture Rate e l'energia dal menu Personalizzazione e dotatevi di granate a grappolo ed armi a distanza come il Bowcaster prima di cominciare l'assalto alla Luna di Endor. Raggiungete il posto di comando a bordo di uno Speeder, sbarazzatevi di tutti i nemici che proveranno ad attaccarvi, quindi procedete verso il villaggio degli Ewok, in cui però non saranno presenti queste graziose creature. Lanciate quindi una manciata di granate all'interno del luogo prima di entrarvi, in modo da stare un po' più tranquilli. Recuperate quindi un Fusion Cutter nel posto di comando all'interno del villaggio ed utilizzatelo per sistemare le torrette, con le quali dovrete sparare agli AT-ST che bazzicano nella zona e distruggerli. Dopo averli eliminati, recuperate un Det Pack e posizionatelo ai piedi dell'AT-AT indicato sul vostro HUD, poi saltate a bordo di uno Speeder e procedete a tutta velocità verso il posto di comando del bunker nei pressi del Shield Generator e conquistatelo, lanciando granate a grappolo contro eventuali AT-ST presenti nelle vicinanze. Prendete quindi il controllo di uno di questi mezzi e sparate a tutti i Trooper che vi si piazzano davanti, ricordando sempre che ne potrebbero uscire fuori diversi anche dal bunker. A questo punto non vi rimane che uccidere tutti i nemici rimasti e conquistare i loro posti di comando. Dopo aver completato l'obiettivo, tornate a bordo del vostro AT-ST ed utilizzatelo per andare a caccia dei soldati ancora in vita. Se il posto di comando del villaggio è stato riconquistato dall'Impero, saltate giù dall'AT-ST e fate piazza pulita dei Trooper da terra, senza utilizzare mezzi particolari. Eliminate tutti i nemici per completare la missione e concludere così la modalità Campagna.

I PIANETI


BOZ PITY
Il luogo in basso a sinistra funge, in modalità Campagna, da roccaforte per i Ribelli, ed è per questa ragione che dovrà essere difeso strenuamente, a costo della propria vita. La gola al centro è invece un punto chiave per entrambe le fazioni. I cannoni anti-aerei presenti in questo luogo rendono difficile l'avanzamento agli uomini dell'Impero, ma una volta che questi saranno riusciti a distruggerli, i Ribelli dovranno cominciare a difendersi dal loro assalto. Il posto di comando a nord est, in modalità Campagna, va invece conquistato nel minor tempo possibile, mentre in modalità Conquista lo stesso punto è indispensabile se si intende fermare l'assalto delle truppe imperiali. Ricordate anche che gli AT-AT presenti nella mappa fungono da posto di comando mobile per l'Impero.

ENDOR
Il bunker Imperiale a nord ovest è l'obiettivo finale per i Ribelli in modalità Campagna ed è il luogo in cui il Renegade Squadron compierà il suo ultimo assalto, durante il quale sarà comunque necessario porgere molta attenzione agli attacchi operati dai vari AT-AT presenti in zona. Il villaggio degli Ewok si trova invece al centro della mappa ed è quindi il posto perfetto per avere una visione d'insieme di tutto quello che si trova in giro per Endor. Come suggerito prima, le torrette presenti nel luogo sono perfette per eliminare i soldati dell'Impero o impedire ai Ribelli di conquistare il bunker. A sud ovest c'è invece un posto di comando di inestimabile valore per entrambe le fazioni, che bisognerà fare proprio a tutti i costi. Il punto di partenza dei ribelli si trova invece a sud est e consente ad essi, in modalità Campagna, di saltare subito a bordo degli Speeder per raggiungere in men che non si dica il primo obiettivo.

GEONOSIS

Giocando nei panni dell'Impero è necessario prendere possesso dell'AT-TE e del carro armato A5-RX presenti nella parte ovest della mappa, in modo da poter aiutare la propria fanteria quando sta tentando di conquistare i posti di comando al centro. Ce ne sono due, uno a nord, situato all'interno di un garage, che richiederà l'intervento di truppe a piedi, visto che i veicoli avranno molte difficoltà ad entrarvi, ed un altro a sud, importante quanto il primo, che fornisce ad ogni fazione un avamposto perfetto per vincere sull'avversario. Nella zona est della mappa si trovano invece diversi Spider Walker, mezzi lenti ma estremamente pericolosi, che potranno essere usati per difendere la propria fanteria dall'assalto del nemico.

