La Soluzione di The Elder Scrolls IV: Oblivion - Shivering Isles  0

Multiplayer.it vi accompagna in quest'espansione tutta da esplorare...

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi è possibile trovare delle divergenze per la versione italiana.

THROUGH THE FRINGE OF MADNESS

Shivering Isles comincia dopo aver ricevuto la quest A Strange Door. Una volta ottenuta la missione, procedete verso la porta e parlate con la guardia, che vi dirà di non avvicinarvi tropo al portale, seguita da un elfo oscuro che vi parlerà della pazzia che pervade le isole. Aspettate che finisca di parlare, poi quando vi attaccherà, uccidetelo. Ascoltate Sheogorath, attendete che anch'egli finisca di parlare, poi entrate nel cancello ed andate avanti. Vedrete così un tizio di nome Haskill, seduto per terra, che vi chiederà di sedervi a chiacchierare con lui, per poi alzarsi al termine della conversazione e sparire. Seguite il sentiero, fate attenzione ai nemici lungo il percorso e procedete fino alla città di Passwall, in cui però non c'è nulla di importante da vedere. Fate un po' di pubbliche relazioni per scoprire cose interessanti su Jayred Ice-Veins, un uomo che vuole uccidere il Gatekeeper, il mostro che sorveglia il passaggio per Mantia e Dementia. Egli vuole che lo portiate al Temple of Flesh and Bone, dove dovrete estrarre delle ossa da un Gatekeeper morto per trasformarle in frecce. Una volta giunti al tempio, Jayred si prenderà le ossa, quindi andate a parlargli qualche ora dopo per ricevere le vostre armi ed accompagnarlo dal Gatekeeper. Vedrete alcuni avventurieri che stanno tentando di uccidere il mostro, fallendo però miseramente. Al termine dei loro tentativi, mettetevi in posizione per eliminare la bestia, poi sparate una freccia o due finché non avete la sua attenzione. Il combattimento sarà probabilmente molto lungo, per cui assicuratevi di avere a disposizione un certo numero di pozioni o incantesimi, in modo da avere maggiori possibilità di vittoria. Una volta conclusa la battaglia, prendete le chiavi per Mania e Dementia, dite addio a Jayred, ascoltate Haskill, che vi dirà di attraversare le varie terre per raggiungere la città di New Sheoth, nella quale vi sta aspettando Lord Sheogorath. Prima di parlare all'uomo, fate un giro per la città alla ricerca di quest secondarie e cercate di fare conoscenza con un po' di persone, dopodiché recatevi al palazzo per incontrare il vecchio Sheogorath.

