Il futuro di Destiny 120

Mentre Bungie annuncia i contenuti della prima espansione, scambiamo due chiacchiere con Harold Ryan, il presidente

INTERVISTA di Antonio Jodice —   29/10/2014

Contemporaneamente alla pubblicazione di questa intervista, Bungie avrà finalmente pubblicato i dettagli su L'oscurità dal profondo, il primo dei due DLC ufficiali annunciati da Activision Blizzard per Destiny. A fare gli onori di casa per lo storico team di Bellevue, vicino a Seattle, è Harold Ryan che di Bungie è il presidente. Era l'occasione per parlare finalmente dei contenuti dell'espansione, ma, ovviamente, anche quella per capire come Bungie intende gestire l'evolversi di un mondo che è nato per durare dieci anni e che tra cose buone e altre meno positive ha catturato l'attenzione di milioni di giocatori in tutto il mondo. Una passione che adesso va alimentata per giocatori affamati di contenuti e di modifiche che migliorino la loro esperienza di gioco. Il saluto è stato uno di quelli che ti ricordi, "Ciao Antonio, come va col tuo stregone di livello 29?" e da lì abbiamo fatto due chiacchiere per raccontargli come va con lo stregone e per capire quante decine d'ore di gioco lo aspettano dal 9 dicembre, giorno in cui l'espansione verrà pubblicata.

Il futuro di Destiny in un'intervista al presidente di Bungie, Harold Ryan

Harold Ryan, il presidente di Bungie

Come va il viaggio in Italia?
Molto bene, anche se non è che abbia visto granché per adesso a parte aeroporto, taxi e albergo. Ma è ok.

Dopo il lancio del gioco sei riuscito a farti un po' di vacanza o ancora niente?
Ho fatto appena una settimana di ferie, poi ci siamo rimessi a lavorare!

Com'è essere il presidente di una società come Bungie durante il lancio di un progetto importante come Destiny?
Nel dettaglio si è trattato di continuare a raccogliere i feedback dei fan per sistemare il gioco e renderlo migliore per tutti.

Durante gli anni di sviluppo ti ricordi I momenti più difficili e quelli più esaltanti?
I momenti difficili sono sempre immediatamente prima di rendere pubblico uno degli step che precedono l'uscita del gioco: E3, l'alfa, poi la beta pubblica. Per ogni fase bisogna decidere che contenuti pubblicare e fare in modo che tutto funzioni nel miglior modo possibile. Queste fasi sono sempre complicate. Il momento migliore è stato dopo il lancio e vedere la reazione dei giocatori e accorgersi di quanti lo stiano giocando, di quanti tornino tutti i giorni sui server e guardare quell'enorme flusso di dati. Questi sono poi i fattori che ci danno l'ispirazione per continuare a lavorare all'evoluzione del mondo di gioco.

Avete appena annunciato che ogni giorno ci sono 3,2 milioni di giocatori sui server di Destiny. Vi aspettavate qualcosa del genere?
Sinceramente no. Quel numero è davvero grande, sono più persone di quelle che ogni giorno giocavano a Halo 3 e Halo: Reach sommati ed è un risultato che ci pone obiettivi ancora più importanti.

Qual è la classe preferita dai giocatori?
Non ho controllato di recente quale fosse, ma da quel che so c'è una distribuzione equa tra Cacciatori, Titani e Stregoni. Parliamo di circa il 30% per ognuna.

Oggi finalmente annuncerete i contenuti del DLC. Non ci ricordiamo molti altri episodi in cui stampa e giocatori si siano interessati così tanto ad un'espansione con rumor e leak di informazioni continui. Cosa potete dirgli, finalmente?

Ne L'Oscurità dal Profondo ci saranno nuove armi, armature ed equipaggiamenti, compresi oggetti sia leggendari sia esotici. Il level cap sarà alzato a 32, da 30, così anche col tuo Stregone potrai continuare a salire. Hai già fatto l'incursione al livello 30? (L'incursione può essere giocata a livello normale, 26, oppure 30 con alcune ricompense in più)

Volevo aspettare di avere l'ultimo pezzo per l'armatura a livello 26. L'ho completata tre volte, però!
Figo! Comunque, a parte questo, aggiungeremo nuove taglie così che i giocatori abbiano nuove sfide da affrontare ogni giorno. Ci sarà una nuova quest per la storia, composta da tre nuove missioni per la campagna in cui i giocatori potranno trovare oggetti utili per aumentare il livello di Luce. Queste missioni saranno introdotte da un nuovo personaggio nella Torre, chiamata Eris, che manderà i giocatori sulla Luna nel tentativo di sconfiggere i piani dell'Alveare.

Parlando dello stregone a livello 29, avrà bisogno di un po' di fortuna per arrivare al 30. Sarà sempre questo il modo in cui gestirete il bottino di Destiny o introdurrete delle attività con oggetti predefiniti? Ovvero delle missioni o assalti di cui si saprà prima quale sarà la ricompensa ottenibile?
Il nostro scopo è quello di far sì che i giocatori siano coinvolti e che abbiano l'esperienza che maggiormente desiderano. Il modo in cui gestiamo il bottino sicuramente cambierà e si adatterà nel tempo a far sì che chi gioca e i loro amici stiano sempre legati.

