Dragon Quest X: Square Enix pensa a una versione offline da portare in occidente 20

Alcuni producer di Square Enix spiegano la loro idea di portare Dragon Quest X in occidente, poiché in molti da queste parti sono passati direttamente dall'ottavo all'undicesimo capitolo

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   09/10/2018

Alcuni sviluppatori di Square Enix legati in particolare alla serie Dragon Quest hanno parlato del decimo capitolo e della possibilità che questo possa arrivare in occidente, nel corso dell'evento Super Dragon Quest X TV Fall Festival 10-Hour Special 2018.

In particolare, è emersa la possibilità che Dragon Quest X possa arrivare in occidente in una versione offline, dunque spogliato di tutte le sue caratteristiche in stile MMORPG, che lo rendevano un capitolo unico all'interno della serie. "Parliamo diverse volte di una versione offline e non credo sia impossibile", ha affermato il producer Yosuke Saito, "sarebbe fantastico se potessimo proporla agli utenti", ha aggiunto.

A rimarcare la questione è giunto anche l'executive producer Yuu Miyake, il quale ha anche spiegato che i capitoli usciti su Nintendo 3DS "non sono mai stati molti popolari in occidente", cosa che potrebbe spiegare anche l'assenza di tale versione per Dragon Quest XI da queste parti. In ogni caso, è tornato anche lui sull'argomento: "Dragon Quest X non è uscito in occidente, i capitoli per 3DS non sono stati molto popolari e alcuni sono saltati direttamente da Dragon Quest VIII a Dragon Quest XI", ha affermato Miyake, "Dragon Quest X è pieno di storie ricche e vorrei che si potessero condividere di più, magari anche con i giocatori occidentali".

Dragon Quest X: Square Enix pensa a una versione offline da portare in occidente