Applicazioni iPhoneLe migliori applicazioni per... la produttività 

Pur non potendo sostituire in toto un notebook, iPhone e iPad offrono numerosi strumenti per la produttività personale, alcuni dei quali davvero sorprendenti. Ecco la nostra selezione.

Scrivere testi più o meno lunghi, utilizzare fogli di calcolo o realizzare presentazioni di qualità professionale: sono tutte operazioni che siamo abituati a fare utilizzando un PC o un Mac. Benché sia fuori discussione la completezza e la versatilità, in ambito portatile, di un notebook o persino del più modesto dei netbook rispetto a un iPad o soprattutto a un iPhone, da tempo sono disponibili su App Store applicazioni in grado di fornirci una serie di strumenti preziosi per la produttività personale. Software per la videoscrittura, quindi, ma anche fogli di calcolo, notepad evoluti, programmi per la gestione dei file o per la creazione di presentazioni.

Produttore: Evernote
Prezzo: gratuito
Link App Store

Evernote

Disponibile sia per iPhone e iPod Touch che per iPad, Evernote è un software tanto intuitivo e semplice da utilizzare quanto versatile e potente. Si tratta di una sorta di "notepad universale", che ci consente di creare degli appunti costituiti da testo, immagini e suoni, e di sincronizzarli rapidamente (sia via 3G che via Wi-Fi) con il nostro account su evernote.com. Tale account è quindi accessibile tramite PC o Mac, e vi ritroveremo tutti i documenti che abbiamo creato per utilizzarli come preferiamo. Durante il primo avvio, l'applicazione ci chiede di creare un account o di effettuare l'accesso se siamo già registrati, ma niente paura: l'operazione richiede solo pochi secondi e non necessita di conferme. Le migliori applicazioni per... la produttività Il menu principale di Evernote è costituito da quattro voci che ritroviamo nella parte bassa dello schermo: "nuova nota", "note", "preferiti" e "sincronizza". La voce "nuova nota" viene accompagnata da un menu con quattro icone: "testo" per creare una nota testuale, "snapshot" per scattare al volo una fotografia e salvarla fra le note, "rullino" per recuperare un'immagine già memorizzata sul dispositivo, "voce" per prendere un appunto audio. Le migliori applicazioni per... la produttività È possibile combinare le varie cose, ad esempio creare una nota composta da un'immagine con allegata una didascalia testuale, ma da questo punto di vista la versione per iPad ci offre una maggiore libertà d'azione, con le note che possono essere costituite da un numero consistente di elementi diversi. Dalla voce "note" è possibile consultare i documenti che abbiamo creato, ordinati per data oppure per posizione geografica: una delle cose più simpatiche di Evernote, infatti, è l'uso del dispositivo GPS per "geotaggare" tutti gli appunti creati. La voce "preferiti" racchiude le note che utilizziamo più spesso e che dunque vogliamo poter richiamare rapidamente, mentre infine la voce "sincronizza" serve per sincronizzare le nostre note con l'account sul sito. L'applicazione è gratuita così come l'accesso all'interfaccia web, ma volendo è possibile sottoscrivere un abbonamento di tipo Premium (dal costo di 5 dollari al mese o 45 l'anno) per poter godere di una maggiore capacità di upload (di default il limite è fissato a 40 MB al mese) e del supporto di file di altri formati. Evernote, infine, supporta pienamente il multitasking dell'iOS 4.0, dunque ritroveremo l'applicazione nelle condizioni in cui era quando l'abbiamo "chiusa" la volta precedente.

