Da Until Dawn: Rush of Blood a Worms Battlegrounds su PlayStation Plus a novembre  27

Until Dawn: Rush of Blood, Worms Battlegrounds e Bound fra i giochi gratuiti di novembre su PlayStation Plus

RUBRICA di Tommaso Pugliese   —  2 settimane fa

L'annuncio della line-up di novembre per PlayStation Plus ha scatenato più di una polemica, visto che ci troviamo indubbiamente di fronte a un mese più povero rispetto alla qualità dei giochi gratuiti di ottobre. Worms Battlegrounds e Bound, pur essendo titoli di discreto livello (il primo anche piuttosto divertente per gli amanti della serie), non possono ovviamente reggere il confronto con Metal Gear Solid V: The Phantom Pain o Amnesia: Collection. Il bicchiere mezzo pieno è rappresentato dalla conferma della volontà di spingere anche sul fronte di PlayStation VR, con un nuovo titolo dopo RIGS: Mechanized Combat League, ma in vista di dicembre gli utenti confideranno senza dubbio in uno sforzo in più da parte di Sony.

Worms Battlegrounds (PlayStation 4)

Pubblicato tre anni or sono, Worms Battlegrounds non è che la versione console dell'ultimo episodio della serie sviluppata da Team17, approdato su PC nel 2013 con il titolo di Worms Clan Wars. Il gioco offre una campagna composta da venticinque differenti missioni, caratterizzate da un grado di sfida progressivamente maggiore, nonché da una modalità extra che funge da tutorial per gli enigmi più avanzati. Chi conosce un minimo il franchise saprà che il nostro obiettivo in Worms è quello di eliminare la squadra di vermi avversaria utilizzando qualsiasi strumento a nostra disposizione, che si tratti di armi o elementi naturali. Per riuscire nell'impresa dovremo imparare a sfruttare al meglio le quattro classi presenti nel gioco (soldati, bruti, esploratori e scienziati), ognuna dotata di abilità peculiari che si riveleranno fondamentali sul campo di battaglia. Giocabile anche in quattro sulla stessa console in locale, Worms Battlegrounds offre una modalità multiplayer competitiva online in cui potremo sfidare altri utenti nell'ambito di scontri spettacolari e dall'alto tasso strategico.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Bound (PlayStation)

Esperienza poetica e dal grande impatto visivo, Bound si pone senz'altro come il titolo più originale e coraggioso di Plastic Studios, il team autore dell'ambizioso Datura. Le meccaniche del gioco, che ci vedono controllare un a sorta di creatura danzante all'interno di livelli pieni di ostacoli da superare, partono dall'immaginazione di una donna che passeggia tenendo con sé un quaderno su cui sono tratteggiate appunto queste avventure, affrontabili nell'ordine che preferiamo. La musica svolge naturalmente un ruolo di primo piano nell'economia del gameplay, con gli scenari che spesso si modificano dinamicamente seguendo il ritmo e "danzando" insieme alla protagonista durante il suo tragitto, caratterizzato sulle prime da momenti di stupore e meraviglia che però lasciano poi il posto a un certo grado di ripetitività. Il risultato finale è un'opera originale e ricca di atmosfera, magari non di grandissimo richiamo ma perfetta per un collocamento nella line-up di PlayStation Plus.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Until Dawn: Rush of Blood (PlayStation VR)

Dopo RIGS: Mechanized Combat League, la nuova proposta gratuita di Sony per i possessori del visore PlayStation VR è Until Dawn: Rush of Blood, variazione sul tema in stile sparatutto su binari per l'horror movie interattivo creato da Supermassive Games, anche in questo caso dentro la cabina di regia. L'idea del team era di realizzare un rail shooter emozionante e spettacolare, che si ponesse come una sorta di giro in giostra in realtà virtuale: un viaggio nella mente di un ragazzo che immagina appunto di sedersi in uno dei carrelli di una "casa degli spettri" e ritrovarsi circondato da creature malefiche da eliminare a colpi di pistola. Il concept funziona bene ma solo durante le prime fasi, quando tutto è ancora una sorpresa e la componente VR garantisce un certo grado di coinvolgimento... che inevitabilmente scema quando ci si rende conto che molti jump scare sono troppo telefonati e che la tecnologia del controller Move (opzionale ma consigliato) non sempre garantisce la precisione necessaria per questo tipo di esperienza.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

R-Type Dimensions (PlayStation 3)

