RocksmithDiario di bordo... musicale 

S'è concluso il nostro lungo viaggio con Rocksmith e vi proponiamo la raccolta di tutta la nostra esperienza in video

Tutte le volte che i videogiochi si spingono in direzioni che non t'aspetti, cerchiamo d'esserci e d'esserci nel modo giusto. Così è andata con Rocksmith che riesce a creare un ottimo connubio tra un videogame e un metodo per imparare a suonare un basso o una chitarra. Diario di bordo... musicale Non può sostituire un insegnante in carne e ossa e non può rimpiazzare un metodo più canonico, anche solo perché sarebbe bene avere a che fare con uno spartito prima o dopo, ma come supporto, come stimolo per affrontare tecniche più avanzate e per capire cosa si può fare con una chitarra e un basso è davvero sorprendente. Ci siamo molto divertiti in questo viaggio e, dopo aver pubblicato la recensione, ci sembrava giusto fare un riassunto di tutti i video che hanno segnato il nostro percorso, che avete seguito con entusiasmo, facendoci molto divertire

Si parte

L'approccio con Rocksmith, scanzonato, proprio come si dovrebbe fare con uno strumento e con la voglia di suonare. Ancora non sapevamo della localizzazione in italiano, che è arrivata puntuale, e del supporto completo per il basso. Qui ci trovate i primi passi nella carriera della band, subito dopo aver aperto la confezione e dopo aver installato cavi e attaccato la Epiphone contenuta nel bundle che potete trovare nei negozi, non avendo una chitarra a disposizione. L'approccio col soundcheck e la prova del sistema di accordatura sono gli highlights.

Queens of Stone Age

Dopo il timido approccio, siamo andati avanti sbloccando un po' di concerti, abbiamo dato finalmente notizie certe sulla data d'uscita, sulla localizzazione e il supporto per il basso. Bei ricordi per l'esordio con i powerchords e una versione "infuocata" di Go with the flow dei Queens of Stone Age. Ci trovate anche la spiegazione sul funzionamento più estesa del livello di difficoltà e di come funziona!

Pompa i bassi

Il tour di Multiplayer è continuato a Colonia, durante la Gamescom. Qui abbiamo finalmente provato il basso e la versione per PC. Entusiasmo palpabile e un video quasi live! La carriera e qualsiasi modalità supportano anche questo strumento e ci sono tutorial relativi alle tecniche per il quattro corde. Quello che ancora non sapevamo è che ci sono trofei ulteriori anche in questa modalità.

La Superdiretta

Il gran finale in video, la Superdiretta. Qui vi abbiamo fatto vedere un paio di minigiochi, canzoni a livello ancora più alto e, soprattutto, abbiamo provato a suonare usando una chitarra acustica preamplificata, piuttosto che l'elettrica fornita di base. Come potete vedere, i risultati son gli stessi e anche il divertimento palpabile che c'era in studio. Abbiamo cercato di rispondere a quante più domande possibile e abbiamo finito questa esperienza diversa dal solito, ma ricca di soddisfazione, soprattutto grazie a voi!

TI POTREBBE INTERESSARE