A BETTER MOUSETRAP

Dopo aver parlato con Sheogorath, riceverete la quest che vi porterà nella fortezza di Xedilian. Una volta dentro dovrete trovare almeno tre dei cristalli che sono stati persi nelle rovine e riportarli successivamente al loro posto. Dovrete anche attivare un macchinario per fare il lavaggio del cervello agli avventurieri di Cyrodill e costringerli a recarsi nelle Shivering Isles. Nella prima parte di questo viaggio molto lungo sarete costretti a camminare finché non troverete un posto in cui poter abilitare la possibilità di viaggiare rapidamente. Una volta giunti lì, troverete alcuni nemici ad aspettarvi, per cui eliminateli e poi entrate. Una volta all'interno del portale, sbarazzatevi rapidamente di tutti i grummiti che vi circondano, poi cominciate pensare agli obiettivi che dovete portare a termine. Dopo aver ucciso un altro gruppo di nemici ed aver attraversato le rovine, vi troverete nelle vicinanze di uno sciamano grummita con un bastone di cristallo. Ammazzatelo, raccogliete l'oggetto dal cadavere, ripristinate il cristallo al suo posto e poi andate avanti. Dopo un po', premete il pulsante che vi farà precipitare da terra, eliminate un altro sciamano, prendete di nuovo il bastone e mettetelo al suo posto, poi procedete verso le Halls of Judgement. Una volta dentro, troverete il terzo ed ultimo sciamano proprio vicino all'entrata. Sbarazzatevi di lui, prendete il bastone e mettetelo a posto, poi andate alla ricerca del macchinario per il lavaggio del cervello. Quando l'avete trovato, uccidete gli schiamani che lo stanno sorvegliando, poi attivate la macchina ed entrate nel portale che si aprirà poco dopo. Incontrerete un tizio chiamato Kiliban Nyrandil, che vi consiglierà di usare i segreti di Xedilian per spaventare qualche avventuriero. Il vostro obiettivo sarà quello di farli diventare pazzi, ma anche di ucciderli e ci sono due modi per farlo. Si può scegliere il metodo "Mania", che potrete attivare premendo il pulsante verde o quello "Dementia", attivabile con il bottone arancione. Recatevi quindi di fronte alla prima camera, nella quale entreranno, poco dopo, tre avventurieri ed un piccolo Gnarl. I tre uomini cominceranno a parlare, consentendovi di effettuare la vostra prima scelta, che porterà, in ogni caso alla pazzia o alla morte dell'avventuriero rosso. IN seguito alla sua dipartita, gli altri due entreranno nella oscura stanza a fianco, davanti alla quale vi dovrete spostare anche voi, all'interno della quale c'è una gabbia con centinaia di pietre di Varla. Fate di nuovo la vostra scelta, premendo il pulsante che preferite, per vedere l'elfo scuro impazzire o morire, poi guardate l'orco mentre si reca nella terza ed ultima camera. Spostatevi anche voi per vederlo parlare da solo, aspettate che smetta e premete nuovamente uno dei due pulsanti. Alla morte del mostro, fate nuovamente due chiacchiere con Kiliban Nyrandil, che vi parlerà di una spada posseduta dall'orco, la Dawnfang, che riceverete poco dopo. Di notte, la spada in questione si trasforma in Duskfang, un'arma dotata di caratteristiche ed abilità differenti. Dopo averla recuperata, uscite dalla stanza per veder arrivare un minaccioso gruppo di cavalieri dell'ordine, di cui vi dovrete ovviamente sbarazzare nel minor tempo possibile. Una volta terminato il carnaio, tornate da Lord Sheogorath.

THE LADY OF PARANOIA

Sheogorath vi dirà di parlare alla duchessa di Dementia e al duca di Mania per saperne di più sulle due fazioni che vivono nelle Shivering Isles. Andate prima dalla duchessa, Syl, e parlate con lei per scoprire cosa vuole. La donna vi risponderà parlando di una cospirazione, siccome pensa che ci sia qualcuno che sta lavorando per toglierla di mezzo. Dovrete andare a fare due chiacchiere con Herdir, per cui attraversate il salone sulla destra e seguite il corridoio finché non siete giunti davanti all'ingresso del dungeon, entrate e poi andate a cercare l'uomo, che vi dirà esattamente ciò che la duchessa vuole, ossia di andare in giro e fare domande a chiunque incontriate. Parlate quindi della cospirazione con qualcuna delle persone che si trova nella stanza e se l'argomento dovesse rimanere evidenziato dopo che avete fatto loro delle domande, dite ad Herdir di torturarli. Le persone torturate non si faranno a problemi a dire tutto quello che sanno, per cui cominciate ad occuparvi di Kithlan, che vi manderà da una donna di nome Anna. Trovatela e torturatela in modo che faccia il nome di un Kajhiit, un certo Ma'zaddha. Comportatevi allo stesso modo anche con lui per scoprire che non parlerà finché non avrete le prove concrete dell'esistenza di una cospirazione. Lasciate quindi l'edificio e andate alla ricerca di Bhisha, un altro Kajhiit, amico di Ma'zaddha, parlate con lui in modo da venire a conoscenza di un incontro tra il suo compare e Nelrene, di notte, dietro ai negozi di Crucible. Attendete quindi l'arrivo della mezzanotte e seguite le indicazioni per giungere nel luogo in cui si stanno incontrando, dove potrete origliare la loro conversazione. I due, infatti, parleranno di un piano per sbarazzarsi di Syl, la prova di cui avete bisogno per far parlare Ma'zaddha. Il mattino seguente, tornate quindi a casa sua e fate di nuovo riferimento alla cospirazione, così da farlo confessare ed implorare di avere pietà di lui e di non ucciderlo. Lasciatelo vivere per venire a conoscenza di altre informazioni sul piano, aspettate fino a mezzanotte e poi tornate a casa sua per vederlo immobile a terra, morto. Per fortuna, però, sul suo cadavere c'è proprio la prova di cui avete bisogno, la chiave del suo armadietto. Salite al piano di sopra, cercate il mobile ed apritelo per trovare una Ceremonial Sword of Nelrene ed un appunto su cui è indicato l'intero piano. Recatevi quindi da Nelrene e presentatele la spada per ricevere un'altra confessione, con annessa accusa a Muurine che, secondo la donna, è la vera mente della cospirazione. La troverete nella Sickly Bernices Tavern durante il giorno, nell'arena al calar del sole ed a casa sua dopo questo appuntamento. Parlate con lei in uno qualunque di questi luoghi e mostratele le prove, in modo da farla confessare subito. Tornate quindi da Syl la mattina seguente e seguitela quando ve lo chiederà, recandovi così nella prigione. Muurine morirà poco dopo e voi riceverete dalla duchessa un arco magico chiamato Ruin's Edge, oltre ai ringraziamenti per l'ottimo lavoro svolto. A questo punto, raggiungete la House of Mania per fare due chiacchiere con Thadon.

