Apple Knight, la recensione 2

Il nuovo action platform gratuito di Limitless ci mette nei panni di un cavaliere determinato a difendere il suo regno dai nemici: le recensione di Apple Knight.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   05/12/2019

La recensione di Apple Knight ci riporta alle origini del genere action platform, sia per via dell'ottima grafica in stile retrò realizzata per l'occasione dai ragazzi di Limitless, sia per un gameplay bidimensionale solido e coinvolgente, che non si fa mancare nulla a dispetto della gratuità.

Il gioco è infatti disponibile gratis su App Store e Google Play Store, caratterizzato da un modello freemium decisamente permissivo: è possibile giocare per tutto il tempo che si vuole, a patto di guardare brevi trailer pubblicitari al termine di ogni stage e quando si incorre nel game over.

Oppure quando, deliberatamente, si sceglie di rompere una speciale cassa che, in cambio di qualche secondo di video promozionali, ci consegnerà monete, mele e oggetti extra. Effettuando un qualsiasi acquisto in-app, peraltro, tutte le pubblicità scompariranno.

La formula messa a punto dagli sviluppatori attinge dunque alla tradizione, pur concedendosi qualche riferimento all'ormai classico Celeste ma senza proporre minimamente lo stesso tipo di approccio hardcore: è possibile selezionare uno fra tre differenti livelli di difficoltà all'inizio della partita, con quello intermedio che ci regala tre cuoricini per la barra della salute, due checkpoint da sbloccare all'interno dei livelli e un set di continua discretamente ricco.

Gameplay e struttura

Apple Knight ci mette al comando di un giovane cavaliere determinato a salvare il proprio regno dall'invasione di un esercito che conta, tra le proprie fila, mercenari e maghi ma anche pipistrelli e altre creature. La campagna si sviluppa all'interno di un numero limitato di scenari, che però vengono arricchiti di settimana in settimana di nuovi stage: quello che si presenta sotto i nostri occhi è dunque un cantiere aperto, che al momento non richiede molto tempo per essere completato ma che, in ottica futura, vanta un indubbio potenziale. A voler trovare un difetto alla produzione si può dire che l'intelligenza artificiale degli avversari appare molto basilare e schematica, tanto che spesso i mercenari rimangono fermi anche quando li attacchiamo, rendendoci le cose un po' troppo facili.

I controlli touch sono ottimi, reattivi e ben organizzati: il personaggio può saltare in maniera singola o doppia, aggrapparsi alle pareti, attaccare con la spada o lanciare un oggetto contro i nemici (che si tratti di una mela, di una sfera infuocata, di una bomba o altro ancora: dipende dagli upgrade), nonché effettuare uno scatto in avanti che può anche valere in ottica esplorativa. Le ambientazioni si sviluppano infatti in tutte le direzioni, spesso in verticale, e includono zone nascoste a cui è possibile accedere per ottenere nuovi tesori e chiudere il livello con una quantità superiore di monete. Queste ultime servono per acquistare nuove e più potenti spade, cambiare l'oggetto da lancio (come già accennato) ed eventualmente sbloccare armature in grado di migliorare le nostre caratteristiche di forza, velocità e resistenza: alcune di esse son disponibili come acquisto in-app.

Apple Knight supporta nativamente i controller Bluetooth, ed è inutile dire che giocare con dei comandi fisici rende l'esperienza molto più consistente, sebbene come detto i comandi touch funzionino molto bene. Sul piano tecnico è stato fatto un eccellente lavoro con la pixel art: i personaggi sono ben disegnati, le animazioni fluide, gli scenari dettagliati ma differenziati solo nell'ottica dei mondi, che si concludono rigorosamente con un boss fight. Meno brillanti le musiche, che sono sì orecchiabili ma tendono a ripetersi un po' troppo, mentre gli effetti sonori soffrono di qualche scivolone: quando si raccolgono più monete insieme, il suono è davvero troppo squillante e fastidioso.

Versione testata
iPad (1.8.6)
Digital Delivery
App Store, Google Play
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.0

Lettori (2)

6.9

Il tuo voto

Apple Knight è un action platform tradizionale ma solido, che si gioca che è un piacere sia utilizzando i comandi touch che un controller Bluetooth. I punti di forza del titolo stanno senz'altro nell'ottima pixel art utilizzata per i personaggi e gli scenari, nonché in un set di meccanismi che attingono alle più celebri produzioni del genere, spingendo forte l'elemento esplorativo mentre ci si aggira per gli scenari alla ricerca di nemici da eliminare e oggetti da raccogliere. Non c'è un elemento di spicco in termini di gameplay, l'intelligenza artificiale e le routine sono un po' piatte e la campagna attualmente risulta relativamente breve, ma parliamo di un titolo completamente gratuito, con aggiornamenti costanti che faranno senz'altro crescere l'esperienza nel corso del tempo: i presupposti per qualcosa di memorabile ci sono tutti.

PRO

  • Gameplay solido, pixel art molto bella
  • Ottimi comandi touch, supporto per il controller
  • Completamente gratuito

CONTRO

  • Al momento i livelli non sono molti
  • Alcuni nemici un po' troppo passivi
  • Musiche ripetitive, qualche effetto fastidioso