Project Novatio: si può realizzare una console con 75.000€? Un gruppo di italiani pensa di sì  151

Noi però abbiamo più di qualche dubbio

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   06/02/2017

Siamo venuti a conoscenza di Project Novatio alcuni giorni fa. Finora avevamo evitato di parlarne, ma visto che molti altri siti hanno riportato l'esistenza della campagna Indiegogo di questa console modulare italiana a caccia di fondi, a questo punto non possiamo esimerci, pur mantenendo tutte le nostre perplessità.

Perché siamo perplessi? Sulla carta Project Novatio vuole riuscire a fare ciò che nemmeno Valve è stata in grado di fare con le Steam Machine e il suo SteamOS, ossia una console modulare con sistema operativo su base Linux, chiamato NovOS, capace di far girare tutti i giochi Windows.

Be', l'ambizione può essere il preludio del successo, diranno in molti. Purtroppo i dubbi crescono quando si vede la cifra richiesta per far diventare Project Novatio realtà: 75.000€. Se vi sembrano molti evidentemente non sapete che quando si parla di nuove console gli investimenti per immetterle sul mercato sono miliardari. Con 75.000€ al massimo si possono pagare due tecnici junior per un anno. Anche andando al risparmio, mettere su un team che possa portare il progetto dalla carta alla fabbrica richiede investimenti decisamente più alti.

Del resto il team dietro al progetto si descrive, in un inglese parecchio stentato, come: "We are a group of PC gamers. An italian project formed by passionates, programmers and students that want to bring innovation into the world of consoles." Traduzione: siamo un gruppo di giocatori PC. Un progetto italiano fatto da appassionati, programmatori [uno soltanto] e studenti che vogliono innovare il mondo delle console.

Ecco, una console che vuole rinnovare un mercato come quello console, non la possono realizzare "appassionati e studenti", ma ingegneri, programmatori, designer, e un altro imprecisato numero di varie figure professionali. Dietro a ogni console ci sono risorse gigantesche, sia umane che finanziarie che, semplicemente, non possono essere eluse.

Francamente, più che dalla campagna in sé, evidentemente frutto di passione ed entusiasmo, che non riusciamo proprio a condannare, siamo stupiti dallo spazio che ha ricevuto su siti dove chi ne ha scritto dovrebbe sapere un minimo come funzionano le cose. Evidentemente non è così.

Detto questo, se un giorno Project Novatio diventasse realtà, saremo felici di testarla e recensirla, come sempre facciamo e faremo con tutte le altre console sul mercato.