EditorialiI migliori arcade stick per i picchiaduro 

Quando il gioco si fa duro, occorre un controller adeguato!

Oggi è finalmente il giorno dell'arrivo di Street Fighter V, l'ultima incarnazione del picchiaduro Capcom premiata nella recensione del nostro Vincenzo Lettera. Una svolta radicale verso meccaniche in grado di raccogliere il consenso dei giocatori professionisti come di quelli casual. In questo articolo abbiamo però pensato alla prima categoria, e al desiderio incipiente di dotarsi di una serie di periferiche adeguate alla situazione. Stiamo parlando degli arcade stick, i sempreverdi controller che replicano l'esperienza da sala giochi e la sensazione inebriante di maneggiare un vero cabinato. Materiale pensato soprattutto per i nostalgici, vero, ma non dobbiamo dimenticare che questo tipo di periferiche si adatta molto bene al genere dei picchiaduro, permettendo una maggiore precisione rispetto al controller tradizionale. Anche in quest'ultima categoria - che abbiamo trattato in un box apposito - esistono però soluzioni specifiche in grado di riscuotere un discreto successo, proponendo il tipico layout a sei tasti frontali, fondamentale proprio per titoli come Street Fighter V.

Per chi vuole vivere i picchiaduro veramente al massimo, gli arcade stick sono fondamentali

QanBa Thunder Serie N1Q (prezzo: 74,99 dollari)

Uno dei migliori entry level per chi desidera un arcade fight stick con un ottimo rapporto qualità prezzo, il QanBa Thunder Serie N1Q presenta piena compatibilità con PlayStation 3 e PC, ma anche PlayStation Vita, PlayStation TV e piattaforme Android. Il dispositivo si fa notare subito per un design molto particolare, con uno chassis trasparente che lascia intravedere le parti interne. Il cavo con presa USB di quasi due metri permette di posizionare con comodità il controller, che presenta il classico layout a sei tasti frontali e joystick con impugnatura a sfera. La parte superiore riporta i vari tasti adibiti alle opzioni ausiliarie, compreso l'immancabile turbo. Nonostante il costo relativamente contenuto, il QanBa Thunder Serie N1Q non è assolutamente da sottovalutare e rappresenta un valido investimento per chi si affaccia per la prima volta nel mondo degli arcade stick. Tenetelo in seria considerazione. I migliori arcade stick per i picchiaduro

X-Arcade Tankstick (prezzo: 199,99 dollari)

Inutile girarci intorno: gli arcade stick vengono acquistati per vivere la sensazione del vero cabinato, una regola dalla quale non sfugge certo il picchiaduro e la sua natura incline al gioco competitivo. X-Gaming ha deciso di non scendere a compromessi con il suo X-Arcade Tankstick, molto di più di un semplice controller da casa, ma una vera replica di un banco joystick da sala giochi, con doppia levetta (quindi per due giocatori), 18 tasti frontali e una costruzione di alta qualità. Riempire di mazzate il vostro migliore amico, potendolo deridere mentre state al suo fianco, sarà quindi un sogno divenuto realtà. Ricordiamo inoltre che l'X-Arcade possiede anche due pulsanti laterali stile flipper e una trackball centrale che assolve alla funzione di mouse, mentre tutti i tasti sono completamente programmabili. La periferica si collega al PC attraverso una presa USB, non necessita di driver dedicati e presenta dimensioni sorprendentemente ridotte. L'X-Arcade Tankstick si rivela particolarmente adatto anche per rivivere le emozioni dei classici cabinati degli anni '80. I migliori arcade stick per i picchiaduro

Mad Catz Street Fighter V Arcade Fighting TE2+ (prezzo: 229,99 dollari)

Pensato appositamente per la nuova iterazione del picchiaduro Capcom (è in vendita a partire proprio da oggi), l'Arcade Fighting TE2+ di Mad Catz è una periferica in grado di accontentare i giocatori più esigenti. La costruzione di alta qualità è un layout Vewlix a otto pulsanti e vanta componentistica Sanwa Denshi, che si occupa della realizzazione dei cabinati arcade, una garanzia di qualità. Ma siamo appena all'inizio: la base in metallo garantisce una grande stabilità, il case è facilmente modificabile, con accesso alle parti interni e possibilità di cambiare l'artwork esterno. Ovviamente ottimale per i picchiaduro, quindi non limitato a Ryu e soci, ma anche Mortal Kombat, Dead or Alive e molto altro. Il dispositivo presenta anche un pratico touch pad completamente compatibile con PlayStation 4. L'Arcade Fighting TE2+ dovrebbe essere compatibile anche su PC, anche se non c'è al momento un'ufficializzazione da parte di Mad Catz. Le prime testimonianze con la beta di Street Fighter V PC non sono state positive. Improbabile che la situazione cambi con la release finale del gioco, ma Capcom dovrebbe comunque rilasciare una patch per rendere la periferica compatibile. I migliori arcade stick per i picchiaduro

HORI Real Arcade Pro 4 Premium VLX (prezzo: 299,99 dollari)

Il fight stick per il giocatore che non deve chiedere mai: il Real Arcade Pro 4 Premium VLX è il massimo che si possa desiderare, o quasi, come dimostra un prezzo quasi in grado di raggiungere quello di una console. Il controller gode, come altri prodotti HORI, della licenza ufficiale Sony, risultando quindi ottimale per piattaforme PlayStation 4 e PlayStation 3. Le caratteristiche sono quelle tipiche dei prodotti premium: layout Vewlix a otto tasti frontali realizzato con la collaborazione di Taito Corporation - un nome che parla da solo - joystick con impugnatura sferica Hayabusa e pulsanti Kuro che rendono lo chassis decisamente elegante. L'esperienza si avvicina molto a quella garantita da un coin-op da sala giochi. Il cabinet può essere aperto con estrema facilità, in modo da accedere facilmente ai componenti, la qualità costruttiva è elevata e i comandi sono in grado di garantire input fulminei, cruciali in un picchiaduro. La carrellata di feature continua con una serie infinita di switch, posizionati nella parte superiore della periferica, che permettono la completa programmazione dei tasti. Il tocco di classe finale è rappresentato dal vano interno per riporre i cavi. I migliori arcade stick per i picchiaduro

HORI Fighting Commander 4 (prezzo: 44 dollari)

I migliori arcade stick per i picchiaduro Forte della licenza ufficiale PlayStation e un prezzo molto aggressivo, HORI ha probabilmente sigillato a doppia mandata la vittoria sui controller tradizionali a sei tasti con il suo Fighting Commander 4 per piattaforme PlayStation. Rispetto al DualShock, il controller cablato HORI presenta il classico layout a sei bottoni frontali, fondamentale per adottare la tipica mappatura da picchiaduro, e una croce direzionale liberamente regolabile. Comunque non vengono abbandonati i quattro tasti dorsali (intercambiabili), aumentando quindi il numero di pulsanti rispetto al controller standard. Non manca la funzionalità turbo, completamente programmabile, mentre la sua ampiezza garantisce un'ottima ergonomia. Rispetto al DualShock 4 si perdono però le funzioni touch pad e non è possibile collegare un set cuffie, così come il sensore di movimento. Da notare il curioso design asimmetrico dell'impugnatura, più larga e stretta nella parte destra per favorire l'utilizzo dei tasti frontali.