Assembla che ti Passa #118  23

Facendosi largo tra nuovi standard PCIe e nuove CPU Intel, la GeForce GTX 1070 Ti è senza dubbio la protagonista assoluta della settimana

RUBRICA di Mattia Armani —  2 settimane fa

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

C'è voluto parecchio tempo ma PCI-SIG, l'organizzazione che si cela dietro agli standard PCI Express, ha finalmente rilasciato le specifiche della versione 4.0 della celebre interfaccia che solitamente ospita la nostra scheda video. Le tempistiche si sono dilatate così tanto che tra soli due anni sarà pronta la versione 5.0, ma se non altro la situazione si è sbloccata aprendo finalmente la strada per una banda di 16GT/s, probabilmente disponibile a partire dalla prossima generazione di componenti hardware, almeno per quanto riguarda il mercato consumer. Quello professionale, infatti, ha già iniziato ad adottare la nuova tecnologia nella versione 0.9, con i controller basati sull'appena ufficializzata versione 1.0 destinati ad arrivare sul mercato entro fine 2017. Tra i vantaggi, oltre alla banda passante che arriva a 64GB/s, ce n'è uno piuttosto interessante che probabilmente eliminerà la necessità di connettori ausiliari per gran parte delle schede video. Lo slot PCIe 4.0, infatti, potrà emettere ben 300W di potenza, al momento necessari giusto per una Radeon Vega overcloccata e probabilmente sovrabbondanti per qualsivoglia GPU futura. Nel frattempo la vecchia generazione ha dato un colpo di tosse con la GeForce GTX 1070 Ti, già disponibile nella versione reference e in arrivo in diverse varianti custom, caratterizzate da sistemi di raffreddamento più efficaci, alcune delle quali sono già ordinabili mentre altre sono destinate a comparire sul mercato nei prossimi giorni. Una di queste, la MSI GeForce GTX 1070 Ti Titanium 8G, sfoggia un backplate di lusso, le stesse ventole dell'analogo modello basato sulla GPU GTX 1080 Ti e due connettori di alimentazione ausiliari da a 8 e 6 pin. Tutto il necessario, insomma, per dare battaglia alla Radeon Vega 56 anche con diversi giochi affini alle GPU AMD e quanto basta per avvicinarsi, in alcuni casi, alla Radeon Vega 64 e in un paio di occasioni anche alla GTX 1080 liscia. Per questo siamo curiosi di scoprire i prezzi di vendita effettivi delle versioni più economiche come la Armour e la Aero che, assieme alla Duke e alla Gaming, ci consentono di decidere tra tutte le classiche edizioni MSI. All'appello, inoltre, si è presentata anche la ASUS ROG Strix GTX 1070 Ti Gaming, disponibile in due diverse varianti entrambe caratterizzate dalle classiche tre ventole, dalla tecnologia MaxContact che migliora l'aderenza di GPU e sistema di raffreddamento, dalla superficie di dissipazione del 40% più ampia e, come contorno, dall'illuminazione personalizzabile Aura Sync RGB. La prima versione si accontenta di pochi MHz in più rispetto alla reference con un massimo di 1721MHz, mentre l'Advanced Edition tocca quota 1759MHz. ASUS inoltre, ha in serbo anche una versione Cerberus, con due varianti caratterizzate dagli stessi clock delle versioni Gaming, valorizzata dal fatto che ogni scheda, prima di essere immessa sul mercato, venga sottoposta a lunghi test che dovrebbero garantire un'affidabilità superiore.

Assembla che ti Passa #118
La GeForce GTX 1070 Ti in versione reference

In coda all'offerta ASUS, infine, c'è la variante Turbo con una sola ventola, design da reference e, senza dubbio, un prezzo inferiore a quello delle versioni di lusso nonostante l'utilizzo, come per le versioni superiori, del medesimo sistema di produzione automatizzato che, utilizzando componenti di alta qualità, punta a offrire maggiore efficienza, maggiore affidabilità e temperature inferiori. Pur colpiti dall'offerta ASUS, comunque, non ci aspettiamo di rimanere delusi da ZOTAC che riesce sempre a tirare fuori prodotti pregevoli a prezzi allettanti. Non ci aspettiamo però di risparmiare puntando all'edizione di punta, la GeForce GTX 1070 Ti AMP! Extreme, che scende in campo con tre ventole adornate da LED RGB, backplate e due connettori ausiliari da 8 pin che dovrebbero garantire margini di overclock decisamente ampi. Per risparmiare qualcosa, dunque, è meglio guardare alla GTX 1070 Ti AMP! Edition che si accontenta di due ventole e del logo illuminato ZOTAC sul fianco. Prevediamo inoltre l'arrivo di una versione mini che probabilmente risulterà sensibilmente più economica delle altre. Palit, invece, punta subito sul risparmio con una semplice GTX 1070 Ti Dual-Fan il cui nome riassume l'intera offerta. Ma c'è anche una versione JetStream, sempre raffreddata da due ventole ma caratterizzata da un PCB custom e dall'illuminazione RGB LED. La scelta, dunque, non manca ed è tutta diretta contro la Radeon RX Vega 56, punto di forza delle Radeon di nuova generazione. AMD, comunque, può già dirsi soddisfatta per avere costretto sia NVIDIA che Intel a reagire, cosa che le è valsa un buon recupero nel campo delle CPU e un impressionante incremento nelle entrate. Parliamo, per il terzo trimestre finanziario del 2017, di un aumento del 307% rispetto al medesimo periodo del 2016, con profitti per 110 milioni di dollari contro 27. Niente male, anche se il prezzo delle azioni ha già subito una battuta d'arresto, scivolando da circa 14 a 11 dollari. Il motivo, secondo gli analisti di Morgan Stanley, riguarda il possibile declino delle vendite delle console e della criptovaluta, entrambi campi in cui AMD è dominante. Secondo Morgan Stanley le azioni AMD arriveranno a 8 dollari, ma a nostro avviso una previsione del genere potrebbe essere prematura con la compagnia impegnata sulle CPU Ryzen 2, sulle GPU Navi e su parecchie nuove tecnologie. Il tutto nel mezzo di una serie di cambiamenti dei processi costruttivi che promettono di incrementare efficienza, transistor e potenzialità dei futuri chip. L'adozione, però, pare che sarà tutt'altro che uniforme. L'obiettivo comune dichiarato è quello di arrivare il prima possibile ai 7 nanometri, ma le CPU Ryzen 2 potrebbero accontentarsi dei 12 nanometri mentre pare che Intel sia in procinto di lanciare prodotti a 10 nanometri. Probabilmente parliamo dei primi chip Cannon Lake che in una qualche forma potrebbero arrivare prima di fine anno, nonostante il recente lancio della famiglia di processori Coffee Lake. Ma, per fortuna, dovremo aspettare il 2018 inoltrato prima che arrivino prodotti destinati a sostituire i nuovi processori Intel Core pensati per i desktop.

