Nuovi lidi per i sims  24

Il terzo capitolo della serie Electronic Arts si appresta a sbarcare anche su console. Lo abbiamo visto per voi

Versione mostrata: Xbox 360

Ne avevamo già parlato nel corso della GamesCom del passato agosto, torniamo a farlo ora dopo averlo rivisto durante un evento tenutosi a Milano e dedicato all'etichetta EA Play di Electronic Arts:

The Sims 3 in versione console è un progetto interessante perché, a patto di una realizzazione di qualità, sarà il primo approdo della serie su console in una veste paragonabile, per complessità e profondità, a quella che nel corso degli anni ha venduto su PC oltre centro milioni di copie, divise tra tre capitoli principali e una quantità sterminata di espansioni. Il prossimo ottobre su PlayStation 3 e Xbox 360, qualche settimana dopo su Nintendo Wii, quindi, arriverà un gioco apparso oramai prossimo al completamente e dotato di una serie di soluzioni più che interessanti per rendersi appetibile anche a un pubblico abituato a giocare dal divano.

Uguale e diverso

Chiunque avesse mai anche solo osservato qualcuno giocare a The Sims, si sentirà immediatamente a suo agio ponendosi davanti a un televisore occupato da questa nuova trasposizione: per quanto visto, infatti, la struttura alla base della simulazione che nacque dalla mente di Will Wright non ha subito alcun tipo di modifica, chiedendo di prendere il controllo di un numero qualsiasi di sim così da governarne la vita a piacimento e sfruttare tutti gli strumenti, gestionali e di personalizzazione estetica, messi a disposizione per diventare i deus ex machina delle vicende cittadine.

Anche il sistema di controllo adottato sembra non cercare una rivoluzione rispetto a quanto sperimentabile con il mouse, visto che all'analogico destro verrà legato lo spostamento di un cursore in grado di evidenziare gli oggetti con cui si vuole interagire, mentre le effettive opzioni che lo riguardano potranno essere gestite attraverso i soliti menù radiali; una soluzione magari leggermente più macchinosa di quella originale ma comunque sufficientemente agile da permettere di giostrarsi tra le moltissime scelte che si viene chiamati a prendere. Se quindi per gli amanti del gameplay emergente o per tutti coloro volessero godersi l'esperienza com'è da sempre stata concepita, The Sims 3 in versione console offre lo stesso potenziale dell'incarnazione PC, per tutti gli altri, curiosi o coloro volessero qualcosa di più vicino a quanto giocato solitamente, ci sarà il Challange System di cui già parlammo nel corso della precedente anteprima, ovvero un insieme di obiettivi di differente portata che saranno disposti all'interno del mondo di gioco in modo da dare un senso di progressione all'utente, che potrà così essere guidato nei suoi primi passi e, una volta fatta esperienza, essere indirizzato verso la piena fruizione dei contenuti inseriti nel pacchetto. Ad ogni obiettivo portato a termine con successo verranno inoltre assegnati dei punti poi spendibili per l'acquisto di oggetti o nuove opzioni utili a personalizzare i propri sim.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Sempre parlando di punti, l'altra grossa novità sarà il Karma System che metterà un po' di pepe all'azione rendendo possibile una sorta di intervento divino - gestito attraverso l'uso di appositi crediti e quindi regolato in modo da non diventare un cheat - così ad esempio da rendere un'intera giornata di un personaggio una sequenza di eventi positivi oppure, al contrario, dando fuoco alla sua casa per poi divertirsi a vederne le reazioni;

tra maledizioni, stati di estrema gioia, cataclismi vari e anche l'improvviso aumento del quoziente intellettivo, quella che apparentemente potrebbe sembrare una piccola divagazione sul tema potrebbe invece dimostrarsi come uno degli elementi lucidamente più vari e divertenti del gioco.
Visivamente è ancora difficile dare un giudizio sul porting: in termini strettamente tecnici, guardando texture e modelli, questo The Sims 3 sembra molto vicino all'originale per PC ma d'altra parte non si tratta di certo di un prodotto ai vertici per l'effetto grafico di ultimissima generazione o la conta dei poligoni, richiedendo piuttosto in futuro, quando potremo provarlo a lungo in sede di recensione, di prestare attenzione ai caricamenti e all'eventuale perdita di fluidità del tempo, all'entrare in gioco di una serie sempre superiore di variabili come in ogni buon gestionale. Per il momento, comunque, quanto visto lascia ben sperare e se è vero che gli anni passati dall'uscita non possono essere del tutto giustificati dalle aggiunte, interessanti ma non sconvolgenti, bisogna dire che l'introduzione di un titolo del genere nel panorama console si porrà come un'ampliamento dell'offerta verso direzioni finora poco sperimentabili su quei lidi.

CERTEZZE

  • I contenuti di The Sims 3 sembrano esserci tutti
  • Poche aggiunte ma interessanti
  • Resta una serie unica all'interno del panorama videoludico

DUBBI

  • Le espansioni sono da sempre una forza di ogni capitolo: qui verranno in qualche modo implementate nel tempo?
  • Bisognerà valutare le prestazioni del gioco