Tonight special event!  0

EA Sports lancia Live Broadcast e punta al mondo delle arene virtuali.

Ospiti nei meandri dei titanici studios di EA Vancouver abbiamo assistito alla presentazione di una feature online che Electronic Arts ha studiato per rendere unico MMA. Il primo simulatore di arti marziali miste targato EA Sports di cui vi abbiamo parlato lo scorso mese.

Live Broadcast

L'idea degli sviluppatori è quella di creare una vera e propria arena virtuale. Un sistema di incontri non sempre disponibile ma legato a eventi pianificati dal team di MMA. Un giocatore ha quindi la possibilità di partecipare a serate pubbliche che saranno pubblicizzate in pompa magna.

Tonight special event!

Una possibilità non certo facile visto che sarà necessario disputare un gran numero di match rapidi per guadagnare notorietà. Un dettaglio, quest'ultimo, che ci fornisce l'unica informazione disponibile sulla modalità multiplayer standard di MMA. Si tratta degli spettatori che potranno scaricare e osservare gli scontri e quindi promuovere i giocatori che ritengono migliori lanciandoli sulla strada della notorietà. La componente tattica sarà rilevante poichè i giocatori conosceranno la data degli scontri con largo anticipo e, potendo scaricare le riprese dei combattimenti degli avversari, potranno studiare lo stile di gioco e i punti di forza del nemico. Una pratica tutt'altro che inutile vista la varietà degli avversari, le vaste possibilità di differenziare lo stile di combattimento e la possibilità di plasmare il proprio avatar attraverso la modalità carriera.

Botte si, parolacce no

Gli eventi organizzati avranno a disposizione migliaia di slot per gli spettatori che, si spera, risponderanno positivamente all'arena virtuale made in Electronic Arts. Ma questa modalità non si fermerà alla pubblicità sul sito, al numero di spettatori o alle graduatorie online.

Tonight special event!

La natura agonistica infatti sarà spinta al massimo grazie alla presenza di commentatori professionisti che osserveranno e commenteranno ogni fase dello scontro. Inoltre per i vincitori sono previsti premi reali, un elemento in grado di incrementare ulteriormente l'appetibilità e l'ufficialità degli eventi online. L'unica mancanza sembra riguardare la chat tra i combattenti che non potrà essere udita dagli spettatori visto che sarà possibile parlare in via diretta solo utilizzando le chat di gruppo del Live. O per lo meno questo è quanto ci è stato detto su domanda diretta e ne capiamo il motivo vista l'impossibilità di censurare eventuali eccessi verbali. Nonostante ciò resta la possibilità di comunicare le proprie bellicose intenzioni ad avversari e tifosi grazie a video di presentazione che i giocatori potranno abbinare al proprio profilo e che verranno lanciati prima di uno scontro.

Conclusioni

Dal punto di vista dello spettacolo il Live Broacast è implementato con un marcato taglio televisivo. La grafica ci mostra il programma della serata e le statistiche dei combattenti, scandendo il tempo mancante prima del prossimo scontro. I filmati di presentazione dei contendenti aggiungono ironia e pathos prima del match vero e proprio e il commento funziona, anche se al posto dei commentatori professionisti ci siamo dovuti accontentare degli amatoriali ma simpatici sviluppatori di MMA. Resta da vedere il netcode del titolo che speriamo vivamente sia in grado di sostenere un impianto tanto ambizioso.

CERTEZZE

  • Valore aggiunto per MMA
  • Una nuova dimensione per l'agonismo virtuale

DUBBI

  • Agonismo e lag potranno mai andare d'accordo?
  • C'è il forte rischio che un videogioco non riesca a "bucare" lo schermo.