Magic: The Gathering Arena - Theros Oltre la Morte, la recensione 12

La recensione di Theros Oltre la Morte, espansione di Magic: The Gathering Arena per PC: vediamo cosa ha da offrire il nuovo lavoro di Wizards of the Coast

RECENSIONE di Luca Porro   —   25/01/2020

Dopo avervi raccontato sia la mitologia di Theros che alcune delle meccaniche principe dell'espansione di Magic: The Gathering, siamo pronti per dirvi la nostra con la recensione di Theros oltre la Morte che ha visto la luce proprio oggi in versione fisica e che invece su Magic: The Gathering Arena è disponibile dal 16 gennaio. Un contenuto sicuramente interessante e ispirato che ripropone uno dei background più apprezzati degli ultimi tempi.

Torna il mito classico

Siamo dunque tornati a immergerci in quello che è un immaginario fortemente ispirato dal mito greco che possiamo ritrovare non solo nella presenza di dei, semidei e creature legate all'immaginario dell'antica Grecia, ma anche nello stile grafico delle carte che strizzano l'occhio a diversi elementi dei poemi epici e ad altri presenti in quella che è l'iconografia più famosa riguardante quel periodo. Anche le Saghe, tipologia di carte che ritorna dopo un periodo di assenza, sono un elemento che riprende proprio il tema dei poemi epici e dei miti degli eroi, narrando gesta di incredibile fattura attraverso più fasi nella stessa carta. Come ogni espansione che si rispetti, Theros Oltre la Morte introduce un nuovo set con nuove/vecchie meccaniche e keywords, andiamo dunque a vedere quali. In primo luogo troveremo la meccanica di Fuga: una meccanica legata al concetto della "seconda possibilità" per i defunti, che si tradurrà in-game nella possibilità per le carte presenti nel cimitero con tale abilità di essere giocate nuovamente. Come ogni azione in Magic però, per usufruire di un potere tale dovrete esiliare delle carte presenti nel vostro cimitero e il numero di tale esilio varierà di carta in carta. Le carte di Fuga possono essere neutralizzate ovviamente con istantanei o stregonerie, ma l'aspetto più importante è che esistono alcune creature che all'elemento Fuga aggiungono dei bonus come ad esempio un aumento di attacco e difesa una volta ritornate in gioco utilizzando la Fuga. Questo vi permetterà dunque di creare un insieme di combinazioni decisamente vario e stratificato.

Magic Theros Ashiok

Una keyword decisamente importante in Theros oltre la morte sarà Costellazione. Quella che a livello di background narrativo è uno degli elementi più legati al mito greco, ovvero la ricerca del favore degli dei attraverso le loro costellazioni (perfino il menù della Maestria è legato al concetto di costellazioni), si traduce in-game con la keyword Costellazione. La Costellazione è un bonus garantito alle carte che lo possiedono e che si attiva ad esempio ogni volta che lancerete un incantesimo. Ogni bonus attivabile con Costellazione è differente di carta in carta e la migliore fruizione è ovviamente attraverso un utilizzo concatenato di diverse carte con Costellazione al fine di attivare più bonus con il minor numero di turni possibile. Infine la Devozione, una meccanica importante e legata agli dei del pantheon di Theros. Come abbiamo visto anche nel nostro speciale sul piano degli dei, la Devozione è uno strumento utile agli dei per crogiolarsi nel piacere di sentirsi temuti e venerati e nonostante sia un concetto molto intriso di narrativa, anche in-game risulta una delle meccaniche più interessanti finora, proprio per i diversi utilizzi in base alla tipologia di dio. La Devozione a un colore si calcola in base al numero di mana di quel determinato colore presenti sul campo di battaglia e questa permette di attivare diverse abilità di svariate carte. Le più in voga al momento sono quelle legate agli dei, creature in grado di cambiare le sorti della battaglia in uno schiocco di dita proprio grazie alla Devozione.

Al di là di quelle che sono le caratteristiche chiave di Theros Oltre la Morte, l'espansione porta con sé un nuovo albero della maestria e un nuovo pass con diversi premi sia free che premium, scanditi dall'accumulo di exp giocando sia in standard che in sealed che con i draft. Niente di nuovo dunque da segnalare in termini di aggiunte a margine delle carte. Proprio su queste ultime vorremmo concentrarci sia a livello grafico con le full art davvero molto suggestive e più in generale uno stile di tutta l'espansione davvero molto ispirato, sia a livello pratico perché diverse nuove carte si sono rivelate piuttosto superlative. Parliamo del mazzo Rosso-Blu "Purforos Devozione" che attualmente è in grado di triturare qualunque avversario grazie a una solidità in early, mid e late game davvero mostruosa. L'utilizzo di Fuochi dell'Invenzione assieme a Prodezza del Ferropicco permettono di avere un gran quantitativo di terre disponibili per lanciare qualunque carta a costo 0 al fine di innescare Purforos con la sua abilità per giocare Drakuseth, Terrore del Monte Velus e Illharg nel più breve tempo possibile al fine di fare un ingente quantitativo di danno anche in doppio attacco. Grazie a queste combinazioni attualmente "Purforos Devotion" è in grado di vincere una partita in un round ribaltando una situazione di dominio prolungata dell'avversario. Anche "Nylea Devotion" sembra essere un mazzo in grado di fare la differenza sebbene non ai livelli di Purforos.

Multiplayer.it

8.0

Lettori (22)

8.0

Il tuo voto

La nostra recensione di Theros Oltre la Morte ci ha permesso di scoprire un'espansione davvero molto ispirata che riporta i giocatori in un mondo ricco di mitologia, di concetti affascinanti e di creature misteriose. Le meccaniche e le keyword lanciate con questa espansione offrono diversi spunti in grado di dare freschezza al meta e proporre nuove soluzioni interessanti come l'attuale dominio della meccanica di Devozione. Il ritorno delle carte Aura e Saga poi, offrono possibilità anche per i più estrosi giocatori di Magic: The Gathering Arena. Nelle prossime settimane continueremo l'analisi dei mazzi e delle carte con dei focus sui mazzi migliori all'interno del meta, nel frattempo però ci ributtiamo nell'Arena perché Purforos ci ha richiamati al dovere.

PRO

  • Carte artisticaemnte ispirate
  • Meccaniche soddisfacenti

CONTRO

  • Trovare un modo per rivisitare le ricompense della Maestria potrebbe essere un'ottima variabile