Ring Fit Adventure, il coronavirus fa volare le vendite in Cina: succederà anche da noi? 54

In Cina la paura per il coronavirus sta facendo vendere molte copie di Ring Fit Adventure, l'ibrido tra un videogioco e un'app di fitness. Succederà anche da noi?

NOTIZIA di Luca Forte   —   24/02/2020

In Cina la paura per il COVID-19, la nuova variante di coronavirus che sta terrorizzando mezzo mondo, sta spingendo le vendite di Ring Fit Adventure alle stelle. L'ibrido tra un videogioco e un'app di fitness viene utilizzato per sfogare il bisogno di attività fisica nell'attesa che l'emergenza superi il suo picco e la vita torni alla normalità.

Le misure drastiche per arginare il COVID-19, questo il nome della variante di coronavirus che sta terrorizzando molte nazioni del mondo, da ieri sono realtà anche in Italia. In Lombardia e in altre regioni del nord, infatti, sono state chiuse le scuole e fermate le attività pubbliche. Chi può, oltrettutto, sta lavorando da casa.

In Cina questi provvedimenti sono all'ordine del giorno ormai da diverse settimane. Per questo motivo le persone che forzatamente sono costrette in casa stanno cercando un modo per sfogare la loro necessità di movimento. Una delle attività più gettonate sembra essere Ring Fit Adventure.

Per questo motivo molti distributori cinesi stanno importando migliaia di copie dall'estero per venderle nel mercato interno, ovviamente a prezzi folli. Ovvero circa 250 dollari a pezzo. Questo sta portando ad avere una nuova crisi delle scorte a livello mondiale che, molto probabilmente, causerà nuovi aumenti dei prezzi.

Questo è possibile perché gli speciali Nintendo Switch venduti da Tencent in Cina sono in grado di leggere le cartucce Nintendo Switch standard. Per questo motivo Ring Fit Adventure può essere giocato nonostante non sia ancora arrivato in Cina. Al contrario le cartucce cinesi non sono utilizzabili nelle nostre console, nonostante condividano il medesimo sapore amaro.

Pensate che Ring Fit andrà a ruba anche da noi?