Fortnite Stagione 7: tutto su Pass Battaglia, Modalità, Sfide e altro ancora 2

Tutto su Fortnite Stagione 7: abbiamo provato per voi l'edizione invernale del Battle Royale più famoso di sempre.

SPECIALE di Simone Pettine   —   06/12/2018

Se tutti gli sviluppatori prendessero spunto da Epic Games, ci ritroveremmo tra le mani videogiochi che ricevono mensilmente una quantità stratosferica di contenuti inediti: chiaramente il Battle Royale è un genere che si presta particolarmente ad un simile trattamento, anzi ne ha bisogno per continuare ad essere interessante per la community dei giocatori. Non stupisce quindi che la Stagione 7 di Fortnite riesca ancora una volta a brillare dal punto di vista delle nuove idee e dei contenuti proposti. Mentre per la Modalità Creativa di Fortnite c'è addirittura bisogno di un discorso a parte, dal momento che si tratta di una vera e propria modalità di gioco inedita che va ad affiancarsi a Salva il Mondo e a Battaglia Reale, facciamo per il momento il punto della situazione sulla Stagione 7: cosa è cambiato? Cosa è stato introdotto? I nuovi contenuti continueranno a divertire e faranno tornare a giocare chi ha smesso nelle scorse settimane?

Modalità di gioco, sfide e contenuti

La Stagione 7 di Fortnite propone una serie di contenuti inediti un po' per tutte le modalità di gioco, ma queste ultime non sono state modificate nel profondo, o almeno non ancora. Nel momento in cui scriviamo la modalità Battaglia Reale continua ad offrire partite tutti contro tutti in modalità giocatore Singolo, a Coppie e a Squadre; restano disponibili anche le cosiddette MAT, cioè Modalità a Tempo che Epic Games potrebbe rimuovere in qualsiasi momento. Si tratta di partite che avvengono sulla stessa mappa ma con regole un po' diverse, alcune sono diventate così popolari che gli sviluppatori sono stati costretti a renderle una costante, pur con minime variazioni. Per esempio Rissa a Squadre consente il respawn del proprio eroe, una meccanica completamente inedita e che potremmo considerare anche antitetica rispetto al Battle Royale in sé; il respawn è stato introdotto con Domina la Discoteca, poi rimossa in favore di Battaglia con il Cibo, a sua volta eliminata per fare spazio all'attuale Rissa a Squadre. Nelle prossime settimane chiaramente Epic Games introdurrà altre modalità a tempo, di cui alcune con il respawn dei giocatori: resta da vedere se verteranno sul tema natalizio e della stagione invernale, come pare siano stati pensati tutti i contenuti introdotti nelle ultime ore.

Particolare attenzione è stata riservata anche alle Sfide di Fortnite: gli obiettivi di gioco sono uno dei meccanismi psicologici che spingono i giocatori a tornare a darsele in santa ragione su Battaglia Reale almeno una volta alla settimana, quando Epic Games propone una nuova lista di achievement da sbloccare portando a termine compiti più o meno intricati. Le sfide sono ordinate per singole settimane, al momento le Sfide della Settimana 1 Stagione 7 di Fortnite sono già online e di volta involta verranno affiancate dalle nuove. Perché completarle è così importante? A fare gola sono le ricompense, cioè le Stelle della Battaglia con cui sbloccare premi via via più preziosi all'interno dei Pass Battaglia Gratuito e a Pagamento. Ma di Sfide questa volta Epic Games ne ha introdotte più del solito: non solo quelle settimanali, non solo quelle generiche della Stagione 7 ordinate per singole settimane (e Skin segreta verso la fine delle missioni), ma anche quelle dedicate alle nuove Skin Lynx, Zenith, un personaggio simile a Babbo Natale e Re dei Ghiacci. La Stagione 6 presentava solo due Skin Progressive, mentre nella Stagione 7 i costumi speciali sono diventati addirittura quattro: mica male come stimolo per continuare ad accumulare punti esperienza.

