Scatena la Luce, la recensione 0

Ultimo tie-in dedicato a Steven Universe, disponibile solo su Apple Arcade, Scatena la Luce è un RPG cartoonesco di stampo tradizionale: la nostra recensione

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   15/01/2020

La recensione di Scatena la Luce: l'ultimo tie-in dedicato alla serie animata di Steven Universe riprende i personaggi creati da Rebecca Sugar, coinvolgendoli in una nuova avventura all'interno di diversi mondi pieni di nemici da affrontare.

La formula è quella tipica degli RPG con combattimenti a turni e un sistema di scontri praticamente casuali: il party si sposta da una schermata all'altra, senza però sapere se ci saranno degli avversari e finendo eventualmente vittima di agguati improvvisi; il tutto esplorando scenari peculiari, cercando chiavi, risolvendo enigmi basati sulla riflessione di fasci di luce e arrivando allo scontro con ben cinque boss.

Non è necessario conoscere il cartone animato e i suoi protagonisti per apprezzare il titolo sviluppato da Grumpyface Studios, anche se ciò può senz'altro aiutare a comprendere i dialoghi (interpretati dalle voci originali in inglese e sottotitolati in italiano) che fanno da collante alle varie sequenze: non una cosa da poco, considerando quanto siano peculiari alcune delle idee alla base dello show.

È possibile giocare utilizzando il touch screen oppure un controller Bluetooth, perfettamente supportato, anche se nel caso degli enigmi i comandi fanno un po' i capricci e bisogna procedere a tentoni per azzeccare le interazioni con gli oggetti.

Gameplay e struttura

Come accennato, Scatena la Luce è un RPG di stampo classico, con un sistema di combattimento a turni che presenta già dalle prime battute un grado di sfida non banale. Il party a nostra disposizione è composto da quattro personaggi su sei totali; fra cui ovviamente Steven, che tuttavia agisce per lo più come unità di supporto per i propri compagni.

Il team può attaccare i nemici sulla base dei punti stella, selezionando il bersaglio e provando a premere il tasto di azione con timing perfetto, quando indicato, per infliggere danni extra. Allo stesso modo, una pressione precisa può limitare la perdita di energia vitale quando si viene colpiti.

Ci sono mosse standard, attacchi ad area e la possibilità di gestire la posizione di modo da tenere al sicuro determinate unità esponendo altre, nell'ambito di scontri dotati di un certo spessore strategico. Ad ogni vittoria segue naturalmente la distribuzione di punti esperienza per l'eventuale level up, che porta con sé lo sblocco di nuove abilità.

La fase esplorativa viene gestita in maniera molto semplice, con un focus sulla raccolta di oggetti e sulla scoperta di segreti che tuttavia si pongono come una pratica obbligata: laddove un livello non sia stato completato al 100%, non si potrà procedere al successivo scenario sulla mappa.

Questo approccio, unitamente al meccanismo reiterato della raccolta delle chiavi e ai combattimenti semi-casuali crea purtroppo un certo grado di ripetitività, accostando Scatena la Luce a produzioni appartenenti ormai al passato per il filone degli RPG.

Nonostante ciò, il fascino dell'esperienza resta forte, in particolare per chi ne conosce i personaggi e il lore, coinvolgendoci in una campagna discretamente lunga e impegnativa, naturalmente priva di paywall o microtransazioni come da norma per tutti i giochi disponibili sulla piattaforma Apple Arcade.

La realizzazione tecnica è in linea con lo stile del cartone animato, e fa uso di svariate soluzioni visivamente molto gradevoli, che conferiscono al titolo una sensazione di grande cura anche per i dettagli.

Il design dei tanti nemici che avremo modo di affrontare, ma soprattutto dei protagonisti e del loro repertorio di mosse in continua espansione, è molto ben fatto. L'azione viene inoltre accompagnata da una colonna sonora che, pur senza brillare, riesce nell'arduo compito di non venire a noia dopo le prime ore.

Versione testata
iPad
Digital Delivery
App Store
Prezzo
Gratis
Multiplayer.it

8.0

Lettori (1)

7.6

Il tuo voto

Scatena la Luce è un RPG tradizionale basato sulla serie Steven Universe, caratterizzato dunque da personaggi molto particolari che si trovano a esplorare mondi fantastici, pieni di segreti da scoprire ma anche e soprattutto nemici da affrontare. Il sistema di combattimento a turni messo a punto dagli sviluppatori si discosta poco da quanto visto in svariate produzioni similari, ma vanta una certa solidità e un grado di sfida non banale, che costringe fin dalle prime battute a valutare bene le mosse e la difesa per evitare di incorrere nel game over. La formula finisce per forza di cose col diventare ripetitiva, ma la passione per il genere e l'eventuale familiarità con lo show possono senz'altro mantenere vivo l'interesse.

PRO

  • Sistema di combattimento solido
  • Personaggi molto particolari
  • Colorato e fumettoso

CONTRO

  • Inevitabilmente ripetitivo
  • Qualche inghippo con il controller
  • Talvolta frustrante