Il producer di Monster Hunter: World ci spiega perchè la versione PC è stata posticipata al prossimo autunno  50

Il rinvio della versione PC di Monster Hunter: World è dovuto al comparto online

NOTIZIA di Davide Spotti —   10/01/2018

Come saprete, nonostante Monster Hunter: World si appresti a debuttare su PlayStation 4 e Xbox One il 26 gennaio, Capcom ha preferito posticipare di molti mesi l'uscita della versione PC, attualmente prevista per il prossimo autunno.

Ma quali sarebbero le ragioni di questa scelta? Durante un'intervista concessa a GamesRadar, il producer Ryozo Tsujimoto ha spiegato che il team sta lavorando per la prima volta a una conversione per PC e che alcune problematiche riferite ai server e al matchmaking su PC hanno indotto gli sviluppatori a prendersi del tempo.

"Questo è il nostro pimo titolo PC e vogliamo assicurarci di realizzarlo come si deve", ha spiegato Tsujimoto. "Quindi abbiamo preferito non occupare risorse durante lo sviluppo console rischiando di non potervi riporre la massima attenzione. Vogliamo far uscire la versione console e poi ci sarà bisogno di tempo extra per provare a completare la versione PC nel miglior modo possibile".

"C'è bisogno di lavoro extra su PC. Su console si sfrutta il matchmaking first party, non bisogna far altro che inserirlo, che si tratti del PSN o di Xbox Live, ma su PC ci sarà bisogno di lavorare di più per far funzionare il nostro sistema di matchmaking. Ci auguriamo che agli utenti PC non dispiaccia dover aspettare un po' più a lungo per permetterci di offrire un'esperienza PC ottimizzata come si deve".