Assembla che ti Passa #118
La ASUS ROG Strix GTX 1070 Ti Gaming

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è necessariamente detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

Il Core i3-8100 batte il Ryzen 3 1300X nei videogiochi, ma lo scarto non è impressionante e il processore AMD ha dalla sua le prestazioni professionali e l'overclock. Tutto questo mentre il processore Intel ci costringe all'acquisto di una scheda madre Z370 che risulta sproporzionata per una configurazione budget.

Considerazioni di questo tipo, in passato, ci hanno portato a preferire il Ryzen 3 1200, economico ma capace di tallonare il fratello maggiore una volta spinte al massimo le frequenze. Ma questa volta puntiamo ad accontentare chi non ha intenzione di giocare con le frequenze. Ci azzardiamo, quindi, a combinare un Ryzen 3 1300X, che garantisce frequenze base più elevate del 1200, con una scheda madre A320.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 120.00
Ryzen 3 1300X 3.5-3.7GHz
SCHEDA MADRE € 55.00
Asrock A320M-DGS
SCHEDA VIDEO € 150.00
Zotac GeForce GTX 1050 Ti 4GB
RAM € 85.00
Kingston HyperX Predator 1x8GB DDR4 3000MHz CL15
ALIMENTATORE € 45.00
Thermaltake TR2 S PSU 450W 80+
HARD DISK € 45.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 40.00
BitFenix NOVA Mid Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
LG GH24NSD1
TOTALE: € 555.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di affrontare il gioco su PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Il Core i5-8400 non si trova ancora a meno di 200 euro, ma a questo prezzo inizia ad avere un senso grazie al netto incremento prestazionale rispetto all'analogo della serie precedente. Purtroppo ci troviamo costretti ad abbinarlo a una scheda Z370 e scegliamo necessariamente la più economica, visto che parliamo di un processore bloccato.

Le prime proiezioni negative sul futuro delle criptovalute, a quanto pare non luminoso, hanno dato una botta finale al prezzo della Radeon RX 580 che è di nuovo reperibile a circa 300 euro. Alcuni modelli continuano a costare sensibilmente più del dovuto, ma ci aspettiamo che risultino più abbordabili nelle prossime settimane.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 205.00
Intel Core i5-8400 2.8-4.0GHz
SCHEDA MADRE € 110.00
MSI Z370-A PRO
SCHEDA VIDEO € 305.00
XFX Radeon RX 580 8GB
RAM € 150.00
Corsair Vengeance LPX 2x8GB DDR4 3000MHz CL15
ALIMENTATORE € 85.00
EVGA SuperNOVA G3 550 80+ Gold
HARD DISK € 45.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 65.00
SilverStone Redline Series RL05 Mid Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
LG GH24NSD1
TOTALE: € 980.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni elevate, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

Tra scarsa disponibilità e richiesta elevata, il Core i7-8700K continua a costare una fortuna, cosa che ci porta a preferirgli il buon vecchio Ryzen 1800X, questa volta inserito in un case decisamente spazioso, da tenere inchiodato al massimo clock possibile per poterlo sfruttare davvero a pieno.

Un sistema del genere non si preoccupa del risparmio e pretende una scheda pensata per risoluzioni più elevate del 1080p, che tra l'altro riducono eventuali problemi della CPU con questo o quel gioco. Non possiamo quindi che puntare su una GeForce GTX 1080 Ti, puntando su una soluzione aggressiva per quanto riguarda aspetto e prestazioni.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 500.00
AMD Ryzen 7 1800X 3.6-4.0GHz / Corsair Hydro H100i
SCHEDA MADRE € 240.00
Asus Crosshair VI Hero
SCHEDA VIDEO € 870.00
AORUS GTX 1080 Ti Xtreme Edition 11G
RAM € 170.00
Corsair Vengeance LPX DDR4 3200MHz CL16 Red
ALIMENTATORE € 170.00
Corsair AX760 760W 80+ Platinum
HARD DISK € 250.00
Samsung 850 EVO 500GB M.2 / Western Digital Black 1TB
CASE € 140.00
Corsair Carbide 600C Full Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 00.00
-
TOTALE: € 2340.00