NieR: Automata è stato influenzato da Ikaruga, stando a Yoko Taro 9

NieR: Automata è un titolo complesso, frutto del genio di Yoko Taro e di tutto ciò che l'ha influenzato, tra cui il capolavoro Ikaruga

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   03/07/2018

Ikaruga di Treasure è un titolo dalla bellezza ipnotica, uno di quelli che tutti dovrebbero giocare. Purtroppo essendo uno sparatutto classico non ha riscosso un grandissimo successo, nonostante si sia costruito una vasta nicchia di appassionati e cultori.

Tra questi c'è sicuramente Yoko Taro, di cui l'ultimo titolo, lo splendido NieR: Automata, è stato appena pubblicato su Xbox One, dopo essere uscito su PS4 e PC.

Parlando con Famitsu del recente lancio di Ikarugasu Switch e PS4, Taro ha confessato di essere stato fortemente influenzato dal gioco per il suo lavoro, non solo a un livello epidermico, come alcuni potrebbero pensare: "Ikaruga ha influenzato la sincronizzazione delle sequenze di gioco con la musica (di NieR: Automata ndr). Combinarle in modo da riuscire a emozionare le persone è un compito difficile. È da quando sono nati i videogiochi che gli sviluppatori faticano a riuscirci e credo che Ikaruga sia il primo titolo ad avercela fatta."

Taro prosegue nell'apprezzamento dello sparatutto di Treasure, dando grandissimo credito al suo ruolo nella storia del medium: "Credo che Ikaruga sia stato un momento cruciale per la storia dei videogiochi. Iuchi-san, il director di Ikaruga, era anche incaricato di curare il lato musicale. È per questo motivo che i progressi dei livelli legano così bene con le musiche."

Le parole di Taro verso il lavoro di Treasure sono davvero lusinghiere. In effetti fa male sapere che uno studio giapponese che ha prodotto capolavori del calibro di Ikaruga, Radiant Silvergun, Bangai-O, Gradius V, Gunstar Heroes, Sin and Punishment e innumerevoli altri non produca quasi più nulla. Il suo ultimo titolo, Gaist Crusher per Nintendo 3DS risale ormai al 2014 e non è mai uscito dal Giappone.