ADDICTION

Questa missione è piuttosto diversa dalle altre affrontate finora. Parlate con Thadon, il duca di Mania, che vi informerà della storia d'amore che ha avuto con Syl e del Chalice of Reversal che è stato rubato e nascosto proprio durante quel periodo. Il vostro compito, come potete facilmente prevedere, sarà quello di trovare il calice. Cercate quindi Wide-Eye, la steward di Thadon, che vi parlerà di Dunroot Burrow, una grotta sorvegliata da creature simil- insetto chiamate Elytra. Se riuscirete a convincerla a dirvi qualcosa di più, la sentirete parlare della Felldew, una droga che vi farà entrare nella grotta. Raggiungete quindi la caverna, uccidete l'Elytra all'esterno, assumete la Felldew presente sul suo cadavere, poi entrate nella grotta. Continuate ad uccidere le creature, raccogliendo ogni Felldew che vedete, seguendo il percorso all'interno. Quando si esauriranno gli effetti della droga, le vostre fortuna, intelligenza, forza ed agilità perderanno all'incirca cinque punti. Ma voi non preoccupatevi e continuate ad andare avanti, recuperando comunque tutta la droga che trovate, in modo da avere bonus momentanei a resistenza, velocità e tenacia. Nell'ultima parte della grotta perderete quindici punti energia e sarete costretti a trovare altra Felldew per tornare normali, almeno finché non avrete recuperato il calice. Se avete seguito le nostre istruzioni, dovreste disporre di una discreta quantità di Felldew nel vostro inventario. Continuate quindi ad assumerla finché non siete giunti al Sanctum of Decadence, nel quale sarete finalmente al sicuro. Entrate nella stanza, fate attenzione ai drogati di Felldew che vagano come zombi nel luogo, uccideteli tutti e recatevi al centro della camera sorvegliata da Joofy the Brown, in modo da poter recuperare il bramato Chalice of Reversal. Una volta dentro, date un'occhiata attorno a voi e recuperate tutta la Felldew che trovate, poi uscite dalla grotta per incontrare un prete dell'ordine, alcuni cavalieri ed un obelisco, una macchina in grado di evocare cavalieri, a meno che non venga disattivata, e l'unico modo per farlo è quello di recuperare tre cuori dai nemici ed inserirli al suo interno. Uccidete prima il prete e poi i cavalieri, riponete velocemente i tre cuori negli obelischi, poi al termine del combattimento, tornate da Thadon per completare la quest e ricevere la vostra sudata ricompensa.

