Resident Evil, Onimusha, Devil May Cry, Monster Hunter: cosa può venire fuori di "grosso" da Capcom? 34

Facciamo partire il toto-serie in declinazione Capcom

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   09/04/2018

Un paio di tweet misteriosi da parte di Capcom R&D Dev1 Official ed è subito tempo di psicosi da voci di corridoio, dunque per il Parliamone di questa sera proponiamo un grande classico: il toto-serie in versione capcomiana. Cosa potrebbe esserci di "grosso" in programma da parte della casa di Osaka, per di più all'interno della divisione 1 R&D, dunque un team interno tra i più importanti nel nucleo della software house? Dopo il successo devastante di Monster Hunter: World, per la compagnia si tratta di un periodo economicamente molto positivo e questo può comportare consistenti investimenti in nuovi progetti, magari senza la necessità di andare sul sicuro a tutti i costi, anche se ovviamente le dinamiche aziendali standard non possono essere abbandonate.


Questo potrebbe portare alla creazione di nuove proprietà intellettuali, notoriamente più complesse da gestire in termini di ricerca, sviluppo e commercializzazione, ma sicuramente più interessanti per tutto il panorama videoludico. Capcom è stata peraltro una delle software house nipponiche ad aver investito di più in titoli completamente inediti nella scorsa generazione, sebbene i risultati siano stati spesso deludenti su questo fronte, dunque se da una parte il know-how nella gestione delle nuove proprietà intellettuali non manca, dall'altra la scottatura potrebbe aver lasciato un segno più profondo che in altre etichette. Tuttavia, il recupero di serie note è ovviamente l'argomento più caldo quando si tratta di voci di corridoio e solleticare l'hype presso il pubblico, dunque è a questo che pensiamo in questo caso.


Un titolo di cui si parla ormai da parecchio tempo, confermato anni fa ma di cui non è emerso ancora nulla di concreto è il remake di Resident Evil 2. Non è ancora chiaro se si tratti di un progetto di grosso calibro o una sorta di attività minore per Capcom, ma sembra sia in sviluppo presso un team interno nel quartier generale nipponico e visto il tempo passato non sembra si tratti di qualcosa da prendere molto alla leggera, considerando anche il peso storico che il gioco ha per il publisher e non solo, dunque questo è uno degli indiziati principali. Tra le voci di corridoio più recenti è ricomparso Devil May Cry, di cui potrebbe essere in lavorazione un nuovo capitolo dopo la pubblicazione della Collection in alta definizione, cosa che era stata data quasi per certa prima della scorsa PlayStation Experience da cui però non sono emerse notizie al riguardo.


Per quanto riguarda i titoli assenti da lungo tempo sulle scene, il primo che viene in mente è probabilmente Onimusha: la serie di action in terza persona con elementi mitologici orientali si è praticamente persa nelle pieghe del tempo dopo il quarto capitolo del 2006, in seguito a una certa parabola discendente tra qualità e ricezione da parte della critica e del pubblico che ha spinto Capcom ha una lunga pausa di riflessione sul destino della serie. Tuttavia, si sente ormai da tempo la mancanza di un nuovo capitolo e in molti fanno il tifo per Onimusha come nuova produzione in cantiere, che secondo alcune voci di corridoio sarebbe in discussione "ad alti livelli" presso Capcom. Altro gioco assente da lungo tempo è Darkstalkers, anche se le possibilità che questo possa essere protagonista di una produzione di grosso calibro al momento sono piuttosto esigue. Infine, non possiamo evitare di menzionare Dino Crisis tra le possibilità: sebbene il publisher abbia detto chiaramente, circa un anno fa, di non avere in programma un reboot della serie, molti fan continuano ad aspettare un ritorno del particolare franchise figlio di Resident Evil e Jurassic Park, per cui potrebbe essere giunto effettivamente il momento giusto.