The Witcher, la serie Netflix sarà rispettosa delle origini culturali della saga 57

Lauren S. Hissrich è tornata a parlare della serie Netflix di The Witcher, dopo le polemiche nate da voci di corridoio mai confermate.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   10/10/2018

Dopo settimane di silenzio, Lauren S. Hissrich, il produttore esecutivo della serie Netflix di The Witcher, è tornata a parlare delle polemiche nate da alcune voci mai verificate che riguardavano la possibilità che Ciri fosse nera. A essere stati particolarmente vocali sono stati i fan polacchi, che temevano un tradimento completo delle origini slave dei personaggi dei romanzi.

La Hissrich ha voluto precisare che capisce le paure di questa parte del pubblico, ma che allo stesso tempo non è mai stata intenzione della produzione tradire l'origine culturale dei romanzi. Insomma, certe accuse sarebbero lontanissime dalla verità: "Ciò che ho sempre voluto fare è prendere quelle storie slave per farle conoscere a un pubblico globale."

Non è un caso che le sue parole siano uscite proprio oggi che è stato annunciato che le Yennefer e Ciri della serie Netflix The Witcher saranno interpretate rispettivamente da Anya Chalotra (Wanderlust, The ABC Murders) e Freya Allan (The War of the Worlds, Bluebird). Speriamo che i nomi delle due attrici mettano definitivamente fine a questa storia.