HOTH
L'hangar dei Ribelli si trova nella parte nord ovest della mappa e contiene diversi Snowspeeder, gli unici mezzi a bordo dei quali è possibile andare a sconfiggere gli AT-AT, utilizzando i cavi che avrete a disposizione per legare le loro "zampe" e farli precipitare a terra. Questi mezzi nemici, poi, fungono anche posto di comando mobile per l'Impero. Nella zona est della mappa si trovano invece dei gruppetti di AT-AT che si muoveranno soltanto se qualcuno dovesse infastidirli e quindi, per questo motivo, risultano un'arma difensiva molto importante per l'Impero. Al centro c'è invece un posto di comando che può cambiare l'esito della battaglia per entrambe le fazioni. Per i ribelli può essere l'ultima speranza prima che l'Impero attacchi la base, mentre per i soldati Imperiali è un luogo perfetto per la marcia degli AT-AT.

ECHO BASE

Al centro della mappa si trova il punto di partenza del Renegade Squadron in modalità campagna, un luogo perfetto per vedere tutto quel che accade intorno alla base. Le trincee possono essere sfruttate per impedire ai nemici di capire quanti soldati sono presenti all'interno della struttura. Nella parte sud della mappa c'è invece un avamposto che potrete utilizzare per prendere di mira gli AT-AT in modalità campagna. La stessa area, però, potrà essere utilizzata dall'Impero per il medesimo motivo e quindi, in quel caso, nei panni dei Ribelli, sarà necessari difendersi. La struttura nella parte ovest della mappa è invece un altro di quei luoghi deputati alle battaglie, tanto che vi ritroverete spesso a combatterci, sia che apparteniate alle forze del bene che a quelle del male.

KASHYYK
La zona ad est, quando si gioca nei panni dei cattivi, contiene diversi veicoli che possono essere utilizzati per avanzare sulla spiaggia, non prima però di aver conquistato il posto di comando che si trova nelle vicinanze. La zona ad ovest è invece fondamentale per entrambe le fazioni. Se sarà conquistata dai cattivi, la Repubblica potrà disporre di un solo attacco, che se avrà esito positivo porterà alla vittoria, mentre in caso contrario ad una sconfitta piuttosto dura. Se la Repubblica sarà invece in grado di conquistarla, andare a prendere l'altro posto di comando presente sulla spiaggia risulterà alquanto facile.

KORRIBAN

Il posto di comando a sud ovest permette di tirare il fiato dopo i brutti momenti passati nel punto da cui si accede alla mappa e risulta quindi il luogo perfetto per dare il via a ciascun attacco. La zona a sud della mappa, nella parte centrale, è invece un'area estremamente pericolosa e tremendamente caotica in cui si troverà spesso a combattere. Il posto di comando a sud est è molto importante, anche se non sembra, siccome fornisce ad entrambe le fazioni la possibilità di attaccare l'ingresso principale della mappa da molteplici angolazioni.

MUSTAFAR
Entrambe le fazioni possono usare i due ingressi presenti nel punto a sud ovest quando decidono di comparire in questa zona, cosa che le aiuterà a non far capire ai nemici quanti sono ed evitare così che gli avversari decidano di giungere in massa pronti all'attacco. La zona interna di Mustafar risulta poi alquanto brutale, soprattutto nel momento in cui è rimasto soltanto questo posto di comando da conquistare. Se decidete invece di comparire nella zona centrale della mappa, nei pressi della lava, fate molta attenzione sia a questa che ai nemici, perché ci vorrà davvero poco per fare una bruttissima fine.

