Mortal Kombat 11: l'anteprima del nuovo picchiaduro di Warner Bros. 51

Ai The Game Awards 2018 Mortal Kombat XI si è mostrato con un trailer cinematografico e pochissime informazioni: facciamo il punto nella nostra anteprima

ANTEPRIMA di Tommaso Valentini   —   07/12/2018

Non pareva esserci grande attesa per Mortal Kombat 11. Negli ultimi mesi le chiacchiere sulla rete sembravano essersi placate dopo il niente di fatto della fiera losangelina e gli animi dei novelli guerrieri virtuali erano tornati a meditare in silenzio. Eppure, tutti sapevano che Mortal Kombat sarebbe tornato con un nuovo capitolo, ancora più violento, ancora più fisico e con una storia tutta da raccontare. Una storia che ha avuto, capitolo dopo capitolo, un ruolo sempre più centrale nella produzione. A tornare a scaldare l'atmosfera, allora, ci ha pensato solo qualche settimana fa il buon Ed Boon il quale, attraverso un veloce tweet, ha fatto intendere l'arrivo di diverse novità a stretto giro di vite: e così è stato.

Durante la lunga nottata dei The Game Awards 2018, che abbiamo seguito per voi in una corposissima diretta, è stato finalmente sollevato il velo su un picchiaduro che negli ultimi anni ha saputo riprendersi la scena in grande stile, mettendo da parte errori del passato e capitoli poco riusciti convincendo storici fan e attirando una mole enorme di nuovi giocatori. Vi raccontiamo tutto quello che è emerso all'interno di questa prima anteprima di Mortal Kombat 11.

Il ritorno di Raiden e l’inferno di Scorpion

Speravamo di uscire dalla premiazione di ieri sera con qualcosa in più tra le mani: magari un piccolo spezzone di gameplay, qualche dettaglio extra sulla trama o una panoramica veloce sulle nuove meccaniche di gioco. Invece un brevissimo filmato, spettacolare quanto volete, è tutto quello che il nostro stomaco ha potuto assimilare, perché nulla è trapelato oltre alla solita dose di gore e violenza smisurata. Questo almeno a una rapida e veloce prima occhiata, guardando il filmato di presentazione con gli occhi pieni di gioia, ma un po' troppo distratti. Possibile che non siano stati inseriti piccoli dettagli o indizi su quello che sarà questo undicesimo capitolo? Abbiamo quindi provato a passare il trailer sotto la lente di ingrandimento e, dopo un'attenta analisi, qualche considerazione ci pare più che lecita. Partiamo dalla cosa che sembra essere più scontata per il momento: gli X-Rays torneranno in grande stile, così come le iconiche Fatality e i diversi stili di combattimento. Il trailer d'altro canto lascia vedere tutti questi elementi, con i consueti arpioni di Scorpion che vanno ad infilarsi nel cranio di Raiden, o con l'arzillo dio del tuono che decide di prendersi gioco del ninja giallo spezzandogli tutte le ossa del corpo. Diversi attimi lasciano intravedere animazioni che sembrano essere prese di peso dalla produzione e non ci stupirebbe leggere tra qualche giorno dichiarazioni di Ed Boon nelle quali viene rivelato che sì, molte delle scene erano realizzate con il motore grafico o addirittura parti di spezzoni di gioco, visto il passaggio all'Unreal Engine 4. Parliamo ad esempio di quando Raiden trafigge con l'alabarda il petto di Scorpion o della fatality finale, scene che i giocatori di Mortal Kombat X hanno ancora impresse negli occhi.

Potremmo anche azzardare il ritorno degli stili di combattimento che tanto ci erano piaciuti nello scorso capitolo, stili che renderebbero sensata l'abilità di Raiden nel maneggiare l'arma ad asta. Non ci aspettiamo ovviamente una rivoluzione, un po' perché Mortal Kombat X ne ha già portate abbastanza, un po' perché le novità hanno funzionato tutto sommato bene; ci piacerebbe quindi vederle rifinite piuttosto che sconvolte e rivoltate come un calzino. Boon ha però anche detto che ci sarà la possibilità di rendere il nostro combattente unico attraverso un sistema di variazioni sugli stili incredibile: ci sono quindi diverse possibilità all'orizzonte, anche se questo potrebbe in realtà riferirsi alla modalità avventura che dovrebbe comparire in questo nuovo capitolo, dove sarà possibile equipaggiare il nostro combattente con armi e armature sfruttando magari il sistema di crescita visto in Injustice 2. L'ultima idea che ci è balenata in mente, vista la presenza di Scorpion di Mortal Kombat X e di Scorpion di Mortal Kombat 3, è che questa potrebbe essere una sorta di versione definitiva con tutti i personaggi della serie, da scegliere al posto degli stili. Idea che ci piace tantissimo e che porterebbe il roster ad essere assolutamente gigante per la gioia di tutti i giocatori. Il condizionale è quindi d'obbligo ma la carne al fuoco sembra essere parecchia.

Da dove riparte la trama?

Dicevamo che la trama ha un ruolo importante, no? E allora non è detto che questo trailer abbia in realtà rivelato più di quanto non volesse. Raiden che combatte due Scorpion potrebbe non essere assolutamente un caso, ma potrebbe significare che il dio del tuono ha ripreso a viaggiare nel tempo nel tentativo di cambiare il futuro per qualche nuovo e strano motivo. Ciò che ce lo fa pensare è il ritorno di Shao Kahn come personaggio giocabile, anzi come personaggio esclusivo del preorder: una scelta spesso attuata da NetherRealm per permettere di giocare con il boss finale o comunque con un personaggio rilevante nella storia come in Injustice. La filosofia Warner Bros. non sembra dunque essere cambiata e già oggi, solo da questo annuncio, sembra chiara la volontà di seguire lo schema dei vari DLC annuali, magari ispirati nuovamente al mondo horror, per poi arrivare diverso tempo dopo con un'edizione completa. Nessuna notizia concreta sul roster e il nuovo personaggio femminile misterioso non ha lasciato trapelare niente di sé: tali segreti verranno rivelati probabilmente nei prossimi mesi, magari proprio il prossimo 17 gennaio durante un mega evento previsto per la community.

Non ci si poteva aspettare il reveal del secolo durante i The Game Awards 2018, ma sapere che Mortal Kombat 11 è vivo e vegeto, ed è vicinissimo, ci ha fatto un sacco piacere. Al momento parliamo solo di mere speculazioni visto che non sono trapelate novità succulente, ma abbiamo fiducia nel progetto, anche alla luce di come la serie è cresciuta negli ultimi anni. Ci svegliamo anche con due date importanti da segnare sul calendario: il prossimo 17 gennaio per l'annuncio più corposo e il 23 aprile per la data di uscita sul mercato. Iniziate a scaldare i pad, a breve si tornerà nel Mortal Kombat!

CERTEZZE

  • Il franchise viaggia su binari sicuri
  • Una nuova modalità avventura in arrivo?
  • Possibilità di un roster immenso

DUBBI

  • Timori per le politiche sui DLC
  • Speriamo che il gameplay non venga stravolto nuovamente