Warriors Orochi 4 Ultimate, la recensione 60

A quasi un anno e mezzo dall'uscita di Warriors Orochi 4, Koei Tecmo lancia l'immancabile edizione Ultimate del suo celebre Musou: ecco la nostra recensione

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   16/02/2020

Indice

Per affrontare la recensione di Warriors Orochi 4: Ultimate abbiamo dovuto fare un passo indietro, tornando a immergerci nelle atmosfere frenetiche e chiassose dell'ultimo Musou prodotto da Koei Tecmo, pubblicato alla fine del 2018. La nuova edizione, immancabile, introduce contenuti inediti, missioni extra e nuovi personaggi per arricchire ulteriormente un roster già imponente, che conta oltre 170 combattenti provenienti dai vari Dynasty Warriors, Samurai Warriors, Warriors Orochi e non solo.

Fanno infatti il proprio ritorno figure come Ryu Hayabusa, protagonista della serie Ninja Gaiden nonché presenza fissa nel picchiaduro Dead or Alive; Giovanna d'Arco, comparsa diversi anni fa in Bladestorm: La Guerra dei 100 Anni; Achille, protagonista dello spin-off Warriors: Legends of Troy; e poi ancora Gaia, Ade, Yang Jian e Perseo, quest'ultimo al centro di una campagna aggiuntiva che si innesta fra i capitoli originali di Warriors Orochi 4, aggiungendo anche missioni secondarie e un nuovo finale.

Le novità

Se avete già giocato con l'episodio base, Warriors Orochi 4 Ultimate vi premierà con un bel pacchetto di risorse, molto utili per potenziare ulteriormente i personaggi che siete soliti utilizzare nel party e affrontare in tal modo con più tranquillità le nuove sfide di questa edizione.

Come detto, i contenuti principali ruotano attorno alla campagna originale, aggiungendo nuovi capitoli interessanti ma non imprescindibili, tuttavia piacevoli per chi nutre ancora una grande passione per i Musou. Questo nonostante la ben nota refrattarietà di queste produzioni a rinnovarsi tanto sul piano strutturale quanto su quello del gameplay, anche se c'è da dire che il tentativo di trasformare tutto in un open world con Dynasty Warriors 9 non è andato minimamente a buon fine.

Parliamo insomma di extra superflui se sentite ormai di avere "già dato", anche considerando un prezzo per il solo upgrade non proprio a buon mercato: ben 39,99 euro su PlayStation Store, laddove il pacchetto completo viene venduto alla cifra anch'essa esagerata, tutto sommato, di 69,99 euro.

Per fortuna i contenuti inediti non si limitano ai nuovi personaggi e alle missioni aggiuntive, ma vedono anche la presenza di sfide inedite nel Challenge Mode, qualche meccanica modificata e un'interessante modalità denominata Infinity Mode, in cui dovremo superare dodici torri create da Zeus per aggiudicarci il suo trono sulla cima dell'Olimpo dove, come noto, c'è una magica città.

L'esperienza è parecchio caotica, ci sono timer da rispettare per il completamento dei vari "piani", una grande quantità di loot da raccogliere ma anche e soprattutto un sistema di progressione indipendente, parallelo rispetto alla campagna, che ci obbligherà dunque a sbloccare di nuovo i vari protagonisti.

Trofei PlayStation 4

I cinquantatré Trofei di Warriors Orochi 4 Ultimate possono essere ottenuti completando i vari capitoli della campagna, sconfiggendo quantità enormi di nemici standard e ufficiali, potenziando le armi e perfezionando il legame con esse, nonché eseguendo azioni particolari, come ad esempio portare a termine una missione senza subire alcun danno.

Gameplay, struttura e realizzazione tecnica

Essendo Warriors Orochi 4 Ultimate una semplice edizione estesa, l'esperienza di base del titolo targato Omega Force rimane quasi del tutto invariata, presentandosi con la formula classica dei Musou: si arriva all'interno di una mappa assediata dai nemici e di volta in volta vengono evidenziati dei punti di interesse che bisogna raggiungere per liberare la zona dagli avversari, in particolare i comandanti.

Il grado di ripetitività dell'azione è molto alto, anche se è stato fatto il possibile per arginarlo: si può passare in qualsiasi momento da un personaggio all'altro (limitatamente al trio selezionato, però), c'è un sistema di potenziamento per armi e combattenti fra un incarico e l'altro, e infine il repertorio di combo e mosse speciali appare piuttosto ricco, il che permette quantomeno di cambiare la tipologia d'attacco utilizzata per sbaragliare i nemici. Certo, al livello di difficoltà intermedio è tutto così banale che alla fine completare le missioni non si rivela che una mera questione di tempo.

Dal punto di vista tecnico non sono stati apportati miglioramenti rispetto all'edizione originale: su PS4 Pro il gioco gira generalmente bene, utilizzando un frame rate sbloccato che tuttavia è spesso soggetto a incertezze. La quantità di nemici sullo schermo è comunque enorme, parliamo di centinaia di modelli poligonali che si muovono in contemporanea, e il tradizionale effetto pop-up che era solito affliggere la serie risulta sostanzialmente ridotto.

Certo, non si tratta di un gioco visivamente splendido: gli scenari sono scialbi e vuoti, talvolta scuri e "sporchi", e fanno da semplice sfondo all'azione. Il commento sonoro è adeguato, con alcune musiche decisamente valide, ma i dialoghi in giapponese sono un po' troppo fitti nel mezzo del gameplay e risulta impossibile seguirli: l'ennesimo inconveniente di una trama dal grande potenziale che però si perde in un'eccessiva e inutile verbosità.

Versione testata
PlayStation 4
Digital Delivery
Steam, PlayStation Store, Xbox Store, Nintendo eShop
Prezzo
69,99 €
Multiplayer.it

7.0

Lettori (6)

8.6

Il tuo voto

Warriors Orochi 4 Ultimate è la tradizionale edizione definitiva dell'ultimo Musou prodotto da Koei Tecmo, dunque un prodotto che difficilmente si rivolge a chi già possiede il gioco base (l'upgrade costa decisamente troppo) bensì piuttosto a chi aspettava esattamente questa versione per procedere all'acquisto. Le aggiunte non sono moltissime, ma vanno a collocarsi nell'ottica di una struttura di per sé parecchio ricca, grazie all'enorme roster e alle tante missioni di una campagna lunga ma inevitabilmente ripetitiva. Sarà interessante capire come si muoverà il franchise con l'avvento della next-gen: speriamo che gli autori trovino finalmente un modo per rinnovarlo.

PRO

  • Un bel Musou per chi ama il genere
  • Davvero tanti contenuti
  • Interessanti le nuove modalità

CONTRO

  • Gameplay ripetitivo e banale
  • Prezzo eccessivo, specie per l'upgrade
  • Tecnicamente modesto