THE COLD FLAME OF AGNON

Sheogorath vi informerà che la fiamma che brucia su New Sheoth è stata spenta e vi chiederà quindi di riportarla in vita. Dovrete quindi andare da Cylarne ed aiutare una delle due fazioni ad uccidere l'altra in modo da raggiungere la Flame of Agnon. Parlate con Mirel e Kaneh, i leader dei Golden Saints, che insisteranno per portare le loro forze sul percorso diretto nell'antro sotterraneo. Se aiuterete Kaneh, potrete dirle di attaccare come farebbe normalmente, tattica che funzionerà perché l'interno gruppo di Dark Seducers si troverà sotto terra e non sarà in grado di difendere il passaggio principale, quello dal quale Kaneh attaccherà. Date quindi inizio alla battaglia, poi portate i Golden Saints attraverso l'Underdeep, zona piuttosto scarna di nemici, quindi fateli entrare nei passaggi principali. Dovrebbe essere piuttosto facile sbarazzarsi dei Dark Seducers sparsi qua e là nel dungeon, per cui fatelo e cercate di essere rapidi, tenendo d'occhio soprattutto la comandante, Ulfri, che si trova in cima alla scalinata sulla quale dovrete salire per raggiungere la Flame of Agnon. Uccidete lei e le sue guardie, poi ascoltate Kaneh, che esprimerà il suo desiderio di sacrificarsi a Sheogorath per riaccendere la fiamma. Quando si sarà sacrificata, avvicinatevi alla fiamma e datevi fuoco, poi passate alla visuale in terza persona per assicurarvi di essere in fiamme, quindi procedete verso il Sancellum of Arden-Sul di New Sheoth ed accendete la torcia sia dalla parte di Dementia che da quella di Mania. Entrambe le fazioni cercheranno di attirarvi dalla loro parte con ricompense e regali. Fate la vostra scelta per completare la quest.