Un Pass Battaglia nuovo di zecca

Se parliamo dei contenuti della Stagione 7 di Fortnite è impossibile non citare almeno una volta il Pass Battaglia, i cui premi sono più corposi che mai: basti pensare che tutte le Skin Progressive di Fortnite della nuova stagione, cioè quelle in grado di evolversi e cambiare esteticamente, sono accessibili solo per i giocatori che acquistano il pass stagionale. Costa "appena" 950 V-buck (circa dieci euro), ma offre contenuti che valgono almeno cinque o sei volte tanto: senza contare che tra i premi ci sono pure i V-buck stessi, quindi è possibile metterli da parte per acquistare i Pass Battaglia anche delle Stagioni successive. Tra i premi proposti quelli in evidenza sono ovviamente i Costumi inediti, tra cui due forniti sin da subito a tutti gli acquirenti (Lynx e Zenith), gli altri andranno invece guadagnati o completando le missioni settimanali o acquistati in cambio di valuta reale. La Skin più importante di tutte, il Re dei Ghiacci, sarà naturalmente la più ambita da parte dei giocatori: è una sorta di Arthas di World of Warcraft e i suoi stili di personalizzazione ci sono sembrati davvero niente male, forse superiori a quelli di Manny della Stagione 6.

Nel Pass Battaglia della Stagione 7 di Fortnite tornano anche i Cuccioli, introdotti con la Stagione di Halloween del Battle Royale: i nuovi arrivati sono il Criceto e il Lupo, anche loro con delle gradevoli personalizzazioni; chi non vorrebbe un Lupo di Ghiaccio o un Criceto Rosa a coprirgli le spalle? E c'è persino un cagnolino con dei pattern che ricordano molto da vicino lo stile dello Skull Trooper, così i completisti potranno accompagnare una delle Skin più famose del gioco con il suo fidato amico a quattro zampe. Ma la vera novità della Stagione 7 consiste in un contenuto inedito che i dataminer avevano individuato da tempo: le personalizzazioni estetiche per i veicoli e le armi di gioco di Battaglia Reale. Ora è possibile dapprima sbloccare le nuove coperture, quindi applicarle dall'Armadietto del proprio account (anch'esso leggermente rivisto e ora più pratico): ovviamente i cambiamenti estetici saranno visibili anche agli altri giocatori durante la partita, perché il proprio stile va rigorosamente condiviso, come tutto su Fortnite.

La mappa di gioco: arrivano gli aerei

Se la Stagione 6 di Fortnite non aveva apportato particolari modifiche alla mappa di gioco di Fortnite (fatta eccezione per il Cubo e per le Zone Corrotte) lo stesso non può dirsi per la Stagione 7, che introduce il più grande cambiamento mai visto a partire dalla zona desertica della Stagione 5. L'iceberg e la neve sono davvero arrivati sulla mappa di gioco, cambiandola profondamente nella sua parte centro-occidentale, nell'area compresa tra le Lande Letali (ad est) e le spiagge snob (ad ovest). Tutto il territorio è ora ricoperto da un candido manto innevato, con tanto di laghetto ghiacciato, montagne, funivie e molti altri dettagli che vi lasciamo il piacere di scoprire; fate attenzione alle Skin che avete selezionato, perché uno sfondo completamente bianco introduce notevoli problemi tattici in Battaglia Reale: un Costume molto colorato viene immediatamente visto anche da lontano, e i cecchini non aspettano altro.

Che dire poi del nuovo mezzo di trasporto volante? Gli aerei di Fortnite sono finalmente realtà, e vanno ad affiancare i già presenti veicoli strampalati del Battle Royale, tra i quali annotiamo di sfuggita i Carrelli della Spesa, i Kart da Terra, i Quad Annientatori e i Palloncini. Gli aerei in realtà ci sono sembrati particolarmente scomodi da utilizzare e padroneggiare adeguatamente, e sicuramente il frame rate instabile di Fortnite su console come Nintendo Switch purtroppo non aiuta: ma Epic Games nei prossimi giorni ha già annunciato l'arrivo delle apparentemente inevitabili patch correttive. Dagli aerei è possibile fare fuoco sui giocatori a terra, contro altri mezzi volanti e anche lanciarsi con il paracadute in caso di pericolo, per poi riattivare il deltaplano: la salute degli aeroplani fortunatamente non è eccessiva, così come non ci è persa esagerata la loro capacità offensiva, altrimenti sarebbero diventati delle Torrette Montate volanti. Tiriamo dunque le somme: per il momento ci sembra che la Stagione 7 di Fortnite sia partita alla grande in termini di contenuti, modalità di gioco e idee in generale: speriamo che il livello si mantenga all'altezza anche nelle prossime settimane. Natale 2018 si avvicina, e qualche sorpresa non rischia di deludere nessuno, no?