Un mese sulla Virtual Console - Marzo 2016  13

Fox atterra su Virtual Console!

Aspettando l'uscita di Star Fox Zero, attesa per venerdì prossimo (il 22 aprile), Nintendo ha inserito online l'episodio per Nintendo64, forse il più amato di tutta la saga (se la gioca col primo per SNES). Un ottimo antipasto per prepararvi al ritorno di Fox McCloud, utile anche a capire - in caso non le aveste mai sperimentate - se le sue avventure fanno per voi: è vero che i controlli di Star Fox Zero sono atipici e la grafica è stata adeguata agli standard attuali, ma l'impostazione basilare rimane la stessa. Oltre alla volpe kyotense, questo mese sono stati aggiunti al catalogo tanti episodi bidimensionali di Super Mario, nella loro edizione per Game Boy Advance: da segnalare Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3, che nonostante il titolo logorroico, almeno in questa versione per Virtual Console, è davvero degno di attenzione. Questo perché contiene tutti i livelli bonus (più di trenta) inizialmente previsti per e-Reader, una periferica mai uscita in Europa, quindi sostanzialmente inediti nel vecchio continente. Come avrete notato insieme a Miitomo è partito il nuovo servizio MyNintendo: ancora non c'è alcuna ripercussione sulla Virtual Console, fatta eccezione per qualche sconto, ma noi vi consigliamo comunque di iscrivervi collegando l'account Nintendo attuale e lo storico degli acquisti su Wii U w Nintendo 3DS. In futuro è molto probabile possa tornarvi utile.

Quasi in concomitanza col nuovo episodio per Wii U, ecco su Virtual Console il classico per Nintendo 64

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 6,99 Euro
Uscito nel 2001
Sviluppato da EAD pubblicato da Nintendo

Super Mario Advance (GBA)

Insieme a F-Zero: Maximum Velocity, Super Mario Advance ha accompagnato l'uscita del Game Boy Advance: sarebbe stato il primo di una lunga serie di remake per il portatile Nintendo. L'opera contiene due titoli, entrambi nella loro versione rivisitata per SNES, e cioè Super Mario Bros. 2 (USA) e Mario Bros.

Il piatto forte è naturalmente costituito dal primo dei due, un'opera atipica, stramba ma estremamente valida, il cui turbolento sviluppo non abbiamo tempo di ricostruire adesso: come il recente Super Mario 3D World ha quattro personaggi - tutti con caratteristiche diverse - e, cosa ancora più rara, non consente di uccidere i nemici saltandoci sopra (bisogna raccogliere e lanciare oggetti, tra cui le rinomate rape). Il punto é: conviene acquistare questa versione per Game Boy Advance o quella originale, sempre a patto di essere interessati al prodotto? A nostro avviso recuperare l'edizione per NES non solo rappresenta un'esperienza più pura, ma anche migliore: le proporzioni da portatile non aiutano, e le migliorie grafiche d'annata, più che arricchire il gioco, sembrano renderlo più anonimo.
Voto: 7/10

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 6,99 Euro
Uscito nel 2002
Sviluppato da EAD pubblicato da Nintendo

Super Mario World: Super Mario Advance 2 (GBA)

Uscito a un solo anno dal predecessore, Super Mario Advance 2 è il remake di Super Mario World. O, per meglio dire, l'adattamento per portatile del classico per Super Nintendo.

A differenza del primo Super Mario Advance infatti questa versione rappresenta in tutto e per tutto una riduzione: la grafica è meno dettagliata di quella originale, idem per gli effetti sonori, e ovviamente vige la solita questione delle proporzioni tra personaggio e ambiente, ben diverse tra edizione portatile e casalinga. I contenuti sono sostanzialmente gli stessi - con l'aggiunta anche qui di Mario Bros. - con qualche differenza. Innanzitutto in Super Mario Advance 2 Luigi non è diverso da Mario solo nell'aspetto, ma anche nelle caratteristiche: meno equilibrato, più lento e dal salto più alto. Inoltre sono state inserite delle ulteriori monete da raccogliere lungo gli stage, forse l'introduzione più interessante. Le novità non bastano a lasciar preferire questa versione all'originale, tuttavia aveste già giocato Super Mario World allo sfinimento e voleste riprovarlo con lievi modifiche, be', potreste farci un pensierino.
Voto: 8/10

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 6,99 Euro
Uscito nel 2003
Sviluppato da EAD pubblicato da Nintendo

Super Mario Advance 4: Super Mario Bros. 3 (GBA)

Questo titolo, nonostante appartenga alla stessa serie, è molto diverso dai precedenti remake trattati; e non solo per la qualità astronomica del gioco originale. Si tratta, almeno nella forma assunta qui su Virtual Console, di un'operazione molto simile a quella che originò la riedizione di Super Mario 64 su Nintendo DS.