RITUALS OF ACCESSION

Fate rapporto a Sheogorath, che dovrebbe trovarsi sui banchi del Sancellum, il quale vi nominerà duca/duchessa di Mania o Dementia. Dopo aver scelto la fazione che volete governare, parlate con il relativo prete per farvi spiegare il rituale per eliminare nel modo più appropriato il duca o la duchessa. Cominciate parlando con il prete di Mania, il quale sarà molto contento di spiegarvi il rituale, che consisterà, in soldoni, nell'avvelenare Thadon con una sostanza altamente mortale chiamata Greenmote. Se ne metterete una dose extra nel suo cibo e bicchiere di vino serale, l'uomo morirà. Per effettuare il rituale, però, dovrete recuperare la sostanza in questione. Andate quindi in giro alla ricerca di Wide-Eye, la steward di Thadon e parlate con lei per scoprire che segue una determinata tabella di marcia. La ragazza vi spiegherà quando si reca in certi posti, quando si mette a leggere e così via dicendo. Se esaurirete tutte le opzioni di dialogo disponibil, verrete a sapere che ogni giorno, a mezzogiorno, Wide-Eye svolge un lavoro particolare. Sulla mappa comparirà un indicatore, che vi permetterà di sapere dove si trova la ragazza. Poco prima di mezzogiorno, quindi, avvicinatevi a lei e seguitela finché non ha raggiunto i sotterranei del palazzo, dove aprirà un silos segreto chiamato Greenmote Silo, contenente la sostanza che state cercando. Entrate poco dopo di lei, ma una volta dentro non andate all'arrembaggio, ma cercate di non farvi notare dai Golden Saints che sorvegliano la zona. Fate molta attenzione, siccome è piuttosto facile essere presi con le mani nella marmellata, a meno che non siate in possesso del Gray Cowl o di qualcosa di simile per potenziare la furtività. Dopo un po', Wide-Eye si fermerà nei pressi del silos, costringendovi a non farvi individuare nemmeno da lei. Procedete con estrema circospezione, rubate due o tre porzioni di Greenmote, poi uscite facendo sempre moltissima attenzione. Una volta fuori, proseguite in direzione dell'Halcyon Conservatory, per poi deviare verso le stanze del duca, che dovrete raggiungere prima delle otto di sera. Superate le guardie che pattugliano l'area, poi entrate nella sala con la cucina, per trovare sul tavolo un piatto chiamato Thadon's Meal. Attivate il pasto per avvelenarlo, poi fate lo stesso con la bottiglia di vino più grossa. A questo punto, essere beccati dalle guardie non sarà più una preoccupazione, visto che ormai l'avvelenamento è avvenuto. Recatevi quindi in sala da pranzo prima delle otto e guardate Thadon mangiare e recitare un poema. Durante la declamazione dei versi, l'uomo comincerà a tossire, piegandosi su sè stesso e morendo poco dopo. Prendete quindi la sua corona ed il suo sangue, poi raggiungete il Sacellum e completate la cerimonia per veder arrivare Syl, che esprimerà il suo dispiacere per la morte di Thalon ed il suo odio verso di voi, cosa che la porterà a questionare l'autorità di Sheogorath ed a dichiarare di voler diventare sacerdotessa dell'ordine. Dopo che se ne sarà andata, ascoltate ciò che ha da dirvi il vecchio Lord, per poi recarvi a Passwall, luogo in cui avrete qualche problema da risolvere. Se invece decidete di voler diventare duca/duchessa di Dementia, andate dal prete di questa fazione per farvi dire che dovete cercare Herrick e Kithlan. Parlate prima con quest'ultimo, cercando di portarlo, anche corrompendolo, ad un punto in cui comincerà a parlare del suo desiderio di uccidere Syl. Egli vi darà così una chiave della House of Dementia, grazie alla quale potrete entrare in alcune delle aree dell'edificio a cui i normali cittadini non possono accedere. Andate anche a parlare con Anya, la quale dopo una certa opera di convincimento dichiarerà di fare quello che le avete chiesto, ossia di sbarazzarsi dei Dark Seducers che pattugliano i giardini all'interno dalla casa. Procedete verso le stanze di Syl, combattendo contro i nemici che trovate sul percorso, per scoprire che la donna è già morta. Tornate quindi di corsa da Kithlan e chiedetegli qualcosa sul cadavere. Egli risponderà che Syl sta scappando dai tunnel sotterranei, per cui dirigetevi di corsa nel giardino principale della House of Dementia, trovate il busto di Sheogorath e toccatelo per avere accesso ad un sistema di tunnel segreti, all'interno dei quali si trova un gigantesco dungeon, chiamato Xirethard, pieno di Dark Seducers. Continuate a scendete finché non avete raggiunto la zona più in profondità, sbarazzatevi dei due arcieri nella stanza circolare, premete il pulsante su uno dei due piedistalli, poi procedete nei corridoi finché non raggiungete un portone di metallo, dietro alla quale si trovano Syl e le sue due guardie. Ammazzate tutti, strappatele il cuore e raccogliete il Nerveshatter, un martellone in grado di ridurre la resistenza allo shock dei nemici. Uscite dalla sezione sotterranea delle rovine (oppure tornando indietro da dove siete arrivati), tornate nel Sacellum e riponete al suo posto il cuore di Syl, diventando così il signore di Dementia.