MYGEETO

Il posto di comando nella parte sud ovest della mappa è molto difficile da conquistare perché può essere raggiunto soltanto dal ponte e l'ingresso può essere difeso da un carro armato o da una torretta antiaerea, cose che richiedono entrambe attacchi secchi e veloci. Il posto di comando al centro è invece necessario ad entrambe le fazioni per proseguire nella loro conquista. La sua posizione lo rende molto difficile da catturare, ma nel caso ciò avvenga il risultato del combattimento potrebbe cambiare. Il carro armato presente nella parte est della mappa è invece molto utile e dovrete quindi farvi seguire da esso ovunque andrete, in quanto potrebbe salvarvi la vita.

NABOO
Il posto di comando in alto al centro è molto difficile da difendere e la sua posizione lo rende soggetto agli attacchi nemici provenienti da ogni dove, soprattutto dal retro. Fate quindi molta attenzione dopo averlo conquistato. Il posto di comando situato in basso al centro è anch'esso un punto focale, alquanto difficile da conquistare e poi da difendere, che può essere attaccato dai nemici sia dai lati che frontalmente. Cercate di sfruttare gli edifici vicini per proteggervi dall'assalto delle truppe della fazione rivale. Ci sono poi due posti di comando nella parte est della mappa e quello più in alto, pur sembrando di scarsa importanza, è invece una conquista necessaria, perché può cambiare l'esito della battaglia e può fungere da ritiro per le truppe in difficoltà. Quello più a sud è invece un avamposto che consente di accedere direttamente a due zone di estrema importanza per la conquista del pianeta.

ORD MANTELL

Il Milennium Falcon si trova all'interno dell'hangar nella parte ovest del pianeta ed è l'unico mezzo con cui è possibile fuggire dalla zona, per cui va protetto assieme al suo pilota Han Solo soprattutto dal temibile IG-88. Al centro della mappa c'è invece un punto molto importante sia in modalità Campagna che in modalità Conquista, nel quale è indispensabile guardare le spalla a Chewbacca se non si vuole terminare anticipatamente la propria avventura spaziale. Poco più a sud si trova invece un posto di comando essenziale da conquistare, soprattutto in modalità Campagna, per comparire nelle vicinanze della zona occupata dai nemici. In alto al centro si trova invece un altro posto di comando dotato di torretta che dovrà essere fatta saltare in aria dopo aver disattivato lo scudo che la protegge. Il posto più difficile da conquistare sul pianeta, però, è quello nella parte est della mappa, nella quale dovrete vedervela non solo con truppe fortissime, ma anche con veicoli davvero potenti e devastanti, oltre che con una serie di Shield Generator che andranno disattivati se si vuole poter distruggere le fastidiosissime torrette antiaeree.

SALEUCAMI
Cercare di difendere il posto di comando a nord ovest è alquanto complicato ed è quindi necessario sfruttare oggetti come i Jetpack e le torrette automatiche per rendere la propria fazione un bersaglio più difficile da colpire. Le stesse affermazioni valgono per il posto di comando situato a sud ovest, praticamente identico all'altro, tranne che per la posizione. Il posto di comando al centro è invece sorvegliato fino ai denti ed è quasi impossibile stabilire da che parte il nemico lo attaccherà. Il posto di comando situato nella parte est della mappa, molto probabilmente, nel corso della battaglia, cambierà appartenenza più volte, visto che è possibile accedervi praticamente da ogni lato.

SULLUST

Il generatore a nord ovest è la fonte di energia di IG-88 e va distrutto per avere la possibilità di eliminarlo per la seconda e, si spera, ultima volta. Il punto al centro è invece davvero tosto sia all'interno che all'esterno, ma assaltandolo al momento giusto sarà possibile sorprendere i nemici e conquistarlo in maniera abbastanza agevole. Il piccolo ponte nella parte est è invece davvero difficile da conquistare e richiede l'utilizzo di strumenti come i Jetpack o armi come i lanciarazzi per non dare punti di riferimento ai nemici.

TATOOINE
Il punto al centro della mappa funge da avamposto per entrambe le fazioni e consente di avere una visione a 360° dell'intero pianeta. Il punto nella parte sud della mappa, in modalità Campagna, è invece quello di partenza per i ribelli e richiede di attraversare diversi gruppi di soldati nemici per accedere alla Cantina. Nella zona est della mappa, invece, c'è un punto affollato di feccia e gente cattiva, che dovrà essere conquistato per trovare l'informatore che sa dove sono nascosti i vostri alleati.