Produttore: Google Mobile
Prezzo: gratuito
Link App Store

Google Mobile App

Sono numerose le applicazioni gratuite che Google mette a disposizione dei suoi utenti registrati, e Google Mobile App si presenta come un comodo "collegamento" per potervi accedere rapidamente dall'iPhone. Le migliori applicazioni per... la produttività La schermata di avvio del software ci presenta un'interfaccia per la ricerca web potenziata rispetto al piccolo campo presente di default nel browser Safari: al di là delle numerose personalizzazioni, è possibile inserire i termini da cercare sia tramite tastiera virtuale sia, in modo straordinariamente rapido ed efficiente, pronunciando le parole dopo aver avvicinato il dispositivo all'orecchio. Le migliori applicazioni per... la produttività In tale frangente il riconoscimento vocale parte in automatico, confermando la propria attivazione con il classico "bip", e ci lascia poi alla consultazione dei risultati. Oltre alle funzioni di ricerca, Google Mobile App riserva un'intera pagina alle applicazioni e ci permette di raggiungerle tramite Safari in modo molto veloce, effettuando l'accesso solo la prima volta. Avremo così sempre a portata di mano la nostra casella di posta elettronica su Gmail, le interessanti funzioni di Calendar, l'archivio di GoogleDocs, le news, gli strumenti per la traduzione, Google Maps, Google Earth e altro ancora. Ognuna delle applicazioni gode di una versione "ridotta" per iPhone, dunque il funzionamento è garantito e lo spettro delle possibilità a nostra disposizione risulta estremamente vasto.

Produttore: Apple
Prezzo: 7,99 euro
Link App Store

Pages

Se possedete un iPad e desiderate utilizzarlo per scrivere documenti più o meno elaborati, questa applicazione made in Apple è senz'altro lo strumento migliore a vostra disposizione. Pages si pone fin dal principio come qualcosa di più di un semplice editor di testo, grazie a una serie di funzioni evolute che ci permettono di gestire in modo rapido documenti anche di grandi dimensioni, visualizzare un'anteprima delle pagine semplicemente toccando la barra di scorrimento laterale e infine utilizzare un gran numero di modelli preimpostati di grande qualità. Le migliori applicazioni per... la produttività Una volta avviato, il programma ci chiede appunto se vogliamo creare un nuovo documento partendo da un template o da una pagina vuota, quindi ci mette a disposizione un'interfaccia molto semplice ed essenziale, che presenta i vari pulsanti per la formattazione del testo all'interno di una barra posta nella parte superiore dello schermo. È possibile utilizzare Pages sia in modalità portrait che landscape: in quest'ultimo caso la tastiera virtuale diventa più ampia e comoda, l'ideale se dobbiamo farne un uso prolungato. La facoltà di gestire i vari oggetti all'interno del documento semplicemente con un tocco delle dita rende l'esperienza d'uso davvero intuitiva, bastano infatti pochi secondi per avere un'idea di quello che è possibile fare con questo software, che in alcuni frangenti somiglia più a un programma professionale per l'impaginazione che non a una qualsiasi versione di Word. A questo proposito, l'applicazione ci permette di visualizzare, importare ed esportare senza problemi i documenti nei formati DOC e PDF.

Produttore: Apple
Prezzo: 7,99 euro
Link App Store

Keynote

Presentata come "l'app per presentazioni più potente che sia stata mai realizzata per dispositivi mobili", Keynote forma insieme a Pages e a Numbers il pacchetto iWork per iPad, un trittico di applicazioni irrinunciabile per chiunque abbia l'esigenza di utilizzare il tablet Apple anche in contesti che vadano al di là del mero intrattenimento. Le migliori applicazioni per... la produttività In questo caso specifico, il software ci permette di creare delle presentazioni partendo come al solito da una diapositiva vuota o da un modello preimpostato, quindi di riprodurle sullo schermo dell'iPad o su un monitor esterno (utilizzando un apposito adattatore). L'interfaccia d'uso è simile a quella di Pages, con la differenza che Keynote va utilizzato esclusivamente in modalità landscape e che offre possibilità decisamente più ampie dal punto di vista della gestione delle immagini. All'interno della diapositiva, infatti, possiamo inserire testi e immagini avvalendoci di un "magnete" che ci indica il centro della pagina (sia orizzontale che verticale), ridimensionare qualsiasi oggetto con un solo tocco e persino utilizzare la classica funzione "incolla dentro" per ottenere un involucro all'interno del quale visualizzare solo la sezione dell'immagine che ci interessa. Allo stesso modo, la riproduzione della diapositiva può essere personalizzata e arricchita con animazioni e simpatici effetti di transizione. La qualità del risultato finale è sorprendente.