RETAKING THE FRINGE

Fate rapporto a Sheogorath dopo aver fatto fuori il duca o la duchessa, poi ascoltatelo per ricevere una nuova missione. Sembra che ci siano dei problemi a Passwall, che dovrete risolvere. Dirigetevi quindi nella città e parlate con il leader, per veder giungere in zona, nel frattempo, un gruppo di cavalieri, tutti provenienti dai vicini obelischi. Date alle truppe o al loro comandante l'ordine di eliminare i nemici, poi dopo aver fatto piazza pulita, ascoltate il leader per sapere che un ricognitore si è recato nella vicina Xeddefen e non è mai tornato indietro, probabilmente perché catturato ed ucciso. La donna vi chiederò di entrare nelle rovine per scoprire cosa è successo, per cui dirigetevi nel luogo e, una volta lì, uccidete subito i quattro o cinque cavalieri che sorvegliano l'ingresso. Entrate quindi a Xeddefen, sbarazzatevi del prete e prendete la chiave di cui è in possesso, poi raggiungete la camera interna con le due porte chiuse, apritele, quindi mettetevi a parlare con il sindaco di Passwall, Sheldon, che è proprio l'uomo mandato in ricognizione dalla città. Egli vi dirà che il suo amico elfo oscuro si è arreso ai cavalieri ed è diventato un prede dell'ordine. Lasciate un attimo stare l'uomo ed entrate nella grossa camera a fianco di quella in cui vi trovate, sfuggite all'imboscata dei cavalieri e distruggete l'obelisco il più in fretta possibile, dopodiché scappate di corsa dalle rovine assieme a Sheldon, visto che tutta la struttura comincerà a crollare sopra le vostre teste. Sbarazzatevi dei cavalieri dell'ordine che tentano di ostacolarvi, o fate in modo che vengano schiacciati dai massi che crollano, e cercate di uscire da Felles, un passaggio che si è appena aperto. A circa metà del percorso perderete Sheldon, ma non preoccupatevi, visto che l'uomo si salverà comunque. Uscite prima che le rovine siano completamente crollate, poi all'uscita di Sheldon tornate a Passwall, cercate il comandante e raccontatele la vostra avventura, per essere inviati successivamente al palazzo di Sheogorath.

REBUILDING THE GATEKEEPER

Il vecchio signore desidera che costruiate un nuovo Gatekeeper, in modo che la Greymarch non possa raggiungere facilmente le Shivering Isles. Per fare ciò, però, dovrete cercare Relmyna, la creatrice del vecchio Gatekeeper, la quale vive nel forte di Xaselm, il luogo in cui dovrete recarvi per trovarla. Dirigetevi lì, attraversate la prima area ed entrate nelle camere degli esperimenti, stanze in cui la donna mette alla prova le sue creazioni e pratica la magia su vari tipi di esseri viventi. Le camere saranno piuttosto brutte da vedere e addirittura in alcune sarete costretti ad assistere a feroci combattimenti tra le bestie. Leggete le pergamene sulle scrivanie di diverse stanze per scoprire che cosa fa nei suoi esperimenti, poi raggiungete il Sanctum of Vivisection e parlate con lei. Cercate di utilizzare tutte le opzioni di dialogo disponibili, in modo che vi dica di andare al Garden of Flesh and Bone per trovare una serie di ingredienti, chiamati Dermis Membrane, Essence of Breath e Blood Liqueur. Una volta nel giardino, cercate di raggiungere la seconda area, esplorate la zona a nord e poi scendete per trovare la Dermin Membrane. Procedete quindi nei tunnel, seguite la nebbia che vi avvolgerà poco dopo ed il respiro che si ode nell'aria, attivate il turbine una volta giunti nella grotta ed aspettate finché la fiala non si è riempita, poi andatevene per trovare una nuova stanza, il Natatorium of Wound Bled Tears. Entrate, procedete verso la porta dall'altra parte, raccogliete il Blood Liqueur nella stanza, quindi lasciate il dungeon e tornate da Relmyna. Consegnatele gli ingredienti, poi dirigetevi nelle zone della mappa su cui sono comparsi dei nuovi indicatori, quelle in cui si trovano le parti del corpo del vostro Gatekeeper. Quando scegliete cosa prendere, ricordatevi che avrete la possibilità di toccare la creatura e potenziare alcune parti del vostro personaggio, per cui effettuate una scelta che vi consenta di rendere più forti alcune zone del vostro corpo. Al termine della raccolta, tornate da Relmyna e seguitela nel posto in cui avevate ucciso il primo Gatekeeper, poi guardate mentre vengono aggiunti tutti gli ingredienti nella Cistern of Substantiation, dalla quale uscirà il maestoso Gatekeeper, che mostrerà subito il suo valore eliminando un gruppetto di cavalieri dell'ordine. A questo punto, tornate pure da Sheogorath per completare la quest.

