Fortnite, il principe Harry dice la sua: non è un gioco per bambini 57

Il principe d'Inghilterra Harry (o Henry) ha detto la sua sul Battle Royale più famoso di sempre: Fortnite non è un gioco per bambini, e questi forse sono i motivi.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   05/10/2018

Henry, anche noto come Harry, è duca di Sussex nonché principe d'Inghilterra: durante la giornata avrà davvero parecchie cose da fare, figurarsi se ha tempo di mettersi a giocare a Fortnite, il Battle Royale più famoso di sempre. Eppure il gioco sembra conoscerlo abbastanza bene, tanto che ha detto la sua durante la visita di una scuola elementare del Sussex.

Pare che durante la sua visita Harry abbia notato diversi genitori che permettevano ai propri figli di giocare a Fortnite, e in generale una grande attenzione per i piccoli verso il Battle Royale di Epic Games. Ad un certo punto alcuni bambini, vedendolo scettico, gli hanno chiesto se anche lui gioca all'ormai famosissimo titolo, al ché il principe avrebbe risposto: "Voi ragazzi non dovreste proprio giocare a Fortnite".

Insomma, il principe Harry non gradisce che i bambini giochino a Fortnite, tanto che ha anche aggiunto subito dopo "cosa c'è che non va con i vostri genitori?", perché logicamente i bambini avevano risposto che i genitori permettono loro senza problemi di dedicarsi al Battle Royale.

Ma perché questa risposta da parte del principe? Per l'enorme successo mediatico della produzione? Forse il motivo potrebbe essere un altro: alcuni hanno ribadito che Fortnite sarà anche tutto bello e colorato, ma si tratta pur sempre di un titolo violento, dato che richiede di vincere una competizione eliminando uno alla volta tutti gli avversari con armi da fuoco e granate.