Final Fantasy XV: Windows Edition: la versione pirata gira meglio di quella Steam, probabilmente per colpa di Denuvo  92

DSO Gaming ha messo sotto torchio le due versioni di Final Fantasy XV: Windows Edition

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   13/03/2018

[Aggiornamento]
Stando ad altri test, il problema per le performance ridotte non sarebbe Denuvo, ma Steam. Chi avrà ragione?

DSO Gaming, sito specializzato nel mondo PC, ha pubblicato un'analisi tecnica di Final Fantasy XV: Windows Edition che mette a confronto la versione Steam con quella pirata, ottenendo un risultato non confortante per gli amanti della legalità: la seconda gira meglio della prima. Avete capito bene: la versione Steam è più lenta nei caricamenti (30 secondi per il primo avvio contro i 3 della versione pirata; 1,40 minuti per caricare la mappa, contro 58 secondi della versione pirata) e, soprattutto, ha più stuttering. Stando all'analisi la colpa di quest'ultimo risiederebbe esclusivamente nell'utilizzo del DRM Denuvo, che accede costantemente al disco.

Anche durante il gioco le prestazioni migliori si ottengono con la versione pirata, sia in termini di ottimizzazione dell'immagine che di framerate, quest'ultimo decisamente più costante. Insomma, Final Fantasy XV, che comunque rimane tecnicamente ottimo, pare essere ancora migliore nella sua versione rubata. Paradossale, poco da dire. Per l'analisi completa, cliccate qui.