Si torna decisamente indietro nel tempo con R-Type Dimensions, non solo perché parliamo di un titolo pubblicato su PlayStation 3 nel 2009, ma anche e soprattutto perché si tratta di una collection che racchiude i primi due capitoli della celebre serie, risalenti alla fine degli anni '80. Parliamo insomma di una produzione che si rivolge ai videogiocatori nostalgici, pur aggiungendo la possibilità di selezionare, oltre alla grafica originale dei coin-op Irem, una nuova interpretazione tridimensionale. Sono quattordici i livelli inclusi nel pacchetto, da affrontare secondo i meccanismi della modalità classica oppure cimentandosi con la sfida endless della modalità Infinito, che alternerà stage e boss finché riusciremo a rimanere in vita. Se avete un amico anch'esso appassionato di vecchi shoot'em-up, inoltre, potrete approfittare della presenza di una divertente cooperativa per due giocatori e affrontare in coppia la sfida di R-Type.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Rag Doll Kung Fu: Fist of Plastic (PlayStation 3)

Anche nel caso di Rag Doll Kung Fu: Fist of Plastic bisogna tornare al 2009, con un titolo in cui Tarsier Studios ha provato a miscelare i meccanismi di successo di blockbuster come Super Smash Bros. a una fisica in stile LittleBigPlanet, applicando il tutto al mondo delle marionette. Com'era lecito attendersi, il risultato è un'esperienza assolutamente fuori di testa, caratterizzata da uno spiccato umorismo e da un ricco repertorio di mosse, oltre a tantissime opzioni per personalizzare il nostro avatar prima di mandarlo in battaglia. Agendo sui pulsanti principali del controller in combinazione con le direzioni dello stick analogico potremo sferrare i colpi più disparati, dando vita a combattimenti spettacolari e divertenti, nell'ottica di una campagna in single player discretamente corposa ma fine a se stessa, priva dunque di opzioni per il multiplayer online. Si tratta in ogni caso di un gioco a cui dare un'occhiata, se la vostra PlayStation 3 è ancora affamata di nuove, accattivanti esperienze.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Dungeon Punks (PlayStation 4 e PlayStation Vita)

Vi piacciono gli action RPG? Allora dovreste dare un'occhiata a Dungeon Punks, disponibile a novembre per gli abbonati a PlayStation Plus in cross-buy su PlayStation 4 e PlayStation Vita. Parliamo di un titolo che per molti versi richiama la tradizione dei picchiaduro a scorrimento di matrice fantasy, in cui potremo selezionare i nostri eroi da una rosa di sei differenti mutanti, dal mago licantropo al guerriero lucertola, dalla divinità egizia al cavaliere in armatura, tutti dotati di abilità peculiari e manovre differenti. Affronteremo una campagna composta da dodici livelli, ognuna culminante in uno spettacolare boss fight, lottando contro le creature più disparate: una sfida con cui cimentarsi da soli oppure insieme a due amici, grazie al multiplayer cooperativo per tre partecipanti. E se qualcosa dovesse andare storto, potremo risolvere eventuali conflitti in una modalità versus all'interno di undici diverse arene.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Broken Sword 5: La Maledizione del Serpente (PlayStation Vita)

Chiude la lista dei titoli gratuiti di novembre Broken Sword 5: La Maledizione del Serpente, disponibile in questo caso con entrambi gli episodi che compongono l'ultimo capitolo della serie targata Revolution Software. I protagonisti dell'avventura, George e Nicole, sono impegnati stavolta a indagare su di un nuovo mistero nella cornice della splendida Parigi. La capitale francese ben si presta a fare da scenario al gioco grazie ai suoi splendidi scorci, rappresentati in modo ineccepibile dal team di sviluppo, ma è soprattutto la sostanza de La Maledizione del Serpente a colpire positivamente, visto che i tradizionali meccanismi del genere sono stati reinterpretati in favore di soluzioni logiche e ben legate alla componente narrativa, che non mancheranno di coinvolgere gli amanti di questo tipo di prodotti. Una piacevolissima aggiunta alla line-up di PlayStation Plus, insomma, che i possessori di PlayStation Vita non dovrebbero lasciarsi sfuggire.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Gli arrivi e le partenze di novembre

Non più disponibili su PlayStation Plus dal 7 novembre
- Metal Gear Solid V: The Phantom Pain (PlayStation 4)
- Amnesia: Collection (PlayStation 4)
- RIGS: Mechanized Combat League (PlayStation VR)
- Dimmi chi sei! (PlayStation 4)
- Monster Jam Battlegrounds (PlayStation 3)
- Hustle Kings (PlayStation 3)
- Hue (PlayStation 4 e PlayStation Vita)
- Sky Force Anniversary (PlayStation 4 e PlayStation Vita)

Disponibili su PlayStation Plus dal 7 novembre
- Worms Battlegrounds (PlayStation 4)
- Bound (PlayStation 4)
- Until Dawn: Rush of Blood (PlayStation VR)
- Dimmi chi sei! (PlayStation 4)
- R-Type Dimensions (PlayStation 3)
- Rag Doll Kung Fu: Fist of Plastic (PlayStation 3)
- Dungeon Punks (PlayStation 4 e PlayStation Vita)
- Broken Sword 5: La Maledizione del Serpente (PlayStation Vita)