MouseCooler Master Masterkeys Lite L 

In un'unica confezione un bundle di qualità alla portata di tutte le tasche

Spesse volte, nell'assemblare un computer, i dispositivi di input sono quelli a cui viene riservato il budget residuale, mentre la maggior parte delle risorse è destinata alla componentistica interna, in particolar modo a scheda video e scheda madre. Un'analisi più corretta suggerisce invece di valutare sin da subito anche l'accoppiata tastiera e mouse, anche se la varietà dell'offerta rischia di far virare verso le soluzioni più economiche raccattate dai cestoni delle offerte nei centri commerciali. Cooler Master, storico ed importante player nel mercato dei case e dei sistemi di raffreddamento, propone una soluzione dal prezzo abbordabile senza rinunciare alla qualità che contraddistingue la propria line-up: si tratta della combo destinata ai giocatori e battezzata Masterkeys Lite L che comprende una tastiera e un mouse. La confezione in cui viene proposta è esteticamente gradevole, ma basilare: come extra, al suo interno, si trova solo un flyer con le istruzioni per il set-up (ovviamente parliamo di connessioni USB 2).

Una combinazione di qualità impreziosita da una scenografica retroilluminazione RGB

La tastiera

Dal punto di vista estetico la tastiera utilizza la stessa scocca della sorella maggiore PRO: il design è pulito e rivolto soprattutto al contenimento delle dimensioni. La cornice è di pochi millimetri e anche l'area attorno alle frecce direzionali e al tastierino numerico è stata ridotta ai minimi termini per mantenere la lunghezza entro i 439 mm. Cooler Master Masterkeys Lite L La periferica è dotata di una retroilluminazione RGB a 16 milioni di colori, ed è possibile scegliere l'effetto desiderato agendo direttamente dal device, anziché operare con un tool software: un'opzione apprezzabile, visto che molto spesso queste suite possono creare dei conflitti col sistema operativo. Il layout è suddiviso in sei zone e ci sono otto effetti di illuminazione tra cui scegliere che la rendono molto scenografica. La Masterkeys Lite L è dotata, come la Devastator, di tasti MEM-canici: si tratta in buona sostanza di una tastiera a membrana, in cui una particolare lavorazione dei pulsanti cerca di restituire il feedback tattile di un dispositivo meccanico. Per quanto la pellicola di gomma con cui sono ricoperti e che li protegge dalla polvere e da eventuali gocce di liquidi sia gradevole sotto i polpastrelli, dopo un utilizzo intensivo dobbiamo ammettere che non riesce a non far rimpiangere il comfort e la precisione dei "veri" Cherry MX, il che non la rende particolarmente indicata per chi intende dedicarsi a dattiloscrittura "pesante". In ambito gaming, grazie anche ad un sistema anti-ghosting a 26 tasti, si lascia controllare agevolmente e senza impuntamenti, pur essendo priva di quei sistemi avanzati di macro con cui sono equipaggiate le sorelle maggiori. Ciononostante si concede una sottosezione dedicata al lettore multimediale e la possibilità di rimuovere i copritasti sostituendoli con altri compatibili con lo standard Cherry.

Il mouse

Cooler Master Masterkeys Lite L Il mouse venduto in abbinata è di dimensioni contenute ed è contraddistinto da un peso piuma: meno di un etto. Dal punto di vista estetico non si perde in fronzoli, e diversamente non potrebbe considerando soprattutto il prezzo a cui viene proposto. Il processore che ne regola la precisione è un AVAGO 3050, che si spinge ad un'accuratezza massima di 3500 DPI passando per quattro profili precaricati in fabbrica. È costruito interamente in plastica, con la wheel ricoperta in gomma e quattro piedini in teflon per agevolarne lo scorrimento, ed è adatto sia ai destrorsi che ai mancini, purché non siano dotati di mani esageratamente grandi. Anche questo dispositivo è retroilluminato in due zone: quella della rotellina e nella parte posteriore; dispone di sei tasti. Come accade con la tastiera anche qui si possono cambiare gli effetti di illuminazione "on fly" attraverso un'intuitiva combinazione degli interruttori. Il grado di soddisfazione durante le sessioni a StarCraft e Battlefield 1 è stato davvero buono, l'ergonomia del dispositivo non ha affaticato il polso e si è dimostrato sempre molto preciso, anche aumentando al massimo il livello dei DPI.

La soluzione di Cooler Master si inserisce in pole position nella lista degli acquisti di Natale: ad un prezzo imbattibile (è possibile trovarla a meno di 60€) ci si porta a casa una combinazione valida, perfetta sia per chi sta assemblando un nuovo sistema sia per chi vuole fare un aggiornamento della scrivania senza spendere un occhio della testa. Il livello qualitativo è elevato, con il plus della retroilluminazione oggi molto in voga e solitamente appannaggio di dispositivi ben più costosi. Assolutamente consigliata.

Luca Olivato

Pro

  • Prezzo imbattibile
  • Retroilluminazione
  • Qualità costruttiva

Contro

  • Il mouse è un po' leggero
  • Il feedback non raggiunge quello delle tastiere meccaniche