Forza Horizon 3Dall'altra parte del mondo 

Forza Horizon torna con un terzo capitolo ambientato stavolta in Australia

Dall'altra parte del mondo Che Forza Horizon 3 sarebbe arrivato, prima o poi, era piuttosto scontato. Vista la qualità e il successo del secondo capitolo della serie parallela del brand Forza, votata ad un approccio decisamente più arcade rispetto a Motorsport, si trattava infatti solo di scoprire quando ci sarebbe stato l'annuncio ufficiale. Il momento è arrivato durante la conferenza Microsoft dell'E3 2016, attraverso uno spettacolare filmato che ha fornito alcune indicazioni sulle caratteristiche destinate a contraddistinguere questo episodio. Poche ore dopo il termine dell'evento abbiamo avuto modo di provare una demo del gioco, così da comprendere il feeling generale e iniziare a farci un'idea su cosa ci dovremo aspettare al momento dell'uscita sul mercato, prevista per il prossimo 27 settembre.

Forza Horizon 3 sembra essere ancor più spettacolare, bello e divertente di prima

Spiagge e foreste

Forza Horizon 3 ha luogo stavolta in Australia, sede del nuovo festival Horizon capace di richiamare da tutto il mondo piloti più o meno abili a bordo di vetture di ogni tipo e potenza. La demo presente a Los Angeles era strutturata in maniera tale da condensare all'interno di un'unica sessione una manciata di gare in maniera tale di esprimere tutte le diverse anime del prodotto, o meglio le differenti sfumature di quello che è comunque un approccio fortemente arcade, ancora più esasperato rispetto al passato. Dall'altra parte del mondo La prima fase infatti ci ha visto a bordo di un'auto da strada, una supercar come la meravigliosa Lamborghini Centenario o la più "discreta", tra mille virgolette, BMW M4: sono stati sufficienti pochi secondi sull'asfalto imperfetto di una strada della periferia australiana per capire come il feeling del modello di guida sia rimasto praticamente invariato, con un interessante e azzeccato equilibrio tra elementi arcade mantenendo comunque uno spessore indiscutibile. Forza Horizon 3 è infatti un gioco che è facile da padroneggiare per chiunque abbia confidenza col genere, ma che offre comunque un'esperienza talmente piacevole e gratificante da mantenere vivo l'interesse per molto tempo. La fasi successive hanno però mostrato quello che è forse la componente più interessante dell'intero franchise, ovvero la possibilità di sfruttare la libertà offerta dal gioco per "inventarsi" nuove piste fuori dai percorsi tracciati. Tutto questo perché in Forza Horizon 3 sostanzialmente non esistono barriere o limiti nel tracciato, motivo per cui tagliare la strada non è vietato ma addirittura incoraggiato. Ancora di più, l'enorme territorio australiano e le sue caratteristiche peculiari permettono, con la vettura adatta, di affrontare gare off-road dallo stile decisamente poco convenzionale. Nella demo, a bordo di una buggy, abbiamo dapprima percorso una parte di gara sul lungomare, correndo a tavoletta su una spiaggia incontaminata mentre le onde si infrangevano sulla battigia, e in seguito in mezzo ad una foresta sfruttando salti e trampolini e cercando di tagliare il traguardo prima di un avversario, il quale poco correttamente veniva trasportato da un elicottero. Dall'altra parte del mondo Una miscela di situazioni estreme che, vuoi anche per il setting affine, ci hanno ricordato molto da vicino Motorstorm di Evolution Studios, facendo sembrare quasi che sia giunto per il famoso target render di Sony del 2005 il momento di diventare realtà. Chiusa la parentesi, Forza Horizon 3 offrirà alcune novità alla formula introducendo salti, zone drift e altre soluzioni intriganti che non vediamo l'ora affrontare durante le gare. Ovviamente la formula rimane quella di un open world in cui ogni zona è liberamente esplorabile, che che il giocatore ha la facoltà di attraversare alla ricerca di nuove sfide. Anche il catalogo delle auto disponibili, capace di contare oltre 350, dà la percezione del livello produttivo del prodotto di Playground Games. Nuova è anche la possibilità di affrontare la modalità carriera in cooperativa a 4 giocatori, che però non abbiamo potuto ancora provare con mano. Dal punto di vista grafico, Forza Horizon 3 ci è sembrato poter migliorare i già straordinari risultati del secondo episodio, che ancora oggi è uno dei prodotti in grado di mostrare con maggiore efficacia le capacità della console Microsoft. Nella demo abbiamo ravvisato alcuni fenomeni di pop-in di elementi anche piuttosto vicini e qualche leggero e sporadico calo nel frame rate altrimenti stabile sui 30 frame al secondo, ma si tratta probabilmente di elementi destinati ad essere corretti in tempo per il debutto nei negozi. Merita infine di essere ricordato come Forza Horizon 3 faccia parte del programma Play Anywhere di Microsoft, consentendo così un unico acquisto di poter ottenere il gioco sia su PC che su Xbox One. Pur con il poco tempo avuto a disposizione per provare Forza Horizon 3 quindi, siamo piuttosto convinti che il team abbia ben chiaro le proprie aspirazioni e possa esprimerle in un prodotto di grande valore. Non resta quindi che attendere l'uscita del gioco, per confermare tutte le ottime impressioni raccolte in questa sede.

Certezze

  • Modello di guida sempre piacevolissimo
  • Tecnicamente ottimo
  • Ancora più estremo che in passato

Dubbi

  • Qualche piccola sbavatura grafica
  • Le novità rimangono ancora tutte da valutare