I primi passi su Metal Gear Online 66

Una panoramica su quello che ci aspetta nella componente online di Metal Gear Solid V

PROVATO di Antonio Fucito —   09/10/2015

Nella giornata del 6 ottobre è finalmente arrivata su console la componente multiplayer competitiva di Metal Gear Solid V, ribattezzata "Metal Gear Online Tactical Team Operations" e purtroppo non disponibile su PC, dove arriverà ad inizio anno prossimo. Per accedervi bisogna innanzitutto scaricare la patch 1.04 per The Phantom Pain, poi i dati specifici di questa modalità, direttamente all'interno del gioco per un download di circa 950 MB.

Dal menu principale è quindi possibile selezionare Metal Gear Online, che come la parte online di GTA ha un accesso separato previo apposito caricamento. Inizialmente è disponibile un unico slot per il proprio personaggio, che ha le sembianze di quello creato nel prologo di The Phantom Pain; raggiunto il livello 6 si sbloccano gli altri due, grazie ai quali è possibile creare fattezze e classi differenti in aggiunta a quella iniziale. A tal proposito la scelta ricade su tre diverse tipologie: Esploratore, indicato per principianti e votato all'attacco a distanza con mitra, fucili da cecchino e altro; Assalitore, specializzato negli attacchi a media distanza, con tanto di granate a disposizione da subito; Spia, classe che necessita di maggiore abilità in quanto estremamente vulnerabile, ma letale grazie alla possibilità di mimetizzarsi con l'ambiente e abile negli attacchi corpo a corpo. Una volta selezionata la classe si accede alla modalità gioco libero, con una mappa nella quale è possibile prendere confidenza con le meccaniche e testare tutte le varie configurazioni di equipaggiamento. Utilizzando iDroid, col tasto Option, si accede a statistiche, opzioni e personalizzazione del proprio alter ego: testa, uniforme, pantaloni e accessori, con alternative e colori che si sbloccano salendo di livello, ottenibili con la moneta in-game GP oppure con quella MB che si sblocca giocando (poco) o spendendo soldi reali (molto). Abbiamo poi l'equipaggiamento funzionale, anche in questo caso con armi e gadget che si aggiungono al salire del livello o con la spesa di moneta sonante; dal settimo in poi si sblocca uno slot per creare le proprie combinazioni predefinite, in maniera tale da richiamarle velocemente prima di iniziare una partita. Dulcis in fundo, i classici perk che permettono di migliorare il rinculo, la capienza dei caricatori o scomparire dai radar nemici, assieme a tutta una serie di potenziamenti collegati; vanno ottenuti nella stessa maniera dell'equipaggiamento.

Una panoramica su quello che ci aspetta in Metal Gear Online, in attesa della recensione

Tradizione e originalità

Il menu più importante è dedicato ovviamente allo svolgimento della partita: la prima opzione propone un abbinamento automatico mediante matchmaking, durante il quale ci si può svagare in gioco libero; la seconda permette di cercare partite secondo un certo numero di filtri; l'ultima infine di crearne una da ospitare secondo alcuni parametri. Tenendo premuto il touch pad verso il basso si può uscire dalla stanza o invitare utenti della propria lista amici e sempre col touch pad è inoltre possibile (durante il gioco libero) creare il proprio gruppo da utilizzare online. Le mappe a disposizione sono cinque, in configurazione completa o ridotta, giorno o notte.

Spaziano da estratti del single player fino a proporre strutture inedite, si sviluppano sia in orizzontale che in verticale mediante ponti, fossati e strutture sopraelevate per tutti i cecchini in erba. Il numero massimo di giocatori è pari a sedici, le modalità di gioco sono tre: Bounty Hunter, Cloak and Dagger, Comm Control. Tutte a squadre, con la prima che richiama il classico Team Deatmatch, con qualche variazione interessante: al di là del tempo limite, entrambe le squadre partono con un certo numero di biglietti a disposizione; ogni qual volta si uccide un nemico, si sottrae un biglietto alla squadra avversaria, man mano che si inanellano uccisioni senza morire, aumenta invece la propria taglia. Ebbene, se si stordisce un nemico col corpo a corpo o con i tranquillanti, e poi si utilizza il sistema Fulton invece di eliminarlo, si ottengono dei biglietti per la propria squadra in numero uguale alla sua taglia, aggiungendo un po' di strategia e soprattutto varietà all'azione. Sul campo di battaglia sono presenti all'occorrenza torrette mitragliatrici e i D-Walker; entrambi letali, ma entrambi vulnerabili ad attacchi alle spalle e di sorpresa. Ogni modalità è composta da due round, che in caso di parità determinano il vincitore in base al punteggio complessivo di tutti i partecipanti. La seconda, Cloak and Dagger, offre una prima fase nella quale gli assalitori devono rubare almeno uno dei due dischi presenti nella base avversaria e riportarli alla propria.

In questo caso sono equipaggiati solo con armi non letali e gadget in grado di mimetizzarli, mentre chi difende ha armi letali e la capacità di rendere gli avversari visibili quando ne individua uno e comincia a sparargli. In questa modalità, tra l'altro, non c'è respawn e si diventa spettatori al primo tentativo andato male. Infine, abbiamo Comm Control, anche in questo caso con due round a ruoli alterni nei quale una squadra deve impossessarsi delle tre antenne presenti, l'altra difenderle e magari riprenderne il controllo. Chi difende deve fare in modo che la barra delle comunicazioni non scenda allo 0% prima dello scadere del tempo, pena la perdita della partita. Ad ogni uccisione, cattura di antenna, stordimento o "fultonata", si ottiene un punteggio, maggiore se si colpisce alla testa oppure si utilizza il recupero Fulton su un avversario dotato di taglia molto alta. A fine partita una schermata molto dettagliata indica le proprie performance, le quali determinano anche i punti GP (diversi da quelli single player) da spendere nelle modifiche estetiche e nei potenziamenti. Come detto dal sesto livello si possono creare altri due personaggi per un totale di tre, in maniera tale, se si vuole, da sperimentare tutte e tre le classi presenti nel gioco. Si conclude qui la nostra panoramica su Metal Gear Online, la prossima settimana, dopo il dovuto test, daremo un giudizio sulla qualità dell'esperienza, sul lag riscontrato e sul fattore divertimento!

CERTEZZE

  • Divertente e immediato
  • Le modalità presentano alcune interessanti variazioni sul tema

DUBBI

  • Semplificato rispetto alle precedenti versioni
  • Quanti contenuti per tenerlo vivo?

Metal Gear Online - Tactical Team Operations x360

pc  ps4  xone  x360  ps3 

Data di uscita: 6 Ottobre 2015

In digital delivery su Xbox Store