I nostri eroi preferiti di Dragon Ball FighterZ  21

Al TGS abbiamo appreso alcuni nuovi dettagli e decretato i migliori team per ciascun membro della redazione

PROVATO di Umberto Moioli   —  8 settimane fa
SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Di Dragon Ball FighterZ stiamo parlando parecchio negli ultimi tempi e le ragioni sono presto dette: il picchiaduro in uscita all'inizio del prossimo anno è forse la miglior rappresentazione dei combattimenti del popolarissimo manga e anime, riuscendo così ad esaltare i suoi fan, ma anche un prodotto curato e profondo, pensato per essere accessibile da tutti ma dotato di quella profondità, che dovrebbe garantirgli una vita lunga e magari una scena competitiva ben sviluppata. Al TGS 2017 abbiamo giocato una demo che non presentava enormi novità rispetto al passato, ma abbiamo potuto anche fare quattro chiacchiere con un membro di Arc System Works, carpendo una manciata di interessanti dettagli sul processo di sviluppo. La modalità Storia, già annunciata ma della quale non si è visto nulla di concreto, sarà scritta ad hoc e avrà una struttura più articolata rispetto alla solita alternanza di battaglie e scene di intermezzo.

Noi ci auguriamo di qualcosa che cambi a seconda del personaggio scelto e magari dia spazio per un po' di bivi e differenze a seconda di come ci si comporta. Inoltre come annunciato in precedenza, protagonista della Storia sarà anche il personaggio inedito Android #21, disegnato in collaborazione con Toriyama stesso e che siamo davvero curiosi di provare. Parlando dei combattenti, è interessante apprendere come Arc System Works non tenga unicamente conto della popolarità dei personaggi, ma cerchi innanzitutto eroi che diano qualcosa di più al gameplay: Yamcha ad esempio è difficile che possa essere inserito in qualsiasi Top 10 dei più popolari, ma il fatto che non utilizzi il Ki per gli attacchi, almeno non in misura paragonabile agli altri, ha reso possibile la realizzazione di un personaggio che punta moltissimo sui colpi ravvicinati, veloce e letale. La varietà di sistemi di combattimento è propedeutica ad una formula di gioco 3 contro 3 che ovviamente prevede la presenza di counter. Come dicevamo, ci sono scelte raffinate e notevoli possibilità che Dragon Ball FighterZ diventi qualcosa in più che un semplice prodotto su licenza. E poi graficamente non si può davvero che elogiare un lavoro straordinario, in cui spiccano personaggi realizzati e animati molto bene, capaci di riportare alla mente l'anime in tutte le sue più spettacolari scene di combattimento. È vero, a voler essere pignoli, che i fondali sembrano essere un po' meno definiti, però si tratta di dettagli e mentre si gioca non si può che restare a bocca aperta per l'incredibile lavoro eseguito dai grafici, una vera lettera d'amore per la serie che difficilmente tutti, anche chi di norma non ama i picchiaduro, non potranno che amare. Noi ci siamo divertiti a fare alcune partite e ciascuno di noi ha scelto un proprio terzetto "di fiducia"!

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

I team della redazione

I Super Sayan - Antonio Fucito
Goku, Vegeta e Gohan sono tre personaggi tra i più amati e parte integrante della "nobiltà" Sayan. Questo potrebbe bastare per la scelta di questo dream team. In aggiunta bisogna segnalare come tra le Super si nascondano mosse assolutamente iconiche, come le rispettive Kamehameha di Goku e Gohan e il Big Bang Attack di Vegeta e tra le Special un buon numero di soluzioni ravvicinate per non farsi mai trovare impreparati.

Gli umani - Vincenzo Lettera
Krillin, Yamaha e Tian Shinhan (facciamo finta che sia completamente umano) all'apparenza sono dei comprimari, in realtà questo team (ancora ipotetico, visto che gli ultimi due ancora non li abbiamo provati) potrebbe riservare parecchie sorprese. Yamcha come detto sopra avrà uno stile di gioco non basato sul Ki molto particolare, che dovrebbe renderlo più complesso ma potenzialmente appagante da scegliere. Krillin e Tian Shinhan hanno invece diversi colpi popolari che, anche grazie al necessario bilanciamento del videogioco, non li dovrebbero far sfigurare contro più quotati avversari.

I super cattivi - Umberto Moioli
Freezer, Cell e Majinbu sono un team eccezionale, un mix eccellente di combattenti capaci di lottare tanto dalla lunga che dalla media distanza. I primi due in particolare sono perfetti per tenere lontani gli avversari mentre il terzo ha potentissimi colpi ravvicinati. Anche le differenti dimensioni dei tre danno un certo numero di soluzioni a livello offensivo e difensivo.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Dragon Ball FighterZ ci piace sempre di più ogni volta che lo proviamo. Sembra essere un gioco dotato di parecchia profondità ed è certamente uno dei più spettacolari picchiaduro in circolazione. Per i fan di Dragon Ball un vero sogno che diventa realtà. Se da qui all'uscita la mole di contenuti dovesse confermarsi importante, ci troveremmo al cospetto di un titolo davvero difficile da non consigliare. Ci resta la curiosità di vedere la campagna single player e poter soppesare tutte le opzioni, ma se nulla dovesse cambiare potete già iniziare a scaldare gli arcade stick, perché ci sarà di che divertirsi!

CERTEZZE

  • Una vera manna per gli amanti di Dragon Ball
  • Divertente e ben studiato
  • Graficamente ottimo, incredibilmente vicino (forse migliore) dell'anime...

DUBBI

  • ...solo, certi fondali sono meno dettagliati di altri
  • Immediatezza e profondità sono un complesso equilibrio da trovare