Produttore: Apple
Prezzo: 7,99 euro
Link App Store

Numbers

Chiudiamo la rassegna delle applicazioni fondamentali per la produttività su iPad con Numbers, ovvero il foglio elettronico secondo Apple. L'applicazione deriva dall'omonimo programma per Mac, ridisegnato anche in questo caso per essere utilizzato al meglio con l'interfaccia touch. Le migliori applicazioni per... la produttività Con il dispositivo in verticale, basta toccare una qualsiasi casella del documento per potervi inserire numeri, testo o formule matematiche utilizzando la tastiera virtuale che prontamente compare nella metà inferiore dello schermo. L'aggiunta o l'eliminazione di righe e colonne si rivela un'operazione banale, basata esclusivamente sul trascinamento dei margini del foglio di calcolo, mentre rimane la struttura di fondo per la gestione degli oggetti che caratterizza l'intero pacchetto iWork: è possibile spostare a piacimento gli elementi sulla pagina o inserirne di nuovi, il tutto tramite pochi tocchi sul touch screen. La compatibilità con Microsoft Excel ci permette di visualizzare, importare ed esportare i documenti qualora si rivelasse necessario, mentre la solita dotazione di modelli preimpostati (ce ne sono sedici) garantisce un ottimo risultato anche agli utenti alle prime armi.

Produttore: DataViz
Prezzo: 7,99 euro
Link App Store

Documents to Go

Disponibile allo stesso prezzo sia nella versione iPad che nella versione iPhone (esiste anche l'edizione Premium, che per 11,99 euro aggiunge la compatibilità con i documenti Powerpoint e alcune feature extra), Documents to Go si rivolge fondamentalmente agli utenti PC, in quanto permette di visualizzare o di creare da zero testi e fogli di calcolo compatibili con il pacchetto Microsoft Office. Le migliori applicazioni per... la produttività Dalla schermata d'avvio è possibile scegliere il tipo di documento che vogliamo creare, ad esempio un file DOC, dopodiché si passa a un'interfaccia che vede nella parte bassa dello schermo l'immancabile tastiera virtuale, accompagnata stavolta da una barra scorrevole dove trovano posto tutte le varie opzioni per la formattazione del testo. L'interfaccia risulta quindi completa e ben organizzata, mentre le funzioni di sincronizzazione vengono affidate a un'applicazione gratuita per PC e Mac che è possibile scaricare dal sito web di DataViz. La versione per iPad è estremamente simile a quella per iPhone, con l'unica differenza data dalle dimensioni dello schermo, che consentono la visualizzazione di un maggior numero di icone. Certo, con la concorrenza di Pages Documents to Go si pone automaticamente come una "seconda scelta" per il tablet Apple, ma le numerose opzioni e la possibilità di fare tutto (documenti di testo, fogli di calcolo e nella versione Premium anche presentazioni) a un prezzo contenuto la rendono tutto sommato interessante.

Produttore: Savy Soda
Prezzo: 2,99 euro
Link App Store

Documenti 2

Presentandosi un po' come l'alternativa economica ai vari iWork e Documents to Go, Documenti 2 è anch'esso disponibile sia per iPhone che per iPad a un prezzo davvero interessante. Le migliori applicazioni per... la produttività Possiamo inoltre provare l'applicazione prima di acquistarla, scaricandone una versione gratuita che vanta quasi le stesse caratteristiche di quella a pagamento. Anche in questo caso non ci troviamo di fronte a un semplice editor di testo, bensì (similmente a Evernote e Documents to Go) a un pacchetto completo che ci permette di scrivere testi, creare fogli di calcolo e persino registrare appunti vocali. Le migliori applicazioni per... la produttività La presenza delle cartelle consente di archiviare e catalogare i nostri file come meglio crediamo, per poi eventualmente inviarli via e-mail, sincronizzarli con il nostro account Google o trasferirli su PC o Mac tramite il solito sistema via browser. Per le sue ridotte dimensioni, lo schermo di un iPhone non è chiaramente l'ideale per scrivere, eppure in modalità landscape si riesce a redarre testi anche di una certa lunghezza, mentre la gestione dei fogli di calcolo appare onestamente complessa e necessitava di un'interfaccia più permissiva. L'uso del multitouch per la selezione multipla delle celle, in particolare, risulta davvero scomodo. Il discorso cambia completamente per la versione iPad, che grazie alle maggiori dimensioni dello schermo non soffre di alcuna limitazione particolare. In entrambi i casi, ad ogni modo, il prodotto di Savy Soda si rivela veloce, semplice ed efficace: da provare.

