Nella calza della Befana 7

E' appena passato dicembre, ma quale migliore occasione per rimediare alle mancanze di Babbo Natale che affidarsi alla Befana? Cinque giochi da chiedere alla nostra simpatica vecchietta preferita.

SPECIALE di Claudio Camboni —   05/01/2019

La notte della Befana rappresenta, fin da quando siamo stati bambini, una sorta di Natale gotico, ansioso, forse un po' horror, quando ci immaginavamo quella vecchia (e brutta) signora che doveva arrivare su una scopa. Esattamente come una anziana strega un po' buona, ma anche un po' cattiva se ci riservava del carbone nero. La festività della Befana ha echi antichissimi, millenari, ed è legata probabilmente ad ancestrali riti propiziatori pagani durante il solstizio d'inverno, quando la natura deve tornare a rinascere dopo mesi di buio e freddo. Si parla della Befana come di una "strega" in svariate culture e tempi. La sua leggenda parla di magie, perché ha una scopa volante; è' una storia ricca di mistero, perché nessuno sa chi sia realmente, nonostante si vociferi di una liaison con addirittura Babbo Natale. E' anche un mito vagamente intriso di paura, perché da bambini in fondo la temevamo un po' tutti, brutta e vestita male come si presentava. Per questi motivi abbiamo pensato a cinque videogiochi che abbiano esattamente queste caratteristiche: streghe, magia, paura ed avventura!

Bayonetta

Quale miglior gioco per passare la befana se non quello che vede protagonista la nostra streghetta preferita, Bayonetta? Nella versione per Nintendo Switch c'è sia il secondo capitolo in cartuccia che un codice per scaricare il primo. L'eroina tutta sale e pepe torna in questo sequel con un nuovo look ancora più attraente, capello corto e inediti poteri soprannaturali. Un po' come una moderna befana, può infatti "volare"; Bayonetta lancia incantesimi, magie e attacchi potentissimi legati all'evocazione di demoni e creature. Il gioco è sviluppato da Platinum Games in collaborazione con Nintendo, che proprio per questo ne ha ottenuto l'esclusiva, anche per il prossimo capitolo in uscita. E' uno dei titoli ideali da provare in una "notte buia e tempestosa" e ricca di mistero come quella tra il 5 e il 6 gennaio, giorno dell'epifania.

Darksiders 3

Su Playstation 4, Xbox e PC vorremmo giocare a un titolo d'azione che abbia ancora una volta una eroina femminile, una figura carismatica forte e legata al mistero, alla magia e alla tradizione. La storia di Darksiders 3 pesca proprio dagli antichi testi come Bibbia e Torah, descrivendo come i Nephilim, ossessionati dal peccato (inteso come peccato del disegno divino), divennero Cavalieri dell'Apocalisse e iniziarono una lunga guerra ai "sette peccati capitali". C'è un solo membro femminile al loro interno, la nostra protagonista Furia. Dopo una travagliata storia dovuta al crack finanziario di THQ, alla fine Darksiders 3 è riuscito a veder luce su console, con un gameplay action adventure in terza persona e un personaggio femminile molto ben caratterizzato dotato di armi e magie. Nonché un fisico da modella, indispensabile per combattimenti furiosi nemici ma in netto contrasto con quello della nostra cara Befana.

Shining Resonance Refrain

Ripeschiamo un vecchio gioco che però ha diverse affinità con il tema. Basato su alcune leggende e miti medievali (proprio come la Befana!), Shining Resonance Refrain è la remastered di un jrpg votato al grinding e ai combattimenti in team. Sonia, principessa di Astoria, è una dei protagonisti che più apprezziamo. Il gioco fa parte della serie "Shining", che dura ormai da una vita, al pari di Final Fantasy e Dragon Quest per longevità. Dopo ben 15 anni dall'ultimo capitolo arrivato in Italia, quel lontanissimo Shining Soul su Game Boy, abbiamo quindi l'opportunità di provare questo Resonance in una lingua comprensibile.

Witch Spring 2

Vogliamo approfittare di questo evento speciale per parlare di un gioco forse poco conosciuto ma decisamente piacevole e valido. L'ambientazione è sempre quell'incrocio tra mistico e fantasy dove si parla di pietre, luna e magie. Ovviamente la protagonista è assolutamente femminile e ricorda in modo abbastanza esplicito una "moderna e giovane befana", capace di incantesimi ed evocazioni. Parliamo di un sequel: Witch Spring 2 racconta di come Luna, protagonista maghetta di questo rpg, debba salvare il mondo da potenti e oscure forze del male. Il gioco, disponibile su tutte le piattaforme Android e iOS, ha ricevuto ottime critiche da pubblico e giocatori tanto da far pensare a un terzo capitolo, in imminente arrivo. Graficamente una chicca, curatissimo sia dal punto di vista audio che video, un po' classico nel gameplay che potrebbe facilmente annoiare qualche vecchio marpione del genere.

Ni No Kuni

Sulle "vecchie" piattaforme Sony e Microsoft vogliamo andare a ripescare qualche gloria del passato. Titoli forse passati in sordina, come si suol dire, quasi invisibili al grande pubblico e che qualche appassionato potrebbe essersi fatto scappare. Rimaniamo ovviamente in tema "magico", in regni fatati, protagonisti capaci di incantesimi e magie e andiamo a rispolverare un piccolo gioiellino per PS3: Ni No Kuni è un capolavoro da giocare con una sospensione della incredulità pari a quella che avrebbe un bambino davanti alla befana che gli consegna i doni. Fatevi trascinare in questa storia fantastica, aiutati dai meravigliosi disegni dello Studio Ghibli, e passerete una notte incredibile. Per i possessori di Xbox 360 invece consigliamo un titolo decisamente più grezzo e ignorante, non un titolo "altissimo", ma sicuramente in tema e abbastanza divertente: Bullet Witch, action che vede protagonista una conturbante Alicia, moderna strega dai vestiti succinti che usa magie e incantesimi per distruggere ogni sorta di nemico e maleficio. Per una befana "dark".