Apex Legends analizzato da Digital Foundry: quale console lo gestisce meglio? 50

Arriva la classica disamina tecnica di Apex Legends da parte di Digital Foundry, che mostra come il gioco si comporti generalmente meglio su Xbox One X e peggio sulla Xbox One di base, rispetto all'intero lotto di console.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   08/02/2019

Con tutto il gran parlare che c'è stato in questi giorni su Apex Legends, non poteva certo mancare la consueta analisi tecnica da parte di Digital Foundry, che riportiamo qua sotto.

La prima analisi di Apex Legends si occupa di diversi aspetti del gioco, puntando soprattutto su qualità dell'immagine in termini di risoluzione anti-aliasing ed effetti e fluidità del gioco. I risultati dimostrano un evidente divario tra le console base e quelle potenziate, con Xbox One X che si dimostra più avanti a tutte le altre nella maggior parte dei comparti. Apex Legends utilizza ancora la versione modificata dell'engine Source di Valve, lo stesso usato per i due Titanfall e l'obiettivo è mantenere i 60 frame al secondo su tutte le piattaforme, ma ci sono delle differenze.

Ambient Occlusion presente su PS4 Pro e Xbox One X ma non sulle console base, oltre a ombre, LoD, qualità delle texture e filtri texture migliori sulle nuove console potenziate rispetto alle standard. Sia PS4 Pro che Xbox One X utilizzano la risoluzione dinamica con TSAA ma con medie superiori sulla console Microsoft (tra 1260 e 1292p laddove Pro rimane soprattutto sui 1080p con sporadici cali a 900p). PS4 standard punta ai 1080p massimi ma scende anche a 720p, mentre Xbox One standard viaggia tra 720p e 648p.

Per quanto riguarda il frame-rate, i 60 frame al secondo vengono mantenuti piuttosto bene da PS4 Pro e Xbox One X, con maggiore regolarità su quest'ultima, mentre la console con le performance meno regolari e con cali di frame più frequenti è Xbox One standard.

Apex Legends xone

pc  ps4  xone 

Data di uscita: 4 Febbraio 2019

Acquista su Xbox Store