Produttore: Quickoffice
Prezzo: 7,99 euro
Link App Store

Quickoffice Mobile Suite

Venduto inizialmente al prezzo di ben 18,99 euro, Quickoffice Mobile Suite si pone come la migliore alternativa a Documents to Go e ci permette di creare documenti di testo o fogli di calcolo in modo semplice e immediato, ma senza rinunciare a una serie di strumenti avanzati per la formattazione, la gestione e la condivisione dei file. Le migliori applicazioni per... la produttività La sezione dedicata al word processing si rivela fin da subito potente, elastica e completa. È possibile utilizzare la tastiera virtuale sia in modalità portrait che landscape, come al solito, mentre tenendo premuto un dito sul touch screen si ingrandisce la zona selezionata per apportare modifiche in modo più agevole e preciso. Gli strumenti per la formattazione trovano spazio in una barra posta nella parte inferiore dello schermo, e una volta premuta una delle icone appare il relativo menu con le varie opzioni. Se premiamo l'icona relativa al carattere, ad esempio, il menu ci permette di selezionare lo stile del testo (grassetto, corsivo o sottolineato), il tipo e la grandezza del carattere ed eventuali effetti speciali da applicarvi (sottolineatura, evidenziatore). Una volta salvato il file, possiamo copiarlo su PC o Mac utilizzando il semplice sistema Wi-Fi basato sull'indirizzo IP oppure sincronizzarlo tramite Dropbox, Box.net, Google Docs o MobileMe. La sezione dedicata ai fogli di calcolo risulta molto ben implementata, ad esempio la selezione di ogni cella porta con sé i quattro tipici "puntini" che consentono di trascinarne i bordi. A parte la mancanza delle presentazioni (ma la cosa verrà aggiunta in futuro tramite aggiornamento gratuito), insomma, il pacchetto si presenta davvero bene e chi ha l'esigenza di lavorare su documenti o fogli di calcolo da iPhone o iPod Touch dovrebbe tenerlo in debita considerazione.

Produttore: Filemaker
Prezzo: 3,99 euro
Link App Store

Bento

Versione portatile dell'omonimo software disponibile per Mac, Bento è disponibile allo stesso prezzo sia nella versione per iPhone e iPod Touch che nella versione per iPad. Le migliori applicazioni per... la produttività Si tratta di un database personale davvero potente e ricco di opzioni, che ci permette di utilizzare uno dei venticinque modelli preimpostati oppure di crearne di nostri per catalogare e organizzare praticamente qualsiasi cosa ci venga in mente. Possiamo dunque creare dei database per tenere traccia delle nostre spese, fare l'inventario di un negozio, gestire gli appuntamenti o persino fare il conto dei pasti giornalieri e delle calorie assunte. Bento si interfaccia istantaneamente con le applicazioni nativamente presenti su iPhone, lanciando ad esempio la lista dei contatti per selezionare un nome ma dandoci poi la possibilità di collegare tale nome a un appuntamento o a una nota. Al momento di creare un database da zero, è possibile scegliere fra quindici differenti tipi di dati (testo, numeri, caselle a scelta, indirizzi e-mail, numeri di telefono, ecc.) e combinarli a seconda delle nostre esigenze. La versione per iPad si differenzia principalmente per via dell'interfaccia, che sfrutta le maggiori dimensioni dello schermo per proporci il classico layout con i menu collocati sulla sinistra e il resto dello spazio a disposizione per i dati. In entrambi i casi, l'applicazione promette di mantenersi stabile e veloce anche dopo l'inserimento di un gran numero di database.

TI POTREBBE INTERESSARE