YAVIN 4

Il posto di comando in alto al centro è probabilmente stra-sorvegliato e richiede in oltre di tenere sempre gli occhi aperti a causa del possibile arrivo di carri armati nemici. Quello poco più a sud, invece, può essere utilizzato per prendere in contropiede l'Impero. Ci sono poi due punti molto importanti nella parte est della mappa. Quello più a sinistra dispone di una torretta che può essere usata per difendere la collina e tenere lontani i soldati dell'Impero, mentre quello più a destra potrà essere raggiunto soltanto seguendo perfettamente le indicazioni del Colonnello Serra. Ascoltatelo se volete riuscire a lasciare il tempio prima che i Ribelli facciano una brutta fine.

SPACE ALDEERAN
I resti di questo asteroide sono tutto ciò che è rimasto del pianeta che era la dimora della principessa Leia. Dovrete assolutamente catturare l'Holocron oltre a trovare un modo per vendicare gli abitanti di questo pacifico luogo.

SPACE CORUSCANT
Qui è possibile infiltrarsi nell'astronave madre nemica per distruggere lo Shield Generator che si trova al suo interno, nella stanza dietro al posto di comando. La zona al centro della mappa, poi, è molto importante per entrambe le fazioni, in quanto contiene un posto di comando che può essere conquistato sia dalle forze del bene che da quelle del male e da cui, a seconda di chi è riuscito a metterci le mani sopra, possono uscire astronavi appartenenti alla fazione che lo controlla.

SPACE HOTH
Non abbiate paura di difendere il vostro hangar, sia dall'interno che dallo spazio, quindi sfruttate tutte le torrette ma anche le vaste aree al chiuso in cui potrete rifugiarvi. Non fatevi poi spaventare dalle fregate nemiche, perché pur essendo alquanto grosse, sono immobili e risultano un facile bersaglio per le vostre armi. E' però importante non avvicinarsi ad esse, in quanto le torrette di cui dispongono sono davvero devastanti.

SPACE KASHYYK/KESSEL/MYGEET/YAVIN 4
Qui è possibile infiltrarsi nell'astronave madre nemica per distruggere lo Shield Generator che si trova al suo interno, nella stanza dietro al posto di comando.

SPACE ALDEERAN

Lo scontro con la Death Star ha reso Aldeeran un semplice campo di asteroidi. Nonostante ciò, sul pianeta è rimasto uno strano cubo, sopravvissuto alla incredibile deflagrazione, che dovrete recuperare. Prima di dare il via alla missione, però, equipaggiate il Vehicle Auto Repair Power Up nel menu Personalizzazione, in modo da mantenere costante il livello di energia sulla vostra astronave mentre vi state divertendo a far saltare in aria tutto quello che vi sta attorno. Cominciate sbarazzandovi del primo gruppetto di cinque Tie Fighter, per cui dovrebbero bastarvi una manciata di missili, ovviamente tutti in grado di restare incollati al bersaglio e di seguirlo finché non l'hanno fatto saltare in aria. Il Millennium Falcon attrae i caccia Imperiali come se fossero insetti, per cui tenete sempre d'occhio il radar per non farvi sorprendere dalla flotta di tre Tie Fighter che lo stanno attaccando, che bisognerà necessariamente distruggere. A questo punto comparirà l'oggetto della vostra ricerca, il cubo chiamato Holocron, indicato con un'icona gialla sull'HUD, verso cui dovrete dirigervi per recuperarlo, seguendo poi il successivo indicatore per farlo giungere a destinazione. Procedete quindi verso il luogo indicato sul radar, ma non dimenticatevi di far saltare in aria, appena la vedete, la Slave 1 di Boba Fett. Nell'ultima parte della missione dovrete invece distruggere i pozzi gravitazionali sull'Interdictor, delle grosse bolle disposte ai lati dello Star Destroyer, marchiate con le solite frecce gialle sull'HUD. Prendetele di mira una per una, facendole deflagrare con i vostri missili, per concludere la missione.