THE HELPLESS ARMY

Dopo aver parlato con Sheogorath, un messaggero dei Golden Saints arriverà nel palazzo e riporterà la presenza di alcuni problemi nella base di Brellach, che è stata assaltata e catturata dai cavalieri dell'ordine. Fatevi dare qualche dettaglio in più dall'uomo, poi procedete verso la base, che si trova sulla strada a nord di New Sheoth. Parlate con Ismi, la quale vi dirà che Thadon ha preso possesso della struttura ed ha permesso all'ordine dei cavalieri di penetrare all'interno e catturare la comandante, Staada. Il vostro compito sarà quello di trovarla e di fermare tutti gli uomini dell'ordine che si trovano dentro Brellach. Raggiungete quindi il luogo assieme ai Golden Saints, entrate e fate estrema attenzione ai cavalieri che brulicano nella zona. Attraversate il forte finché non siete giunti nella Halls of Reverence, attivate la campana appesa al soffitto per distruggere le porte di cristallo nella stanza. Salite quindi in cima alle scale dietro la porta chiusa, premete l'interruttore nascosto vicino all'urna, ed entrate nel passaggio, poi salite ancora sugli scalini e fate suonare la campana per distruggere la prigione di cristallo in cui si trova Staada, in modo da liberarla. Dirigetevi quindi nella terza sezione del dungeon, per essere poi fermati dalla comandante, la quale vi dirà che il Wellspring, la fontana che mantiene in vita i Golden Saints, è stato corrotto. Al termine della sua spiegazione, i Saints cominceranno infatti a dissolversi. Dovrete quindi trovare la fontana e liberarla dall'ordine. Quando entrerete nella stanza con il Wellspring, sbarazzatevi subito dei cinque o sei cavalieri che la stanno sorvegliando, poi attivate le campane agli angoli della camera, in modo da liberare la fontana e far tornare in vita i Golden Saints. Staada, al suo ritorno, vi consegnerà una Golden Saint Armor e vi permetterà di tornare a Sheogorath. per completare la quest. Nel caso siate il duca di Mania, l'oggetto che vi sarà fornito come ricompensa sarà invece una Dark Seducer Armor.

SYMBOLS OF OFFICE

Una volta nel palazzo, parlate con Sheogorath, il quale vi dirà che sta per partire per Jyggalah, con l'intenzione di non tornare più nel suo regno. La perdita del governatore è davvero una brutta notizia, visto che il regno, senza governo, risulterà molto meno sicuro di prima. Andate quindi a parlare con Haskill, che cercherà di risolvere la situazione, dicendovi di andare a trovare Dyus nella desolata grotta di Knifepoint Hollow. Una volta nella caverna sarà vostro compito quello di ricostruire la Staff of Sheogorath. Raggiungete quindi il luogo in questione, che si trova a nord ovest di New Sheoth, entrate nella cava e trovate Dyus, distruggendo la porta che vi divide da lui, molto simile a quelle viste in The Helpless Army, usando il cristallo che vi ha dato Haskill. Andate al centro della stanza e parlate con Dyus, il quale non avrà però molte cose interssanti da dire. Fategli delle domande sul bastone, in modo che vi chieda di portargli l'Eye of Ciirta, oggetto che si trova nelle Howling Halls, ed un ramo del Tree of Shades, che si staglia sulle rovine di Milchar. Dirigetevi subito verso il forte distrutto, visto che non è troppo lontano, entrate, sbarazzatevi degli Gnarl nella stanza, poi dirigetevi nella camera sulla destra ed attivate il pilastro in mezzo all'acqua per creare una vostra copia carbone, che sarà dotata di tutte le vostre abilità, stat, armatura ed armi. Combattete contro di lui, cercando di non usare pozioni o incantesimi per non avvantaggiarlo, poi dopo averlo eliminato prendete l'arma di cui è dotato, la Shadowrend, tagliate un ramo del Tree of Shades ed uscite di corsa da Milchar. A questo punto, dirigetevi verso le Howling Halls, dentro alle quali si trova l'altro oggetto richiesto, l'Eye of Ciirta, che però è sorvegliato da una notevole quantità di nemici. Entrate quindi nel forte, sbarazzatevi degli apostoli che proteggono Ciirta, appropriandovi anche dei loro pugnali, poi accedete alla sezione successiva e parlate con il Kajhiit che si trova all'ingresso della zona, per scoprire che anche lui vuole vedere morta la donna, che potrebbe pure uccidere con le sue mani se disponesse dei tre pugnali degli apostoli. Dategli quindi le armi che avete appena recuperato, poi seguitelo per vederlo confabulare con un paio di amici e dirigersi successivamente da Ciirta. Una volta giunti nelle camere della donna, i tre parleranno con un uomo, poi attaccheranno velocemente Ciirta e la sua guardia del corpo. Scegliete voi se dare una mano, magari eliminando di vostro pugno la guardia, oppure semplicemente stare lì a guardare. Alla morte di Ciirta, prendete il suo occhio e poi tornate da Dyus per fargli costruire una Staff of Sheogorath incompleta, cosa che vi costringerà a tornare di corsa da Haskill per ricevere ulteriori istruzioni. L'uomo vi dirà che la Font of Madness è stata corrotta e che non è possibile, almeno al momento, completare il bastone.

