Phil Spencer: gli utenti Xbox meritano delle grandi esperienze single player, e arriveranno  204

Phil Spencer è fiducioso sul futuro single player di Xbox One

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   14/04/2018

Phil Spencer è un tipo piuttosto loquace sui social media e solo qualche giorno fa si era riaffacciato su Twitter per fare i complimenti a Santa Monica per i risultati ottenuti con God of War.

Proprio l'uscita dell'action game in questione ha rinfocolato la solita questione sulla differenza di gestione delle esclusive first party tra Microsoft e Sony, argomento su cui lo stesso Spencer è tornato rispondendo, sempre su Twitter, a una considerazione di Ryan McCaffrey, editor di IGN. "Gli utenti Xbox muoiono dalla voglia di celebrare esclusive di livello simile a God of War", ha affermato McCaffrey, "ma il fatto è che a Sony ci sono voluti dieci anni per arrivare a questo punto, con i first party che producono a pieno regime, è un lavoro partito all'epoca di PlayStation 3. Xbox può raggiungere gli stessi risultati ma ci vorrà parecchio tempo".

Spencer ha dunque risposto all'editor di IGN, sostanzialmente dando ragione a quest'ultimo ma lasciando intendere che la questione è già in corso da tempo nella divisione Xbox: "L'hardware ha richiesto tempo, i nostri servizi/piattaforma/compatibilità sono tutti elementi che hanno richiesto tempo e far crescere le produzioni single player chiede tempo. Un gioco single player (sì, con contenuti per un singolo giocatore) costruito nella giusta maniera è il nostro obiettivo e quello che gli utenti si meritano, possiamo ottenere risultati simili a quelli che abbiamo ottenuto in termini di hardware e piattaforma".