GRIS, Facebook spiega perché il trailer di lancio è stato bloccato per allusioni sessuali 12

Facebook non ha approvato il filmato pubblicitario di GRIS. Un portavoce ha fatto chiarezza su quanto accaduto.

NOTIZIA di Davide Spotti —   11/01/2019

Qualche giorno fa Devolver Digital ha fatto presente che il trailer di lancio di GRIS è stato rifiutato da Facebook per presunte allusioni sessuali.

Come abbiamo già rimarcato, nel gioco non sono presenti contenuti sessualmente espliciti, quindi la motivazione doveva necessariamente essere un'altra. Secondo quanto riportato un portavoce di Facebook, interpellato nelle ultime ore da Polygon, il trailer di GRIS sarebbe stato respinto perché un link che collegava il filmato alla pagina Instagram di Devolver Digital non era compatibile con le politiche di advertising dell'azienda.

Le regole di Facebook prevedono infatti che un contenuto venga vietato non solo se contiene immagini sessualmente esplicite, ma anche qualora sussistano riferimenti impliciti o particolare attenzione a determinate parti del corpo come "gli addominali, i glutei o il petto".

Ora, uno dei post più recenti pubblicati da Devolver Digital su Instagram proviene dal gioco Scum e ritrae un uomo nudo girato di spalle. A quanto pare è stata questa immagine a violare i regolamenti di Facebook e dunque è proprio per questo motivo che il trailer di lancio di GRIS, che linkava alla pagina Instagram di Devolver, non ha ricevuto l'approvazione.

GRIS nsw

pc  nsw 

Data di uscita: 13 Dicembre 2018

Acquista su Nintendo eShop