Pokémon: Let's Go, Pikachu! e Let's Go, Eevee!, chi è Meltan? 9

Andiamo alla scoperta di Meltan, il nuovo Pokémon misterioso che potrebbe avere una potente evoluzione

VIDEO di Raffaele Staccini   —   11/10/2018
Scarica il Video

"Meltan, il Pokémon bullone. Il suo corpo è costituito prevalentemente da metallo liquido. Meltan genera elettricità servendosi del metallo che assorbe disgregando gli oggetti e può sia usarla come fonte energetica, sia emetterla dal suo occhio per attaccare".

Sono queste le poche informazioni che abbiamo su Meltan, l'ultimo mostriciattolo scoperto grazie alle ricerche parallele del Professor Oak e del Professor Willow. Un Pokémon misterioso presentato in grande stile da The Pokémon Company, attraverso una campagna marketing incrociata tra Pokémon GO e Pokémon Let's Go Pikachu e Eevee. La sua prima apparizione risale infatti al 22 settembre scorso quando, alla fine del Community Day dedicato a Chikorita, i giocatori di Pokémon GO si sono trovati invasi da Ditto trasformati in Meltan. Un fenomeno tanto diffuso quanto inusuale, e molti hanno pensato a un bug del gioco e non a un vero e proprio evento teaser. I dubbi sono però stati fugati pochi giorni dopo con un video apparso sul canale YouTube ufficiale, che ha dato inizio a una nuova serie animata. Nel giro di un paio di settimane abbiamo così scoperto vari dettagli extra su Meltan: nel video in testa all'articolo cerchiamo allora di fare il punto su ciò che sappiamo di questo misterioso e a fare alcune ipotesi relative ai tanti punti oscuri ancora da chiarire.

Infatti ci sono teorie che vorrebbero Meltan coinvolto negli esperimenti sul DNA di Mew condotti da Mr. Fuji, e secondo alcuni avrebbe avuto un ruolo anche nella creazione di Ditto. Sono poi molte le cose che ancora non sono note di Meltan. A quale generazione appartiene? E' l'ultimo Pokémon di settima generazione o il primo di ottava? E, sopratutto, cos'è quell'ombra che appare alla fine dell'ultimo video ufficiale? Come sempre, vi aspettiamo nei commenti per avere la vostra opinione in merito.