Lo zen e l'arte di rimbalzare morbidamente  15

Mostrato durante il Tokyo Game Show, LocoRoco: Midnight Carnival ci riporta sul pianeta dei blob salterini.

È mezzanotte nella terra dei LocoRoco, ma questo non significa che non ci si possa divertire! I simpatici blob colorati saltano fuori dai cespugli della loro rigogliosa foresta per una nuova dose di rotolamenti, balzi e manovre morbidose. Annunciato qualche tempo fa, LocoRoco: Midnight Carnival è stato mostrato nel corso del

Tokyo Game Show e le impressioni non possono che essere positive. Per chi non conoscesse la serie, si tratta di un platform decisamente originale, che basa le proprie meccaniche su di un'idea semplice ma efficace: il giocatore non controlla direttamente il personaggio (rappresentato, in questo caso, da un blob colorato), bensì fa ruotare lo scenario per far sì che si sposti da una zona all'altra. Il nostro LocoRoco ha la capacità di inglobare degli oggetti lungo il cammino e quindi di "gonfiarsi", ma in presenza di passaggi particolarmente stretti può in un attimo scindersi in tanti piccoli blob in grado poi di riunirsi all'occorrenza. Il sistema di controllo segue la medesima filosofia, e infatti si basa sui soli tasti dorsali della PSP: quello sinistro fa ruotare lo scenario in senso antiorario, quello destro lo fa ruotare in senso orario.

Non ti fidar di un carnevale a mezzanotte

Midnight Carnival, ed è questa la grossa novità, sarà disponibile esclusivamente via digital delivery dal PlayStation Network per PSPgo. Necessitando dei soli tasti dorsali, oltretutto, si potrà giocarlo sulla nuova versione della console portatile Sony senza neanche doverla "aprire": una bella comodità. Il gioco non si pone come un nuovo episodio della serie, bensì come un semplice add-on che però offre la

bellezza di sedici stage inediti, caratterizzati da una difficoltà media più alta di quella a cui i fan di LocoRoco sono abituati. Per fare un esempio, in alcuni stage dovremo affrontare dei salti complessi che richiedono precisione e tempismo... solo che sbagliarli e precipitare si tradurrà in un impietoso game over, visto che non saremo in grado di tornare nel punto di partenza. Un'ottima sfida per i più esperti, insomma, che potranno godere di qualche novità anche per quanto concerne il gameplay. Stiamo parlando dei "boing", salti fuori dal comune che possono essere effettuati agendo su uno dei tasti dorsali mentre si tiene premuto l'altro. Il nostro blob morbidoso si vedrà proiettato in alto a grandissima velocità, con tanto di scia colorata a sottolineare l'impeto della manovra, e potremo concatenare questi salti fra loro per stabilire nuovi record nonché per superare le fasi più complesse dei livelli.

Impressioni preliminari

LocoRoco: Midnight Carnival, vista anche la sua natura di add-on, non apporta particolari modifiche a quanto già visto in precedenza. Lo stile grafico è sempre lo stesso, arricchito però ogni volta da elementi e soluzioni nuove, e il modo di rappresentare visivamente i

blob e il loro pianeta non appare cambiato rispetto a LocoRoco 2. Sicuramente l'introduzione dei "boing" si tradurrà in sequenze molto veloci e spettacolari, generalmente inedite per la serie, e siamo curiosi di vedere come questo elemento riuscirà a intrecciarsi con il gameplay già efficace e collaudato a cui siamo abituati. La decisione di pubblicare il gioco solo su PSN è un chiaro invito ad acquistare la nuova PSPgo, che grazie anche all'annuncio sulla gratuità di Gran Turismo PSP non è mai stata così appetibile. Se verrà proposto a un prezzo interessante, in definitiva, Midnight Carnival potrebbe davvero costituire quell'extra in grado di spingere le vendite della rinnovata console Sony: la qualità del prodotto si vede già da adesso e finora la serie non ha deluso.

CERTEZZE

  • Buon numero di stage
  • Qualche novità nel gameplay
  • Divertente come al solito

DUBBI

  • La scommessa del solo digital delivery