Otto alla seconda

Il più recente capitolo di Mario Kart arriverà su Switch nella sua edizione definitiva

PROVATO di Vincenzo Lettera   —   15/01/2017
85

Con The Legend of Zelda: Breath of the Wild al lancio e Super Mario Odyssey previsto per il periodo natalizio, l'anno di debutto di Nintendo Switch si aprirà e chiuderà con due grandi blockbuster. A meno di sorprese clamorose, tuttavia, i mesi nel mezzo saranno tenuti in piedi da una lineup un po' confusionaria, composta in buona parte da conversioni e riedizioni di giochi già apparsi su altre piattaforme. Tra questi il nome più altisonante è senza dubbio quello di Mario Kart 8 Deluxe, che come suggerisce il titolo è una versione arricchita dell'acclamato episodio per Wii U, con qualche aggiunta in termini di modalità, personaggi, oggetti e tracciati. Sarà abbastanza?

Con nuovi contenuti e la possibilità di giocare in viaggio, Mario Kart 8 dà il meglio su Switch

Battaglie portatili

Per chi scrive, una delle cose più divertenti del caro vecchio Mario Kart 64 era proprio vedere intere amicizie infrangersi all'interno delle arene della modalità Battaglia, tra guerre di gusci e banane piazzate strategicamente (o, più spesso, completamente a caso). La Battaglia Palloncini nello specifico è un vero classico della serie, nata col primissimo Super Mario Kart e riproposta negli anni in tutti gli episodi, alcune volte con delle idee non proprio riuscitissime (chi si ricorda i palloncini da gonfiare in Mario Kart DS?).

Otto alla seconda
Otto alla seconda

In Mario Kart 8 per Wii U, la modalità Battaglia era già presente, ma si svolgeva in versioni più semplici dei tracciati principali. Ecco, una delle novità di Mario Kart 8 Deluxe per Nintendo Switch riguarda proprio l'arricchimento della Battaglia Palloncini. Tornano le care vecchie arene, scenari ad-hoc pensati proprio per darsi battaglia cercando di sfruttare rampe, muretti e trappole sparpagliate qua e là. Tra gli scenari che abbiamo provato spiccava quello basato sul mondo di Splatoon, vivace e colorato come il gioco originale. Se più di un giocatore sceglie di vestire i panni degli Inkling (tra i personaggi aggiunti, assieme a Bowser Jr., Re Boo e Tartosso), sembra quasi di trovarsi in una modalità "racing" di Splatoon, e non in una mappa di Mario Kart. La superficie dell'arena è colorata qua e là con delle macchie di vernice, ma queste sembrano essere un semplice dettaglio estetico, e non degli ostacoli da evitare. Una piccola novità in termini di design riguarda la possibilità per il giocatore di avere due oggetti per volta, un po' come accadeva in Mario Kart: Double Dash. Sfortunatamente non è possibile passare dall'una all'altra, ma conoscere la seconda arma a disposizione permette di utilizzare in maniera più strategica la prima... o di sorprendere un avversario con due banane di fila. Nuova anche la derapata assistita, che premendo entrambi i dorsali aiuta i novizi rendendo pressoché impossibile uscire fuori pista (sebbene non è ancora chiaro se e come questa sarà personalizzabile). I contenuti introdotti da Mario Kart 8 Deluxe non vanno molto oltre: tornano la Piuma e Boo, due oggetti parecchio utili nella modalità Battaglia; gli Inkling hanno (ovviamente) dei veicoli inediti; torna anche l'opzione Bob-omba a tappeto, assieme ad alcuni percorsi aggiuntivi (tra cui il Palazzo di Luigi visto in Double Dash). La caratteristica più importante di quest'edizione per Nintendo Switch è rappresentata ovviamente dalla possibilità di giocare in mobilità e portarsi sempre dietro quello che è a oggi uno dei migliori Mario Kart mai realizzati. Dopotutto, il successo che al tempo ebbe Mario Kart DS era dovuto in buona parte alla possibilità di giocare anche quando non si è a casa. A occhio Mario Kart 8 Deluxe ci è parso onestamente indistinguibile dal capitolo originale per Wii U, e anche se in modalità portatile la risoluzione scende da 1080p a 720p, l'esperienza resta fluida e divertente esattamente come quando si gioca sulla TV di casa. Per i neo-acquirenti di Nintendo Switch che non hanno mai giocato Mario Kart 8 su Wii U, questa Deluxe si preannuncia come un acquisto obbligato. La domanda, a questo punto, è se basterà l'edizione "definitiva" del gioco per convincere i vecchi fan ad acquistare nuovamente su una diversa console.

CERTEZZE

  • Ha tutte le carte in regola per essere la migliore espressione di Mario Kart
  • Veloce, fluido e divertente anche in modalità portatile
DUBBI
  • Chi ha Mario Kart 8 su Wii U ha pochi motivi per acquistarlo di nuovo