Il gioco del mese di novembre fra DOOM e Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds  23

Scelte discordanti tra redazione e lettori per il gioco del mese di novembre

RUBRICA di Giorgio Melani   —   04/12/2017

Se ne va anche novembre e ci si avvicina al Natale, periodo vivace ma più per le vendite che per le uscite sul fronte videludico. Il mese di novembre, che segna l'inizio della famosa Holiday Season americana, è caratterizzato dal Black Friday e conseguenti sconti, abitudine ormai importata un po' in tutto il mondo. Questo porta solitamente a una rivalutazione dell'intero catalogo consolidato di giochi già usciti, che ottengono una notevole accelerazione di visibilità e vendite tra novembre e dicembre, dunque il mercato si mantiene attivo anche senza dover contare necessariamente su uscite di grosso calibro. Non è sempre così e il mese di novembre spesso ha portato a lanci importanti, ma per quest'anno i giochi di maggiore rilievo si sono addensati soprattutto nei mesi precedenti, lasciando praticamente campo libero ai soli, arcinoti Call of Duty: WWII e Star Wars: Battlefront II come new entry di spessore maggiore.

Caso strano ma non troppo, il vincitore assoluto delle elezioni per il gioco più atteso di novembre era stato proprio Star Wars: Battlefront II, che però è praticamente scomparso dai radar al momento dell'elezione del gioco del mese vero e proprio. Ovviamente la cosa non stupisce più di tanto in seguito alla vera e propria tempesta mediatica che si è abbattuta sul gioco Electronic Arts per il caso delle micro-transazioni, che ha segnato in maniera indelebile l'immagine del titolo DICE nonostante la lesta marcia indietro effettuata dal publisher per cercare di salvare il salvabile. Non che la questione si sia tradotta in un fallimento totale del gioco (tutt'altro) ma le chance di arrivare in vetta se l'è proprio giocate male, anche se al di là delle valutazioni sul dubbio modello di business è stata probabilmente proprio la stanchezza generale per i brand Call of Duty e Battlefront a tagliare entrambi fuori dai giochi.

Le attese dei lettori

I lettori hanno dimostrato, come spesso accade, una notevole coerenza tra l'elezione del gioco più atteso e quella del gioco del mese, anche se c'è un distinguo particolare da fare: la scelta più votata nel sondaggio sul titolo più atteso era infatti risultata essere "Nessuno", a dimostrazione di come questo novembre non sembrasse avere proprio le carte in regola per scaldare gli animi dei videogiocatori, ma trovandosi a dover eleggere comunque il gioco migliore del mese, la scelta è ricaduta su quello che era risultato essere il gioco più votato dopo la non-scelta "nessuno", ovvero Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds. La massiccia espansione per il mondo aperto di Guerrilla per PlayStation 4 è riuscita bene a rinvigorire l'interesse per il gioco in questione, d'altra parte considerato come una delle migliori esclusive per la console Sony uscite quest'anno.

E così la nuova avventura di Aloy ha conquistato il titolo di titolo più bello/interessante/giocato a novembre, qualsiasi accezione possa avere l'idea generica di "gioco del mese": si potrebbe pensare che la scelta di un semplice DLC possa risultare strana rispetto ad uscite di grande spessore come i tripla A arrivati questo mese, tipo i suddetti Call of Duty: WWII e Star Wars: Battlefront II, ma vista l'importanza di Horizon Zero Dawn questa espansione non può certo essere presa sottogamba. Inoltre, è indubbio che rispetto alla concorrenza il titolo di Guerrilla, pur essendo un "semplice" DLC, presenti degli elementi di grande interesse e un'indubbia freschezza che probabilmente manca agli altri, a questo punto. Insomma, il fascino di Aloy è ancora decisamente intatto nella mente dei lettori, a quanto pare, e una nuova avventura nel mondo post-apocalittico di Horizon Zero Dawn, seppure non molto estesa in termini di dimensioni, ha rappresentato dunque un evento da segnare sul calendario di questo novembre videoludico. Call of Duty: WWII è giunto secondo con un buon 17% di voti raccolti.

Scarica il Video

La scelta della redazione

Diciamolo, la scelta della redazione per questo mese di novembre risulta un po' strana e alquanto inaspettata, ma alla fine le preferenze sono confluite soprattutto in una direzione: la versione Switch di DOOM. La qualità del gioco è indiscutibile, ma certo ci rendiamo conto che possa stupire una scelta ricaduta su una conversione giunta a un anno e mezzo dal lancio dell'originale. Tuttavia ci sono degli elementi di grande interesse nel gioco, che si porta dietro una serie di considerazioni interessanti: si tratta di una notevole opera tecnica, se si pensa al lavoro effettuato dal team per trasportare tutto l'ambaradan su un dispositivo essenzialmente portatile, inoltre ha un valore esemplare nel mostrare come Switch possa allinearsi alle produzioni multipiattaforma della concorrenza, sebbene con alcuni compromessi necessari. Inoltre, porta sullo schermo della console Nintendo un gioco che si distanzia alquanto dalla lineup vista finora su questa piattaforma e apre ottime prospettive su altri arrivi futuri, a partire proprio da Wolfenstein II: The New Colossus annunciato insieme a DOOM e proveniente dalla medesima famiglia.

Non è un gioco perfetto, e tecnicamente si può definire come la versione peggiore a tutti gli effetti, eppure ha una potenza notevole, semplicemente per il fatto di incastonare la guerra ultra-violenta ai demoni marziani sul piccolo schermo della console, consentendoci di portarla in giro e poterla scatenare in qualsiasi luogo e situazione. Allargando un po' la prospettiva, viene comunque da pensare che ci sia una notevole fascinazione nei confronti di Switch diffusa un po' in tutta la redazione a questo punto e non potrebbe essere altrimenti, dopo quelli che possiamo a questo punto definire come i migliori primi 8 mesi di una console visti finora. È forse anche questo entusiasmo che ci ha portato a mettere una versione oggettivamente imperfetta di DOOM sul gradino più alto del podio, scalzando candidati illustri come Call of Duty: WWII, giunto comunque secondo a non lunga distanza, Star Wars: Battlefront II e Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds.

Scarica il Video