Pac-Man 256La rivisitazione di un grande classico 

Abbiamo avuto modo di provare la conversione PC dell'endless game di Hispter Whale, che ha già riscosso un grande successo sul mercato mobile

Lo scorso anno sono stati celebrati i 35 anni di Pac-Man, un marchio che non ha certo bisogno di presentazioni, divenuto nel tempo un'icona di riferimento anche per chi il mondo dei videogiochi l'ha sempre vissuto in modo un po' più marginale. La rivisitazione di un grande classico Per l'occasione Namco Bandai aveva deciso di sfruttare di nuovo questo brand, lanciando sul mercato mobile un titolo diverso dalle precedenti incarnazioni della serie. Pac-Man 256 è stato sviluppato dai ragazzi australiani di Hipster Whale, già conosciuti nel panorama iOS e Android per aver realizzato l'endless game freemium Crossy Road. Il gioco seguiva le medesime orme del predecessore, proponendosi con uno stile frenetico, basato sulla necessità di proseguire la partita il più a lungo possibile. Al fine di rendere l'operazione sensata, il team di sviluppo aveva deciso di sfruttare il famoso bug presente nel livello 256 di Pac-Man, che provocava la comparsa di simboli del tutto casuali sullo schermo e rendeva impossibile il proseguimento della partita. L'ottimo successo raccolto da Pac-Man 256 su smartphone e tablet ha convinto Namco a proporre anche una conversione per PC, PlayStation 4 e Xbox One, che abbiamo avuto modo di testare in anteprima. Vediamo di inquadrare le analogie e le (poche) differenze che definiscono questa nuova versione rispetto alle precedenti.

Pac-Man 256 è pronto per presentarsi anche su PC, PlayStation 4 e Xbox One

Corri veloce!

Come accadeva per le controparti mobile, Pac-Man 256 non prevede il completamento di una moltitudine di singoli livelli sempre più complessi, ma al contrario sviluppa un'unica corsa contro il tempo, durante la quale non si deve far altro che fuggire dal bug 256, evitando i tradizionali nemici e raccogliendo la maggior quantità possibile di pillole per migliorare lo score al termine della partita. La rivisitazione di un grande classico Lo scrolling dall'alto in basso, ispirato alle dinamiche di Crossy Road, si adatta come si deve al contesto colorato e frenetico di Pac-Man, sebbene sia subito apparso evidente che la proposta originaria era specificamente pensata per essere fruita su mobile ed era quindi sostenuta da una longevità limitata e da un gameplay snello, efficace per sessioni di breve durata. Durante l'incessante corsa contro il tempo Pac-Man dovrà fronteggiare i suoi tradizionali nemici, come Inky, Blinky, Pinky e Clyde. La presenza di avversari dotati di più caratteristiche renderà necessario effettuare scelte rapide e richiederà di privilegiare il percorso più efficace rispetto alla meticolosa raccolta di tutti gli oggetti disponibili per i corridoi della mappa. Capiterà di dover schivare attacchi, di essere inseguiti ripetutamente o dover fronteggiare gruppi di nemici in costante movimento da un versante all'altro del livello. Diversamente da quanto avveniva nella controparte mobile, la presenza dei layout grafici non sarà più disponibile in separata sede ma diverrà parte integrante del gioco fin da subito. Si potranno quindi selezionare a piacere le caratteristiche grafiche della propria partita, scegliendo ad esempio tra il classico aspetto anni '80, quello proposto in Pac-Mania o ispirato a Crossy Road, spaziare con le varianti Garden, Go Karts, The Office, Shuffle, Robot Z e The Grid, per concludere infine con il predefinito Pac-Man 256 e la psichedelica versione tratta dalla Championship Edition DX.

Raffiche di power-up

Le versioni PC e console di Pac-Man 256 non saranno supportate dalla struttura freemium che invece caratterizza l'edizione mobile. Abbiamo già detto degli acquisti in-app previsti per i layout, ma in origine erano necessari anche dei crediti, considerati alla stregua di gettoni coin-op, per poter regolarmente accedere alla partita. Ognuno di essi veniva recuperato spendendo almeno dieci minuti all'interno del gioco, oppure poteva essere ottenuto attraverso l'impiego di denaro. La rivisitazione di un grande classico La rivisitazione di un grande classico La conversione per PC e console casalinghe proporrà un prezzo d'acquisto di soli 4.99 euro, già comprensivo di tutti i contenuti. La struttura dei power-up è rimasta immutata, di conseguenza i potenziamenti andranno raccolti durante la partita. Le alternative selezionabili saranno le stesse, suddivise tra ben ventuno variabili, che peraltro dovranno essere sbloccate giocando e potranno essere utilizzate contemporaneamente a gruppi di tre. La scelta dell'equipaggiamento dipenderà dal tipo di approccio che si intende mantenere durante la fuga e potrà essere orientato all'attacco oppure alla semplice elusione delle minacce. Con il raggio laser, il tornado o la modalità gigante si avrà modo di spazzare via con facilità i nemici, mentre ad esempio sfruttando la modalità stealth o quella freeze si riceveranno brevi vantaggi, utili a crearsi una via di fuga o ad assumere vantaggio sull'inesauribile avanzata del bug 256. Ognuna di queste risorse sarà sbloccata con la progressiva raccolta di pillole e potrà essere potenziata tramite l'incremento delle monete, disponibili nella mappa oppure accessibili con l'apertura di specifici forzieri premio. Questo tipo di risorse sarà guadagnato raccogliendo una determinata quantità di frutta o sfruttando a ripetizione alcune tecniche di attacco. Rispetto alla versione mobile verrà infine introdotta per la prima volta una modalità multiplayer in locale, che supporterà fino ad un massimo di quattro giocatori in contemporanea. A prima vista la struttura endless, già proposta in molte varianti sul mercato mobile, non sembrerebbe adattarsi così bene al panorama PC e alle console casalinghe, ed è proprio questo il principale punto interrogativo emerso dal nostro test. Al contempo bisogna considerare che il gioco, previsto per il prossimo 21 giugno, proporrà un gameplay molto immediato e sarà commercializzato ad un prezzo irrisorio, il che lo renderà tutto sommato accessibile ad ampie fette di pubblico, specialmente qualora si abbia intenzione di spendere alcune ore di divertimento spicciolo in compagnia degli amici.

Certezze

  • Ottima rivisitazione di un grande classico
  • Numerosi power-up da sfruttare
  • Molti layout grafici tra cui scegliere

Dubbi

  • Formula un po' povera sul lungo periodo
  • Ad eccezione del multiplayer locale non saranno presenti altri contenuti inediti

TI POTREBBE INTERESSARE