Gli sviluppatori di Playerunknown's Battlegrounds promettono di non aggiungere niente di simile alle casse premio che possa influenzare il gameplay  17

Playerunknown's Battlegrounds è il gioco di maggior successo del 2017

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   06/12/2017

In una sessione di domande e risposte tenuta in Corea per la G-Star Global Game Exhibition, Changhan Kim, il CRO di PUBG Corp. nonché lead designer, ha dichiarato che in Playerunknown's Battlegrounds non saranno mai aggiunte casse premio dalla natura pay-to-win, ossia che influiscano direttamente sul gameplay.

Comunque secondo lui c'è una fortissima domanda di oggetti cosmetici. Quindi, dopo il lancio della versione finale, il team lavorerà attivamente per aggiungerne sempre di più. Come pare che lavorerà a una modalità di addestramento, richiesta a gran voce dai videogiocatori: "molti giocatori ci stanno chiedendo una modalità tutorial o un poligono di tiro. Crediamo che possa essere utile per alcuni di loro. Per questo abbiamo messo in cantiere questa caratteristica, che sarà lanciata dopo la versione finale."

Prima di lasciarvi vi ricordiamo che la versione PC di Playerunknown's Battlegrounds è disponibile nell'Accesso Anticipato di Steam. A partire dal 12 dicembre 2017, il gioco sarà lanciato anche nel programma Preview di Xbox One.