Tralasciando la solita presenza di Mario Bros., la base del gioco è quella costituita dalla versione SNES di Super Mario Bros. 3: nonostante ai tempi potesse sembrare più avanzata dell'originale, adesso - nonostante i cromatismi maggiormente variegati - perde il confronto nettamente, risultando meno caratteristica di quella iniziale, che poteva vantare scelte stilistiche più coraggiose (vedi la schermata buia a fine stage). A questo aggiungete le solite costrizioni del Game Boy Advance, quindi uno scenario meno vasto e un'inquadratura più vicina. Se non lo avete ancora giocato quindi vi consigliamo di recuperare Super Mario Bros. 3 per NES; tuttavia, foste tra i tanti che lo hanno amato, grazie a questa versione avete l'occasione (per la prima volta in Europa) di gustarne i contenti aggiuntivi. E sì, perché su Virtual Console sono stati inglobati tutti i (circa) trenta livelli bonus inizialmente acquistabili via e-Reader, una periferica fallimentare mai giunta in Europa. Non aumentano la qualità dell'opera, ma sicuramente rendono più vasta l'esperienza - insomma, come già detto in modo simile a Super Mario 64 x 4.
Voto: 8,5/10

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 9,99 Euro
Uscito nel 2005
Sviluppato da Intelligent Systems pubblicato da Nintendo

Advance Wars: Dual Strike (NDS)

La saga di cui stiamo per parlare è molto vecchia, essendo nata addirittura su NES; tuttavia in Occidente ha raggiunto la (relativa) celebrità solo in tempi recenti, con gli episodi portatili per Game Boy Advance e Nintendo DS. Questi ultimi purtroppo sono anche rimasti gli ultimi capitoli canonici, visto che, probabilmente per via dei costi di produzione sempre più elevati, Intelligent Systems di recente si è dedicata solo all'altro strategico di casa, ovvero Fire Emblem.

Advance Wars: Dual Strike nelle fondamenta è uguale ai predecessori: si controlla un'armata, tentando di portare a termine le 28 missioni presenti, facendo attenzione sia a sconfiggere i nemici sia a conquistare basi utili ai rifornimenti. L'azione è piuttosto varia, una stessa battaglia si può vincere in molti modi diversi - una caratteristica che descritta così pare scontata, ma che negli strategici come questo non lo è affatto. I personaggi al solito sono caratterizzati alla grande, soprattutto a livello visivo. La vera novità di questo episodio risiede nell'utilizzo del doppio schermo, che - inizio a parte - consente di mostrare due battaglie in contemporanea, con la possibilità di spostare truppe e risorse dall'una all'altra. Un'idea interessante e capace di renderlo un capitolo degno di nota, ma che su Wii U complica enormemente l'emulazione, tanto che la migliore modalità di visualizzazione è quella senza televisore. Insomma, se avete un Nintendo 3DS è meglio recuperarlo lì.
Voto: 7/10

Il gioco
Piattaforma: Nintendo Wii U
Costo: 9,99 Euro
Uscito nel 1997
Sviluppato da EAD pubblicato da Nintendo

Star Fox 64 / Lylat Wars (N64)

Come antipasto a Star Fox Zero Nintendo ha giustamente pensato di proporre su Virtual Console l'episodio per Nintendo 64, con la possibilità di scaricarlo a prezzo ridotto per un breve periodo di tempo (del quale vi consigliamo di approfittare). Si tratta del secondo capitolo della serie, pubblicato a qualche anno di distanza dal capostipite su SNES: gli Star Fox, e il prossimo non farà eccezione, più che seguiti sono diversi arrangiamenti dello stesso gioco, con le ovvie differenze tecnologiche dettate dal tempo (e dai controller).

Come l'originale quindi anche questo è uno shooter a scorrimento, in cui la longevità è data più dalla ricerca dell'high score - e dei tanti sentieri alternativi - che dal completamento stesso dell'avventura. Le dinamiche di gioco sono frenetiche e coinvolgenti, di alta qualità, ma - a differenza di altri titoli Nintendo - di fatto non trascendono il genere di appartenenza: detto in parole povere, se non amate gli shooter, difficilmente apprezzerete Star Fox (vale anche il discorso opposto, naturalmente). Ad accompagnare le veloci scorribande in astronave ci sono i bizzarri dialoghi dei personaggi, dei testi doppiati in modo esilarante. Questo gioco accompagnò il lancio del Rumble Pack, e naturalmente su Wii U la funzione è stata riproposta. Vi consigliamo di riconfigurare i controlli, visto che l'originale sfruttava i quattro tasti C che qui, nell'impostazione standard, sono associati all'analogico destro. Si tratta della versione americana del titolo, un motivo in più per meditarne l'acquisto - sicuramente lo troverete più veloce e frenetico di quanto ricordiate.
Voto: 8/10