Lasciate che gli acari vengano a me - la recensione di Let Them Come 2

Dopo il debutto su PC e console, il "corridor shooter" prodotto da Versus Evil approda anche su mobile

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   23/01/2018

Ispirato in modo palese a un certo tipo di fantascienza, nello specifico quella che ha dato i natali a pellicole come "Aliens - Scontro Finale", Let Them Come è un "corridor shooter", ovverosia uno sparatutto in cui il nostro obiettivo è sì quello di eliminare qualsiasi cosa si muova, ma di farlo prima che i nemici raggiungano la nostra posizione e ci feriscano, infliggendoci danni sufficienti a decretare il game over. In questo caso specifico, il titolo sviluppato da Tuatara Games ci mette al comando di un soldato determinato a difendere una misteriosa porta d'acciaio, o semplicemente la sua stessa vita in un vero e proprio vicolo cieco, dall'assalto di orde di alieni più o meno grandi, più o meno minacciosi e resistenti.

Spenta l'immancabile sigaretta, l'uomo può appostarsi dietro un riparo con la sua grossa mitragliatrice e cominciare a sparare man mano che i nemici arrivano, alternando ondate sempre più fitte e composte da creature dotate di caratteristiche differenti: dagli alieni di base a quelli che esplodono quando gli spari, dai "ragni" che saltano ai mostri che procedono aggrappati al soffitto, passando infine per i boss, ostici come da aspettative. Per far fronte a queste minacce dovremo dunque tenere premuto il tasto di fuoco e agire con il pollice sinistro su di un controllo analogico che regola la traiettoria del tiro, alzandola o abbassandola alla bisogna. Per quanto saremo in grado di resistere?

Scarica il Video

Spara, muori, ripeti

La morte è essa stessa un elemento del gameplay di Let Them Come. Bisogna infatti fallire per poter spendere il denaro guadagnato falcidiando gli alieni al fine di acquistare potenziamenti, munizioni alternative, armi per il corpo a corpo a cui ricorrere quando i nemici sono troppo vicini, bombe e quant'altro. Ci sono dettagli a cui bisogna prestare particolare attenzione, ad esempio il fatto che la mitragliatrice finisca per surriscaldarsi laddove si tenga sempre premuto il grilletto, ed è dunque proprio su questi aspetti che è meglio agire subito, sbloccando sistemi di raffreddamento ma anche aumentando il ratio di fuoco al fine di ottenere una maggiore efficacia dei colpi.

Gli upgrade sono in effetti molto numerosi e possono cambiare in modo sostanziale l'esperienza, trasformando ondate apparentemente inarrestabili in passeggiate di salute e andando così a plasmare la progressione messa a punto dagli sviluppatori, donandole un pizzico di spessore e varietà. Il problema, però, è che alla fine dei conti il gioco comincia a risultare ripetitivo già dopo poche partite, e non ci sono purtroppo soluzioni a tale inconveniente: le modalità extra consentono di racimolare un po' di denaro da spendere o di affrontare i singoli boss sbloccati fino a quel momento, ma senza offrire variazioni sul tema.

È un peccato, perché dal punto di vista della grafica e dell'interfaccia è stato fatto un gran bel lavoro, con una pixel art ispirata e interessante anche in alcuni tocchi di classe, come ad esempio la rappresentazione della nostra energia vitale in stile DOOM, ovverosia con il volto del protagonista che comincia a sanguinare e a tumefarsi man mano che subisce dei danni. Bella anche la colonna sonora elettronica, dotata peraltro di un browser per la selezione manuale dei brani.

Versione testata
iPhone (1.0.1)
Digital Delivery
Steam, PlayStation Store, Xbox Store, App Store, Google Play
Prezzo
2,29 €
Multiplayer.it

7.2

Lettori (1)

7.8

Il tuo voto

Let Them Come è un "corridor shooter" immediato e divertente, caratterizzato da una bella grafica in pixel art e dalla presenza di svariate tipologie di nemici, tutte dotate di caratteristiche peculiari a cui prestare attenzione. Il gameplay del gioco si basa sul trial & error, consentendoci di spendere le monete guadagnate sul campo per l'acquisto di fondamentali potenziamenti con cui rendere la nostra mitragliatrice più efficace, migliorare le difese dell'appostamento, dotarci di proiettili alternativi o armi per il combattimento corpo a corpo con cui fare a pezzi i nemici troppo vicini. L'impianto funziona molto bene, ma risulta sistematicamente limitato e ripetitivo.

PRO

  • Tantissimi nemici differenti
  • Bella grafica in pixel art
  • Un bel po' di potenziamenti da sbloccare

CONTRO

  • Gameplay limitato e ripetitivo