THE ROOTS OF MADNESS

Haskill vi dirà che (Syl o Thadon, se siete rispettivamente il duca di Mania o di Dementia) ha avvelenato la Font of Madness e che quindi dovrete recarvi a purificarla. Dirigetevi di corsa nella stanza del trono ed entrate nella porta dietro l'albero, attendete che lo Gnarl Cultivator abbia raggiunto una barriera di un materiale simile al cristallo ed abbia aperto la porta, poi seguitelo, ricordandovi che sono gli Gnarl, nella quest, le creature che aprono le porte di cristallo e che vi consentono quindi di perseguire i vostri obiettivi. Correte in giro per la caverna e distruggete con estrema cura tutte le piccole pozze avvelenate, poi dirigetevi verso la Pool of Mania, distruggendo anche questa e completando la prima metà della quest. Uccidete quindi l'ampio gruppo di preti che si sono radunati attorno ai cristalli nella zona per purificare la Font of Madness, facendo fuori anche Syl o Thadon, uno dei quali sarà comparso in una delle pozze. Al termine della carneficina, tornate da Haskill per completare la quest.

THE END OF ORDER
Dopo aver completato la Staff, un messaggero si recherà da voi e vi comunicherà che il suo comandante vuole vedervi urgentemente a causa di un'emergenza. Andate quindi a parlare con la donna per scoprire che l'ordine si è posizionato nella zona all'esterno del palazzo. Correte fuori per vedere la situazione, con cavalieri e preti che stanno uccidendo tutte le vostre guardie. Ammazzate rapidamente i nemici e distruggete i soliti obelischi per far scendere dal cielo un raggio di luce che eliminerà in un colpo solo titte le vostre guardie. Preparate quindi i vostri incantesimi e le vostre pergamente per lo scontro con Jyggalag, il quale vi attaccherà di tanto in tanto con un potente fulmine e tenterà di tagliarvi in due con la sua affilatissima spada quando ne avrà l'occasione. Se disponete di una gran quantità di veleni, pozioni ed incantesimi, non dovreste comunque avere grossi problemi a farlo fuori. Scaricate quindi tutto quello che si trova nel vostro inventario su di lui, poi dopo la sua morte, voltatevi verso la parte centrale della zona all'esterno del palazzo per ascoltare il discorso pronunciato dalla testa di Jyggalag, la quale vi parlerà della sua vita ed altre cose direttamente legate. Al termine del discorso, andate da Haskill a fare rapporto in modo da completare anche l'ultima missione di questa espansione.

Video della soluzione - Prima parte