PS5, Sony sta sacrificando lo sviluppo di fotocamere mirrorless per abbassare i costi 200

Per mantenere bassi i costi di PS5, Sony starebbe sacrificando lo sviluppo di nuove funzionalità di nuove fotocamere mirrorless 8K che richiederebbero la medesima DRAM.

NOTIZIA di Luca Forte   —   21/02/2020

Secondo un nuovo report, per mantenere bassi i costi di PS5, Sony starebbe sacrificando lo sviluppo e la produzione di nuove funzionalità di alcune fotocamere mirrorless 8K. I device, infatti, avrebbero utilizzato lo stesso tipo di DRAM.

Secondo le indiscrezioni di Bloomberg, Sony starebbe avendo problemi nel reperire sufficienti quantitativi di DRAM per soddisfare tutte le sue esigenze. Questo starebbe, quindi, facendo lievitare i costi per reperire questo componente. Con conseguenze per il prezzo di PS5 che sembra essere destinato a salire.

Di fronte alla scomoda prospettiva di mettere sul mercato la console a un prezzo superiore rispetto a quello di Xbox Series X, si dice che Sony stia sfruttando dei componenti in precedenza destinati a una nuova linea di fotocamere mirrorless 8K. Una mossa che dovrebbe consentire di tenere sotto controllo i costi di produzione.

"Sony ha già cancellato alcune funzionalità precedentemente pianificate per una nuova fotocamera mirrorless prevista per quest'anno, a causa della fornitura limitata di DRAM," dice il nuovo report. Secondo alcuni a subire modifiche saranno i modelli Sony A7 IV e la Sony A7S III.

Queste due macchine, infatti, saranno piuttosto avanzate e, per garantire la velocità necessaria a leggere e scrivere immagini in 8K, richiederanno grandi quantitativi di DRAM. Memoria che a questo punto non è più disponibile in grandi quantitativi, essendo stata riallocata alla produzione di PS5. Se le cose non cambieranno velocemente, questa situazione costringerà o ad un rinvio di questi modelli o all'arrivo sul mercato di macchine meno performanti del previsto.

L'epidemia del coronavirus non solo ha rallentato la produzione di diversi componenti hardware, ma sta anche facendo saltare a Sony diversi appuntamenti, come per esempio la GDC 2020.

Qualunque sia la scelta di Sony, per l'azienda saranno dei bei grattacapi.