Come avete bilanciato i nuovi contenuti così che ce ne siano sia per chi ha raggiunto il massimo dei livelli e per chi, invece, è ancora intorno al livello 20 o neanche quello?
Con questo DLC abbiamo messo in pista una serie di esperimenti sul modo in cui raccontiamo la storia di Destiny, prendendo spunto dalla quest che ti darà Eris sulla torre. Le missioni di questa quest potranno essere giocate da qualsiasi giocatore a prescindere dal loro livello con contenuti diversi. C'è anche un nuovo Assalto (gli utenti PlayStation ne avranno anche un altro in esclusiva e un'arma esotica in più) e anche quello potrà essere affrontato a più livelli di difficoltà così come accade per quelli già presenti nel gioco e ci sarà anche una nuova incursione che spingerà oltre il level cap e ci saranno tre nuove mappe per il PvP, così che nell'espansione troverete contenuti nuovi per ogni tipo di attività e per ogni livello.



In un'intervista recente avete detto che inserirete nei DLC e nei prossimi aggiornamenti alcune delle cose che i giocatori maggiormente stanno chiedendo per Destiny. Cose tipo il matchmaking per le incursioni o la chat estesa a sei giocatori quando un gruppo di tre si unisce ad altri nel PvP, ad esempio. Quali di questi troveremo ne L'Oscurità dal Profondo o nei prossimi aggiornamenti?
Stiamo lavorando a strumenti da inserire nel gioco per migliorare costantemente l'esperienza di gioco dei nostri utenti. Abbiamo un team dedicato che raccoglie i feedback da parte loro e predispone i cambiamenti perché possano essere implementati non appena siano pronti e a prescindere dalla pubblicazione dei DLC, ma grazie agli aggiornamenti che vengono fatti su base settimanale. Appena questi nuovi strumenti saranno pronti e funzionanti, verranno messi online.

Un'altra cosa che gli utenti chiedono è un sistema di messaggistica interno al gioco così che gli utenti non debbano per forza utilizzare quello di base della loro console che, soprattutto su PSN, è piuttosto lento. Ci state lavorando?
Aumentare l'accessibilità degli strumenti social per il gioco è qualcosa a cui lavoriamo continuamente, ascoltando i feedback dell'utenza. Al momento non abbiamo nessuno strumento pronto di cui parlare, ma è uno degli argomenti di cui sappiamo bene che gli utenti parlano più spesso.

Una delle cose più interessanti dell'incursione nella Volta di Vetro è che Destiny chiede ai giocatori di fare cose mai fatte prima in un FPS. Cose come le sezioni platform in cui finalmente capire a cosa servono le statistiche come l'agilità o quelle stealth nel labirinto o anche solo tutta quella strategia tipica di un MMO piuttosto che di uno shooter. Continuerete su questa strada con la nuova incursione?
Assolutamente sì. Potete aspettarvi di essere chiamati a fare cose del genere e soprattutto cose inaspettate e insolite, partendo dal gameplay di Destiny, visto che è proprio il tipo di design che ci siamo preposti di realizzare per le incursioni con elementi diversi e la necessità per i giocatori di coordinarsi e di riuscire a capire come superare le diverse fasi.

Una delle cose nuove di Destiny e che forse non tutti si aspettavano era la commistione così forte col mondo dei MMO, cosa che ha comportato anche una buona dose di necessità di farming per oggetti come il Filmetallo sulla Terra o i Fiori Spettrali su Venere. State pensando di inserire un livello di difficoltà per le missioni di pattuglia così che i giocatori di livello più alto siano costretti a impegnarsi anche durante il farming, magari ottenendo ricompense migliori?

Per adesso siamo maggiormente focalizzati sull'aspetto narrativo di Destiny, soprattutto con L'Oscurità dal Profondo. In futuro, però, il mondo si evolverà moltissimo, diventando molto più interattivo e dando ai giocatori attività, anche coop, che li tengano impegnati nel corso dei mesi.

Le nuove missioni della storia a che punto della campagna single player si inseriscono? Per riuscire a capirle sarà necessario aver finito il gioco o avranno senso a prescindere e potranno essere giocate da chiunque?
Guarda, la quest di Eris è qualcosa di molto diverso da tutto quel che abbiamo fatto con la storia di Destiny sinora. Vogliamo vedere se funzionerà e come reagiranno i giocatori che avranno la necessità di aver raggiunto un certo livello per poterla affrontare, ma che a parte questo sarà perfettamente giocabile e comprensibile da chiunque.

Una delle cose migliori di Destiny sono le meccaniche da shooter inserite in un contesto da MMO. Il fatto è che una volta che i giocatori si abituano a questo tipo di contesto hanno bisogno di tantissimi nuovi contenuti in cui mettere alla prova la loro abilità con il gunplay ed è per questo che avete pianificato dei DLC. Quali sono i progetti per i futuri aggiornamenti? Ce ne saranno a prescindere dai DLC annunciati?
Al momento non possiamo parlare di ulteriori DLC a parte i due già annunciati. Per il resto, così come abbiamo fatto sin dal momento del lancio, pubblicheremo nuovi eventi speciali (come lo Stendardo di Ferro o L'Ira della Regina) ma non è ancora il momento di parlarne.

Destiny ps4

ps3  x360  ps4  xone 

Data di uscita: 9 Settembre 2014

Acquista su Multiplayer.com a 59,90 €