Gli accessori immancabili per Nintendo Switch  73

Ecco cosa potrebbe servirvi per completare la dotazione della vostra console!

SPECIALE di Dario Rossi   —  8 mesi fa

Nintendo Switch ha raccolto i frutti di un ottimo lancio, con 1.5 milioni di unità vendute in tutto il mondo su uno stock iniziale complessivo di 2 milioni. Merito sicuramente anche di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, il capolavoro della casa di Kyoto trionfalmente premiato in tutto il mondo e anche dal nostro Alessandro Bacchetta. Se avete già messo le mani su questa console ibrida unica nel suo genere, o avete intenzione di farlo, dovete mettere in conto anche l'acquisto di una serie di accessori che porteranno la vostra esperienza a un livello superiore. Seguiteci per scoprire quali.

Ecco gli accessori che porteranno l'esperienza Nintendo Switch a un livello superiore

Nintendo Switch Pro Controller

Nintendo Switch può essere utilizzato, in modalità docked, attraverso la coppia di Joy Con estraibili, che si prestano a una sorprendente versatilità: è possibile infatti giocare con i controller separati, o unirli attraverso un grip fornito di serie con la console, che trasforma il tutto in un vero e proprio controller. Tuttavia esistono dei compromessi che suggeriscono la possibilità di un'alternativa. I tasti sono molto piccoli, manca una vera croce direzionale, e gli stick analogici sono caratterizzati da una corsa ridotta, oltre a essere anch'essi piccoli e piuttosto bassi. A tal proposito arriva in aiuto l'ottimo Nintendo Switch Pro Controller, un dispositivo wireless per coloro che desiderano un tipo di esperienza maggiormente tradizionale. Il controller ricorda infatti una via di mezzo tra quello di Xbox One e il DualShock 4 di Sony, dal primo recupera la disposizione obliqua degli stick (paragonabili in grandezza ai modelli citati) e la croce, dal secondo dei bumper dorsali maggiormente pratici e comodi. Il dispositivo è ottimamente realizzato, presentando una lavorazione semitrasparente molto piacevole e futuristica, presenta tutti i pulsanti Switch, incluso quello Home, quelli di selezione e quello adibito alla cattura immagini, presentandosi quindi come un'alternativa completa alla coppia di Joy Con. Nell'impugnatura è presente una pratica lavorazione in materiale ruvido per prevenire la sudorazione, la qualità costruttiva è al pari della concorrenza e viene fornito un comodo cavo USB-C per ricaricare il controller, caratterizzato oltretutto da una durata da record: 40 ore contro le 21 dei Joy Con. Tra i punti negativi dobbiamo segnalare l'assenza di una presa cuffie, che avrebbe fatto indubbiamente comodo, grilletti dorsali digitalie un prezzo non abbordabilissimo, equivalente a circa 70 euro, ma giustificato dalla presenza di feature come il rumble HD e il lettore amiibo. Chi desidera un'esperienza console completa non potrà fare a meno del Nintendo Switch Controller Pro, Zelda vi ringrazierà.

Acquista il Nintendo Switch Pro Controller a 69.90 euro.

Charging Grip

Per chi non è particolarmente interessato a utilizzare Nintendo Switch in mobilità e preferisce sfruttare la console con un televisore, la soluzione dei Joy Con in abbinamento con il grip fornito di serie rappresenta la prima scelta. Tuttavia dobbiamo registrare una mancanza che giustifica l'acquisto di un ulteriore accessorio, il Charging Grip, prodotto dalla stessa Nintendo al costo di circa 30 dollari. La differenza con quello fornito nella confezione è piccola ma rilevante, consiste nella presenza di una presa USB-C, che permette di ricaricare in piena comodità i Joy-Con, senza quindi la necessità di collegarli al corpo base, ovvero lo schermo di Switch. Si tratta di una soluzione indicata appunto per coloro che contano di sfruttare molto la macchina in ambito casalingo, evitando quindi un cambio continuo dei controller. In questo modo, utilizzando il cavo ricarica, è possibile tenere perennemente collegati i Joy-Con al Charging Grip, oltre a rappresentare potenzialmente un secondo controller per il multiplayer locale, previo ovviamente acquisto di una nuova coppia di Joy Con.

Acquista il Charging Grip a 29.90 euro.

Custodia e pellicola protettiva

Nintendo ha deciso di commercializzare un kit custodia e pellicola ufficiale per il suo Switch, una soluzione che si presenta sostanzialmente obbligatoria per chi ha l'esigenza di utilizzare la console fuori casa. L'astuccio è ampio e comodo, permettendo di accogliere lo schermo comprensivo dei Joy Con collegati, quindi il set completo. Non c'è molto da aggiungere in tal senso, in questo modo si eviteranno potenziali cadute pericolose per la salute della macchina, graffi o altro. Proprio su questo ultimo punto si rivela particolarmente utile la pellicola protettiva inclusa, che potete, anzi dovreste il prima possibile, applicare sullo schermo in modo da ridurne bruscamente qualsiasi rischio di graffio. Non si tratta di uno scrupolo troppo maniacale, considerando che ci sono diverse esperienze in rete che riportano console graffiate in prossimità dello schermo a causa di anomalie del dock di collegamento, un difetto che sembrerebbe limitato a qualche esemplare, ma è sempre meglio prendere le migliori precauzioni. Per un costo contenuto (circa 20 euro) il kit Nintendo rappresenta il naturale compagno (di viaggio) per Switch.

Acquista il kit custodia e pellicola ufficiale a 19.90 euro.

MicroSD Card

Non è un mistero l'utilizzo da parte di Nintendo Switch di schede di memoria per i suoi giochi, ma la console presenta un ulteriore slot in grado di accogliere un'altra scheda MicroSD, in modo da aggiungere memoria di immagazzinamento aggiuntiva rispetto a quella fornita di serie. Switch viene venduto con una memoria di memorizzazione pari a 32 GB, sufficienti ad accogliere il sistema operativo e The Legend of Zelda: Breath of the Wild, ma se siete interessati ad acquistare su Nintendo eShop dovrete probabilmente procurarvi dello spazio aggiuntivo. Una MicroSD da 128 GB può rappresentare un ottimo investimento in ottica di espansione, permettendo di contenere l'intera attuale libreria disponibile per la console, inclusi giochi come FAST RMX, 1-2 Switch e Bomberman R. La spesa è di circa 50 euro, quindi prendete in considerazione questo investimento in base agli acquisti digitali che avete in mente.

Acquista la scheda MicroSD a 14.90 euro.

Adattatore USB Lan

Purtroppo Switch non include una presa per cavo ethernet, rendendo quindi obbligatorio l'utilizzo del collegamento Wi-Fi incluso nella console. Uno degli aspetti meno esaltanti della macchina Nintendo è però proprio quello legato al collegamento wireless; non sappiamo se imputare la cosa a una partita di antenne Wi-Fi o l'esigenza di un consumo energetico ridotto, resta il fatto che la ricezione risulta debole anche tenendo la console relativamente vicina a un modem. A tal proposito risulta utile l'adattatore LAN USB, che permette di sfruttare una delle porte del dock per usufruire del sempre affidabile collegamento cablato, tenendo però presente che potrà essere sfruttato solo nel caso la console si effettivamente collegata a esso, condizione d'altronde dettata dall'assenza di porte USB standard sul corpo base.